Illuminazione pubblica,ceduto irrevocabilmente il credito a terzi (Banca) cosa potrebbe nascondersi

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da Francesco Fusco, 14 Ottobre 2015.

  1. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.884
    -
    Cari cittadini di Fondi
    -
    -
    l'impresa che aveva vinto la gara per l'illuminazione pubblica a Fondi (seguiva ricorso al TAR di Latina) ha conferito mandato irrevocabile all'incasso del proprio credito (cioè quello verso il Comune di Fondi) a un terzo;
    è un mandato conferito anche nell'interesse del terzo e come detto è irrevocabile
    -
    - Noi cittadini e Non politici:
    vorremmo capire meglio i fatti e ricevere maggiore trasparenza... capire
    cosa potrebbe nascondersi... in questa cessione irrevocabile del credito (SOMMA MOLTO ALTA) a favore e nell'interesse anche della Banca (terzo): grazie

    -
    - Fonte:
    http://88.45.242.230:90/AlboPretorio/atto/detail.html?id=15780&page=0
    -
    -
    -------------------------------------------- francesco fusco
    -
     

    Allegati:

    Ultima modifica: 14 Ottobre 2015
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  2. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493

    Francè, stavolta hai colto nel segno.

    Sia pure in forma ( troppo) ermetica, hai sollevato un tema sul quale tutti dovrebbero riflettere.


    Una società ha vinto una “Supergara” per l’ammodernamento ( sintetizzo) dell’impianto comunale di Pubblica Illuminazione per un importo complessivo di circa 13.000.000 ( tredici milioni di euro), pari a quasi 26 miliardi di vecchie lire, così forse si capisce meglio la rilevanza della cosa, oltre IVA.

    Quella gara, almeno dinnanzi al Tar, è stata annullata perché, sia la società “vincitrice” che l’altra che è arrivata seconda, e che ha fatto ricorso, NON avevano ( tutte e due) i requisiti per partecipare alla gara ( chi paga per questi “errori” ?) .

    Nel frattempo la società “ vincitrice “ha eseguito il lavoro” , mi dicono di pura e semplice sostituzione delle lampade per l’illuminazione pubblica e dovrà essere pagata ( come, a quali prezzi ?) anche se, probabilmente, la gara verrà dichiarata nulla anche dal Consiglio di Stato.

    Chi gestirà, in caso di annullamento finale della gara, il servizio ?

    Si farà un’altra gara ?

    Silenzio.

    Intanto,come tu intelligentemente hai fatto notare, la società “ vincitrice, ma bocciata dal TAR, ha ceduto,irrevocabilmente, il suo credito complessivo ( quasi tredici milioni di euro, oltre IVA) ad un terzo ( una grossa Banca), che vorrà essere pagata, e dubito che a quest’ultima si potranno eccepire con successo le risultanze di tutto questo casino, e bisognerà pagare.


    Come si fa a pagare un lavoro non finito, una manutenzione affidata con una gara annullata ?

    Vedi quanti interrogativi ci sono dietro una “semplice” cessione del credito ?

    Il “cetriolo”, per intenderci meglio, dove andrà a collocarsi ?

    Cittadini fondani attenti, aprite gli occhi o guardatevi alle spalle.
     
    Ultima modifica: 14 Ottobre 2015
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  3. AjejeBrazov

    AjejeBrazov

    Utente attivo

    Registr.:
    9 Mag 2015
    Messaggi:
    409
    Ma dai !...Come sei pessimista !
    Quelli sono solo "terzi".
    Quindi,medaglie di bronzo.
    Noi cittadini nè primi,nè secondi.
    Forse quarti, tutt'alpiù : medaglie di legno.
    ...Aspetta un po'...legno legno...forse ho capito a cosa servono i platani abbattuti in via Appia Lato Itri!! :)
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  4. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    A me che sono un po ignorante, mi viene un dubbio: come mai dopo la sospensiva dell'appalto hanno continuato a fare i lavori?? se c'è la sospensiva vuol dire che la ditta la gara non l'ha vinta leggittimamente quindi come fa la banca ad accettare la cessione del credito?? e davanti a tutto questo casino il comune non farebbe bene a non accettare la cessiione del credito della ditta in oggetto???

