Forum Elezioni 2010 :: ..ma la sinistra?
AutoreMessaggio
andros
Reg: 16 Ott 2009
Msg inviati: 137
..ma la sinistra?
Inviato il: 24 Nov 2009, 21:57

non si fa altro che parlare dei candidati e delle coalizioni di destra..ma la sinistra ha pensato di partecipare a questa campagna elettorale?o si presenterà frammentaria come al solito?mi auguro che riescano,almeno in questa occasione, a creare una buona coalizione..perchè l'unione fa la forza!

c'è già un nome per il candidato a sindaco?

markfer

Reg: 19 Feb 2008
Msg inviati: 1451
Re: ..ma la sinistra?
Inviato il: 24 Nov 2009, 22:30
andros ha scritto:

non si fa altro che parlare dei candidati e delle coalizioni di destra..ma la sinistra ha pensato di partecipare a questa campagna elettorale?o si presenterà frammentaria come al solito?mi auguro che riescano,almeno in questa occasione, a creare una buona coalizione..perché l'unione fa la forza!

c'è già un nome per il candidato a sindaco?



pd=fallimento
filipppo
Reg: 8 Gen 2009
Msg inviati: 910
Inviato il: 25 Nov 2009, 11:20

ONORATINO MAZZARRINO

 

va per la maggiore, forte della sua carica di Commissario e Presidente del Parco

brfiore
Reg: 12 Giu 2007
Msg inviati: 687
La proposta del partito democratico: primarie di coalizione
Inviato il: 25 Nov 2009, 11:40

PARTITO DEMOCRATICO

Circolo Cittadino di Fondi

Via Onorato I Caetani nr. 15

www.democraticifondi.it

 

COMUNICATO STAMPA

 

LA PROPOSTA DEL P.D. .

VERSO LE PRIMARIE DI COALIZIONE:

 I PROGRAMMI, LE REGOLE, I TEMPI.

 

La doppia scadenza elettorale di marzo 2010, amministrativa e regionale, vede il Partito Democratico a livello locale, provinciale e regionale impegnato a proporre a tutte le forze politiche del centrosinistra un percorso comune per arrivare ad individuare in tempi celeri i candidati migliori alle cariche di Presidente della Regione Lazio e di Sindaco di Fondi.

E’ questa la proposta che verrà discussa in un primo incontro tra tutte le forze politiche del centrosinistra, aperto a tutte quelle espressioni della società civile fondana che si vanno costituendo in vista della prossima scadenza elettorale. L’incontro è programmato per domani, giovedì 26, con inizio alle ore 19,30, presso la sede del Circolo del Partito Democratico di Fondi.

Con la partecipazione di oltre 300.000 elettori alle scorse primarie del Partito Democratico del 25 ottobre nel Lazio, si è avuta la dimostrazione della volontà, da parte dei cittadini e degli elettori, di concorrere alla scelta dei propri rappresentanti. Il metodo delle elezioni primarie di coalizione rappresenta la modalità più adeguata per sostenere le candidature, attraverso il coinvolgimento diretto del maggior numero possibile di elettori..

L’incontro di giovedì sarà dedicato ad un confronto che, partendo dalla discussione sulla proposta del percorso delle primarie di coalizione, rappresenti anche e, soprattutto, l’apertura del dibattito sui principali temi programmatici che la coalizione si dovrà dare.

A nessuno sfugge che la scadenza elettorale di marzo 2010, dovrà rappresentare per la nostra città la volontà di svolta rispetto all’ultimo decennio di amministrazione di centrodestra che ha portato il Comune di Fondi allo scioglimento anticipato  in una situazione di totale fallimento della gestione sia dal punto di vista della programmazione di qualsiasi idea di sviluppo dell’economia e del territorio e di disastro per quel che riguarda il bilancio comunale.

E’ partendo dalla consapevolezza delle responsabilità di cui siamo caricati, che il Partito Democratico chiede a tutte le forze politiche del centrosinistra locali e a tutte quelle altre espressioni della società civile che vorranno condividere il percorso delle primarie di coalizione, di aprire un confronto che sia il più trasparente e condiviso possibile. Solo in questo modo daremo la prova che qualsiasi scelta verrà fatta essa dovrà scaturire da un’indicazione che ci auguriamo sia ampia e partecipata da parte degli elettori.

