Analisi Banche locali

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da picone, 2 Giugno 2016.

Etichette:
Stato discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Se un Istituto di Credito non venisse ben gestito e produce perdite, non aiuta nemmeno l'economia del territorio.

    Con simpatia, ma con franchezza :


    " ofelè fa el to mesté"
     
    A qualitel piace questo elemento.
  2. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    L'economia del mercato del credito è un po più complessa di quello che pensi.
    Una Banca locale che, come dici tu, chiede rientri immediati, avrebbe risultati economici ancora più devastanti.
    Una Banca locale che tiene in vita aziende decotte, nel breve termine, ci guadagna anche, perché il conto economico beneficia di interessi attivi più alti.
    Voglio ancora una volta ricordarti che ho messo a confronto la BPF con la Banca Popolare del Cassinate che fino a qualche anno fa era, in termini di valore dell'attivo e come risultati economici, molto al di sotto.
    Eppure la zona del cassinate è una zona che ha economicamente grossi problemi come pure il sud pontino.
    Ma la Popolare del Cassinate fa utili e cresce, la BPF è immobile da quasi 10 anni e ha un conto economico in discesa.
    La Popolare del Cassinate ha 3 dirigenti pur essendo più grande, la popolare di Fondi ne ha 4.
    Quindi la domanda è: sono marziani loro o probabilmente c'è qualche errore di gestione da noi??
    Io vorrei vedere una Banca che fa utili giusti e che aiuta il territorio e non una banca che eroga crediti a costruttori di barche (a Fondi mi sembra non abbiamo nemmeno un porto o sbaglio?) per poi portare tutto in sofferenza.
    Vorrei vedere una Banca locale che fa microcredito a 100 neolaureati meritevoli e non maxicredito a un solo imprenditore per reggere la baracca!!
    Vorrei vedere una Banca che quando applica le condizioni ai mutui a tasso variabile mantenga fede ai patti e non, applicando arbitrariamente lo "jus variandi", che cambia il tasso da variabile a fisso (perché ovviamente le conviene) a danno di centinaia di ignari clienti.
    Mi fermo.............le novità una alla volta!!!
     
    Ultima modifica: 8 Giugno 2016
  3. qualitel

    qualitel

    Utente abituale

    Registr.:
    15 Gen 2004
    Messaggi:
    816
    compare mio, ci sei troppo addentrato, secondo me...... o hai pijat' cacche bastunat' o fai part' d' chij 100 neolaureati....
     
  4. brandt

    brandt

    Utente attivo

    Registr.:
    3 Giu 2015
    Messaggi:
    197
    Slurp, slurp, chomp, chomp...
     
    A qualitel piace questo elemento.
  5. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266

    Niente di tutto questo!
     
  6. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Gli argomenti, i dati, le considerazioni, le riflessioni sono meritevoli di attenzione, se si vuole prestare attenzione alle stesse, indipendentemente dal soggetto che le sottopone alla nostra valutazione.

    Fra le dietrologie, lo sghignazzo (o peggio) e la conoscenza tecnica e documentata di certe cose ( chi è in grado di smentirle lo faccia, per favore) io preferisco la seconda, senza se e senza ma.
     
    A qualitel piace questo elemento.
  7. qualitel

    qualitel

    Utente abituale

    Registr.:
    15 Gen 2004
    Messaggi:
    816
    t' staij a magnà i popcorn eh?
     
  8. brandt

    brandt

    Utente attivo

    Registr.:
    3 Giu 2015
    Messaggi:
    197
    No, e' il rumore che sento, parrebbe autofellatio ad occhio e croce...
     
