Ciao, Gaetano

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da eolica, 18 Febbraio 2017.

  1. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Mi scuso se questa volta userò questo spazio destinato al confronto per motivi strettamente personali,ma non riesco proprio a farne a meno.

    Penso anche che esternare pubblicamente i propri sentimenti sia, anche questo, un modo per mettere in contatto, connettersi, come si dice nei tempi del digitale che viviamo, le sensibilità,i cuori di chi ha ancora desiderio di aprire il suo, sussurrando, a volte gridando, la sua gioia, il suo dolore.

    Oggi voglio pubblicamente, senza reticenze, prudenze, esternare il mio grande, immenso dolore, per la scomparsa del mio fraterno amico Gaetano Carnevale.

    Il suo modo di essere padre amato e rispettato , marito dolce e affettuoso,nonno adorato,investe sicuramente la sfera privata della sua vita, ma lo abbiamo avuto tutti sotto gli occhi e non può che suscitare sentimenti di grande tenerezza, ma io voglio testimoniare la presenza di Gaetano nella mia vita come amico,come "compagno" di lotte per una societá più giusta, come mio "maestro" di giornalismo, portandomi quasi per mano a forme di scrittura chiare, sempre documentate e verificate, come ha fatto per i suoi tantissimi alunni nella sua vita di formatore, di educatore per diverse generazioni di fondani che gli sono stati sempre grati e che, in tantissime occasioni, glielo hanno manifestato, con gratitudine e affetto ,anche in mia presenza.

    Gaetano, fino all' ultimo, ha cercato,con cocciuto amore per la nostra Fondi, di farci vedere quello che troppo spesso guardiamo intorno a noi, senza vederlo veramente.
    Solo due esempi,fra tanti : la Giudea, incastonata nel nostro prezioso e martoriato Centro Storico, non vissuta come " Ghetto" isolato e chiuso, ma come parte integrante di una comunità,simbolo della civiltà e della tolleranza di noi fondani; la raccolta di testimonianze storiche, monumentali, artistiche di cui, pur avendole sotto gli occhi, non ne apprezziamo la presenza come "radici" della nostra comunità.

    Da oggi, mi sento più solo e più fragile, ma sento anche che il suo modo di essermi amico, la sua ricchezza di animo, i suoi insegnamenti, e anche il ricordo di essere rimasto,fra pochi,colui che mi ha fatto sentire " compagno" , senza particolari accentuazioni ideologiche, ma nel senso vero del termine : come essere umano con il quale hai condiviso il "pane" dell'amicizia, della solidarietà, della passione orgogliosa delle idee, della vita.

    Ciao "compagno" Gaetano, grazie di tutto.


    Ettore Capasso
     
    Ultima modifica: 18 Febbraio 2017
    A simpaolo, IPPOMAN, AjejeBrazov e 2 altri utenti piace questo elemento.
  2. brfiore

    brfiore

    Utente

    Registr.:
    12 Giu 2007
    Messaggi:
    82
    image.jpeg Ciao Gaetano!
    I funerali, in forma civile, del Prof. Gaetano Carnevale, si terranno domani, domenica 19, con inizio alle ore 10,00, presso il cimitero, con partenza dall'abitazione in via Ferrari.
     
    Ultima modifica: 18 Febbraio 2017
    A Francesco Fusco, simpaolo e IPPOMAN piace questo elemento.
  3. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    Ho conosciuto Gaetano che avevo 16 anni, è conservo un bel ricordo della persona straordinaria che è stato, ciao Gaetano R. I. P.
     
    A Uber e Francesco Fusco piace questo messaggio.
  4. Pro Loco Fondi

    Pro Loco Fondi

    Nuovo utente

    Registr.:
    16 Giu 2009
    Messaggi:
    2
  5. masnut

    masnut

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Dic 2004
    Messaggi:
    200
    Ho saputo troppo tardi della sua morte, e me ne dispiace, non ho mai avuto un contatto diretto con lui, ma ho sempre ammirato la sua immensa cultura, in particolare della sua città, che amava in maniera viscerale, raccontata con parole semplici, bastava sentirlo parlare in quel misto di fonditaliano che mescolava parole auliche a perle apprezzabili solo a chi si sente fondano, indipendentemente dove risiede per l'anagrafe, solo Camilleri riesce fare altrettanto con Montalbano.
    Era grande amico di mio zio, ora sicuramente si incontreranno alle scale di Santa Maria a fare tardi fino all'alba, ritornati bambini si faranno una partitella al vicolo dela Palla, oppure a farsi quelle belle uscite per la Giudea, Palazzo Caetani, a raccontare storie di Fondi, oppure a sentirle dalle persone che l'hanno vissute, con tutte le persone che amano questa bistrattata città.
     
    A AjejeBrazov piace questo elemento.

Condividi questa pagina