Forum Elezioni 2010 :: Relazioni: Enzo Addessi - Venanzio Tripodo
AutoreMessaggio
cavcnacc
Reg: 30 Gen 2010
Msg inviati: 546
Relazioni: Enzo Addessi - Venanzio Tripodo
Inviato il: 25 Mar 2010, 0:34
 BREVE PREMESSA:

MAFIA A FONDI, IL MOF RINGRAZIA LE FORZE DELL'ORDINE

Lunedì 06 Luglio 2009 15:43
"A nome dell’intero consiglio di amministrazione e di tutti gli operatori onesti, desideriamo esprimere un forte plauso ed il più sentito ringraziamento a tutte le forze dell’ordine che – ancora una volta – hanno dato dimostrazione di mantenere sempre alta e vigile la guardia sulla realtà del MOF, dando un senso compiuto agli sforzi quotidiani dell’ente gestore e di tutti gli operatori che laboriosamente e con grande spirito di sacrificio e di “Impresa” (con la “I” maiuscola) hanno fatto la storia e dato lustro ad uno dei più importanti centri agroalimentari d’Italia e d’Europa". Così Enzo Addessi e Giuseppe La Rocca, amministratore delegato e presidente del Mof di Fondi.

"Abbiamo sempre chiesto ai media di non criminalizzare il nome MOF, in quanto sinonimo di un sistema imprenditoriale di grandi capacità oltre che di un marchio identificativo di prodotti di assoluto livello qualitativo. Nello stesso tempo, abbiamo richiesto ai rappresentanti delle forze dell’ordine di assicurare la massima assistenza e la più ampia vigilanza per consentirci di realizzare ogni deciso contrasto contro qualunque tentativo di infiltrazione di dubbia provenienza, atteso che il sistema economico del MOF – per il suo naturale e vorticoso andirivieni di transazioni economiche – si presta più di altri a divenire preda appetibile per sperimentare nuove tecniche di illecite attività. E proprio per questo abbiamo anche chiesto che venissero effettuate le indagini più accurate e, all’occorrenza, che venissero estirpate dal nostro tessuto economico eventuali illecite attività. Anche in questa circostanza, chiediamo comunque di tenere ben distinte eventuali responsabilità dei singoli dal nome MOF, dal nome della società che con grande dedizione lo amministra e dal nome di tutti gli operatori che onestamente hanno contribuito e contribuiscono a dare forza e prestigio a questa realtà, nell’interesse primario dei produttori agricoli e dei consumatori. Chiediamo alla forze dell’ordine di non abbassare la guardia, anzi di rafforzarla proprio alla luce dei risultati conseguiti, consentendoci così di poter guardare al futuro con la massima fiducia. In questo senso, riteniamo indispensabile un potenziamento degli organici sul territorio, tenuto conto che dalle fonti più autorevoli (vedi – da ultimo – l’intervento del procuratore generale Grasso) si denuncia il forte pericolo di infiltrazioni proprio su questo territorio e, in particolare, nel tessuto economico del MOF. Affermiamo con forza la nostra volontà di essere a fianco di chi si batte per la legalità e come sempre vogliamo collaborare fattivamente per implementare con atti concreti le misure atte ad impedire il radicamento della criminalità nel tessuto imprenditoriale del MOF. A questo scopo, ove possa occorrere, mettiamo a disposizione i nuovi locali appena terminati nel nuovo centro agroalimentare, così da istituire proprio all’interno del MOF un presidio immediato, diretto e quotidiano contro ogni tentativo di illegalità".