  9. zorro

    zorro

    Utente

    Registr.:
    7 Giu 2016
    Messaggi:
    120
    a me sembra uno che vuol fare il direttore d' orchestra senza neanche conoscere la musica.
    a parte la tabella della perdita tutte le altre non dimostrano un bel niente e tantomeno quelle di raffronto
    con l'altra banca. Serve una puntualizzazione sui punti da spiegare se sei capace.Ma a parte questo
    e per aver credibilita' questo forum ci dovrebbe spiegare quale figura rappresenta lo scrivente per esempio:
    A illuminato che vuol aprire gli occhi al fondano (che non mi sembra un popolo addormentato)
    B dipendente che si si sente frustrato nonostante abbia un posto di lavoro
    C concorrente professionale che cerca di trarre vantaggio
    D licenziato dalla banca ( mi sembra poco probabile visto che non licenzia nessuno) se non sorpreso con
    le mani nella marmellata
    E richiedente finaziamento non accordato

    ci risponda per essere credibile
     
  10. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Direttore di orchestra senza conoscere la musica mi piace! Forse!
    Magari sono un ignorante in materia o un professore universitario, chissà ! Se hai trovato elementi per dire che sono un pivello in materia va benissimo: libertà di pensiero!

    Cosa devo puntualizzare? Più di quello che ho mostrato con tabelle oggettive?

    Quindi se fai domande precise io risponderò con risposte precise, ovviamente con elementi a supporto!

    Se poi dici che un raffronto con altre banche non serve a nulla....pazienza! Evidente hai altri parametri per misurare la bontà di gestione di una Banca.
    Allora cortesemente mostrami tu numeri che possono smontare le mie analisi.

    Non credo io possa rientrare nella casistica che tu hai fatto.
    Non mi sento un illuminato ma ho qualche anno ( 25 anni bastano??) di conoscenza della tecnica bancaria e posso permettermi di esprimere giudizi.

    Che poi il fondano non sia un popolo addormentato non lo so, una cosa è evidente:
    c'è una Banca Popolare di Fondi, ripeto POPOLARE e ripeto di FONDI, gestita da una sola persona che non nè è proprietario!
    La Banca dovrebbe essere di tutti i cittadini rappresentati da esponenti di varie classi di imprenditori e professionisti e dovrebbe tendere a fare il bene della città e non di pochi eletti!

    Finché i numeri danno consenso può andar bene, ma quando evidentemente ci sono errori gestionali il "fondano" dovrebbe "risvegliarsi"!!!
     
  11. zorro

    zorro

    Utente

    Registr.:
    7 Giu 2016
    Messaggi:
    120
    non hai risposto ma va bene lo stesso
    mi inchino a tanta conoscenza e tenutario della verita' anche se con tanto risentimento
     
  12. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Ti invito a farmi una domanda precisa!
     
  13. zorro

    zorro

    Utente

    Registr.:
    7 Giu 2016
    Messaggi:
    120
    per me discussione chiusa
     
  14. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Gentile nuovo utente "zorro",
    la parte in grassetto del tuo intervento mi aveva francamente incuriosito e speravo tanto che ci fosse qualcuno che potesse fare da serio contraltare a dati e cifre che, come tali, possono lasciare il tempo che trovano ( anche se fanno pensare, chi vuole ovviamente) e invece, al momento di aiutarci a capire, lasci il campo.

    A me non interessa sapere e/o capire chi sia il documentato ( oggettivamente) utente che ha posto il problema, nè mi interessa conoscere le motivazioni che lo hanno spinto a farlo, ma tu che sostieni, in grassetto che "a parte la tabella della perdita tutte le altre non dimostrano un bel niente e tantomeno quelle di raffronto con l'altra banca. Serve una puntualizzazione sui punti da spiegare se sei capace", dovresti forse provare ad aiutarci a capire.


    Libero di non farlo, ma consentimi di esternarti la mia delusione.
     
  15. zorro

    zorro

    Utente

    Registr.:
    7 Giu 2016
    Messaggi:
    120
    forse hai ragione ma non dovtrei spiegare io delle tabelle inserite come cacca in un ventilatore
    e non spiegarcele.. Per me e'frutto di astio e risentimento e non intendo immischiarmi in questo
    discussione chiusa
     
  16. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Allora, perdonami, avresti dovuto usare come nickname "Sergente Garcia".

