"Fondi Unita": Occupazione e Turismo, insieme

Discussione in 'Elezioni amministrative 2015' iniziata da Fondi Unita Lista Civica, 30 Aprile 2015.

  1. Fondi Unita Lista Civica

    Fondi Unita Lista Civica

    Nuovo utente

    Registr.:
    16 Apr 2015
    Messaggi:
    9
    "Fondi Unita" vuole un'Amministrazione Comunale che si ponga come obiettivo la crescita dell'offerta occupazionale e dell'indotto prodotto dal turismo. Le opportunità di lavoro, per un territorio come il nostro, sono per forza di cose legate ai settori in grado di crearne, ed oggi un ruolo fondamentale può e deve assumerlo proprio il turismo. L'Amministrazione Comunale dovrebbe comprendere l'inutilità della "tassa di soggiorno", sostenere il settore attivando iniziative che producano razionalizzazione e sviluppo a livello logistico, ideando ad esempio un "Distretto", un prodotto turistico che veda protagonista la nostra Città ed il suo comprensorio, con Lenola, Monte San Biagio, Campodimele ed Itri.

    La situazione attuale ci deve far riflettere, c'è bisogno di operare in una direzione chiara ed imprescindibile, ossia insieme, insieme a quei centri confinanti con Fondi che possono avvertire le nostre stesse esigenze. Lavoriamo all'istituzione di un Distretto Turistico, per valorizzare in ambito nazionale, europeo ed extracontinentale, il territorio. Basti pensare a cosa possiamo offrire in termini di paesaggio, monumenti, storia, tradizioni, prodotti tipici, costume, folklore. Proponiamo Fondi come sede congressuale e di convegni, manifestazioni artistiche e musicali, di moda e spettacolo, sfruttando i numerosi spazi pubblici recuperati negli ultimi anni, di proprietà comunale e regionale.

    Potenziamo i servizi di informazione turistica coinvolgendo volontari dall'associazionismo cittadino, apriamo sportelli sulla "Flacca" al confine con le Città vicine, produciamo un marchio che possa ad esempio finire, in cambio di qualche agevolazione, sui tir che dal Mercato Ortofrutticolo fanno il giro d'Europa, cerchiamo le energie e le risorse materiali ed economiche per tenere aperto il Castello, le Chiese, i nostri gioielli del Centro Storico. Prevediamo, in sinergia con le strutture ricettive, pacchetti vantaggiosi per studenti, famiglie numerose, associazioni. Verifichiamo la possibilità di creare una sorta di "Consorzio", con la partecipazione di soggetti pubblici e privati, per investire su campagne promozionali di richiamo.

    Chiediamo alle strutture situate in periferia di proporre ai loro ospiti il "prodotto Fondi Città", piuttosto che favorire Terracina o Sperlonga. Il litorale, il Lago, le montagne, le colline, il centro urbano: Fondi deve solo credere di più nelle sue enormi potenzialità, costi quel che costi. E capire quanto erano importanti, e possono tornare ad esserlo, manifestazioni come l'Handfest ed il Festival Internazionale del Folklore, invece di concentrare le risorse su un unico appuntamento estivo come accaduto di recente. Ricorrenze come Sant'Onorato e San Rocco non possono più essere solo momenti religiosi ma devono diventare motivo di attrazione, giornate in cui la Città viene presa d'assalto dai turisti, per questo o quell'evento culturale, questo o quel concerto, e così via. Con coraggio e serietà affrontiamo il problema "Campeggi", veri e propri punti di riferimento non solo per migliaia di turisti ma anche per tanti lavoratori, stagionali e non solo.

    Premessa fondamentale, ovviamente, è la prospettiva di infrastrutture e viabilità per far sì che Fondi sia raggiungibile dai grandi centri metropolitani in tempi ridotti rispetto a quelli attuali. Perché occupazione, turismo, economia e sviluppo sono rami dello stesso albero, che però ha bisogno di attenzioni ed amore per crescere rigoglioso.
     