ORA LEGGETE QUESTO:


Intercettata dall’Antimafia una telefonata all’amministratore delegato Addessi
Relazioni «imbarazzanti»
La raccomandazione di Venanzio per un commerciante di Vibo Valentia

C’E’un’intercettazione telefonica datata 21 novembre 2007 in cui Venanzio Tripodo ha una conversazione con un commerciante di Vibo Valentia che vorrebbe entrare nel giro commerciale del Mof. Parlano dell’amministratore delegato Enzo Addessi «Ho chiamato questo Enzo Addessi, perché non ci stava. Tu prova a chiamarlo stasera, gli dici che sei un amico mio». Passa qualche ora e Tripodo contatta l’amministratore delegato del mercato ortofrutticolo e gli parla del commerciante di Vibo ma non solo. «Fammi chiamare, parlo con lui e mi faccio spiegare che roba è» risponde Addessi. E poi ancora Tripodo «Lì al mercato tante volte alti e bassi, tante volte il compare (potrebbe essere secondo la Dda Franco Peppe) mi fa rabbrividire i nervi, poi scopro tante cose, magari parla a vanvera con le persone e io non sono nemmeno al corrente, capito». E qui le rassicurazioni di Addessi ««Eh va beh il compare è un po' così, tu lo sai com'è no...». Poi ancora Tripodo: «E lo so però Enzo... Enzo però io  mi trovo a disagio e ti giuro che se  non avevo proprietà mia qua che fai ti acchiappi pure con lui...». Una conversazione dai toni amichevoli da cui si evince chiaramente un rapporto confidenziale o comunque di stretta conoscenza. Eppure sui legami tra gli arrestati nel corso di Damasco due e il mercato ortofrutticolo, dalla dirigenza non arriva ancora nessun commento, nessuna presa di posizione.


(Ultima modifica da parte di cavcnacc il 24/03/2010, 23:54. Modificato 2 volte in totale)
cavcnacc
Reg: 30 Gen 2010
Msg inviati: 546
Inviato il: 25 Mar 2010, 0:41
PER CONTINUARE:
(quante parole..........)

FONDI Mof, Addessi a Marrazzo: l'antimafia siamo noi.



Scritto da Redazione on Giovedì 13 Agosto 2009 14:26   

fondi_mof_ingressoApprendo da notizie di stampa che il Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo ha designato il componente per il rinnovo del consiglio di amministrazione della MOF Spa. A nome di tutti gli operatori che mi onorano della fiducia riposta nel mio mandato di amministratore delegato di tale società, prendo atto della designazione che, peraltro, giunge in ritardo di oltre un anno rispetto ai tempi previsti dalla legge e dallo statuto.

Sono sicuro che il Presidente Marrazzo ha designato persona di altissimo profilo, in grado certamente di dare un valido contributo alle migliori fortune di una delle più grandi strutture economiche della Regione. Non di meno, debbo riconoscere al Presidente La Rocca, a nome mio personale e di tutti gli operatori del MOF, il merito di aver dato in tutti questi anni di mandato un contributo di un tale livello, di una tale qualità e sostanza che non sarà facile per nessuno poter migliorare.

Ciò premesso, però, rilevo che dalle medesime notizie di stampa (a ciò evidentemente indotta da un comunicato stampa non propriamente limpido), si lascia trapelare che tale nomina possa avere un qualche riferimento ai fatti di cronaca che negli ultimi tempi hanno immotivatamente acceso i riflettori non tanto su fatti e responsabilità specificatamente individuati, ma sul nome MOF e sulla sua gestione.

Tanto che, dalle medesime notizie, si lascia intendere addirittura di non meglio precisati ulteriori incarichi ad autorevoli esperti di antimafia.

A questo proposito, ritengo innanzitutto di dover precisare che:

- il MOF non ha bisogno di esperti di antimafia ma, se del caso, li accoglierà a braccia aperte;

- in tutti questi anni, il Presidente La Rocca, il sottoscritto, il CdA della MOF Spa, d’intesa ed in sintonia con tutti gli operatori, abbiamo sempre invitato i vertici istituzionali dell’Antimafia (da ultimi: il senatore Giuseppe Lumia, Vice-Presidente della Commissione nazionale antimafia, l’onorevole Luisa Laurelli, Presidente della Commissione regionale antimafia) a venire al MOF per prendere contatto reale con la nostra realtà. Non abbiamo mai avuto alcun cenno di risposta, di nessun genere.

