I "copia e incolla" di Giovanni Trani

Discussione in 'Elezioni amministrative 2015' iniziata da grilloparlante, 21 Maggio 2015.

  1. grilloparlante

    grilloparlante

    Utente

    Registr.:
    21 Ago 2014
    Messaggi:
    142
    Spulciando il programma elettorale del candidato a sindaco neo-NCD Giovanni Trani ho trovato sul web una curiosa... somiglianza. A voi tutti il giudizio:

    dal Programma del candidato a Sindaco Giovanni Trani, pagina 21:

    “Altre considerazioni che sostengono la volontà di dar vita a un ''progetto del turismo" sono relative alla carenza e in taluni casi alla totale assenza stessa del prodotto turistico. Questo, stante l'eterogeneità delle risorse e dei servizi che lo compongono, si configura, al momento dell'acquisto, come un prodotto imponderabile scelto sulla base di una descrizione più o meno evocativa e accattivante che si concretizza solo nel momento in cui il prodotto viene "consumato": quando, cioè, vengono apprezzati e incorporati nel prodotto stesso sia gli aspetti ponderabili del viaggio o del soggiorno, sia quell'insieme di esperienze e di emozioni che, attraverso esso, vengono vissute, per altro, in modo del tutto soggettivo.
    Questo modo di interpretare il prodotto turistico evidenzia come il singolo operatore, o il singolo bene, riesca a offrire solo una parte di quelle soddisfazioni che compongono l'esperienza turistica vissuta dall'utente (che è poi la vera essenza del prodotto turistico), grazie all'attività degli altri operatori del sistema, alla qualità dei servizi offerti e alle condizioni di qualità paesaggistica e di sicurezza dei luoghi percepiti e vissuti.
    Per queste ragioni, è evidente come le offerte dei singoli operatori debbano integrarsi all'interno di un sistema capace di offrire un prodotto che sia percepito all'interno di un'esperienza apprezzata complessivamente in un sistema di risorse e di servizi offerti grazie alle professionalità e alle competenze sviluppate dagli operatori”


    dal Programma di Sviluppo Turistico della Comunità Montana Valle Seriana:

    “Altre considerazioni che hanno sostenuto la volontà di dar vita a un “sistema locale del turismo” sono relative all’essenza stessa del prodotto turistico. Questo, stante l’eterogeneità delle risorse e dei servizi che lo compongono, si configura, al momento dell’acquisto, come un prodotto imponderabile scelto sulla base di una descrizione più o meno evocativa e accattivante che si concretizza solo nel momento in cui il prodotto viene “consumato”: quando, cioè, vengono apprezzati e incorporati nel prodotto stesso sia gli aspetti ponderabili del viaggio o del soggiorno, sia quell’insieme di esperienze e di emozioni che, attraverso esso, vengono vissute, per altro, in modo del tutto soggettivo.
    Questo modo di interpretare il prodotto turistico evidenzia come il singolo operatore, o il singolo bene, riesca a offrire solo una parte di quelle soddisfazioni che compongono l’esperienza turistica vissuta dall’utente (che è poi la vera essenza del prodotto turistico), grazie all’attività degli altri operatori del sistema, alla qualità dei servizi offerti e alle condizioni di qualità paesaggistica e di sicurezza dei luoghi percepiti e vissuti.
    Per queste ragioni, è evidente come le offerte dei singoli operatori debbano integrarsi all’interno di un sistema capace di offrire un prodotto che sia percepito all’interno di un'esperienza apprezzata complessivamente in un sistema di risorse e di servizi offerti grazie alle professionalità e alle competenze sviluppate dagli operatori”.

    1) Non ci volevo credere, ma mi sono dovuto convincere. 2) io nemmeno sapevo dov'è la Valle Seriana. Ho controllato sul web: in provincia di Bergamo!!!
    Se queste sono le nuove proposte di un candidato a sindaco per la città di Fondi andiamo bene...