    LA FONTE CITATA DA FRANCESCO NON VI SEMBRA L'ACCETTAZIONE ED IL RICONOSCIMENTO DEL DEBITO VERSO LA DITTA CHE HA AVUTO LA CONCESSIONE SOSPESA???

    COME MAI HANNO ACCETTATO IL DEBITO??? E SE LA DITTA ALLA FINE RISULTA NON AGGIUDICATARIA DELLA GARA PER NON AVERE I REQUISITI PREVISTI DALLA LEGGE??
     
  5. GNALATINA

    GNALATINA

    Utente

    Registr.:
    1 Ott 2015
    Messaggi:
    35
    Semplicemente non accadrà nulla e tutto finirà in un solito polverone. Ma non per colpa del dirigente, della politica, del senatore ecc. Sarà semplicemente colpa della magistratura e delle Forze dell'ordine che si girano sempre e troppo dall'altra parte.
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  6. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Sei la stessa persona che qualche giorno addietro ha postato questo lucidissimo decalogo ?

    1. Un giudice dichiara illeggittima una gara e l'annulla con decorrenza un anno dopo;
    2. Il comune ricorre alla sentenza del giudice e nel frattempo, in attesa che passa l'anno in cui la gara illeggittima resta nel limbo, l'impresa illeggittima sostituisce tutti i punti luce del territorio comunale;
    3. Il comune nel frattempo non decide come pagare le prestazioni che l'impresa della gara illeggittima ha effettuato;
    4. Il dirigente che ha ammesso alla gara due imprese con documenti incompleti continua a restare al suo posto;
    5. Quello stesso dirigente dovrà decidere come pagare l'impresa della gara illeggittima;
    6. Dalla data in cui la gara illeggittima non potrà più operare, chi gestirà la pubblica illuminazione e soprattutto, come?
    7. Se l'impesa della gara illeggittima ha sostituito i lampioni con l'impegno di gestire i consumi dei contatori, chi sta pagando i consumi di quest'anno?
    8. Se i consumi li sta pagando l'impresa della gara illeggittima, èchiaro che sta guadagnndo dal non funzionamento di alcuni tratti di impianti;
    9. Se la gara prevedeva delle penali da addebbitare all'impresa aggiudicataria dei lavori, qualcuno avrà mai applicato penali all'impresa aggiudicataria illeggittima?
    10. Se io che sono un comune cittadino ho posto dieci domande così di getto, cosa stanno facendo i nostri amministratori tutti?

    Non ci posso credere !!!

    Proviamo a fare noi bene i cittadini che vogliono sapere e capire, e poi se chi deve intervenire non lo fa ( anche perché noi non offriamo loro elementi di valutazione e di riflessione) ci deve interessare fino ad un certo punto.


    Con la determina di cessione del credito ( riferito all'intero appalto, oggi annullato): il Re è nudo, e non mi sembra il caso di coprirlo con la nostra (comprensibile ma sbagliata) sfiducia nelle istituzioni.
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  7. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Caro Eolica
    alla luce di quanto letto nella Determ. Dirigenziale circa la cessione del Credito ad Istituto bancario nazionale, non posso e non me ne volere che congratularmi con la mente diabolica dell'Impresa. E' stata un ottima mossa che inchioda sicuramente il Cervellone amministrativo alle proprie responsabilità. Questo dovrebbe far riflettere come già detto in altri argomenti del Forum quel 70% di cittadini fondani " tenuti per le palle" ..................
    Un cordiale saluto
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  8. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.884
    -
    per un importo complessivo di circa 13.000.000 ( tredici milioni di euro), pari a quasi 26 miliardi di vecchie lire, così forse si capisce meglio la rilevanza della cosa, oltre IVA
    -

    images (1).jpg
     
    Ultima modifica: 15 Ottobre 2015
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  9. GNALATINA

