Multe tutor galleria terracina annullate! giudice di pace

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da luigiflowers, 15 Gennaio 2018.

  1. luigiflowers

    luigiflowers

    Nuovo utente

    Registr.:
    14 Set 2009
    Messaggi:
    13
    Multe Tutor annullate!!! TUTor: multa nulla se il cartello stradale che ne preannuncia la presenza è uguale a quello che segnala l'autovelox


    Secondo la sentenza del 18 dicembre 2017 del Giudice di Pace di Terracina non si può "travestire" il tutor da autovelox



    di Paolo M. Storani - Come educare il cittadino al rispetto degli obblighi imposti dalla circolazione stradale? Facendogli comprendere preventivamente qual è lo "scopo di tutela della sicurezza stradale e di riduzione dei costi economici, sociali ed ambientali derivanti dal traffico veicolare, anche mediante l'utilizzazione delle nuove tecnologie di controllo elettronico".

    Il virgolettato è presto spiegato: abbiamo desunto questi pensieri dal testo della sentenza con cui il Giudice di Pace di Terracina, provincia di Latina, verdetto contrassegnato con il n. 209/2017 del Registro Sentenze nell'ambito del processo n. 724/17 R.G. dall'Estensore Avv. Giovanni Pesce (applausi!), depositato in cancelleria il 18 dicembre 2017, ha trasformato in coriandoli carnascialeschi la multa impugnata dal cliente dell'Avv. Roberto Iacovacci del Foro di Latina.


    Argomento di giornata è l'adeguatezza e l'idoneità della cartellonistica stradale che presegnala l'apparecchiatura di controllo elettronico della velocità media.

    La differenza tra autovelox e tutor consiste nel fatto che il primo è uno strumento di misurazione puntuale, vale a dire in un unico punto viario, mentre il secondo esegue la misurazione non in un unico punto, bensì in due frangenti diversi: alla cosiddetta "porta di entrata" ed alla cosiddetta "porta di uscita".

    Nella fattispecie delibata dall'onorario laziale era operativo il "Sistema Tutor o Kria".

    L'apparato motivazionale ruota attorno ad un fulcro ben predeterminato: in che cosa consiste l'avvertimento nei confronti degli automobilisti di cui all'art. 142, comma 6-bis, del Decreto Legislativo n. 285/1992?

    Qual è la finalità della norma?



    Forse una "logica patrimoniale captatoria"?

    Mai! Una vita che lo sosteniamo, su Studio Cataldi, in Rai, in radio.

    Sotto un profilo teleologico la garanzia che la presenza di un autovelox sia preventivamente segnalata attraverso l'uso di cartelli o dispositivi luminosi e ben visibili serve ad "orientare la condotta di guida degli utenti".

    Del resto, la linea guida è "rinvenibile - come è stato sottolineato anche dalla giurisprudenza di legittimità - nell'obbligo di civile trasparenza gravante sulla P.A.", come pure pose in risalto la c.d. Circolare Maroni del Ministero dell'Interno n. 10307 del 14 agosto 2009.

    Ecco spiegato perché la Pubblica Amministrazione non deve creare tranelli consistenti "nel fare affidamento sulla presenza di autovelox tradizionale (a rilevazione istantanea) per, poi, accertare, invece, la velocità media tenuta nel determinato tratto di strada, comportando ciò il disorientamento dell'automobilista, che sarà, così, indotto a decelerare a ridosso delle apparecchiature e ad accelerare nel tratto intermedio con conseguente modifica delle normali modalità di guida - che potrebbe causare incidenti ove il tratto di strada intermedio, come nella specie, sia altamente pericoloso (traforo-galleria Monte Giove) - e rilevazione, per così dire, a tradimento".

    Poiché il cartello avvisatore era di tipo tradizionale in uso per l'autovelox, la multa è nulla ed il GdP accoglie il ricorso ed annulla la sanzione opposta, con spese di contenzioso integralmente compensate fra le parti.

    Il Comune di Terracina ha preannunciato ai media sin dal dì seguente alla pronuncia che presenterà appello perché comunque non sarebbe possibile apporre una segnaletica differente.

