Le sofferenze della Banca Popolare di Fondi

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da picone, 25 Marzo 2017.

Stato discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.
  1. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Riprendo con piacere una discussione interrotta, approfittando della pubblicazione odierna sul Sole 24-Ore di un analisi di Mediobanca sui bilanci delle banche italiane con i dati del 2015.

    Sono stato più volte attaccato personalmente (anche in modo poco corretto) su questo forum forse proprio perché ho detto troppe cose vere che danno fastidio a qualcuno.

    Mi hanno detto che io avevo rancore verso la banca, che io scrivevo fantasie, che esageravo, che non era vero che la Banca stava distruggendo il proprio patrimonio.

    Hanno scritto che la Banca è sana, che io sbagliavo nelle mie analisi, che i numeri che ho tirato fuori erano calcolati male, che non era vero che il rapporto crediti deteriorati sul patrimonio era superiore al 100%.

    Hanno detto che la banca assolutamente non verrà mai venduta.

    Infine mi hanno tolto la possibilità di un confronto in assemblea escludendomi da socio della Banca.


    Ora, tutti questi signori, cosa rispondono alla pubblicazione odierna del Sole 24-Ore?

    "Quando si supera il 100% la banca scricchiola e occorre intervenire pena grossi guai"

    "Quando lo stock di crediti malati è troppo elevato le svalutazioni inevitabili finiscono in molti casi per mangiarsi tutti i ricavi"

    "...elenco delle 114 banche a rischio default"

    "..Un bel rebus da risolvere. Salvo gettare la spugna e chiedere che qualcuno dall'esterno venga a salvarti"


    Avranno il coraggio i consiglieri di amministrazione e il Collegio Sindacale di dimettersi in massa per affidare la gestione della Banca Popolare di Fondi a un nuovo gruppo di imprenditori e professionisti in grado di rimetterla sulla "retta via"?

    Avranno il coraggio di "gettare la spugna" ??


    ....o..........aspettano che qualcuno di "imperio" obblighi loro di scollarsi dalle poltrone??????


    Sole 25-3-17  2.1.gif Sole 25-3-17  1.1.gif Sole 25-3-17  3.png Sole 25-3-17  4.png Sole 25-3-17  5.png Sole 25-3-17  6.png
     
  2. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.090
    Banca Carige con ag. a Fondi
    Banca Popolare di Fondi
     
  3. pacato

    pacato

    Utente

    Registr.:
    24 Set 2013
    Messaggi:
    39
    Gentile utente Picone, credo che nessuno le risponda perché se da un lato è encomiabile lo sforzo interpretativo che lei fa nell'esposizione dei dati pubblici dell'istituto bancario, dall'altro molti credono che non è certo un forum il luogo adatto a decretare la bontà o meno dell'azione degli amministratori di una banca. Né tantomeno è demandato ad un utente quello che è il ruolo di organismi di vigilanza e controllo. Lei ha le sue opinioni, legittimo, ma probabilmente c'è chi interpreta diversamente la realtà. Inoltre lei, a mio avviso erroneamente, sembra quasi identificare la nostra città con la BPF, probabilmente per via della propria esperienza e storia personale. Vogliamo tutti bene a questo istituto bancario, ma viviamo gli eventi con molto più distacco rispetto a lei e forse ciò alle volte aiuta anche ad esser più obiettivi e cauti.
    Pacati saluti.
     
  4. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266

    Grazie per l'intervento!
    Mi permetto solo di aggiungere che purtroppo non si percepisce il ruolo vitale che ha una Banca locale per l'economia locale. Si definiscono proprio Banche Popolari perche in teoria, essendo ad azionariato diffuso, appartengono al popolo!
    Non si può essere distaccati dalle implicazioni che darebbe una vendita "coatta" di una Banca locale a meno che non si è completamente insensibili anche al ruolo che svolgono i nostri amministratori politici.

    Se dobbiamo "fregarcene" di tutto.......facciamolo! Importante è conoscere le conseguenze!

    Grazie comunque ancora per le tue parole!

    Saluti
     
  5. pacato

    pacato

    Utente

    Registr.:
    24 Set 2013
    Messaggi:
    39
    Le preciso che io sono tra quelli che crede che non sia questo il luogo adatto per processi, sentenze o giudizi sommari su un istituto bancario.
     