I programmi, le regole e  i tempi, sono i tre cardini su cui si deve aprire tale confronto

  

Fondi, lì  25 novembre 2009

Bruno Fiore, Coordinatore Partito Democratico di Fondi

 

tornado
Reg: 10 Mar 2008
Msg inviati: 460
Inviato il: 25 Nov 2009, 12:02
io candiderei Bruno Fiore alla poltrona di sindaco
gbocci
Reg: 22 Feb 2008
Msg inviati: 580
Inviato il: 25 Nov 2009, 12:45

Che significa le primarie di coalizione? E' una novità? Perchè non fate le solite primarie? Il PD ed i suoi rappresentanti locali hanno paura di non avere il gradimento dei cittadini del centro sinistra?

Volete far scegliere ai cittadini quale partito della coalizione deve avere il candidato a Sindaco?

Infatti se facessero le primarie come sempre qeulli del PD corrono il rischio che candidati nuovi, non appartenenti agli schieramenti classici della sinistra locale (vedi IDV o altre liste civiche tipo Arnaldo Faiola) avrebbero la meglio

E allora si sono inventati,secondo me, le primarie di coalizione! 

antimateria
Reg: 16 Set 2008
Msg inviati: 1683
Inviato il: 25 Nov 2009, 13:37
filipppo ha scritto:

ONORATINO MAZZARRINO

 

va per la maggiore, forte della sua carica di Commissario e Presidente del Parco



Il nuovo che avanza! Largo ad un giovane onesto.
David

Reg: 27 Apr 2003
Msg inviati: 1153
Inviato il: 25 Nov 2009, 16:23
gbocci ha scritto:

Che significa le primarie di coalizione? E' una novità? Perché non fate le solite primarie? Il PD ed i suoi rappresentanti locali hanno paura di non avere il gradimento dei cittadini del centro sinistra?

Volete far scegliere ai cittadini quale partito della coalizione deve avere il candidato a Sindaco?

Infatti se facessero le primarie come sempre qeulli del PD corrono il rischio che candidati nuovi, non appartenenti agli schieramenti classici della sinistra locale (vedi IDV o altre liste civiche tipo Arnaldo Faiola) avrebbero la meglio

E allora si sono inventati,secondo me, le primarie di coalizione! 

primarie di coalizione, da quanto ho capito, vuol dire che tutti gli aspiranti candidati sindaco del centrosinistra potranno presentarsi...

pd... idv... verdi e le varie sigle della sinistra...

penso che tutti i partiti che partecipano a una coalizione aspirino ad esprimere il candidato a sindaco quindi, nel caso si scelga il meccanismo delle primarie è giusto che tutti i partiti possano esprimere dei propri candidati.

sempre meglio di come vengono scelti i candidati nel centrodestra...

gbocci
Reg: 22 Feb 2008
Msg inviati: 580
Inviato il: 25 Nov 2009, 16:54

se è così, chiedo scusa per vare confusoil senso delle primarie di coalizione.

allora ben vengano nuovi soggetti che possa creare l'alternativa a questa sinistra inconcludente

andros
Reg: 16 Ott 2009
Msg inviati: 137
Inviato il: 25 Nov 2009, 17:47

a me sembra una buona idea...spero che finalmente anche la sinistra riesca ad unirsi e ad esprimere un candidato di qualità che spero vivamente non sia nessun nome già noto..