    P.S. Per chi volesse verificare: http://www.valleseriana.bg.it/turismo/sviluppo turistico.htm
     
  2. chicco

    chicco

    Utente

    Registr.:
    15 Mag 2005
    Messaggi:
    396
    Voleva presentare un programma amministrativo bello lungo ma evidentemente ad un certo punto si è accorto di aver finito le idee... Ah ah ah!!!
     
  3. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Il buon Giovanni si è "ispirato" a chi sul tema ne capisce più di lui ( se poi si batte per la metà di queste cose è un merito, se rimane solo un copia e incolla, si copre veramente di ridicolo).

    Ma il Trani ( Giovanni) non è però costato niente alla collettività, anzi magari ci aiuta a sorridere un pò, ma c'è un altro caso che tutti sembrano aver dimenticato.

    Il Comune di Fondi ( Giunta dello stesso colore politico di oggi, Sindaco diverso) ha commissionato una proposta di variante urbanistica a corredo della quale il Super Architetto incaricato allegò una corposa e forbita relazione che si scoprì essere stata interamente tratta da progetto similare della città di Viterbo.

    Il "furbo" professionista per la fretta di consegnare il lavoro e...... incassare la corposa parcella, non si accorse che nella sua relazione riferita al terrirorio del Comune di Fondi, identitica a quella di Viterbo, veniva ripetutamente citata la presenza di "tombe etrusche" che, come tutti sanno, sono totalmenrte assenti sul nostro territorio.

    Scoperta la magagna, il professionista avrebbe dovuto essere cacciato a calci, invece incassò la cospicua parcella e il suo lavoro è rimasto nei cassetti del Comune. Forse per la vergogna, ma una vergogna pagata a caro prezzo, con i nostri soldi.

    Il buon Giovannone, a questo punto, meriterebbe di essere assolto perchè il suo sembra proprio un peccato veniale, che è solo costato un po di tempo, a lui o al suo ghostwriter.
     
  4. Mib

    Mib

    Nuovo utente

    Registr.:
    19 Giu 2004
    Messaggi:
    14
    A proposito di "ispirazioni dimenticate"...
    http://www.comunedifondi.it/comune-informa.php?news=526&tip=Comunicati Stampa
     
  5. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Amico mio, la raccolta differenziata crea, almeno all'inizio, disagi e fastidi a noi cittadini, anche a quelli più sensibili al tema, e l'elettore infastidito, non vota e allora, come ha giustamente segnalato Gianfranco Antonetti nella sua denuncia al Prefetto ed alla Procura della Repubblica, la gara da espletare per il nuovo bando per l'assegnazione del servizio di raccolta ( scaduta quattro anni), dopo brevi rinvii "tecnici", è stata rinviata dal Dirigente "sine die" (cioè non si sa a quando) perchè, al momento, gli occupati attuali della De Vizia debbono votare la coppia assegnata,e quelli a cui si è promesso il lavoro, sempre nei servizi ambientali, debbono votare e restare tutti con la speranza che, con la nuova gara, toccherà anche a loro.

    I protagonisti cambiano, ma la storia ( drammatica perchè si tratta di lavoro, di dignità dell'uomo) è sempre la stessa.
     
  6. gbocci

    gbocci

    Utente

    Registr.:
    22 Feb 2008
    Messaggi:
    84
    La tua è pura fantasia. Cosa c'entra la gara con le votazioni.
    Gli operai saranno cmq assunti dalla ditta che vincerò la procedura e poi si tratta della sola apertura delle proposte, quindi non c'entra assolutamente nulla.
    Mi meraviglio di te che sei un esperto
     
  7. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Vogliamo mettere in un busta i nomi del simpatico candidato di Forza Italia ( peraltro mio cortese amico) e la sua fidanzata elettorale, a sostegno del quale sono tutti, "allineati e coperti" gli attuali dipendenti della De Vizia ( tutti presenti,lindi e pinti alla convention del Palazzetto dello Sport ?