    Quando si dice che : " la tabella della perdita tutte le altre non dimostrano un bel niente e tantomeno quelle di raffronto con l'altra banca. Serve una puntualizzazione sui punti da spiegare se sei capace", uno "Zorro", colpisce e affonda, se ne è capace.

    Prendo atto, e ribadisco la mia delusione.

    Buona serata.
     
  17. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    A beneficio di questo nuovo utente Zorro che usa termini non eleganti per spiegare il suo pensiero rimetto una per una le tabelle usate (prese dai bilanci di esercizio delle banche analizzate e pertanto sono dati pubblici) e spiego meglio i numeri sperando di non annoiare nessuno.

    Prima di tutto è doveroso ribadire che l'analisi di bilancio di una Banca necessariamente deve essere fatto in confronto con altre banche (questo non lo dico io ma è scritto su qualsiasi testo di tecnica bancaria)

    libro tutino 1.png libro tutino2.jpg
     
  18. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Uno dei primi indicatori che valuta la buona gestione di una Banca si chiama ROE (Return On Equity) ed è dato dal rapporto tra utili netti e patrimonio.
    Questo indice in pratica ci dice se la banca sta remunerando gli azionisti e in che percentuale lo fa.
    Ovviamente è un analisi che ha senso fare confrontando varie banche dello stesso territorio e dimensione e deve essere visto in un periodo di almeno 5 anni.

    Dalla tabella seguente (limitandoci a guardare il 2015) troviamo che l'utile netto della BPF è negativo e pertanto il suo ROE è negativo.

    1° ELEMENTO NEGATIVO TROVATO



    Nella stessa tabella , nella seconda colonna, troviamo il CET1 (questo indicatore misura la solidità di una banca).
    Anch'esso, se non messo in confronto con altre banche, non ha nessun valore segnaletico.
    in questo caso per BPF (il bello è che lo pubblicizzano pure) il numero è pari a 14,64% e questo dimostra che la BPF è meno solida delle altre 3 banche in questione.

    2° ELEMENTO NEGATIVO



    Continuando, poiché possono esserci periodi negativi ( è un po come il bilancio di uno Stato, se c è un deficit che fa aumentare il debito pubblico, l'importante è che nel tempo cresca il PIL), allora un altro parametro importante è la crescita del "PIL bancario" ( cioè il totale della raccolta, cioè quanti clienti nuovi arrivano a portare soldi).
    Anche in questo caso la variazione è vicino allo zero e molto al disotto delle altre banche

    3° ELEMENTO NEGATIVO
     
  19. zorro

    zorro

    Utente

    Registr.:
    7 Giu 2016
    Messaggi:
    120
    provo a rispondere eolica perche 'la sua risposta era velatamente offensiva e preciso che a me il sergente garsia
    era piu simpatico di zorro perche' modesto e perdeva sempre ,ma ognuno di noi si scieglie il nome che vuole almeno qui., poi vorrei ricordare che fin dai tempi degli antichi romani l'onere della prova spetta a chi accusa e non alla difesa. se poi si conosce chi accusa si capisce anche il perche'
    spero di essere stato chiaro
    buona serata
     
  20. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Caro Zorro io accuso l'attuale dirigenza di non saper gestire al meglio la Banca!
    Ho elencato i motivi e messo le prove! Non fare il coniglio e scappare!
    Elenca le tue motivazioni che dimostrano che sbaglio!
    È un forum pubblico e io sono aperto al confronto!
    Magari mi sto sbagliando nella analisi e vorrei tanto trovare qualcuno che me lo dimostri!

    Ovviamente sono pronto a spiegare uno per uno qualsiasi numero presente nelle tabelle esposte!
     
    Ultima modifica: 8 Giugno 2016
Stato discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.

Condividi questa pagina