    Seguiremo su LIA Law In Action gli sviluppi della vertenza, ma sempre con lo sguardo rivolto all'utente, tartassato da millanta balzelli, per lo più disancorati dal diritto.
     
  2. gbocci

    gbocci

    Utente

    Registr.:
    22 Feb 2008
    Messaggi:
    84
    Pongo un'altra questione.
    Di chi è la proprietà della strada? Io pensavo che fosse ASTRAL o ANAS addirittura, quindi il soggetto competente alla gestione della strada dovrebbe essere proprietario....
    Inoltre i proventi non dovrebbero essere investiti nella sicurezza della strada?
    Non mi sembra che la galleria abbia avuto miglioramenti!
     
    A JonnyBravo piace questo elemento.
  3. JonnyBravo

    JonnyBravo

    Nuovo utente

    Registr.:
    7 Feb 2003
    Messaggi:
    28
    DOMANDA SACROSANTA!!!
     
  4. LIMITE IGNOTO

    LIMITE IGNOTO

    Utente

    Registr.:
    18 Mar 2016
    Messaggi:
    34
    Buongiorno, è alquanto irrilevante ai fini della legalità del verbale a chi appartenga la strada, dato che se strade provinciali, regionali e finanche statali attraversano un territorio di pertinenza di un Comune, questi può regolarmente svolgerne attraverso i propri organi di polizia all'uopo preposti, regolari controlli ovviamente preventivamente autorizzato dall'organo statale periferico di controllo, nella fattispecie la prefettura, vedi il caso della SS7 Appia che attraversa il Territorio di Fondi mutando il proprio nome in Corso Italia, via Damiano Chiesa, Via Nazario Sauro via Roma etc. e dove posti di controllo vengono regolarmente eseguiti dalle forze dell'ordine.
    Per quanto riguarda "gli incassi" delle multe andrebbero "spartiti" nel caso della galleria di Terracina tra il Comune di Terracina e la Regione dato che la strada in questione dovrebbe essere Strada Regionale 213 "flacca"; invece per quello che riguarda la destinazione delle entrate è vero che i fondi dovrebbero essere destinati alla manutenzione delle strade della viabilità e dell'organizzazione stradale generale, ma punto primo: non nello specifico alla sola galleria incriminata e punto secondo bisognerebbe comunque aspettare qualche mese piuttosto che qualche anno per verificarne la reale destinazione, dato che le multe sono partite da quest'estate inoltrata e considerando i tempi di notifica (entro 90 giorni max) e la possibilità che si risolvano i relativi ricorsi (entro 60 giorni max) si andrà a pieno regime dalla prossima primavera/estate... chi vivrà vedrà...
     
    A VincenzoCimmino piace questo elemento.
  5. JonnyBravo

    JonnyBravo

    Nuovo utente

    Registr.:
    7 Feb 2003
    Messaggi:
    28
    o_Oo_Oo_O
    Se non ricordo male, in passato avevo letto degli articoli che parlavano di norme che dicevano il contrario.
    Mah... non so, non sono un esperto di questioni legali, l'unica cosa "certa" è che non c'è "nessuna certezza".

    Cmq, per restare più o meno in tema, da qualche settimana un tratto della strada terracina-frosinone risulta bloccato!
    Qualcuno ne sa il motivo?
    Staranno installando un nuovo sistema di controllo della velocità che se superi i limiti ti fulminano con dei laser!!!
     
  6. VincenzoCimmino

    VincenzoCimmino

    Nuovo utente

    Registr.:
    28 Set 2017
    Messaggi:
    27
    http://www.latinaoggi.eu/news/attua...umeria-60mila-verbali-ma-3-milioni-di-veicoli

    «Le sentenze si rispettano, e semmai si impugnano - dice Orlando - Ma dobbiamo sempre basarci sui fatti. Chi contesta che in autostrada compare il cartello "rilevazione tramite tutor", non sa che "Tutor" è un termine commerciale, per il Codice della strada si tratta sempre e solo di Sicve, Sistema informativo per il controllo della velocità. E la segnaletica apposta non solo è sufficiente, ma è anche l'unica possibile. Ce lo dice l'articolo 38 del Codice della strada, che esclude l'uso di ogni segnaletica non prevista dal regolamento. Ad ottobre fui io a chiedere al ministero dei Trasporti l'autorizzazione ad installare una segnaletica integrativa. Il ministero ha detto di no.
     