    Non facciamo le vernie,come si dice in dialetto, siamo tutti adulti e vaccinati e, anche con amministrazioni di altro colore, la società che gestisce,ed aspira a gestire per altri anni ancora,il corposo appalto della raccolta dei rifiuti, cha sempre avuto, con l'accordo del Grande Capo, un soggetto di riferimento a cui "chiedere consiglio" per le assunzioni.

    Una cosa che risulta inspiegabile è il rinvio "sine die" dell'apertura delle buste per la gara, quando si diceva nel programma di cinque anni fa, e si ripete ora, che si vuole ardentemente la raccolta differenziata : se tu hai la spiegazione, ce la dai, per favore ?
     
  8. brfiore

    brfiore

    Utente

    Registr.:
    12 Giu 2007
    Messaggi:
    82
    Variante al Prg. Copia e incolla contestato dall'opposizione

    Fondi:
    Settantamila euro per una variante al Piano Regolatore identica a quella redatta e approvata dal Comune di Viterbo nel 2003. È la grave accusa che i gruppi consiliari dell'opposizione fondana muovono nei confronti dell'amministrazione guidata da Luigi Parisella chiedendo, tra l'altro le dimissioni dell'assessore all'urbanistica Salvatore De Meo.

    Cinquantamila euro la spesa (opportunamente documentata e consultabile) per un documento redatto secondo precisi criteri, seguendo accuratamente le linee guida recentemente codificate dal diritto urbanistico italiano che, dunque, ogni Comune, compreso quello di Viterbo, è obbligato a tenere in considerazione. Questa la posizione di De Meo. La disputa è nata in seguito all'approvazione della variante avvenuta in occasione del Consiglio comunale tenutosi a Fondi lo scorso 6 febbraio. In quella circostanza i rappresentanti del centro sinistra (Ulivo, Fondi Viva e Gruppo Misto) avevano dato lettura, per voce del diessino Massimo Di Fazio, ad un documento comune in cui venivano avanzate alcune perplessità riguardo alla variante redatta dall'architetto Francesco Brancaccio. "Un documento apparentemente aperto al confronto politico e alla possibilità di affrontare insieme la discussione sul tema urbanistico" ha osservato De Meo. E invece nessuno dei consiglieri di opposizione ha votato a favore della variante. "Si riteneva indispensabile aprire un confronto il più ampio possibile nella cittadinanza" - hanno osservato i consiglieri contrari - l'amministrazione si sarebbe invece limitata "ad un 'giro di pareri' non ascoltati". "In occasione di ben due apposite commissioni e una riunione pubblica - ribatte De Meo - nessuno di loro ha aperto bocca". Tuttavia il centro sinistra continua a ribadire le sue posizioni. La relazione di Brancaccio sarebbe "anacronistica nei suoi contenuti - con riferimento al fatto che è stata redatta prima dell'istituzione del Monumento Naturale Lago di Fondi e che non tiene conto delle opere programmate da realizzare o in fase di progettazione quali l'ex Corridoio Tirrenico e la Marina di Fondi - approssimativa per quel che riguarda le volumetrie realizzate e da realizzare in futuro; tutta tesa a giustificare una immensa colata di cemento di ben 1.200.000 mc di costruzioni; non prevede l' individuazione di aree per l'edilizia economica e popolare ed in convenzione; non considera opportunamente gli insediamenti agricoli, la realtà del Mof, lo sviluppo turistico, le aree artigianali". Una diatriba che tuttavia, secondo gli amministratori di Parisella, andrebbe ridimensionata e piuttosto trasferita nelle apposite sedi consiliari, a cui "i consiglieri dell'opposizione a quanto pare preferiscono il mezzo stampa".




    PARTITO DEMOCRATICO

    Circolo Cittadino di Fondi

    Piazza Porta Vescovo nr. 21

    www.democraticifondi.it


    COMUNICATO STAMPA


    A.A.A.: REGOLAMENTO PROTEZIONE CIVILE CERCASI


    La nostra denuncia riguardante la proposta di Regolamento di Protezione civile portata in Commissione consiliare dalla maggioranza di centrodestra metteva in risalto il fatto che esso non era niente altro che la riproposizione di un altro Regolamento preso, senza quasi nulla togliere od aggiungere, se non qualche riferimento normativo alla Legge regionale del Lazio in materia, dalla Provincia di Lucca.