Intendo altresì puntualizzare che, da sempre, il primo baluardo contro ogni tentativo di infiltrazione malavitosa all’interno del sistema MOF - oltre all’encomiabile lavoro a volte silenzioso ma sempre efficace svolto da tutte le Forze dell’Ordine di questo territorio - è stato rappresentato proprio dal CdA della MOF Spa (Presidente, Amministratore Delegato e Consiglio), perché costituito proprio dagli stessi operatori o da soggetti designati dagli enti pubblici ma scelti tra persone del territorio, particolarmente esperte del settore e fortemente radicate nella realtà locale.

Ma il baluardo ancor più invalicabile è costituito proprio dagli stessi operatori del MOF, che nella loro quasi totalità sono persone di questo territorio, che si sono tramandati da generazioni - di padre in figlio - lo spirito d’impresa, il rischio, il sacrificio e la fatica, ma soprattutto “l'onestà”. Laddove l’azienda deve propendere al massimo sviluppo, con la sola capacità di fare impresa e mai della illegalità.

Quindi, ben vengano esperti da ogni dove. Ma su questo versante non accettiamo lezioni di legalità da nessuno. L'antimafia siamo noi. Noi operatori e noi amministratori chiamati a rappresentarli nel governo della Società di gestione. E di questo principio il Presidente La Rocca - insieme a noi - è stato strenuo ed efficace interprete.

Quindi, anche in questo senso, ove la sostituzione di La Rocca da parte del Presidente Marrazzo fosse stata in qualche modo anche così motivata, posso solo dirgli che l’attenzione, la forza, la pervicacia ed anche, in qualche caso, la temerarietà che la Rocca ha profuso su questo versante, sarà ancor più difficile da migliorare.

Enzo Addessi - Amministratore delegato MOF Spa

(Ultima modifica da parte di cavcnacc il 25/03/2010, 00:11. Modificato 2 volte in totale)
cavcnacc
Reg: 30 Gen 2010
Msg inviati: 546
Inviato il: 25 Mar 2010, 0:51
E PER FINIRE:

Fondi, questa volta la regia di Addessi non è riuscita ad evitare la frattura
Mof, la lobby si spacca
Le candidature di Cardinale e De Meo dividono l’elettorato di viale Piemonte

DIVISI verso il voto: con Franco Cardinale e Salvatore De Meo opposti candidati per la poltrona di sindaco della città l’elettorato del Mof si spacca come mai era accaduto in passato. E non è cosa da poco se si considera che quella del Mercato ortofrutticolo di Fondi è senza dubbio la più potente lobby della provincia. Un’eventualità che per vent’anni Enzo Addessi, regista politico del potentato economico che sta in viale Piemonte, era riuscito ad evitare.
...
Tanto che Addessi è pronto a candidare nelle liste a sostegno di De Meo uno dei «senatori» della lobby del Mof: Elio Paparello, imprenditore e campione di judo intramontabile. D’altro canto, Cardinale risponde con una vera e propria pattuglia di operatori del Mercato in cui spicca il nome di Corrado Sepe.
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Candidata sul web, presa nella rete di fondani.si !
Inviato il: 25 Mar 2010, 11:42

Cosa dovremmo fare noi cittadini intellettualmente liberi, dal mondo del commercio, sperare nell'una o nell'altra fazione ?

Il Mof motore trainante di Fondi, ci impone le amministrazioni, ci impone tutto questo per l'economia della nostra città, forse mai come questa volta in modo molto esplicito, però diviso, da disegni politici che hanno un nome Ciarrapico e giornale a carico.

Tutto questo attira la magistratura che deve vigilare, le forze di altri partiti all'opposizione, i mass media.

Fuori di Fondi, quello che sento dire comincia ad delinearsi come una  forza economica, che vuole soprattutto anche la forza politica, che messe insieme formano potere, un potere che serve per l'economia tutta, un potere che comunque logora l'etica morale, mi pare l'eterna lotta dei guelfi e i gibellini, ecco forse perchè Dante scrisse la Divina Commedia sotto la pressione di questa guerra delle parti economicamente più forti della città Fiorentina.

