Bar Italia - Una parte di Fondi se ne va...

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da Daniele, 14 Gennaio 2016.

  1. Daniele

    Daniele

    Utente attivo

    Registr.:
    23 Set 2010
    Messaggi:
    238
    Quando me l'hanno detto ho faticato a realizzare quale fosse. Preso dai pensieri della quotidianità neanche ci fai più caso a certe cose. E' bastato un paio di secondi per mettere a fuoco il soggetto e ho provato una sensazione strana.

    Sto parlando del "Bar Italia", detto anche "Ju bar d Zolofr" che a metà febbraio calerà la sua ultima serranda portandosi con sé una storia nata nel 1963. Si trova - per chi non lo sapesse - appena arrivi alle porte del Castello Baronale, in Corso Appio Claudio.

    A 41 anni molte cose inizi a viverle in maniera diversa e certi "addii" li senti più forti.

    Questo bar era un ornamento di questa arteria stradale di Fondi. Non era un monumento come lo può essere la fontana a poche decine di metri più avanti, ma sapevi che c'era. Neanche ci facevi caso, ma c'era. Quando era chiuso te ne accorgevi perché non c'erano clienti e la sensazione di vuoto la vivevi a pelle, proprio in virtù del fatto che quel bar dava vita a quell'inizio del centro di Fondi.

    L'ho sempre frequentato poco, ma sapere che non ci sarà più mi lascia sgomento.

    Come tutte le cose che hanno un loro inizio, c'è anche una fine. E purtroppo anche questa parte di Fondi va in archivio.
     
  2. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Condivido.

    Forse se provassimo a guardarci intorno con maggiore attenzione scopriremmo tante e tante altre cose ( ed io, ahimè, ho più di 41 anni) che si sono modificate radicalmente, che sono sparite e che pure hanno fatto parte della nostra piccola "storia" di vita.

    Potrebbe essere utile che perdessimo ( apparentemente) un po' di tempo per provare a capire, a comprendere le ragioni di certi cambiamenti e le conseguenze.

    Ne segnalo solo una, la prima che mi viene in mente.

    Chi ricorda la vivacità di Corso Appio Claudio ( forse non ne ricordiamo più nemmeno il nome) dal Castello al bar ( una volta) di Andrea Massa, una arteria oggi vissuta e praticata,al massimo, fino alla tabaccheria Parisella ( per i fumatori) e per il resto deserta e in desolante abbandono ?
     
  3. Daniele

    Daniele

    Utente attivo

    Registr.:
    23 Set 2010
    Messaggi:
    238
    Della riflessione di #Eolica mi piace questo passaggio che ho copiato: "Potrebbe essere utile che perdessimo ( apparentemente) un po' di tempo per provare a capire, a comprendere le ragioni di certi cambiamenti e le conseguenze".

    E' vero, è brutto a dirsi, ma bisogna perdere qualcosa per capirne il valore.
     
  4. qualitel

    qualitel

    Utente abituale

    Registr.:
    15 Gen 2004
    Messaggi:
    816
    quando si è vittima del lassismo, del non amore, della non curanza, si da colpa alla crisi nazionale e nessuno di chi è preposto, attua politiche di miglioramento per il territorio, per il commercio e per le zone più importanti della città che una tempo erano il fulcro della vita cittadina, vuoi per mercatini, vuoi per numero di attività che funzionavano, vuoi per agorà politiche (ora negate dal regime attuale). a nulla servono, ora, le pezze a colori provate a mettere da chi crede di sapere amministrare un paese solo perché "è stato più bravo a farsi votare"... le chiacchiere stanno a 0 come pure i risultati che si notano. Arredo urbano fatiscente, piazza e corso pieno di insidie per le buche e per i vandali a due ruote, pipì e cacche di cane, negozi che aprono e chiudono senza riuscire a dare un minimo di storicità... continuate così e sarà sempre più difficile mantenere una attività commerciale in queste zone. Quando cominciano a sparire attività storiche, vuol dire che si è alla frutta, che non si ha più voglia di rimetterci tempo e soldi, che sicuramente, vista la professionalità di chi lo gestisce, avrà trovato sicuramente meglio da fare e gli auguro tanta fortuna. in pochi giorni in centro hanno chiuso i battenti un fotografo, una gelateria, un negozio di dvd e film vari, ora il bar zolofra.... eh, ma è colpa della crisi nazionale e internazionale che ci attanaglia, comunque la media è buona, 4 attività in 15 giorni.... stiamo alla grandissima!
     