leprosy
Reg: 13 Nov 2007
Msg inviati: 308
Inviato il: 26 Nov 2009, 11:40

Volendo utilizzare un lessico di recente entrato a pieno titolo nei protocolli istituzionali, potremmo definire la proposta del PD di ricorrere alle primarie di coalizione una stronzata. Il nome del candidato alla carica di sindaco della città di Fondi deve essere il risultato di una dialettica interna che i partiti e i cittadini hanno il dovere di porre in essere, la partecipazione degli elettori deve avvenire attraverso la gestione diretta dei movimenti politici e, successivamente, attraverso l'esercizio del voto. Le primarie, presentate come una iniezione di democraticità, non sono nient'altro che la riaffermazione del principio berlusconiano secondo cui il consenso legittimerebbe persone e azioni in ogni circostanza. Il coinvolgimento popolare ad un livello così basso non permette l'espressione della coscienza della base, ma esprime solo il bisogno di un capo carismatico. Trattasi, in definitiva, di una procedura che sancisce la dissoluzione della vita del partito, ridotto a mero organizzatore di eventi, privo di un'attività pulsante, incapace di avviare un ampio dibattito intorno a questioni cruciali come la scelta di un programma e di un leader. I votanti, tenuti lontani dalle sezioni, convocati solo per scegliere il candidato, magari uno sconosciuto che viene indicato loro da qualche burocrate, uno con cui non hanno mai scambiato una sola parola, non vengono rispettati con l'adozione di un metodo, quello delle primarie, più adatto per eleggere le veline che per designare un sindaco. L'Italia Dei Valori non intende prestarsi ad un gioco così pericoloso, che rischia di far sprofondare la campagna elettorale in un clima da televoto, ed invita i tesserati, i simpatizzanti e tutti gli interessati ad impegnarsi nella ricostruzione di una vera attività partitica, ripartendo dalle riunioni, dalle discussioni, dai confronti, dalla politica. 

Brunello Di Nardo
Vicesegretario IDV Fondi 

firenze
Reg: 30 Gen 2007
Msg inviati: 728
Inviato il: 26 Nov 2009, 12:25

Ha ragione Di Nardo. Si tratta di una semplice operazione di comunicazione di fatto inutile. I piccoli partiti della sinistra non avranno mai la possibilità di vedere un loro candidato eletto nelle primarie, mentre i volponi della sinistra tradizionale (PD o PCI)  porteranno le loro truppe cammellate a votare per il loro candidato e vorranno fare credere che il popolo della democrazia lo ha scelto.

Ma scusate allora i partiti a che cosa servono. Questi dirigenti di partito se non sono in grado di scegliere un candidato, ma perchè non si dimettono?

Troppo semplice far avallare al popolo le scelte sbagliate e fallimentari di qualche segretario di partito che non ha il coraggio di decidere e allora vuole trovare una sponda con le primare.

Il PD dovrebbe avere il coraggio di mettersi a capo di una coalizione e scegliere un candidato vero e credibile che certamente non può essere del PD che ormai da anni ha fallkito la sua esperienza. SE vuole unire la coalizione deve trovare l'intesa con i partiti minori e con le liste civiche.

Perchè non dare la possibilità a Umberto Barbato, oppure a Giancarlo di manno, di mettersi a capo della coalizione della sinistra?

Invece le primarie ci daranno la solita minestra di qualche politico di vecchio stampo che pensa di essere nuovo solo per non aver avuto esperienza di eletto, ma dimentica che il POPOLO di Fondi lo ha già bocciati.....

FATEVI DA PARTE

andros
Reg: 16 Ott 2009
Msg inviati: 137
Inviato il: 26 Nov 2009, 14:36

ma se le liste minori si unissero non riuscirebbero a prevalere sul pd esprimendo un loro nome?

così magari mentre quelli del pd si scannano tra loro a vincere è qualcun'altro!

barbato...l'ho già sentito nominare...chi è?

David

Reg: 27 Apr 2003
Msg inviati: 1153
Inviato il: 26 Nov 2009, 18:40
leprosy ha scritto:

Volendo utilizzare un lessico di recente entrato a pieno titolo nei protocolli istituzionali, potremmo definire la proposta del PD di ricorrere alle primarie di coalizione una stronzata. Il nome del candidato alla carica di sindaco della città di Fondi deve essere il risultato di una dialettica interna che i partiti e i cittadini hanno il dovere di porre in essere, la partecipazione degli elettori deve avvenire attraverso la gestione diretta dei movimenti politici e, successivamente, attraverso l'esercizio del voto. Le primarie, presentate come una iniezione di democraticità, non sono nient'altro che la riaffermazione del principio berlusconiano secondo cui il consenso legittimerebbe persone e azioni in ogni circostanza. Il coinvolgimento popolare ad un livello così basso non permette l'espressione della coscienza della base, ma esprime solo il bisogno di un capo carismatico. Trattasi, in definitiva, di una procedura che sancisce la dissoluzione della vita del partito, ridotto a mero organizzatore di eventi, privo di un'attività pulsante, incapace di avviare un ampio dibattito intorno a questioni cruciali come la scelta di un programma e di un leader. I votanti, tenuti lontani dalle sezioni, convocati solo per scegliere il candidato, magari uno sconosciuto che viene indicato loro da qualche burocrate, uno con cui non hanno mai scambiato una sola parola, non vengono rispettati con l'adozione di un metodo, quello delle primarie, più adatto per eleggere le veline che per designare un sindaco. L'Italia Dei Valori non intende prestarsi ad un gioco così pericoloso, che rischia di far sprofondare la campagna elettorale in un clima da televoto, ed invita i tesserati, i simpatizzanti e tutti gli interessati ad impegnarsi nella ricostruzione di una vera attività partitica, ripartendo dalle riunioni, dalle discussioni, dai confronti, dalla politica. 

Brunello Di Nardo
Vicesegretario IDV Fondi 

l'idv inizia la propria avventura per le elezioni amministrative come suol fare a livello nazionale ossia danneggiando il proprio schieramento...

ovviamente di modi per scegliere un candidato sindaco sono molteplici ma considerata la situazione del centrosinistra fondano probabilmente le primarie sarebbero uno strumento che permetterebbe di coinvolvere nuove persone in un eventuale progetto. 

e chi dice che le primarie escludono il dibattito interno ai partiti?

i partiti potrebbero discutere quanto vogliono prima di proporre il loro candidato alle primarie e il programma.

non è vero inoltre poi che un candidato di un piccolo partito non possa prevalere alle primarie come testimonia la vittoria di vendola alle primarie di 5 anni fa in puglia e la sua successiva vittoria alle elezioni regionali.

Lillo
Reg: 6 Mag 2007
Msg inviati: 340
Inviato il: 26 Nov 2009, 19:27
leprosy ha scritto:

Volendo utilizzare un lessico di recente entrato a pieno titolo nei protocolli istituzionali, potremmo definire la proposta del PD di ricorrere alle primarie di coalizione una stronzata. Il nome del candidato alla carica di sindaco della città di Fondi deve essere il risultato di una dialettica interna che i partiti e i cittadini hanno il dovere di porre in essere, la partecipazione degli elettori deve avvenire attraverso la gestione diretta dei movimenti politici e, successivamente, attraverso l'esercizio del voto. Le primarie, presentate come una iniezione di democraticità, non sono nient'altro che la riaffermazione del principio berlusconiano secondo cui il consenso legittimerebbe persone e azioni in ogni circostanza. Il coinvolgimento popolare ad un livello così basso non permette l'espressione della coscienza della base, ma esprime solo il bisogno di un capo carismatico. Trattasi, in definitiva, di una procedura che sancisce la dissoluzione della vita del partito, ridotto a mero organizzatore di eventi, privo di un'attività pulsante, incapace di avviare un ampio dibattito intorno a questioni cruciali come la scelta di un programma e di un leader. I votanti, tenuti lontani dalle sezioni, convocati solo per scegliere il candidato, magari uno sconosciuto che viene indicato loro da qualche burocrate, uno con cui non hanno mai scambiato una sola parola, non vengono rispettati con l'adozione di un metodo, quello delle primarie, più adatto per eleggere le veline che per designare un sindaco. L'Italia Dei Valori non intende prestarsi ad un gioco così pericoloso, che rischia di far sprofondare la campagna elettorale in un clima da televoto, ed invita i tesserati, i simpatizzanti e tutti gli interessati ad impegnarsi nella ricostruzione di una vera attività partitica, ripartendo dalle riunioni, dalle discussioni, dai confronti, dalla politica. 

