Camping S. Anastasia

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da labalena, 16 Luglio 2015.

  1. labalena

    labalena

    Utente

    Registr.:
    21 Apr 2015
    Messaggi:
    31
    Riporto testualmente: Il camping “Sant’Anastasia” potrà finalmente riaprire i battenti. Mercoledì, il giudice del Tribunale di Latina Lucia Aielli ha disposto il dissequestro della struttura ricettiva di Fondi, chiusa dall’aprile del 2011 per lottizzazione abusiva, nell’ambito di un’inchiesta del sostituto procuratore Giuseppe Miliano.

    Caro Avv. Fusco alla luce della sentenza sul Camping. S,Anastasia che pagherà i danni subiti e subenti? Come mai non sei stato così solerte ad istituire una discussione delle tue?
     
    A Sirio piace questo elemento.
  2. labalena

    labalena

    Utente

    Registr.:
    21 Apr 2015
    Messaggi:
    31
    Leggi bene prima di sputare sentenze e rispondi alla lettera
     
  3. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.500
    Senza entrare nel vostro bisticcio, che francamente non capisco, mi permetto di ricordarvi che l'argomento in disussione è il seguente:

    Il camping “Sant’Anastasia” potrà finalmente riaprire i battenti. Mercoledì, il giudice del Tribunale di Latina Lucia Aielli ha disposto il dissequestro della struttura ricettiva di Fondi, chiusa dall’aprile del 2011 per lottizzazione abusiva, nell’ambito di un’inchiesta del sostituto procuratore Giuseppe Miliano.

    Se volete potete misurarvi:

    1) Sul grave danno derivante all'economia ( oltre che all'immagine) della nostra città dalla chiusura di una struttura ricettiva che, per quanto chiusa nei suoi interessi ( legittimi ma alquanto egositici), evitava almeno lo sconcio di avere oggi un tratto del nostro litorale abbandonato;

    2) Sulla sfacciata connivenza con la classe politica ( precoccupata solo di piazzarvi ogni anno qualche inserviente al lavoro e di avere contributi sportivi ed elettorali) che ha portato a realizzare impunemente delle costruzioni abusive (perchè tali sono) che hanno avuto come conseguenza il sequestro dell'intera area e la chiusura del campeggio;

    3) Sul fatto che,se e quando, sarà riaperto anche il Camping S. Anastasia dovrà pagare, cosa che non risulta facciano oggi tutti gli altri campeggi, il modesto obolo al comune che ha concesso loro in uso terreni già demaniali e realizzare le opere di bonifica ambientale prescritte dalla Regione Lazio in sede di approvazione del Piano Campeggi;

    4) Su tante altre cose pertinenti al tema, che potrebbero migliorare la nostra conoscenza e costringerci ad approfondire il tormentato tema della " Marina di Fondi " etc. etc. etc.

    Ma, per favore, restate al tema, perchè mentre voi (noi) ci accapigliamo, i portatori di interessi anche abbastanza opachi si stanno mangiando il territorio : vedi mega sequestro disposto dallo stesso PM Miliano a Cusania ( pardon, Sperlonga) .
     
    Ultima modifica: 17 Luglio 2015

Condividi questa pagina