    GNALATINA

    Utente

    Registr.:
    1 Ott 2015
    Messaggi:
    35
    Sono proprio io. La stessa persona che poneva quelle dieci domande. Permettimi però con altrettanta lucidità lucidità di prendere atto di uno stato di indifferenza mortale che non può farmi esser per niente ottimista. Basterebbe meno della metà di quello che si è scritto su fondani.it per far correre decine di camionette della Guardia di Finanza in comune. E invece tutti voltato da un'altra parte. A non disturbare il manovratore
     
  10. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Capisco la tua mancanza di ottimismo,esistono tante ragioni per essere pessimista.

    Ma, permettimi, tu attribuisci a " Fondani. it", poteri e prerogative che sono fuori della sua portata e dei suoi compiti.

    Fondani.it è una piazza dove proviamo a confrontarci per cercare di capire come vanno le cose in questa nostra piccola comunità, ma pensare che le segnalazioni, di cittadini quasi anonimi, parzialmente trincerati dietro un nickname, possano diventare elemento insindacabile per una azione repressiva o giudiziaria mi sembra francamente fuori dalla realtà.

    Noi solleviamo degli interrogativi, poniamo dei problemi, sollecitiamo delle riflessioni sperando che qualcuno di coloro che ci governano possa prestarvi attenzione e forse provi rimedio.

    Le cose si cambiano con l'iniziativa concreta fuori dall'ambito di un piccolo blog di paese, e questo spetta (spetterebbe) alla politica, ahinoi sempre più complice e latitante, in questa nostra città.

    Ma se anche coloro come te, che con lucidità hanno intuito i punti oscuri e problematici di una attività amministrativa, oggi resi ancora più sconcertanti dopo l'atto amministrativo di cui stiamo discutendo,si arrendono così facilmente, allora siamo proprio senza speranza.

    Non lo faccio, non lo farò io,che sono sicuramente più avanti negli anni rispetto a te, non vedo perché debba farlo tu che sei sicuramente più giovane ed hai,o dovresti avere, quell'entusiasmo che a volte mi manca : non mollare così facilmente, giovane amico.



     
    Ultima modifica: 15 Ottobre 2015
    A AjejeBrazov piace questo elemento.
  11. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    Stavo notando la grande abilità di alcuni personaggi su questo Forum che buttandola in caciara distraggono i partecipanti dal problema sollevato....alla fine si finisce sempre per parlare delle stesse cose. A queste persone voglio ricordare che i cetrioli cambiano ma i culi sono sempre i nostri......se voi siete contenti io non ci sto.
     
  12. David

    David

    Utente

    Registr.:
    27 Apr 2003
    Messaggi:
    172
    La "cessione del credito", presumo che sia stato fatto con il cosiddetto factoring, è una pratica usata sempre più spesso dagli imprenditori ed è pienamente legittima.
    visto però che l'appalto è stato in parte annullato e che i lavori sono stati fatti e vanno comunque pagati, l'unico mio dubbio è la cifra che l'imprenditore ha "ceduto" alla banca.
     
  13. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Piccola, ma importante, precisazione : ad oggi, salvo diversa decisione dela Consiglio di Stato, che dovrebbe "sanare", non so come, la totale mancanza dei requisiti per la partecipazione alla gara di chi l'ha vinta ( ma anche di chi l'ha persa), la gara non è "parzialmente annullata" ma è, a mio sommesso parere, annullata in toto.

    Rimane il problema,se l'annullamento sarà definitivo, di pagare ( al giusto prezzo) al temporaneo vincitore le opere (sostituzione della lampade e niente altro mi pare) che ha eseguito, ma penso che per gli altri adempimenti del contratto di partenza ( gestione e manutenzione dell'impianto al modico prezzo di 769.000 euro all'anno), o si deve procedere ad altra gara o, cosa più opportuna, se ne dovrebbe occupare il Comune, considerato anche che con le lampade a Led, non solo si dovrebbero ridurre i costi per consumo, ma anche le necessità di manutenzione.