  2. Fratello

    Fratello

    Utente

    Registr.:
    12 Mar 2012
    Messaggi:
    53
    Ma di quale turismo parlate?
    circa 15 anni fa , precisamente, nell'anno 1999, ho acquistato una casa all'interno del comprensorio Rio Claro al confina con il condominio consorzio Ri Claro 1°, quindi, fuori dal consorzio, inizialmente, per andare al mare, passavamo sull'argine del canale di proprietà del Consorzio di bonifica Sud Pontino, ad un certo punto senza nessuna ragione e arbitrariamente i padroni di Rio Claro 1° hanno chiuso il passaggio con catena e lucchetto, da quel momento è iniziato, per noi quattro famiglie, un vero calvario, iniziammo con il chiedere di aderire al consorzio nulla da fare, chiedemmo di consentirci il solo passaggio pedonale in cambio del pagamento di un pedaggio annuale da versare al condominio consorzio rio claro 1° nulla da fare, investimmo del problema, quale diretto interessato, il presidente del consorzio di bonifica Sud Pontino Lino Conti, ci rivolgemmo al maresciallo dei carabinieri, al comandante della polizia municipale di Fondi, andai a parlare con il sindaco Luigi Parisella, per ultimo sono andato, accompagnato dall’amico Eolica, ad esporre il problema al neo eletto sindaco di Fondi Salvatore De Meo, tutti e ripeto tutti hanno compreso le nostre ragioni, nessuno ripeto nessuno ha fatto niente e, purtroppo, non mi resta altro che prendere in seria considerazione la vendita della casa per acquistarla da un’altra parte magari a Fregene o Santa Marinella.

    Comunque tutti i personaggi ai quali ci siamo rivolti hanno dimostrato di essere, nessuno escluso, dei poveri miserabili subordinati al potere che i padroni del vapore di Rio Claro 1°, compreso la zona dei prefetti, prepotentemente detengono. Perciò voi della lista “Fondi Unita Lista Civica” non parlate di turismo offendete il buon senso perché a Fondi comandano loro voi, purtroppo, siete destinati a semplici comparse che contano quanto il due di briscole.

    Fermo restando la mia disponibilità per maggiori ragguagli un cordiale saluto Fratello.
     
  3. veggente

    veggente

    Guest

    Ma "voi di fondi unita" non siete gli stessi che hanno amministrato negli ultimi 5 anni? Non siete amici intimi dell'attuale amministrazione e sostenitori delL'ATTUALE SINDACO che NON HA FATTO NULLA DI TUTTO QUESTO?

    Se poi siamo al festival della promessa elettorale più falsa mi accodo: MENO TASSE PER TUTTI e 1.000.000 DI POSTI DI LAVORO. Credo vi ricordi qualcosa o sbaglio? Il vostro amico Silvio da Arcore che avete votato e sostenuto.

    Stesso stile.
     
  4. filipppo

    filipppo

    Utente

    Registr.:
    8 Gen 2009
    Messaggi:
    129
    Facci capire, da casa tua come si esce e come si entra?
    ma quando hai comprato casa non sapevi che avevi questi problemi?
    considerata la tua amicizia con eolica ci puoi dirci cosa ha lui fatto negli anni in cui è stato amministratore?
    e poi tu che non sei uno che sta con le mani in mano, se avessi avuto qualche elemento a tuo favore per risolvere il problema a cui fai riferimento, non avresti attivato le vie legali anche nei confronti di eventuali inadempimenti? ci fai sapere come sono andati eventuali azioni e/o denunce?
    Una cosa è certa l'amministrazione De Meo ha fatto una variante per accessi e parcheggi al mare, ivi compreso zona prefetti.
    e' stato approvato il Piano spiaggia prevedendo stabilimenti davanti alle case dei residenti zona rio claro....
    quale sottomissione? quale subordinazione?
     