Dobbiamo tenere da conto anche altri campi, come la cultura, quindi la scuola, ecco perchè la candidatura della Paparello, altri settori come il turismo, come i servizi alla persona e altro ancora come l'artigianato, la musica, il teatro, l'ecologia, l'ambiente.

Isomma il Mof non è tutta Fondi, anche se il candidato  Cardinale, ultimamente vuole aiutare tutti, anche l'allegra Brigata, mai nome fu meno appropriato ad un gruppo di ragazzi che di allegro non avranno mai niente se non saranno supportati da progetti, da risorse economiche e pianificazione, e da assessori al sociale capaci, e sopratutto motivati.

Concludo chi vuole veramente fare può fare, non solo  in tempi di elezioni, fate le fondazioni, date il vostro apporto alla città con uno slogan La nostra Mafia positiva ti farà  bella Fondi, dopo la nostra cura dal primo aprile in poi.

Elena Munno, fondananissima, praticamente sempre con voi sul fondani.si 

Candidata sul forum di fondani, come voce libera impenitente, prima delle elezioni, e anche dopo.

qualitel

Reg: 15 Gen 2004
Msg inviati: 2562
Insomma, dici sempre delle cose senza senso.
Inviato il: 25 Mar 2010, 12:09

"Isomma il Mof non è tutta Fondi, anche se il candidato  Cardinale, ultimamente vuole aiutare tutti, anche l'allegra Brigata, mai nome fu meno appropriato ad un gruppo di ragazzi che di allegro non avranno mai niente se non saranno supportati da progetti, da risorse economiche e pianificazione, e da assessori al sociale capaci, e sopratutto motivati."

guarda di cosa stai parlando, e poi giudica se sono felici o meno!!

basta poco per renderli felici, soprattutto non servono "finti supporti", sono persone normali che debbono essere trattati come persone normali, ti assicuro che a volte sono molto meglio di noi "normali".

I migliori!!

questo per dirti che a prescindere, SONO FELICI!

 

elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Il sociale è parecchio antisociale credi !
Inviato il: 25 Mar 2010, 12:43

Vedi Qualite di felicità dei disabili credi ne capisco abbastanza, mia figlia disabile di 25 anni, canta, gira con la sedia a motore, viaggia, fa terapia occupazionale e altro, ancora,  per lei realizzerò quello che ancora di più la renderà felice, resta questo lo scopo di vita della mia famiglia.

Se parlo di questo argomento, conosco tante altre cose fatte, nel campo del sociale e quelle non fatte, non metto indubbio le intenzioni del candidato, metto in dubbio,  l'impossibilità futura che incontrerà nel fare tutto quello che si è proposto.

Elena  

(Ultima modifica da parte di elenamunno il 12/05/2010, 13:22. Modificato 1 volta in totale)
qualitel

Reg: 15 Gen 2004
Msg inviati: 2562
Re: Il sociale è parecchio antisociale credi !
Inviato il: 25 Mar 2010, 12:55
elenamunno ha scritto:

Vedi Qualite di felicità dei disabili credi ne capisco abbastanza, mia figlia disabile di 25 anni, canta, gira con la sedia a motore, viaggia, fa terapia occupazionale e altro, ancora,  per lei realizzerò quello che ancora di più la renderà felice, resta questo lo scopo di vita della mia famiglia.

Se parlo di questo argomento, conosco tante altre cose fatte, nel campo del sociale e quelle non fatte, non metto indubbio le intezione che il candidato ha,metto in dubbio,  l'impossibilità futura che incontrerà nel fare tutto dico tutto quello che si è proposto.

Elena  

io mi arrabbio con chi si presenta politicamente, non tu, non fraintendere, che non sa manco di cosa sta parlando e tanto per, sfrutta queste cose.

la beneficenza, i progetti, il sociale (tutti che si riempiono la bocca con la parola SOCIALE di questi tempi), vanno fatti e non pubblicizzati o anticipati in un qualsivoglia programma elettorale.

in campagna elettorale, non si deve scendere nello specifico, bisogna affrontare i problemi con vedute più ampie, senza contare sulla momentanea commozione di chi ti dovrebbe dare il voto !!

saluti

non me ne volere, ma anche se sono un orso, sono molto sensibile a questo tipo di problematiche.

elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
La condivisione aiuta tanto , grazie !
Inviato il: 25 Mar 2010, 13:07

Ti ringrazio Qualitel credi è dura andare contro corrente, nel senso che, sapere cosa fare e non poter fare, io per me so fare, mi dispiace non poter fare anche gli altri qualcosa, ecco mi manca tutto questo adesso.