  7. JonnyBravo

    JonnyBravo

    Nuovo utente

    Registr.:
    7 Feb 2003
    Messaggi:
    28
    :cool::cool::cool: ...MejCojons... :cool::cool::cool:
    Ogni 50 macchine, suona il ding delle monetine!!!
    A leggere l'articolo, non posso fare a meno di pensare, che questo "declamatore" abbia la faccia come il proprio posteriore.
     
    A VincenzoCimmino piace questo elemento.
  8. fogland

    fogland

    Nuovo utente

    Registr.:
    23 Nov 2018
    Messaggi:
    1
    Scusate se intervengo ma credo di aver letto un sacco di castronerie... attualmente il cartello di segnalazione sistemi di rilevamento della velocità media omologato (quindi l’unico utilizzabile) è quello utilizzato anche per segnalare gli autovelox (CONTROLLO ELETTRONICO DELLA VELOCITÀ) Se i comuni utilizzassero altre scritte i verbali sarebbero tutti impugnabili.... Inoltre credo che in pochi sanno che i giudici di pace sono degli avvocati e che vengono pagati per ogni sentenza (circa 86,00) è che il totale che possono percepire non deve superare i 6.500,00 mese è proprio per questi motivi i GDP di tutta Italia “accolgono diversi ricorsi” solo per mantenersi lo stipendio : accolgono circa il 50% dei ricorsi in modo tale che i cittadini possono sperare che il ricorso venga accolto.... Ho potuto constatare di persona in casi analoghi a quelli relativi alla descrizione del cartello di presegnalazione che qualora il comune faccia ricorso al Tribunale (con giudici togati) vince sempre è il cittadino è obbligato oltre a pagare la multa deve accollarsi anche le spese di giudizio in quanto il Ministero dei Trasporti ha omologato un solo tipo di cartello... a voi ogni conclusione....
     
  9. quaqua69

    quaqua69

    Nuovo utente

    Registr.:
    14 Ott 2015
    Messaggi:
    21
    Tutti questi "personaggi" che plaudono alla notizia che le multe si possono eliminare cosa pensano se, una sera rientrando a casa, trovano i carabinieri che li aspettano per dirgli che i loro figli sono stati ammazzati da un imbecille che guida l'auto?
     
  10. JonnyBravo

    JonnyBravo

    Nuovo utente

    Registr.:
    7 Feb 2003
    Messaggi:
    28
    Ma che diamine di ragionamento!
    E' la solita obiezione stupida che più stupida non si può, seguendo la quale si fa solo di tutt'erba un fascio.
    Inserire un evento tragico per giustificare restrizioni "abusive" è come andare in giro per strada con un cannone per acchiappare farfalle!
    Quà si parla di metodo e di misura che per la ristretta cerchia di persone capaci di intendere e volere è palesemente sproporzionata.
    Allora volete che le macchine transitino a 80 all'ora dentro la galleria?!?
    SRIVETELO GROSSO DALL'ENTRATA ALLA USCITA CHE TUTTO IL TRATTO E' CONTROLLATO
    Se non lo scrivete, ma lo nascondete a voi non ve ne frega proprio un razzo di far transitare le auto a velocità controllata ma di voler solo FOTTERE I SOLDI ALLA GENTE
     