  5. SmartFondi

    SmartFondi

    Nuovo utente

    Registr.:
    7 Gen 2015
    Messaggi:
    24
    Tutti questi buoni propositi, tutte queste richieste, poi appoggiate chi in 5 anni non ha fatto assolutamente nulla per il turismo a Fondi? Vedi turismo balneare, basta vedere il degrado sulle dune e la pizza a Sant'Anastasia, poi il turismo culturale, con l'ultimo esempio del castello pochi giorni fa. Poi non parliamo del nostro Assessore al turismo..
     
  6. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Quann ce vò, ce vò: bravo e chiaro, amico mio.

    Questo per ricordare, amico "Fratello" agli amici di Fondi Unita, come si passa, anche in tema di Turismo, di cui tutti si riempono la bocca senza capirci molto, dalla poesia alla......prosa.


    Mentre chiudevo questo messaggio, mi sono accorto che è arrivato "Pipppone" che, incece di fare, come sempre, solo il servo sciocco, prova a chiamare in causa chi non è amministratore ( di opposizione) di questa città da ormai quindici anni: farebbe bene a rivolgersi al suo ( o ai suoi) padroni e dire loro di tirare fuori le...palle.

    Quando ho accompagnato, oltre un anno fa, l'amico "Fratello" dal Sindaco, scoprendo per la prima volta il problema,aggravato dal fatto che nella famiglia di "Fratello" c'è una figlia disabile, il De Meo ci parlò di imminente apertura dell'accesso a mare in quella zona : dov'è quell'accesso al mare ?

    "Pipppone", impara a fare la persona seria (ogni tanto, non sempre) !!!!
     
    Ultima modifica: 30 Aprile 2015
  7. veggente

    veggente

    Guest

    Quale variante? Quali accessi? Quale approvazione? Mister 3P ti riempi la bocca di parole ma i fatti restano sempre ZERO.
     
  8. Fratello

    Fratello

    Utente

    Registr.:
    12 Mar 2012
    Messaggi:
    53
    Curiosità appagata
    Caro Filippo

    Da casa mia, come da quella di altre quattro famiglie, si entra e si esce dalla via Flacca, dal cancello adiacente il bar Moreno, quando ho comprato casa si passava sull’argine del canale di proprietà del Consorzio di bonifica Sud Pontino e si andava al mare o al supermercato, con tanto di licenza comunale per la vendita al pubblico, dal momento che è stato chiuso per andare al mare dobbiamo ritornare sulla Flacca percorrere circa 300 metri per arrivare alla via Salto primo che ci porta al mare, al supermercato alimentare non ci possiamo andare, ve lo immaginate una ragazza disabile con marcati problemi motori o una persona anziana costretti a fare un percorso di circa 750 metri. Si caro Filippo mi sono attivato anche attraverso la magistratura il giudice Onorati ha emesso una sentenza strana, nella sostanza se fossimo stati coltivatori di patate ci avrebbe consesso la servitù di passaggio siccome siamo turisti niente servitù, purtroppo, poiché il consorzio Condominio Rio Claro 1° è privato, dentro la loro proprietà fanno passare solo chi vogliono loro, il problema invece ritengo sia politico e perciò ho insistito con le uniche persone con le possibilità di intervenire positivamente, ho fatto anche delle denunce tipo i passi carrabili, gli abusi edilizi, gli illeciti sull’arenile, insomma, ho un fascicolo di circa mille pagine tra denunce, esposti e segnalazione, oltre, agli incontri personali con i vari personaggi, l’ultima denuncia l’ho fatta mediante una lettera aperta distribuita sia a Fondi che sul mare zona Rio Claro senza nessun risultato il presidente del consorzio di Bonifica può pretendere l’abbattimento del cancello ma non lo ha mai fatto, il sindaco di Fondi Parisella prima e De Meo dopo potevano intimare al condominio Rio Claro 1° di accordarci il passaggio altrimenti potevano rivedere la validità dell’autorizzazione amministrativa concessa all’esercizio commerciale, nella buona sostanza, gli strumenti ne avevano tanti se, solo, avessero avuto il coraggio necessario, invece si sono limitati a fare l’unica cosa che sapevano e sanno fare benissimo “ LE MARIONETTE”.