    Quella bozza non è assolutamente attinente alla realtà territoriale del nostro Comune. Tenuto conto che un così importante strumento organizzativo ed operativo che riguarda le situazioni di emergenza civile ed ambientale, risulta non tener conto di quelle che si possono considerare le maggiori emergenze che si potrebbero verificare sul nostro territorio: rischio sismico; rischio idrogeologico; rischio incendi; rischio di inquinamento e rischio urbano.

    Quella bozza “copia ed incolla” presentata non prevede, ad esempio, alcuna partecipazione al Comitato comunale di protezione civile di un Ente importante che opera sul territorio qual’è il Consorzio di Bonifica del Sud pontino, che ha competenza sulla gestione di tutta la rete dei canali di bonifica di scolo delle acque e della manutenzione degli argini del Lago di Fondi e Monte San Biagio. Com’è possibile fare opera di prevenzione e di intervento in caso di emergenza di rischio idrogeologico se il Consorzio non ha alcun rappresentante nel Comitato comunale di protezione civile?

    Stesso discorso vale per la società Acqualatina SpA che gestisce la rete idrica e fognaria del nostro territorio.

    Come è possibile fare attività di prevenzione del rischio sismico se al Comitato di Protezione civile non viene affidato il compito di uno studio sull’attuale stato degli insediamenti urbanistici, che tenga conto della realtà del nostro importante centro storico, e della vetustà di tutti gli edifici del centro urbano e delle contrade, classificandoli secondo classi di costruzione? E per fare ciò non bisognerà coinvolgere i rappresentati locali degli Ordini degli Ingegneri, Architetti e Geometri?

    La mappatura del rischio frane e di rischio idrogeologico in genere, come verrà realizzata se il Regolamento comunale non prevede nulla al riguardo?

    Come si può constatare la bozza presentata è così lacunosa che richiederà un lungo lavoro di riscrittura in Commissione consiliare e, come gruppo del Partito Democratico, non faremo certo mancare il nostro apporto costruttivo con la presentazione di una nostra proposta di Regolamento di Protezione civile ed ambientale. E teniamo a sottolineare che sarà necessario un Regolamento di Protezione civile ed ambientale, perché il rischio di inquinamento da diverse fonti e con diverse origini sul nostro territorio è estremamente presente, la vicenda dell’inquinamento da diossine, conseguenza dell’incendio dell’ex discarica di Quarto Iannotta docet.

    Al riguardo chiederemo audizione in Commissione consiliare dei rappresentati delle associazioni ambientaliste che operano meritoriamente sul nostro territorio quale il Circolo Legambiente “La Ginestra” e il Gruppo attivo del WWF, oltre Gruppo Falchi Pronto intervento.


    Fondi, lì 16 novembre 2012

    Bruno Fiore, Consigliere comunale del Partito Democratico
     
  9. dote

    dote

    Utente

    Registr.:
    19 Ago 2006
    Messaggi:
    81
    Incuriosito dal post di grilloparlante mi sono divertito a curiosare sul web e… ho trovato un altro copia-e-incolla nel programma del candidato a Sindaco Giovanni Trani.

    A pagina 21 si legge “il patto per lo sviluppo deve rappresentare la cornice strategica e unitaria di tutti gli atti di programmazione…”.

    Dal Libro verde sulla coesione territoriale della Regione Umbria (!!!) salta fuori (si parla di un “Patto per lo sviluppo dell’Umbria”): “il Patto… rappresenta la cornice strategica e unitaria di tutti gli atti di programmazione …”.

    Mi sa che se continuiamo a scavare esce fuori altro materiale...
     
  10. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Non c'è niente da fare gli unici "copia e incolla" che piacciono sono quelli (riprovevoli, e un po' ridicoli, lo ammetto) del Trani Giovanni, che non sono costati un soldo alla collettività.

