Per gli "amici di beppe grillo"

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da Sandrone, 3 Novembre 2020.

  1. Sandrone

    Sandrone

    Utente attivo

    Registr.:
    19 Lug 2017
    Messaggi:
    159
    Cari "amici di beppe grillo",

    ho letto della vostra indignazione per il fatto che la ASL di Latina abbia pignorato parte dello stipendio del Dottor Cataldi "per la prescrizione di un farmaco salvavita" e vi scrivo per spiegarvi perché la decisione sia corretta e la vostra indicazione sia sbagliata.
    Il paziente in questione consumava il farmaco in maniera doppia rispetto a quanto corretto perché si somministrava il farmaco in maniera eccessiva e senza che questo avesse alcuna efficacia terapeutica ulteriore ma, probabilmente, effetti negativi da sovraddosaggio.
    Il Dottor Cataldi aveva il dovere di informare il paziente sulla corretta assunzione del farmaco e contingentare le prescrizioni in modo da non consentirgli una eccessiva assunzione con effetti negativi sulla sua salute e sulle casse della ASL.
    Le reiterate ed eccessive prescrizioni hanno generato un danno erariale per la ASL e per tutta la comunità che è corretto venga ripianato.
    Le morali sono due e molto semplici: 1) è sempre necessario gestire correttamente il denaro pubblico 2) prima di provare indignazione è necessario prendersi la briga di comprendere la materia "potenzialmente indignante".
    Saluti
     

Condividi questa pagina