Brunello Di Nardo
Vicesegretario IDV Fondi 

 

Capisco che per osmosi uno tende a somigliare agli altri. Da parte di Brunello Di Nardo abbiamo una presa di posizione tipica dell'IDV: Contro Berlusconi. Anche quando non c'entra. Dice che le primarie sono una "stronzata" (Fini ha sdoganato anche gli stronzi, bontà sua), e le addita ad esempio come si usa nelle televisioni del Berlusca. Ma scusa Brunello, le primarie, finora, non le ha fatte solo ed esclusivamente la sinistra? Vabbè, dirai, basta che parlo contro Berlusconi, visto che sono dell'IDV, va tutto bene. Intanto dovresti vergognarti di avere come referente il tuo amico Pedica, che si è permesso di venire a Fondi e su un palco insultare Fondi nella veste di Parisella quale primo cittadino. Poi stai insieme a Cesare Fiore. Te lo raccomando. Tienitelo caro. Vi farà guadagnare tanti voti. Non fartelo scappare. Tornando alle primarie, io al contrario le ritengo una rara forma di democrazia. Se fatte bene. Il fatto è che già si rischia che vengono falsate quelle vere. Figuriamoci le primarie. IO ricordo, amaramente, la lotta che si fece durante tangentopoli per l'abolizione del partitismo. le lobby dei partiti. Non dovevano essere i partiti a decidere ma i cittadini. Alla faccia nostra, appena arrivati al potere ci hanno tolto il voto proporzionale, e non solo, hanno introdotto il maggioritario e tolto la preferenza! Ed scco che quà bisognerebbe fare le primarie non solo perchè lo decide il partito, ma perchè con questo tipo di votazioni dovrebbero essere obbligatorie e regolamentate addirittura per legge. Solo così si bilacnerebbe la prepotenza dei partiti e il popolo potrebbe avere un valido strumento di democrazia partecipativa. Se poi non la usa cavoli suoi. Mi spiego meglio: Non solo i candidati a sindaco, o presidenti, ma tutti i candidati a tutti i livelli, visto questa legge elettorale, dovrebbero passare per le primarie. 

spettegolina1
Reg: 3 Feb 2008
Msg inviati: 245
Inviato il: 27 Nov 2009, 1:47
Lillo ha scritto:

 

Capisco che per osmosi uno tende a somigliare agli altri. Da parte di Brunello Di Nardo abbiamo una presa di posizione tipica dell'IDV: Contro Berlusconi. Anche quando non c'entra. Dice che le primarie sono una "stronzata" (Fini ha sdoganato anche gli stronzi, bontà sua), e le addita ad esempio come si usa nelle televisioni del Berlusca. Ma scusa Brunello, le primarie, finora, non le ha fatte solo ed esclusivamente la sinistra? Vabbè, dirai, basta che parlo contro Berlusconi, visto che sono dell'IDV, va tutto bene. Intanto dovresti vergognarti di avere come referente il tuo amico Pedica, che si è permesso di venire a Fondi e su un palco insultare Fondi nella veste di Parisella quale primo cittadino. Poi stai insieme a Cesare Fiore. Te lo raccomando. Tienitelo caro. Vi farà guadagnare tanti voti. Non fartelo scappare. Tornando alle primarie, io al contrario le ritengo una rara forma di democrazia. Se fatte bene. Il fatto è che già si rischia che vengono falsate quelle vere. Figuriamoci le primarie. IO ricordo, amaramente, la lotta che si fece durante tangentopoli per l'abolizione del partitismo. le lobby dei partiti. Non dovevano essere i partiti a decidere ma i cittadini. Alla faccia nostra, appena arrivati al potere ci hanno tolto il voto proporzionale, e non solo, hanno introdotto il maggioritario e tolto la preferenza! Ed scco che quà bisognerebbe fare le primarie non solo perché lo decide il partito, ma perché con questo tipo di votazioni dovrebbero essere obbligatorie e regolamentate addirittura per legge. Solo così si bilacnerebbe la prepotenza dei partiti e il popolo potrebbe avere un valido strumento di democrazia partecipativa. Se poi non la usa cavoli suoi. Mi spiego meglio: Non solo i candidati a sindaco, o presidenti, ma tutti i candidati a tutti i livelli, visto questa legge elettorale, dovrebbero passare per le primarie. 