  5. adico

    adico

    Utente

    Registr.:
    23 Apr 2008
    Messaggi:
    70
    Buongiorno, buon sabato e buon anno a tutti.

    E' per me un grande piacere ritrovarVi, ma il tema trattato mi provoca
    una malinconia incurabile.
    A tutti quelli di una certa età, oltre il mezzo secolo, consiglio di non frequentare il corso
    perchè si rischia un principio di depressione.
    Qualche decennio fà lungo il corso non c'erano spazi e buchi vuoti ed ogni commerciante
    aveva un sicuro riscontro dalla propria attività. Qualsiasi attività fosse.
    Il percorso era entusiasmante:
    l'oreficiceria di Minnucci,
    Piero Visca il fotografo
    Ancora prima la ferramenta Di Carlo
    il negozio musicale difronte alla storica giioelleria Santella
    la camiceria Anna
    il negozio di scarpe Tiffany che ha sostituito il bar d'MassminIzz
    Benetton per i giovani
    Giuannin Zannell difronte a Sisley
    Onoratin e subito dopo la setacciar
    l'indimenticabile Sporting di Rossano
    .e subito dopo Notarianni tessuti
    ed oggi la libreria dove prima c'era Guido Fiore
    la boutique di Anna ed il bar
    il negozio di scarpe di Caporiccio con Montanino dall'altra parte
    il parrucchiere Martusciello dove oggi c'è Calzedonia
    l'angolo della pizza di Rosa e la farmacia Lucarelli
    Piero Daniele e il vecchio Martusciello
    .....e Gino e Franco Di Russo oggi sostituito dall'altrettanto valido Giorgio
    e siamo arrivati " a mezz la piazza
    con Martusciello da una parte ed il tabaccaio storico a fianco dei cinema
    Cantarano e Novo Cine
    e la latteria Parisi subito prima dello storico Bar Cupptej
    Baldassare con i suoi occhiali e la maglieria Forte
    il fotografo Egidio Daniele e subito dopo la gioielleria Notarianni
    l'orologeria di Fabio ed il negozio antico di Notarianni
    il bar d'angolo che ti indicava la barberia di Giggione.
    come non ricordare la pasticceria caporiccio e la macelleria del monticellano
    e abbasc portaroma con il bar di Parravano e la ferramenta Bracciale

    sono stanco, avvilito e un pò commosso.

    C..o non va mica tanto bene. Che ne dici caro amico Eolica?
     
    A I LavorAttori piace questo elemento.
  6. Marcellone

    Marcellone

    Utente

    Registr.:
    5 Mag 2015
    Messaggi:
    57
    Secondo me è normale che le attività commerciali abbiano un loro ciclo. Ricambio generazionale, crisi economica, cambiamento di esigenza nei consumi.
    Quello che mi colpisce, ma non so se è una caratteristica nazionale, è che mi aspettavo un ricambio generazionale di ragazzi di Fondi, cresciuti a Fondi, insomma persone che conosci.
    Tolte alcune eccezioni, noto invece un proliferare di attività, soprattutto nelĺ abbigliamento/calzature, di "forestieri"..... Forse hanno detto loro che a Fondi ci sono i soldi? :)

    Tornando a bomba, in effetti senza il bar zolofra, corso italia perde il suo incipit migliore.
    Cordialità
     
  7. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Nostalgia canaglia. E poca voglia di aggiungere altro.
    Sono al tempo stesso incazzato ( per l'immobilismo che vedo intorno a me) e triste, ma non avvilito.
    Mi piacerebbe poter fare qualcosa,ma in forma "differenziata".
    Ma il mio amico Snoopy, nemmeno lui con la sua proverbiale saggezza, ha saputo essermi di aiuto.


    [​IMG]
     
    Ultima modifica: 22 Gennaio 2016
  8. simpaolo

    simpaolo

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Gen 2015
    Messaggi:
    126
    ognuno con le proprie cose ci può fare quello che vuole però bisogna anche considerare che i prezzi per l'affitto di alcuni locali commerciali in centro sono improponibili...
     
  9. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Quando un'emozione finisce in ......locazione.

    No comment.