Comunque possiamo organizzare un tempo diversamenteabile dove intervistiamo i ragazzi e le famiglie su quello che serve loro e che sanno di averne per diritto,  uno spoot d'informazione sociale , voglio commissionarlo io personalmente, poi sperare nell''impegno sottoscritto dai politici, perchè la brigata continui ad essere allegra.

 

(Ultima modifica da parte di elenamunno il 12/05/2010, 18:25. Modificato 1 volta in totale)
Boboloff

Reg: 13 Feb 2005
Msg inviati: 666
Inviato il: 25 Mar 2010, 20:38
Sabato 23 Febbraio 2008
L’intervento del comitato di difesa dei cittadini
«Infiltrazioni malavitose, consiglio da sciogliere»
di Maria Sole Galeazzi
 
INFILTRAZIONI malavitose, il «comitato di fatto in difesa dei cittadini» torna alla carica e chiede lo scioglimento del consiglio comunale ed il commissariamento del Mof. «Da anni il comitato aveva lanciato l’allarme commenta il responsabile Francesco Fusco - delle infiltrazioni malavitose, di come sarebbero stati acquistati terreni ed attività commerciali attraverso prestanomi di comodo alterando il mercato piegato a forze economiche poco trasparenti. La classe politica, questa sconosciuta, sembra aver latitato. Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, l’esponente di Fondi viva Arnaldo Faiola ha messo in evidenza fatti poco chiari e trasparenti nella gestione e del Mof. ci domandiamo quindi se non sia lecito a questo punto, incominciare a parlare di un urgente commissariamento del Mof. considerando ciò che sta accadendo nel mondo politico sarebbe auspicabile lo scioglimento del consiglio comunale».
Boboloff

Reg: 13 Feb 2005
Msg inviati: 666
Inviato il: 25 Mar 2010, 20:45
I trucchi su MOF E IMOF SPA
 
 L’AREA DEL MERCATO ALL’INGROSSO DI FONDI è divisa in due parti: una parte di 20 ettari con 116 concessionari di stand, di cui 10 grandi strutture cooperative [il Mof vero e proprio] e la restante con oltre 200 magazzini privati di vaste dimensioni. La Mof spa è la società che gestisce il mercato, dà in concessione gli stand, decide assunzioni e contratti, ecc. con un capitale sociale iniziale di appena 500 mila euro, detenuto al 49 per cento dai privati e al 51 per cento dal pubblico.
 La Imof spa è la società che ha gestito l’ampliamento del Mof da 11 a 20 ettari e ne è proprietaria [è cioè proprietaria del solo ampliamento, la vecchia struttura rimane di proprietà della Regione].
 Nella Imof spa la Regione detiene il 65 per cento del capitale sociale, che vale 15 milioni di euro, cui se ne aggiungeranno altri 15,6 dopo la recente approvazione di un piano economico finanziario a copertura di ulteriori investimenti immobiliari.
 I privati, cioè il consorzio Euromof [controllato al 98 per cento dal consorzio di imprese e cooperative Agrofondi che operano all’interno del mercato], detengono il 7 per cento per un valore reale di 1,6 milioni di euro [ci sono poi altri soci di Imof, che qui trascuriamo]. I privati si sono impegnati a coprire 15 milioni di mutuo da rimborsare, ma molti ritengono che di soldi veri ne tireranno fuori ben pochi.
 Potrebbe però succedere, in un prossimo futuro, che con poche azioni e pochi soldi i privati diventino padroni del 64 per cento del capitale della società, mentre la Regione si attesterebbe al 23. Un piano «aiutato» da una leggina della giunta Storace, la 8 del 2002: «I centri agroalimentari di interesse nazionale di Roma e Fondi, realizzati con le provvidenze della 41/86, possono essere gestiti... anche da soggetti diversi con la prevalente partecipazione di soggetti privati». Un escamotage per aggirare la legge nazionale? Qualcuno di buona volontà potrebbe calcolare quanto la Regione perderebbe dei suoi investimenti e quanto guadagnerebbero i privati.
 La domanda che da anni molti si pongono è: perché mai l’amministratore delegato della Mof spa e della Imof spa devono essere espressi dai privati? Perché i soci pubblici di riferimento non hanno ritenuto di modificare gli statuti delle due società? Perché, infine, a ricoprire le due cariche è da una decina d’anni la stessa persona, cioè Enzo Addessi? Addessi ha creato Agrofondi, che è entrato a far parte del consorzio Euromof, assumendone il controllo, e ne è diventato amministratore unico; in quanto tale è stato espresso dai privati ai vertici delle due società Mof e Imof. Se le cose dovessero andare male per il mercato, i privati, con un investimento ridotto, entrerebbero in possesso di un patrimonio enorme non da oggi considerato pronto «per speculazioni immobiliari quando, di questo passo, del mercato ortofrutticolo non rimarrà niente altro che un ricordo», dichiarava nel 2004 iL PRES. CONFCOMMERCIO.
 