    Avendo, con ogni probabilità, il vincitore della gara, azzoppata dal TAR, in animo di cedere alla Banca l'intero credito (13 milioni di Euro) potenzialmente vantato per l'intera durata della gara ( 15 anni), in caso di probabile, se non certo, annullamento definitivo della gara, ci potremo trovare quantomeno dinnanzi ad un potenziale contenzioso con Unicredit che si aspetterebbe di ricevere i soldi per conto della ditta "vincitrice".

    In questo caso, i costi di questo pasticcio, a voler essere buoni, chi li pagherà ?

    Sempre il "Pantalone" fondano, oppure chi ha voluto e organizzato ( in buona o in mala fede) questo casotto ??

    Su questo penso si debba riflettere e dovrebbero farlo non solo semplici cittadini-contribuenti come noi, ma tutti, maggioranza e opposizione ( dove sei ?), gli amministratori comunali.
     
    Ultima modifica: 20 Ottobre 2015
    A IPPOMAN e bat21 piace questo messaggio.
  14. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Hai colto nel segno ed il probabile contenzioso graverà sulle nostre spalle con aumenti dei balzelli comunali. Per questo mi complimentavo con la mente diabolica.
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  15. lupacchiotto

    lupacchiotto

    Nuovo utente

    Registr.:
    1 Set 2015
    Messaggi:
    28
    se non sbaglio nella scorsa legislatura del comune un certo Luigi De Luca (consigliere di opposizione)sollevò il problema senza essere ascoltato
     
  16. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Per essere precisi ( vedi atti Consiglio Comunale) i primi a sollevare " in solitaria" concreti dubbi sulla utilità e sulle modalità della "Gara delle Lampadine" furono i consiglieri Bruno Fiore e Luigi Parisella.
    Il mio amico Luigi De Luca si è concesso, insieme ad altri, un ulteriore momento di riflessione, sollevando puntuali e documentate riserve e critiche alcuni mesi dopo.

    P.S. - I consiglieri di opposizione ( razza in estinzione nella politica fondana) farebbero bene ad interessarsi per tempo, di questo e di altri "papocchi" e provare, con umiltà ed impegno, a confrontarsi con i cittadini.
     
    Ultima modifica: 16 Ottobre 2015
  17. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    La cessione del credito deve essere accetta per legge dal debitore, perché il comune l'ha accettata???
    Senza accettazione del debitore non c'è cessione del credito!!!
     
  18. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493

    Perchè, per un fatto di trasparenza, ma anche per evitare contestazioni successive ( in sede legale) non è stato precisato, per conoscenza del "nuovo" creditore ( Unicredit) che la gara è sub-judice, molto sub-juidice, e il credito nel suo ammontare complessivo potrebbe non essere certo ?

    Distrazione ( come quella di non accorgersi che il "vincitore" non aveva i titoli per gareggiare), negligenza, arroganza del potere o......peggio ?
     
    Ultima modifica: 16 Ottobre 2015
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  19. David

    David

    Utente

    Registr.:
    27 Apr 2003
    Messaggi:
    172
    no... la cessione può essere fatta anche senza il consenso del debitore ...
     
  20. GNALATINA

    GNALATINA

    Utente

    Registr.:
    1 Ott 2015
    Messaggi:
    35
    La spesa f
    La spesa sostenuta dalla ditta azzoppata dal TAR non dovrebbe superare il milione e mezzo di euro. Allora, un altro quesito: perché ci si è così tanto ostinati a dare in appalto i lavori per 15 anni? Dal 1 gennaio prossimo il comune dovrebbe pagare meno del 50% di quanto ha pagato finora per i consumi. Resta una sola cosa: la Guardia di Finanza... ma possibilmente non di Fondi.
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.

Condividi questa pagina