  6. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Quindi dove? Un forum è una piazza virtuale! Non vedo altri posti per esprimere opinioni se non l'assemblea dei soci! Mi hanno impedito di andare! Quindi devo stare zitto?

    Per capire la tua opinione! Se tu fossi al mio posto cosa faresti? Dammi un consiglio sono aperto a discuterne!
     
  7. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    Credo che la denuncia pubblica di picone sia encomiabile, da quello che scrive deduco che la banca conosca la sua identità quindi come si dice a fondi
    CI HA MESSO LA FACCIA
    ora sta ai cittadini e correntisti trarre le dovute considerazioni, quando si nascondono notizie come queste ci si rende complici di chi, come in altre Banche Italiane, ha gestito i soldi come se fossero suoi salvo poi scaricare sugli ignari azionisti e con il Bail-in su ignari cittadini che si sono fidati dell'AMICO bancario.

    Con l'espressione inglese bail-in (trad: cauzione interna) ci si riferisce a un sistema di risoluzione di un'eventuale crisi bancaria che prevede l'esclusivo e diretto coinvolgimento di azionisti, obbligazionisti, correntisti della banca stessa. Per questo sistema, dallo scorso 1 Gennaio 2016, è stata recepita la Direttiva UE n° 2014/59 che prevede una serie di modifiche per la risoluzione delle crisi bancarie.


    Sembrerebbe che esiste una piccola regoletta nei contratti bancari, che nessuno legge, dove in cambio degli interessi MISEREVOLI che ci danno sui nostri risparmi si fanno AUTORIZZARE ad investire per nostro conto i NOSTRI SOLDI, quindi ci assumiamo il rischio delle loro avventure speculative.

    ( Picone confermami questa notizia se è vera )
     
    A picone piace questo elemento.
  8. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266

    In generale ogni volta che un cliente deposita soldi in banca o compra obbligazioni emesse dalla banca, partecipa indirettamente al rischio della attività bancaria.

    Se una banca presta troppi soldi con disinvoltura, e questi prestiti non rientrano più, la banca è costretta a pagare con le proprie risorse.

    Queste risorse si chiamano Patrimonio.

    Ora se i prestiti che potrebbero non rientrare più diventano troppi e addirittura superano il Patrimonio (come ha scritto il Sole 24-Ore per 114 banche tra le quali la BPF), per effetto del Bail In la Banca può prendersi i soldi dei clienti.

    Ora, io dico, se una persona, che come me, ha esperienze di tecnica bancaria, non denuncia questo rischio pubblicamente, non si rende complice??

    Ripeto ....devo evitare di scrivere la verità??????

    Aspetto sempre con piacere la risposta di "pacato" che deve dirmi qual è il posto adatto per esprimere questi concetti.

    Devo andare in piazza con i cartelli..? Non capisco!

    Oppure devo tacere .........
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  9. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    Personalmente credo che la crisi del MOF ha alimentato le sofferenze della BPF, immagnate cosa succederebbe se collassasse la Banca, oltre agli azionisti, quante Imprese trascinerebbe nel baratro con se.
    Minimizzare il problema non lo risolve, lo alimenta


    Può darsi non siate responsabili per la situazione in cui vi trovate,
    ma lo diventerete se non farete nulla per cambiarla.


    Martin Luther King
     
  10. starlord93

    starlord93

    Nuovo utente

    Registr.:
    29 Mar 2017
    Messaggi:
    10
    Sicuramente gli amministratori della BPF hanno delle colpe in quanto non rendono pubblica la situazione delicata dell'istituto bancario, operando quindi senza i requisiti di diligenza e professionalità, facendo così gli interessi della banca stessa e non dei risparmiatori.
    Tornando al famigerato Bail-In, esso permette alla banca di sanare la propria situazione attingendo alle risorse di: azionisti in primis (le azioni potrebbero valere da un giorno all'altro 0,00 euro); obbligazionisti, ovvero coloro che hanno sottoscritto obbligazioni emesse dall'istituto bancario in difficoltà. Tale procedura, imposta dall'Unione Europea, è volta a permettere un salvataggio "interno" da parte delle banche, senza che il peso di una crisi gravi sullo Stato. In questo modo la banca svaluta azioni e obbligazioni per assorbire le perdite. Con il Bail-In non corrono rischi i depositari di cifre inferiori a 100.000,00 (centomila) euro, in quanto questi sono salvaguardati dal sistema di garanzia dei depositi. E se una persona ha depositata una cifra superiore ai centomila? L'escamotage è quello di creare più libretti di risparmio (anche presso altri istituti), depositando su ogni libretto una cifra non superiore ai centomila euro.