  11. LIMITE IGNOTO

    LIMITE IGNOTO

    Utente

    Registr.:
    18 Mar 2016
    Messaggi:
    34
    Castronerie ??? Per coniare un neologismo le sue sembrano più Trumpate prive di nesso logico e fonti di riferimento.
    Cerco di rispondere passo passo, la legge è chiara sull'argomento, e pertanto i ricorsi vengono accolti, in quanto i cartelli devono essere leggibili e chiari senza indurre in errore, e quelli posti agli ingressi delle gallerie di Terracina, ovviano a tale principio, il Ministero dei Trasporti può opporre e omologare ciò che vuole, ma la legge dice un'altra cosa, quindi o si adegua o faccia pressione affinché venga cambiata una legge di Stato vigente (Ministero dei Trasporti e Prefettura possono anch'essi considerarsi "di parte" sempre a favore dei Comuni e degli Enti preposti ai controlli ed alle sanzioni, potremmo anche tener conto di tale considerazione) inoltre ci sono casistiche in tutta Italia di pannelli integrativi con la semplice aggiunta in dicitura "velocità media" piuttosto che sistema tutor o altri sistemi di controlli velocità media analoghi, quindi non costituirebbe un precedente, anzi... la semplice dicitura "controllo elettronico della velocità" (peraltro senza menzionare la normativa del CdS: ai sensi dell'art. 142 etc etc.) non è sufficiente ed indurrebbe gli utenti della strada a considerare le fotocamere poste agli ingressi della galleria come "semplici" autovelox con la grave conseguenza per la loro e l'altrui incolumità di frenare, spesso d'impulso e di scatto, nella loro prossimità o i fase di attraversamento degli stessi, per poi accelerare, incoscientemente, e ri-frenare all'imbocco della seconda fotocamera. Quindi basterebbe una semplice integrazione alla cartellonistica vigente, per stare in regola ed evitare ai Giudici di accogliere i ricorsi, ma né il Comandante del PL di Terracina, né tanto meno il Sindaco della cittadina (essendo tutelati secondo loro dal parere del Ministero dei Trasporti che non è assolutamente "Cassazionistico") vogliono adeguarsi;
    chissà come mai... i maliziosi penseranno che grazie a questo giochetto stratagemma, le casse del Comune che erano in rosso fisso si sono rimpinguate a dismisura (sono entrate in funzione in piena estate senza preavviso, quando le nostre coste si riempirono di "facoltosi" turisti ignari) quindi gli va più che bene così, dato che la percentuale dei ricorsi presentati è sempre ridotta (Se si tiene conto della possibilità dello "sconto" del 30% concesso se si paga nei 5 giorni dalla notifica e della scomodità del preparare o "farsi preparare" il ricorso e del costo minimo di 43 euro, non recuperabile, dello stesso, e che in ogni caso il GdP compensa sempre le spese, quindi non ci rimette in eventuali risarcimenti)...
    Inoltre chi lo dice che i GdP sono tutti avvocati ??? qui a Fondi per anni vi è stato un Giudice che proveniva da tutt'altro settore (era copostazione e lavorava per le F.F.S.S.) rimasto per anni coordinatore dell'ufficio.
    Inoltre non vi è assolutamente un minimo mensile che devono percepire (possono percepire anche stipendi mensili al lordo di 15.000 o 20.000 euro) casomai il limite è annuo (che poi con le riforme in corso della giustizia che stà riconsiderando la vecchia pessima riforma del "geometra" ex Ministro Orlando è tutto da rivedere), quindi è molto grave asserire che i Giudici accoglierebbero i ricorsi per pagarsi gli stipendi, considerando che o li accolgono o li respingono, vengono pagati ugualmente, sempre di sentenza si tratta, quindi non avrebbe interesse ad accogliere o a rigettare il ricorso: verrebbe pagato in egual maniera, anzi grave sarebbe se venisse pagato di più, sarebbe un chiaro incentivo ad esser di parte per tornaconto personale, viene pagato a cottimo, cioè a sentenza, ma questo prescinde dalla sua volontà, i ricorsi non li iscrive lui, nè fa in modo di incentivarne l'iscrizione.
    Fatto stà che ad oggi tutti i ricorsi "della galleria di Terracina" presentati alla Prefettura vengono rigettati e raddoppiati di importo, mentre tutti quelli presentati al GdP di Terracina (anche quelli avverso l'ordinanza prefettizia di rigetto dello stesso) vengono accolti, meditate gente, meditate
     

Condividi questa pagina