Forum Elezioni 2010 :: Una richiesta a Giorgio Fiore, Egidio Turchetta e Forte
pag. 1, 2  avanti...»
AutoreMessaggio
stardust
Reg: 3 Dic 2009
Msg inviati: 268
Una richiesta a Giorgio Fiore, Egidio Turchetta e Forte
Inviato il: 5 Apr 2010, 2:22

Vorrei avanzare ai sigg. Giorgio Fiore, Egidio Turchetta e Antonio Forte una richiesta molto seria sulla quale chiedo espressamente un parere da parte di tutti gli utenti del forum, anzi proporrei una specie di sondaggio al riguardo:

perchè non vi dimettete ?

Lo dico molto seriamente e mi spiego:

1 - vi siete per l'ennesima volta riproposti, portando avanti una pseudo idea di rinnovamento che l'elettorato ha sonoramente e giustamente bocciato  ritenendovi alla prova dei fatti ipocriti e falsi, dei voltagabbana per intenderci;

2 - anagraficamente e non solo avete ormai fatto il vostro tempo, la cosa al di la di ogni inutile polemica è condivisa da tutti i fondani, indipendentemente dall'appartenenza politica;

3 - avete avvicinato diversi giovani che in assoluta buona fede vi hanno creduto e seguito e si sono allo spasimo impegnati in una campagna elettorale faticosa e difficilissima;

4 - dando uno sguardo alle liste ho notato che in quella di Progetto Fondi nel caso di dimissioni da parte di Fiore e Turchetta entrerebbero in Consiglio, nell'ordine, Luigi Parisella e Vittorio Berardi: due giovani seri, onesti, laureati. In quella di Uniti per Fondi nel caso di dimissioni di Antonio Forte entrerebbe in Consiglio Corrado Sepe: un giovane imprenditore ed in questo caso lo dovreste anche come segno di riconoscenza a Franco Cardinale che, nonostante tutti gli sforzi profusi, non è riuscito a portare con se in Consiglio nessuno dei suoi più vicini.

5 - avete urlato ai 4 venti durante la campagna elettorale il vostro progetto di rinnovamento teso a formare una nuova classe politica fatta di giovani seri, preparati per dare vita ad un nuovo modo di fare politica. 

Ebbene quale migliore prova di questa? Dimettetevi !!

Fondi non vi vuole più lo avete capito o no ! Offrite un ultimo sussulto di dignità e orgoglio: andatevene a casa. Sareste almeno ricordati per quest'ultimo gesto serio e dignitoso.

Luigi Parisella e Vittorio Berardi per Progetto Fondi, Corrado Sepe per Uniti per Fondi meritano di stare in Consiglio Comunale al posto vostro. Si sono messi in gioco, ci hanno messo la faccia come si dice ed hanno ottenuto un risultato più che lusinghiero. Date loro la possibilità di fare politica direttamente, voi non avete più nulla da dire e da offrire.

Ve lo chiedo molto seriamente. Dimostrate con i fatti che credete davvero a quel rinnovamento per il quale avete chiesto ancora una volta la fiducia ai fondani insieme a questi giovani che vi hanno in buona fede seguito e creduto in voi.

Aspetto al riguardo l'opinione degli utenti del forum, organizziamo un vero e proprio sondaggio.

Ripeto, voi per primi lo avete detto e ripetuto "largo ai giovani! " allora date l'esempio, dimettetevi e largo ai giovani per davvero non a chiacchiere !!

cavcnacc
Reg: 30 Gen 2010
Msg inviati: 546
Inviato il: 5 Apr 2010, 3:17
Sig. Stardust ma guardi la maggioranza piuttosto, altro che dimissioni!
Le sue sono solo inutili parole al vento, senza alcun fondamento logico o politico.

La sua è una "politica delle dimissioni", sicuramente sbagliata.
E la democrazia?!
Il popolo ha scelto. Come ha scelto chi governerà questa Città, ha scelto a sua volta chi avrà il compito di fare "opposizione". Con le sue parole senza senso, dove va a finire il volere del popolo che ha scelto tali persone?!