    Quelli dolorosi per le Casse Comunali ( soldi nostri) donati graziosamente e impunemente a tal Arch.Brancaccio ( parcella pagata da 70.000 euro), campione mondiale di copia e incolla a pagamento ( il nostro) non interessa nessuno.

    A questo punto Giovanni il sornione mi fa quasi tenerezza, come quegli studenti volenterosi ma poco dotati che si arrangiano copiando i compiti dai compagni di... internet .

    Meglio lui però che certi "furboni" che, come si dice efficacemente nel nostro meraviglioso dialetto : " andò ved'n e andò cec'n " ( tradotto: in alcuni posti vedono, in altri fanno finta di non vedere ), pronti a maramaldeggiare sullo sprovveduto Consigliere Provinciale Giovanni Trani in Tiero, ma insensibili dinanzi a ben altri copia .......e fotti a nostro carico.

    Memoria corta ? No, semplice faccia tosta che, se esercitata in forma associata diventa: "faccia tosta a delinquere".
     
    Ultima modifica: 22 Maggio 2015
  11. il politicante

    il politicante

    Nuovo utente

    Registr.:
    3 Gen 2009
    Messaggi:
    9
    A quanto pare per la sua città Giovanni Trani non ha idee nemmeno sull’urbanistica, se si riduce a copiare e incollare pezzi anche dalla Variante al Regolamento Urbanistico del… Comune di Campi Bisenzio, provincia di Firenze:

    “l’individuazione delle aree per le opere di urbanizzazione primaria e secondaria, nel rispetto dei parametri definiti dal Piano Strutturale e con riferimento agli standard urbanistici minimi imposti dalle vigenti norme statali e regionali…” (PDF scaricato da internet).

    A pagina quattro del “programma?” di Trani cosa troviamo?:

    “- l'individuazione delle aree per le opere di urbanizzazione primaria e secondaria, nel rispetto dei parametri definiti dalla nuova pianificazione strutturale e con riferimento agli standard urbanistici incrementati così come disposto dalle vigenti norme statali e regionali …”.

    Giovanni, Giovanni, mi sa che l’hai fatta grossa!
     
  12. dote

    dote

    Utente

    Registr.:
    19 Ago 2006
    Messaggi:
    81
    Scusate, ma perché questa?

    Pianificazione in Emilia-Romagna - l.r. 20/2000 - Disciplina generale sulla tutela e l’uso del territorio (aggiornata a maggio 2010): “Ridurre la pressione degli insediamenti sui sistemi naturali e ambientali anche attraverso opportuni interventi di riduzione e mitigazione degli impatti”.

    Cosa ha messo il candidato a Sindaco Giovannone Trani a pagina 5 del suo programma, pensato appositamente… per noi fondani?: “… riduzione della pressione degli insediamenti sui sistemi naturali e ambientali… anche attraverso opportuni interventi di mitigazione degli impatti...”.

    Qualcuno poteva pure dare un’idea originale al buon Trani! La neonata coalizione NCD-FONDI 2015-GIOVAN(N)I PER FONDI lo ha lasciato solo e lui si è trovato costretto a scopiazzare a destra e a manca…
     
  13. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Resta solo da augurarsi che se eletto (consigliere) il Trani si batta seriamente per tutte queste belle proposte che ha ...copiato.

    Ma qualcosa mi dice che passata la festa elettorale nessuno di coloro che oggi si divertono a fargli le pulci (meritatamente) si preoccuperà in futuro di verificare se c'è qualcosa di buono nelle cose che Giovanni Trani ha copiato e se onorerà da amministratore comunale gli impegni che ha preso oggi con gli elettori, sottoscrivendoli come candidato a Sindaco.
     
