Archivio forum

Gestione di fondani.it :: Chiusa discussione di via Rasella
AutoreMessaggio
trippatosta

Reg: 24 Set 2007
Msg inviati: 2635
Chiusa discussione di via Rasella
Inviato il: 25 Mar 2014, 22:56
Purtroppo si parlava di una cosa scomoda al pensiero corretto, e si parlava di un convegno fatto a Fondi. Si parlava di cose discusse a Fondi. Ma Fondani.it come al solito fa quello che caxxo vuole. È per questo che secondo me ha superato la misura, chiedo scusa al Dott Costa per essere stato il motivo della chiusura della discussione e abbandono definitivamente Fondani.it. Cucinatevi nel vostro brodo. Ne avete facoltà e diritto, come il mio di protestare. Chiedo scusa ai miei amici di Fondani.it.
gb2010
Reg: 3 Mar 2010
Msg inviati: 427
Re: Chiusa discussione di via Rasella
Inviato il: 26 Mar 2014, 11:09
trippatosta ha scritto:
Purtroppo si parlava di una cosa scomoda al pensiero corretto, e si parlava di un convegno fatto a Fondi. Si parlava di cose discusse a Fondi. Ma Fondani.it come al solito fa quello che caxxo vuole. È per questo che secondo me ha superato la misura, chiedo scusa al Dott Costa per essere stato il motivo della chiusura della discussione e abbandono definitivamente Fondani.it. Cucinatevi nel vostro brodo. Ne avete facoltà e diritto, come il mio di protestare. Chiedo scusa ai miei amici di Fondani.it.
La discussione è degenerata a causa dei soliti facinorosi nostalgici. Si può discutere di questi avvenimenti in maniera seria e tranquilla e ha fatto bene il moderatore (che tante volte  non condivido) a chiuderla.
Ping
Reg: 1 Mar 2014
Msg inviati: 22
Inviato il: 26 Mar 2014, 15:31
Quando l'argomento è scomodo allora arriva la censura, tra poco ci filtreranno anche internet come avviene in Cina dal regime comunista.
spartacus
Reg: 22 Set 2011
Msg inviati: 343
Inviato il: 26 Mar 2014, 16:40
Come avveniva nel regime fascista in Italia ed a fondi , dove Le camice nere purgavano con l'olio di ricino chi  avesse idee politiche diverse!   
eolica

Reg: 11 Mar 2012
Msg inviati: 1684
Inviato il: 26 Mar 2014, 17:47
Le regole del sito che, implicitamente, abbiamo tutti accettato prevedono di limitare la discussione solo a temi di pertinenza locale, discutendo (civilmente) di  temi “nazionali” solo per  i riflessi che hanno sulla nostra comunità.

Mi sembrava e mi sembra giusto che l’amico “qualitel” avesse dato notizia,allegandone il filmato Web, di un avvenimento ( presentazione  di un libro sul tema dell’eccidio delle Fosse Ardeatine) ma, a mio sommesso parere, chi vuole discutere di questi temi lo può, in una Repubblica democratica, come la nostra, che è uscita con una Lotta di Liberazione da un regime  (oggettivamente) dittatoriale, in altre sedi e con altri mezzi.

Condivido perciò la scelta del  Moderatore di cestinare la discussione,a cui non sono intervenuto, proprio per le considerazioni di cui innanzi, ma ora che è quasi diventata una conversazione privata, fuori dal “bailamme” della polemica, anche un po’ fuori dalle righe, voglio solo ricordare a tutti noi ( a quelli in buona ed a quelli in cattiva fede) che:

Qualsiasi ricostruzione (di parte) non annulla, né cambia l’efferatezza del massacro che era, ed è, una delle conseguenze della follia nazista, avallata, anche con le vergognose leggi razziali, dagli alleati fascisti.

A coloro che, richiamandosi ancora oggi a quelle idee, arricchite dalle assurdità negazioniste sull’olocausto,con le quali sono state imbrattate anche le mura della nostra città, consiglierei, se ne sono capaci,di provare un minimo di vergogna per quanto dicono e scrivono.

trippatosta

Reg: 24 Set 2007
Msg inviati: 2635
Inviato il: 27 Mar 2014, 9:02
eolica ha scritto:
Le regole del sito che, implicitamente, abbiamo tutti accettato prevedono di limitare la discussione solo a temi di pertinenza locale, discutendo (civilmente) di  temi “nazionali” solo per  i riflessi che hanno sulla nostra comunità.