    Questa è la spiegazione teorica. La realtà è che, almeno da quanto trapela dai vertici della BPF, i crediti sono stati già ampiamente svalutati nel 2015. Tali crediti sono comunque coperti da garanzie (spesso unità immobiliari). Quest'ultime sono oggetto di vendita al momento da parte della Banca.
     
  11. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Caro Starlord93,
    permettimi di rettificarti alcune cose:

    1) l'escamotage di cui tu parli vale solo se apri conti in altre banche (e non anche ma solo se) perché la garanzia del Fondo Interbancario funziona sul codice fiscale del cliente e non sul singolo rapporto (sarebbe troppo semplice trovare la scappatoia nell aprire più conti nella stessa banca).

    2) mi rammarico purtroppo di non avere dialogo con tecnici, ma devo spiegarti che nel 2015 sono stati svalutati alcuni crediti, ma ne restano sempre 78 milioni di euro (che come riporta il Sole 24-Ore) sono pari al 126,9% del Patrimonio.
    Quindi nessun "ampliamenti svalutati".
    Sono stronzate e la maggior parte degli amministratori non sa nemmeno di cosa parla o forse in buona fede pensano di sapere!
    Per quanto riguarda le vendite degli immobili, attualmente non è proprio come dici o come ti hanno riferito, perché i prezzi sono crollati.

    3) non c'è bisogno di troppi calcoli e questo l'ho già scritto. La stessa Banca d'Italia dice che i crediti deteriorati, detti anche NPL, che per la BPF sono 78 milioni, hanno un valore di mercato di meno della metà ! Pertanto i crediti ancora da svalutare dovrebbero essere svalutati di almeno 39 milioni. Ora se tu togli 39 milioni al Patrimonio della Banca che è di 60 milioni, ne restano 21 milioni.
    Cioè il vero valore della BPF è 1/3.
    Pertanto il vero valore delle azioni della BPF è 33 e non 99 euro!
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  12. Exiled

    Exiled

    Utente attivo

    Registr.:
    22 Nov 2016
    Messaggi:
    135
    Di certo non pubblicare le semestrali e cocciutamente opporsi al dialogo fa mal pensare ed erode malamente la fiducia che nel rapporto bancario è fondamentale.

    Quanto alle svalutazioni, pensare di contrastare con le vendite (i tempi delle vendite immobiliari sono misurati in ere geologiche) comporta che quei crediti o vanno venduti al factoring recuperando velocemente un terzo di quanto valgono o che si ricapitalizzi nel mentre tutti quegli immobili non vengono venduti. Ovviamente gettare sul mercato così tante proprietà non può che collassare il prezzo:" e siamo daccapo a 12". Come si sul dire.
     
    A IPPOMAN e picone piace questo messaggio.
  13. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Prime indiscrezioni sul Bilancio da approvare il 9 aprile 2017 mostrano sofferenze in aumento di oltre 5.000.000 di euro e il totale crediti deteriorati (i famosi NPL) salire a 81.000.000 contro i 78.000.000 di euro e l'indice Texas Ratio (quello pubblicato dal Sole 24-ore per il 2015 (era 126,9%) ora è a 130% per il 2016)

    Altro che chiacchiere legate alle rettifiche già ampiamente fatte...............

    NPL.jpg
     
    Ultima modifica: 30 Marzo 2017
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  14. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Mi hanno criticato, soprattutto un tale Indie, dicendo che le altre Banche hanno guadagnato dalla finanza nel 2015 e quindi dagli investimenti in titoli e che la BPF non faceva questo, non rischiava in borsa!!!!

    Ora mi sembra che si chiudano le stalle quando i buoi ormai sono scappati!!

    A cosa serve ora riempirsi di titoli di stato?? L'affare si faceva quando i tassi erano al 6% e non certo ora!!!

    Allucinate il modo di gestire ....................