Spesso mi capita di fare delle lunghe riflessioni..... e penso, possibile un uomo possa mettere a rependaglio la propria dignità per un pezzo di pane, ancora, se mettessi su una bilancia un posticino al sole e la dignità , da che parte penderebbe???????

andros
Reg: 16 Ott 2009
Msg inviati: 137
Inviato il: 28 Nov 2009, 12:56
ma com'è finita la storia delle primariee di coalizione?qke nome per i candidati?intendo qke nome interessante!
filipppo
Reg: 8 Gen 2009
Msg inviati: 910
Inviato il: 28 Nov 2009, 18:44

La sinistra sta pensando a mettere Raniero de Filippis?

andros
Reg: 16 Ott 2009
Msg inviati: 137
Inviato il: 29 Nov 2009, 13:03
chi è raniero de filippis?
markfer

Reg: 19 Feb 2008
Msg inviati: 1451
Inviato il: 29 Nov 2009, 13:56
andros ha scritto:
chi è raniero de filippis?


persona vicina a Fazzone.
andros
Reg: 16 Ott 2009
Msg inviati: 137
Inviato il: 29 Nov 2009, 16:40
andiamo bene..ora capisco cosa intendeva il fusco allora!scandaloso!
antimateria
Reg: 16 Set 2008
Msg inviati: 1683
Inviato il: 29 Nov 2009, 16:54
markfer ha scritto:


persona vicina a Fazzone.


La sinistra vorrebbe candidare uno vicino a Fazzone? Siamo impazziti?
Fransisco
Reg: 27 Ott 2009
Msg inviati: 98
Raniero Sindaco?... Mmmmmmm
Inviato il: 30 Nov 2009, 2:31
Io dico una cosa. Forse Fazzone stesso la cosa la dovrà risolvere davvero candidandosi lui di persona. Per chi non ha realizzato cosa è successo a Fondi bisogna che si fermi a riflettere. Premesso che quello che è successo è di una gravità assoluta. Vero, o non vero, la certezza in un senso o nell'altro non ce l'ha nessuno. Ancora è tutto aleatorio e la storia è tutt'altro che chiusa. Si è solo scampato lo scioglimento per mafia, ma rimane sul campo una situazione incerta e la gente che comincia a disorientarsi, con Fiore che si defila, Fazzone che fa qualche passo falso con Cardinale, e rifiuti eccellenti sia per le candidature a Consigliere che per il Sindaco. In questa confusione mettiamoci pure la possibilità che cada il Governo. E allora si che si complicherebbero le cose. Detto quasto mettiamoci nei panni di un professionista serio ed affermato: Si metterebbe sotto lo schiaffo di Fazzone? Sappiamo che Fazzone non sarà mai secondo a nessuno, tanto meno ad un Sindaco da lui indicato. E in questo momento, chi è che andrà a candidarsi? Raniero? Forse con la sinistra, ma non credo con Fazzone. Col panorama che ho appena illustrato, chi altro può mettere a repentaglio la sua rispettabilità? Io dico nessuno. A meno che sia qualcuno che non potrà dirgli di no. In questo caso però l'opposizione avrà gioco facile a fare campagna elettorale e avrà le carte per attaccarlo. La stessa cosa per la lista. Sembra facile, ma se mette uomini nuovi dovrà mettere tutti novellini teneri teneri, per lo stesso ragionamento di prima. Se mettono uomini nuovi dietro i quali ci sono i vecchi politicanti, siamo al punto di partenza, non cambierà nulla, anzi.... Insomma il rebus ed il casino comincia a diventare seriamente insinuoso per come era abituato il Senatore per il passato a lavorare con i cavalli che trainavano senza bisogno di tirare perchè c'era la discesa. Stavolta c'è la salita. E abbiamo anche un handicap particolare: Alla salita il Senatore a Fondi non c'è abituato.  
Irghius

Reg: 7 Gen 2009
Msg inviati: 528
Re: Raniero Sindaco?... Mmmmmmm
Inviato il: 30 Nov 2009, 4:56

