- xchè il Comune di Fondi paga il C.U. e la M.B. e non chiede la "prenotazione a debito ? -

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da Francesco Fusco, 19 Luglio 2016.

  1. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.939
    -
    come cittadino pongo una domanda:
    -
    spesso si leggono delle delibere, p.es.
    http://88.45.242.230:90/AlboPretorio/atto/detail.html?id=19679&page=0
    "Richiesta marche e contributi per iscrizioni a ruolo pignoramenti presso il Tribunale di Latina"
    -
    dove l'Avvocatura interna del Comune di Fondi e/o l'avv. esterno
    chiedono i soldi per acquistare il contributo unificato e la marca da bollo
    -
    domanda
    -
    essendo il Comune di Fondi parte nel processo, non potrebbe chiedere la "prenotazione a debito" quindi senza necessità di acquistare il contributo unificato e le marche da bollo ?
    e in caso di vittoria, addebitare queste spese alla parte soccombente ?
    -
    se ciò che si dice, è vero, ci sarebbe, a partire da adesso, un bel risparmio per il Comune di Fondi, quindi per i cittadini di Fondi:
    -

    1. se il Comune di Fondi perde la causa, non deve comunque pagare nulla
    2. se invece vince la causa, chiede il pagamento alla parte soccombente
    -
    buona giornata a Tutti
    -------------------------------------------- cittadino libero, francesco fusco
    -
    -
    -
    -
    -
    il D.P.R. 115/2002 prevede che nel processo in cui è parte la "pubblica ammnistrazione" sono prenotati a debito, se a carico della P.a. il contributo unificato e che le spese prenotate a debito e anticipate dall'erario sono recuperate dall'amministrazione in caso di condanna dell'altra parte.
    -
    -
    ai sensi del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165 si intendono per "amministrazioni pubbliche" ... i comuni ...
    -
    -
     
    Ultima modifica: 19 Luglio 2016
    A eolica piace questo elemento.

Condividi questa pagina