    Ultima modifica: 23 Maggio 2015
  14. grilloparlante

    grilloparlante

    Utente

    Registr.:
    21 Ago 2014
    Messaggi:
    142
    Pensavo di non trovare più nulla, e invece:

    Dal Vangelo secondo Giovanni (TRANI), aprite a pagina 6 e(leggete) a voce alta:

    D) Parco agricolo comunale e strategie di sviluppo:

    La finalità […] è il recupero paesistico ed ambientale delle fasce di collegamento tra città, frazioni e campagna attraverso la connessione delle aree esterne con sistemi di verde urbano,
    equilibrio ecologico, salvaguardia, qualificazione e potenziamento delle attività agro-silvo-colturali in coerenza con la destinazione dell'area
    e la fruizione culturale e ricreativa dell'ambiente da parte dei cittadini.


    Ora riflettete e aprite la Relazione di Maria Pia Sparla - Responsabile Servizio Valorizzazione Ambientale, Comunicazione e Promozione Parco Agricolo Sud Milano (Fondazione Cariplo):
    http://www.fondazionecariplo.it/static/upload/spa/sparla.pdf

    La mission del Parco Agricolo sud Milano

    • La tutela e il recupero paesistico e ambientale delle fasce di collegamento tra città e campagna, nonché la connessione delle aree esterne con i sistemi di verde urbano;
    • L'equilibrio ecologico dell'area metropolitana;
    • La salvaguardia, la qualificazione e il potenziamento delle attività agro‐silvo‐colturali in coerenza con la destinazione dell'area;
    • La fruizione culturale e ricreativa dell'ambiente da parte dei cittadini.


    Da Milano a Fondi sono 571 KM (distanzechiometriche.net) ma per Giovanni Trani… basta un click!
     
  15. dote

    dote

    Utente

    Registr.:
    19 Ago 2006
    Messaggi:
    81
    La rete è una miniera per il buon Giovannone.

    Signore e Signori, il bilancio comunale del futuro sindaco Giovanni Trani… direttamente dal comune di Zagarolo!

    PROGRAMMA TRANI (verificate a pag. 10, non ho toccato una lettera)

    Nella determinazione dei tributi e delle tariffe si dovrà cercare di contenere la pressione tributaria al fine di non gravare ulteriormente sui cittadini; nella predisposizione dei relativi regolamenti si dovranno predisporre provvedimenti di chiara lettura, di facile applicazione, di univoca interpretazione (per limitare il contenzioso), semplificando gli adempimenti burocratici. Occorre comunque tenere presente che, anche in materia di tributi locali, la potestà regolamentare degli enti locali rimane subordinata alle leggi statali. Come sanno gli amministratori degli enti locali, le risorse di cui dispongono comuni e province sono sempre più ridotte e quindi occorrerà tenere sotto controllo la spesa tenendo presente che le rate di mutuo attengono alla parte corrente. Tra le varie iniziative si potrà: perseguire l'equità fiscale attraverso il recupero dell'evasione fiscale e l'eventuale rideterminazione delle tariffe in base a criteri più razionali; automatizzare gli uffici acquistando idonei programmi informatici che consentano un controllo incrociato dei dati ed una efficace azione di accertamento; rivedere i canoni di locazione (non possono più esistere canoni simbolici) e gli affidamenti a terzi (ad esempio per gli impianti sportivi); centralizzare gli acquisti in modo da ottenere delle offerte più vantaggiose; eliminare le commissioni non indispensabili; ricercare eventuali sponsorizzazioni.

    e ora: LINEE PROGRAMMATICHE E PROGRAMMA DI GOVERNO - COMUNE DI ZAGAROLO

    http://www.zagarolo.rm.gov.it/pagina/organi-di-indirizzo-politico-amministrativo

    (vedi alla voce: PROGRAMMAZIONE E POLITICHE DI BILANCIO)