Fransisco ha scritto:
Io dico una cosa. Forse Fazzone stesso la cosa la dovrà risolvere davvero candidandosi lui di persona. Per chi non ha realizzato cosa è successo a Fondi bisogna che si fermi a riflettere. Premesso che quello che è successo è di una gravità assoluta. Vero, o non vero, la certezza in un senso o nell'altro non ce l'ha nessuno. Ancora è tutto aleatorio e la storia è tutt'altro che chiusa. Si è solo scampato lo scioglimento per mafia, ma rimane sul campo una situazione incerta e la gente che comincia a disorientarsi, con Fiore che si defila, Fazzone che fa qualche passo falso con Cardinale, e rifiuti eccellenti sia per le candidature a Consigliere che per il Sindaco. In questa confusione mettiamoci pure la possibilità che cada il Governo. E allora si che si complicherebbero le cose. Detto quasto mettiamoci nei panni di un professionista serio ed affermato: Si metterebbe sotto lo schiaffo di Fazzone? Sappiamo che Fazzone non sarà mai secondo a nessuno, tanto meno ad un Sindaco da lui indicato. E in questo momento, chi è che andrà a candidarsi? Raniero? Forse con la sinistra, ma non credo con Fazzone. Col panorama che ho appena illustrato, chi altro può mettere a repentaglio la sua rispettabilità? Io dico nessuno. A meno che sia qualcuno che non potrà dirgli di no. In questo caso però l'opposizione avrà gioco facile a fare campagna elettorale e avrà le carte per attaccarlo. La stessa cosa per la lista. Sembra facile, ma se mette uomini nuovi dovrà mettere tutti novellini teneri teneri, per lo stesso ragionamento di prima. Se mettono uomini nuovi dietro i quali ci sono i vecchi politicanti, siamo al punto di partenza, non cambierà nulla, anzi.... Insomma il rebus ed il casino comincia a diventare seriamente insinuoso per come era abituato il Senatore per il passato a lavorare con i cavalli che trainavano senza bisogno di tirare perché c'era la discesa. Stavolta c'è la salita. E abbiamo anche un handicap particolare: Alla salita il Senatore a Fondi non c'è abituato. 

 

e come la mettiamo con il discorso dei doppi incarichi???

leprosy
Reg: 13 Nov 2007
Msg inviati: 308
Inviato il: 30 Nov 2009, 14:17

Il numero degli stranieri extracomunitari nella città di Fondi è in costante aumento. La presenza di immigrati sul nostro territorio rappresenta un fenomeno che ha posto in allarme gli operatori sociali, gli organi di polizia e le associazioni di volontariato, che, meno di un anno fa, si incontravano in una riunione pubblica per denunciare il grave sfruttamento lavorativo e sessuale cui questi soggetti svantaggiati vengono spesso sottoposti. Una società civile è vincolata ad un dovere di solidarietà nei confronti delle persone più deboli, nei confronti di coloro che, per motivi di forza maggiore, si ritrovano calati in una realtà sconosciuta e, per molti versi, ostile. La sezione comunale di Fondi dell'Italia Dei Valori ritiene indispensabile favorire ogni tentativo volto a promuovere l'integrazione socio-culturale degli immigrati residenti ed indica, quale compito della futura amministrazione comunale, l'istituzione di un organo collegiale consultivo del consiglio comunale e della giunta, che si farà portavoce delle varie problematiche esistenti in materia di immigrazione, instaurando un dialogo diretto con le istituzioni. Si tratta, sull'esempio di altri comuni che hanno già provveduto, di introdurre, anche con l'eventuale modifica dello statuto comunale, un organo di rappresentanza che assicuri agli stranieri regolarmente soggiornanti a Fondi la partecipazione alla politica locale. E' questa l'alternativa alle ronde e a tutto l'armamentario proposto dal fronte xenofobo, è solo la partecipazione attiva che elimina ogni rischio di emarginazione e ghettizzazione.


Brunello Di Nardo - vicesegretario IDV Fondi LT

Forum Elezioni 2010 :: ..ma la sinistra?