 Fonte: Associazione Antimafia "Antonino Caponnetto"
 http://www.comitato-antimafia-lt.org/sito/rassegna/dossier-mof.htm
torna su Intervieni citando questo messaggio Modifica
cavcnacc
Reg: 30 Gen 2010
Msg inviati: 546
Inviato il: 12 Mag 2010, 14:51
Proprio ieri al telegiornale hanno mandato in onda un servizio in cui si diceva che l'amministratore delegato Enzo Addessi ha dei legami con i Tripodo, questa notizia dovrebbe essere ormai nota a tutti dato che mesi fa ci furono alcuni alticoli di giornale a riguardo (PUBBLICATI IN QUESTA DISCUSSIONE).
Ma dato che il quotidiano in questione era Latina Oggi, molti hanno creduto, o hanno voluto credere, che si trattasse della solita "persecuzione mediatica".....
Ora che la vicenda in questione è andata in onda su reti regionali e nazionali. Si tratta ancora di "persecuzione", "diffamazione", "guerra","ecc", MEDIATICA??

E allora,

Come mai nessuno della nostra Città ne parla?

Perchè questa persona è ancora amministratore del MOF?

Perchè bisogna continuare a negare l'evidenza?
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Parlare, è solo per i pentiti.
Inviato il: 12 Mag 2010, 20:34

X Cavcnacc, questo problema è talmente complesso, enorme, è intervenuto il Ministero della Difesa, ne parla tutta l'Italia, cosa dobbiamo ammettere noi fondani, che la legge faccia il suo corso, le ammissioni volontarie, cosidette dei pentiti, si fanno ormai solo nei casi di sconto di pena. 

thewall
Reg: 16 Gen 2010
Msg inviati: 70
Re: Parlare, è solo per i pentiti.
Inviato il: 12 Mag 2010, 23:05
elenamunno ha scritto:

X Cavcnacc, questo problema è talmente complesso, enorme, è intervenuto il Ministero della Difesa, ne parla tutta l'Italia, cosa dobbiamo ammettere noi fondani, che la legge faccia il suo corso, le ammissioni volontarie, cosidette dei pentiti, si fanno ormai solo nei casi di sconto di pena. 

Noi fondani dobbiamo ammettere che alle urne abbiamo avuto la possibilità di cambiare rotta, ma non lo abbiamo fatto pur sapendo da dove veniva e cosa c'era dietro al nostro sindaco...Fondi si rialzerà e voi sarete ricordati come quelli che hanno scritto la più brutta pagina della storia del nostro paese.
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Mare Nostrum
Inviato il: 13 Mag 2010, 19:55

X Thewall, i fondani, ovvero una buona parte di essi devono ammettere che non hanno  la bussola, non sanno cambiare rotta, per andare dove verso nord, ovest, sud, est ? 