    Nella determinazione dei tributi e delle tariffe si dovrà cercare di contenere la pressione tributaria al fine di non gravare ulteriormente sui cittadini; nella predisposizione dei relativi regolamenti si dovranno predisporre provvedimenti di chiara lettura, di facile applicazione, di univoca interpretazione, per limitare il contenzioso, semplificando gli adempimenti burocratici. Occorre comunque tenere presente che, anche in materia di tributi locali, la potestà regolamentare degli enti locali rimane subordinata alle leggi statali e regionali. Come sanno gli amministratori degli enti locali, le risorse di cui dispongono comuni e province sono sempre più ridotte e quindi occorrerà tenere sotto controllo la spesa tenendo presente che le rate di mutuo attengono alla parte corrente. Tra le varie iniziative volte a perseguire l’equità fiscale si potrà incentivare quanto già intrapreso nelle passate amministrazioni , come il recupero dell’evasione fiscale; l’automatizzazione degli uffici acquistando idonei programmi informatici che consentano un controllo incrociato dei dati ed una efficace azione di accertamento; la rivisitazione dei canoni di locazione e gli affidamenti a terzi , la centralizzazione degli acquisti in modo da ottenere delle offerte più vantaggiose; la ricerca di eventuali sponsorizzazioni.

    Ve li ricordate Aldo, Giovanni (Trani) e Giacomo?

    Nooooooooon ci poooooooosso creeeeeeeeeeeedere
     
  16. bollicine

    bollicine

    Utente attivo

    Registr.:
    16 Dic 2009
    Messaggi:
    101
    questi agenti segreti sono proprio bravi, chissa che lavoro svolgono nelle loro vite?
     
  17. David

    David

    Utente

    Registr.:
    27 Apr 2003
    Messaggi:
    172
    Fanno i simpatici 007 ma chissà dove erano mentre il l'amministrazione comunale pagava profumatamente relazioni copiate...
    Forse stavano visitando le tombe etrusche fondane...
     
    A eolica piace questo elemento.
  18. chicco

    chicco

    Utente

    Registr.:
    15 Mag 2005
    Messaggi:
    396
    Ragazzi...a questo punto richiederei un intervento ufficiale da parte di NCD...
    Giusto per capire cosa e chi ha veramento redatto questo programma!!!
    C'è qualcuno su questo forum che può darci spiegazioni?
     
  19. Mib

    Mib

    Nuovo utente

    Registr.:
    19 Giu 2004
    Messaggi:
    14
  20. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Amico mio, tu pretendi troppo da pigri e "interessati" ( perché di parte),interlocutori.

    Inserire solo i files di alcuni comunicati stampa, non serve a chiarire bene il tuo pensiero.

    Riporto perciò quello che ho pubblicato in altra discussione, in cui qualcuno sosteneva ( strumentalmente) che tu avessi mischiato "i fagioli con la crostata":

    " In realtà l'utente "Mib" è stato troppo ermetico, ma non ha mischiato "fagioli con la crostata".

    Ha voluto ricordare a noi cittadini-contribuenti che, dopo la visita bypartisan in Sardegna, dove maggioranza e opposizione ( a loro spese e senza oneri per il Comune, se ben ricordo) sono andati a vedere come era stato realizzato in altro Comune il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti, chi doveva metterlo in opera era l'assessorato all'ambiente ( sic!) del Comune di Fondi e la Giunta in carica.

    Sono passati cinque anni e siamo al palo. Le percentuali di raccolta differenziata sono vergognose e il candidato a Sindaco Gianfranco Antonetti ha addirittura ipotizzato, con esposto al Prefetto ed alla Magistratura che, in questi anni, si sarebbe scelta la strada più facile per il gestore, ma più onerosa ( molto più onerosa) per noi cittadini, di far finta di raccogliere in maniera differenziata e poi portare tutto alla discarica Indeco in forma accorpata: tanto paga il Pantalone Fondano !!!

    La nuova gara d'appalto per il servizio di raccolta,con il vecchio bando De Vizia scaduto ormai da 4 anni 4, è stata rinviata "sine die" il 27 Aprile scorso : una vera e seria raccolta, promessa e ripromessa nei programmi elettorali, la vedranno forse i nostri nipoti...

    Come direbbe un cittadino di Quartu S.Elena, preso ad esempio, non imitato,5 (cinque) anni fa per la raccolta differenziata: "Addesso cappito mi hai !?"
     
    Ultima modifica: 23 Maggio 2015

Condividi questa pagina