    Spero, mio buon amico, di aver soddisfatto la tua strana e provocatoria curiosità, comunque all’occorrenza posso fornirti tutta la documentazione che vuoi, anche in privato.

    Doverosamente Fratello
     
  9. David

    David

    Utente

    Registr.:
    27 Apr 2003
    Messaggi:
    172
    Non stupirti fratello...
    Conosco un caso in cui un agricoltore ha messo una sbarra con telecomando sul proprio terreno e aveva dato il telecomando agli aventi diritto.
    Un abitante della zona confinante, non ricordo se con una semplice segnalazione o con un esposto, è riuscito a far rimuovere la sbarra e il comune ha respinto ogni tipo di richiesta di autorizzazione.
    È mancato poco che il comune mandassse gli elicotteri...
    ...e parliamo di un terreno privato...
    Figurati se il consorzio di bonifica o il comune non avevano gli strumenti per riaprire il varco.
    ...è il cerchio magico...
     
  10. David

    David

    Utente

    Registr.:
    27 Apr 2003
    Messaggi:
    172
    Hanno qualche autorizzazione per il cancello?
    Hai per caso fatto un esposto alla procura della Repubblica o al nipaf?
     
    Ultima modifica: 30 Aprile 2015
  11. Fratello

    Fratello

    Utente

    Registr.:
    12 Mar 2012
    Messaggi:
    53
    No, purtroppo, non hanno nessuna autorizzazione, non solo per il cancello dove hanno messo il lucchetto, ma neanche per altri illeciti e abusi commessi lungo l'argine del canale, per esempio un ponticello abusivo che, fra l'altro è traballante e pericoloso, addirittura la costruzione di manufatti, sono solo spalleggiati, con la complicità del Presidente, da intraprendenti e zelanti tecnici del consorzio di bonifica Sud Pontino che dovevano vedere e, invece, non hanno visto, dovevano controllare e, invece, non hanno controllato, nella buona sostanza a questi signori è stato concesso di chiudere, arbitrariamente, l'uscio di casa nostra per non farci entrare in casa loro.
    Buon Primo Maggio a tutti Fratello
     
  12. David

    David

    Utente

    Registr.:
    27 Apr 2003
    Messaggi:
    172
    Se sei sicuro delle tue ragioni prova a fare un esposto alla procura della Repubblica.
    Buon primo maggio!
     
  13. Fratello

    Fratello

    Utente

    Registr.:
    12 Mar 2012
    Messaggi:
    53
    Il buonsenso dell'estremo
    stiamo lavorando su un esposto denuncia alla procura della Repubblica ed al NIPAF e, per conoscenza, ai Carabinieri di Fondi, al Presidente del consorzio di bonifica Sud Pontino, al sindaco di Fondi, al comandante della polizia municipale di Fondi ed al presidente del consorzio condominio Rio Claro 1°. Con incluso l'annuncio che, il giorno x del mese di agosto 2015 alle ore 10,30, andrò, personalmente, a rimuovere quel cancello, nella speranza che venga qualcuno per impedirmelo, almeno, così riesco a sapere chi ha la competenza e la responsabilità di quel cancello. Solo per notizia un sig. tecnico del consorzio di Bonifica, fra l'altro consigliere comunale di opposizione, interpellato mi ha risposto che noi sull'argine del canale non ci possiamo passare a Roma sull'argine del Tevere hanno realizzato una pista ciclabile ma qui, purtroppo, siamo a Fondi.
    Doverosamente Fratello
     

Condividi questa pagina