Lei preso dalla sua forte ideologia, parla di cambio di rotta radicale ? 

I cambiamenti di rotta vanno bene per le navi che vedono all'orizzonte una bufera all'improvviso, per questo si metteno al sicuro cambiando direzione.

Se la nave invece regge l'impatto della tempesta improvvisa, correggerà  le sue coordinate potrebbe anche farcela ?

Nessuno credo voglia naufragare senza combattere fino in fondo il mare in tumulto, per cercare di arrivare nonostante tutto in porto ?

I cambi di rotta, si fanno solo se si è sicuri di naufragare, senza avere più la flotta, scusa forse mi viene il mal di mare, per questo lascio il ricordo della brutta pagina di storia scritta sulla nostra città, dentro la bottiglia.    

 

 

filipppo
Reg: 8 Gen 2009
Msg inviati: 910
Re: Parlare, è solo per i pentiti.
Inviato il: 13 Mag 2010, 20:46

thewall ha scritto:
Noi fondani dobbiamo ammettere che alle urne abbiamo avuto la possibilità di cambiare rotta, ma non lo abbiamo fatto pur sapendo da dove veniva e cosa c'era dietro al nostro sindaco...Fondi si rialzerà e voi sarete ricordati come quelli che hanno scritto la più brutta pagina della storia del nostro paese.

gli uomini fanno la storia e molto probabilmente non sei tra quelli....

thewall
Reg: 16 Gen 2010
Msg inviati: 70
Re: Parlare, è solo per i pentiti.
Inviato il: 14 Mag 2010, 0:48
filipppo ha scritto:

gli uomini fanno la storia e molto probabilmente non sei tra quelli....


La storia a cui ti riferisci l'ha fatta anche Riina e Provenzano...a questo punto sono fiero di non farla...falla tu.
fondix
Reg: 17 Dic 2009
Msg inviati: 260
Re: Mare Nostrum
Inviato il: 14 Mag 2010, 12:56
elenamunno ha scritto:

X Thewall, i fondani, ovvero una buona parte di essi devono ammettere che non hanno  la bussola, non sanno cambiare rotta, per andare dove verso nord, ovest, sud, est ? 

Lei preso dalla sua forte ideologia, parla di cambio di rotta radicale ? 

I cambiamenti di rotta vanno bene per le navi che vedono all'orizzonte una bufera all'improvviso, per questo si metteno al sicuro cambiando direzione.

Se la nave invece regge l'impatto della tempesta improvvisa, correggerà  le sue coordinate potrebbe anche farcela ?

Nessuno credo voglia naufragare senza combattere fino in fondo il mare in tumulto, per cercare di arrivare nonostante tutto in porto ?

I cambi di rotta, si fanno solo se si è sicuri di naufragare, senza avere più la flotta, scusa forse mi viene il mal di mare, per questo lascio il ricordo della brutta pagina di storia scritta sulla nostra città, dentro la bottiglia.    

 

 



Guardi che Fondi non solo è affondata ma ha anche toccato il fondo...
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Successe a ................
Inviato il: 14 Mag 2010, 14:50

Fondix, è affondato a Fondi in fondo ?  

Si tocca il fondo per poi risalire, la spinta viene dal basso, è la legge della gravità invertita, se è tale la gravità ?     

cavcnacc
Reg: 30 Gen 2010
Msg inviati: 546
Re: Successe a ................
Inviato il: 14 Mag 2010, 17:43
elenamunno ha scritto:

Fondix, è affondato a Fondi in fondo ?  

Si tocca il fondo per poi risalire, la spinta viene dal basso, è la legge della gravità invertita, se è tale la gravità ?     



Una volta toccato il fondo.. hanno iniziato a scavare!!

Scavano la fossa per questo paese, e per tutti i suoi abitanti onesti.
Forum Elezioni 2010 :: Relazioni: Enzo Addessi - Venanzio Tripodo