    Nel 2016 gli investimenti in titoli sono passati da 61 milioni a 203 milioni.................geni della finanza!!!

    attivo.jpg
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  15. Exiled

    Exiled

    Utente attivo

    Registr.:
    22 Nov 2016
    Messaggi:
    135
    Converrebbe piu prestare ad altre banche che imbottirsi di titoli, il tasso interbancario è sicuramente più conveniente dei titoli di stato italiani. La differenza forse sta nella negoziabilità dei soldi prestati nel sistema interbancario rispetto ai titoli ma a questo punto una differenziazione con una percentuale liquidabile immediatamente potrebbe tranquillamente controbilanciare il problema di cui sopra. Sostanzialmente tolte le commissioni, le tasse etc hanno parcheggiato somme a tassi inferiori all'inflazione.
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  16. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266

    Devo leggere bene il Bilancio che vedrò dopo il 9 di aprile.

    Sono curioso di vedere cosa hanno comprato (a quest punto sono acquisti fatti nel 2016) e che prezzi hanno oggi, visto che i titoli di stato sono scesi.

    Come si vede nelle tabelle che allego, qualsiasi acquisto di BTP oggi è in perdita!!! speriamo mi sbagli..........mah!!!!

    BTP 3 anni.png BTP 5 anni.png BTP 10 anni.png
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  17. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Non potevo sbagliarmi..........

    Come appena detto si sono avventurati nell'attività finanziaria senza sapere cosa fanno.

    Come si vede...............appena appena 432.233 € persi nell'attività di negoziazione in titoli.

    conto economico perdita su titoli.jpg
     
  18. picone

    picone

    Utente attivo

    Registr.:
    1 Gen 2008
    Messaggi:
    266
    Giusto..........gli "allineati e coperti" mi diranno: evviva ci sono gli utili, non leggi l'ultima riga??

    Certo, è sempre facile far uscire gli utili se, come potete vedere, le rettifiche sui crediti deteriorati sono minime (solo 4.442.367 a fronte di 86 milioni di crediti deteriorati).

    Ma faccio notare anche che con la bravura che li contraddistingue non solo è sceso il margine di intermediazione (ora a 22.789.887) ma sono salite le spese amministrative (ora a 18.411.791)! Da premio oscar!!

    Quindi ricapitoliamo: una Banca che ha crediti deteriorati superiori al patrimonio e che quindi dovrebbe dire ai soci: "cari soci le vostre azioni non valgono 99 euro ma ne valgono 33", invece butta fumo negli occhi presentando un utile e pagando pure un dividendo.

    Banca d'Italia cosa fa?????????


    conto economico rettifiche crediti.jpg


    conto economico spese amministrative.jpg
     
  19. Exiled

    Exiled

    Utente attivo

    Registr.:
    22 Nov 2016
    Messaggi:
    135
    Certo se minimizzi le perdite dichiarate e continui a considerare gli interessi sui fidi in sofferenza come utili non ci vuole molto a fare utili.

    Però mi chiedo come si faccia a perdere sui titoli di stato, li compri sul mercato secondario e non all'emissione? Ci giochi con i derivati? Perché se li compri all'emissione quelli pagano quanto è dichiarato, se li compri in corso d'opera puoi guardagnarci meno, salvo che non scommetti sulla solvibilità dello stato. Se ci giochi coi derivati sei scemo, perché li altro che rischio zero, l'alea salvo scommettere sui Bund te la prendi eccome. Misteri della finanza fai da te.
     
  20. LUCA1976

    LUCA1976

    Nuovo utente

    Registr.:
    1 Lug 2016
    Messaggi:
    10
    Io penso che il 9 aprile i soci sono chiamati a prendersi le loro responsabilità! Perché non si tratta solo di approvare un bilancio ma di decidere del futuro della banca locale e chi si astiene di partecipare non potrà dire che non poteva far nulla.... Perché chi resterà in silenzio o non partecipa acconsente alla conferma del bilancio e dell'attuale dirigenza e deve accettare di essere considerato un complice compiacente. Merito a Picone che è stato l'unico ad avere il coraggio di attaccare i poteri forte.
     
    A IPPOMAN e picone piace questo messaggio.
Stato discussione:
Chiusa ad ulteriori risposte.

Condividi questa pagina