    [​IMG]
     
  10. AjejeBrazov

    AjejeBrazov

    Utente attivo

    Registr.:
    9 Mag 2015
    Messaggi:
    409
    " La Puteij "

    Pur vòggij jù tèmp è beij.
    M'jav'zzèij p' sci' nu pòc',
    ch'aggia ìne alla puteij:
    -Che ce mett' ancòpp jù fòc?-

    Hai abbucàt a b'c'clètt'?
    mo nù fatt t'ha r'mast':
    o da n'dricchij,o da z'mast'.

    Se po' è tard,è tutt chiùs,
    è vacànt la mubbìlia,
    e la tripp è nù p'rtùs
    ecchè fa?: vag da Ausìlia!

    Se la fàm n'n' s' pass
    e vù jèmp' la spasèll
    va a truvà Nin Capass;
    vì',c' stà la funtanèll...
    e ijmp pur jù buttijòn,
    fai nà bèveta a cannèll,
    ma lu pàn,da Buldòn.

    Senasè,t' stai am'pazzì?
    Troppa via,na fat'caccia,
    ma mò,vad' da Zumpì...
    Ha f'nùt la l'rùccia
    com tutt i v'gn'rdì
    chiàpp' e vad' da Mariuccia,
    stà d' frònt' e p' stù 'mmèrn
    segna sèmp' aijù quadèrn...

    Sèrv pùr la varr'chìn'...
    -Eh commà,chè p' piacèr,
    vai da Soscia o da Brunzìn?
    Sembra bbòna,tè n'addòr',
    pij nu po' d' murtadèll'
    ca jù vajjòn,va a fatijà
    va a carijà la callarèll'...
    ma i vulèss fà studià...

    ...e nù po' d' carvunèll
    da Sabbetta,n'n s' sa maij
    ca s'nnò la furnacèll
    n'n fa fòc,e mànc' vràij.-

    Mitt ammòt' la "lapetta".
    Da Morvile l'hai s'ntùt'
    dènt' a càp nà marcetta.
    La jurnàt',l'hai abbushcàt'...
    si,so' tèmp' andò s' fish'c,
    ma t' piàc' tròpp', jù dish'c.

    Nà ballàt,nà r'sàt',
    nù bacètt zitt zitt...
    Tu t'addùrm speranzoso
    e la strìgn' fort ampètt
    la sua foto,d'Amoroso(1) (1) Fotografo.

    Vòcca dòce accòm lù mèle
    cù la foto di Daniele(2) (2) Fotografooo...(!)
    e pur'essa,tè a Nuràt'
    (jù vaijòn n'cruvattàt',
    commè beije a t'nè vint'ànn')
    e i suspìr' vènn' e vànn'...

    Pò t'anzùr e t' fai bella
    pur ijanèij già stann fatt'
    -Siamo andati a Parisella-
    po' la vest' e la giacchètt'.
    -Vento tè l' bumbunièr'-
    n'n' m' sembr' mànc' o' vèr',
    jèssa a Wanda la coiffeur
    ìss a Rocco: sfumatùr !

    Vol'n' ijànn',jù tèmp pàss
    n'n' s' sbròija la matàss
    e t'assìd' stànc e 'strùtt'
    vai p'n'zènn commè brùtt' :
    la criatùr' accumannàvi
    mìll' lìr' e t' n' iscìvi...
    -tè a papà,tecc't' i sòld,
    nù pacchètt' serie gold
    lest lest vai a pijà
    passa acchè d' Baccalà.
    Po',s'avanza càccheccosa e
    n' c' vòne la r'fòsa,
    pù passà da Nuratìn
    accattà l' f'gurìn.-

    Iss ammèce,zitt e mosh'c
    annash'cuse e pè d'spètt ',
    và a guardà l' còs' cesh'c
    da Mattiòl,ai giurnalètt !


    Dedicata a tutti fondani che hanno superato gli " anta "...
    Con tanta nostalgia.
    Ajeje.
     
    Ultima modifica: 18 Gennaio 2016
    A eolica e emi piace questo messaggio.
  11. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Grazie mio buon amico per questa carrellata di .....emozioni. Una in particolare, e forse tu sai quale.


    [​IMG]
     
  12. AjejeBrazov

    AjejeBrazov

    Utente attivo

    Registr.:
    9 Mag 2015
    Messaggi:
    409
    Si è sempre riconoscenti verso le persone che hanno lasciato in te un buon ricordo,
    avendo avuto la fortuna di conoscerle.

    Un abbraccio virtuale anche a te.
     

Condividi questa pagina