Mi sembrava e mi sembra giusto che l’amico “qualitel” avesse dato notizia,allegandone il filmato Web, di un avvenimento ( presentazione  di un libro sul tema dell’eccidio delle Fosse Ardeatine) ma, a mio sommesso parere, chi vuole discutere di questi temi lo può, in una Repubblica democratica, come la nostra, che è uscita con una Lotta di Liberazione da un regime  (oggettivamente) dittatoriale, in altre sedi e con altri mezzi.

Condivido perciò la scelta del  Moderatore di cestinare la discussione,a cui non sono intervenuto, proprio per le considerazioni di cui innanzi, ma ora che è quasi diventata una conversazione privata, fuori dal “bailamme” della polemica, anche un po’ fuori dalle righe, voglio solo ricordare a tutti noi ( a quelli in buona ed a quelli in cattiva fede) che:

Qualsiasi ricostruzione (di parte) non annulla, né cambia l’efferatezza del massacro che era, ed è, una delle conseguenze della follia nazista, avallata, anche con le vergognose leggi razziali, dagli alleati fascisti.

A coloro che, richiamandosi ancora oggi a quelle idee, arricchite dalle assurdità negazioniste sull’olocausto,con le quali sono state imbrattate anche le mura della nostra città, consiglierei, se ne sono capaci,di provare un minimo di vergogna per quanto dicono e scrivono.



Intervengo per l'ultima volta su Fondani.it solo per rispetto alla altissima considerazione e l'infinito rispetto che ho per l'amico Eolica. Pur essendo di destra, pur guardando i passati avvenimenti storici con altra ottica che non è quella canonica, quella ufficiale, il sottoscritto non ha mai negato nulla. Nè la pazzia totale di Hitler nè l'errore di Mussolini di allearsi con un demente, e non nego le conseguenze che hanno tragicamente segnato una brutta pagina della storia Italiana e mondiale. E non faccio parte di chi imbratta i muri o si rasa la testa. Sono per il manganello, ma questa é un'altra storia. Ma se con molta civiltà di fa in convegno serio, dove i relatori sono persone serie e di altissimo profilo professionale e sociale, Quale il Dott. Costa, che con serietà e competenza smontano teorie sostenute assurdamente e stoicamente per 70 anni, che rappresentano falsi storici, voglio mi si risponda con argomenti e non chiudendo e liquidando la cosa a piè sospinto calando il sipario. Un giorno il sole scoperchierà altra merda sotto la neve rossa di sangue e macchiata di un altro ignobile rosso politico, lucrando su una tragedia che ciclicamente, ogni anno viene sbattuta sotto il naso degli italiani.
gb2010
Reg: 3 Mar 2010
Msg inviati: 427
Inviato il: 27 Mar 2014, 11:26
trippatosta ha scritto:


Intervengo per l'ultima volta su Fondani.it solo per rispetto alla altissima considerazione e l'infinito rispetto che ho per l'amico Eolica. Pur essendo di destra, pur guardando i passati avvenimenti storici con altra ottica che non è quella canonica, quella ufficiale, il sottoscritto non ha mai negato nulla. Nè la pazzia totale di Hitler nè l'errore di Mussolini di allearsi con un demente, e non nego le conseguenze che hanno tragicamente segnato una brutta pagina della storia Italiana e mondiale. E non faccio parte di chi imbratta i muri o si rasa la testa. Sono per il manganello, ma questa é un'altra storia. Ma se con molta civiltà di fa in convegno serio, dove i relatori sono persone serie e di altissimo profilo professionale e sociale, Quale il Dott. Costa, che con serietà e competenza smontano teorie sostenute assurdamente e stoicamente per 70 anni, che rappresentano falsi storici, voglio mi si risponda con argomenti e non chiudendo e liquidando la cosa a piè sospinto calando il sipario. Un giorno il sole scoperchierà altra merda sotto la neve rossa di sangue e macchiata di un altro ignobile rosso politico, lucrando su una tragedia che ciclicamente, ogni anno viene sbattuta sotto il naso degli italiani.
Se la prenda con l'utente Ping che ha fatto degenerare subito la discussione e non con l'amministratore!
Gestione di fondani.it :: Chiusa discussione di via Rasella