E' proprio nel rispetto di queste che bisogna rimanere e farsi giudicare.
help
Reg: 23 Feb 2010
Msg inviati: 124
Inviato il: 5 Apr 2010, 13:11
in effetti dovrebbero rimanere almeno per rispetto in quelli che li hanno votati (anche se in parte sono daccordo con stardust)
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Il flop elettorale di Uniti per Fondi,con Progetto Fondi e &
Inviato il: 5 Apr 2010, 14:03

 Ben detto Stardust, ben detto Cavcnacc, ben detto con approvazione Help !

Si sono messi in discussione i tre dell'apocalisse che non c'è stata, facendo leva sulla loro illuminata ritrovata verità morale, politici di un'altra era che si sono serviti di una nuova leva giovanile, leva e metti, levi e metti, cosa mettono in campo adesso.

Sicuramente saremo ben curiosi di vedere la lora futura strategia politica camaleontica,  di ripiego, o di opposizione mirata, di sicuro volevono un nuovo potere al Mof, al comune, con alleanze complicate, che hanno fatto paura alla quasi cittadinanza tutta.

I venditori di verità, che nascondevono una grande bugia, la loro democrazia insicura, con alleanze dubbie, insomma il minestrone non piace poi più di tanto ai fondani.

 

stardust
Reg: 3 Dic 2009
Msg inviati: 268
Inviato il: 6 Apr 2010, 1:23

Forse non sono stato ben capito. Se è così mi dispiace e, pertanto, insisto.

Giorgio Fiore ha chiesto, insieme ai seguaci del suo scellerato progetto, il voto per vincere non certo per stare all'opposizione. E la gente che lo ha votato lo ha fatto per questo non certo per vederlo "arringare" dai banchi dell'opposizione. Giorgio Fiore in questa battaglia si è giocato molto, molto di più che una semplice elezione al Consiglio Comunale. E lui lo sa, lo sa molto bene.

Era strasicuro del ballottaggio prima e della vittoria finale dopo perchè Cardinale e Paparello sarebbero andati insieme al secondo turno.

In questa sua avventura ha trascinato  alcuni giovani che si sono messi in gioco seriamente e lo hanno fatto perchè illusi da giorgione che primo la vittoria era sicura, secondo perchè anche la loro stessa elezione era altrettanto sicura, terzo perchè giorgione ha promesso spazio ai giovani e ad un nuovo modo di fare politica.

Ebbene correttezza ed onestà intellettuale vorrebbero che, una volta fallito miseramente il progetto nel modo in cui tutti sappiamo, si lasciasse almeno spazio ai giovani  trascinati in questa avventura, dando giustamente loro il modo di fare la giusta esperienza  e non lasciarli relegati, ancora e per l'ennesima volta, nel miserevole ruolo di portatori d'acqua.

Ripeto: Luigi Parisella e Vittorio Berardi per Progetto Fondi, Corrado Sepe per Uniti per Fondi meritano di stare in Consiglio Comunale al posto rispettivamente di Giorgio Fiore, Egidio Turchetta e Antonio Forte.

Mi spiegate quest'ultimi tre signori cosa hanno ancora da dire al popolo fondano?

Non sono stati sopportati abbastanza ?

Quale opposizione dovrebbe essere garantita da chi per gli ultimi 15 anni è stato rispettivamente  il Presidente del Consiglio Comunale, assessore a otto ganasce e assessore a quattro ganasce ?

Ma finiamola una buona volta con questi dinosauri ! Con questa sfacciata ipocrisia !

Ti sei giocato la tua partita ? L'hai persa ? Sei l'antesignano del nuovo modo di fare politica ? E allora vattene a casa e da spazio con i fatti e non con le chiacchiere ai giovani ! Se così non è, questi giovani sono stati per l'ennesima volta presi in giro, ecco qual'è l'amara conclusione !!

cavcnacc
Reg: 30 Gen 2010
Msg inviati: 546
Inviato il: 6 Apr 2010, 1:55
stardust ha scritto:

Non sono stati sopportati abbastanza ?



Invece questo, sig. Stardust, ancora può essere sopportato?


stardust
Reg: 3 Dic 2009
Msg inviati: 268
Inviato il: 6 Apr 2010, 2:20
cavcnacc ha scritto:


Invece questo, sig. Stardust, ancora può essere sopportato?


Nulla di nuovo rispetto a quello che si sa da oltre un anno. Notizie trite e ritrite.

Se De Meo da assessore all'urbanistica si è reso responsabile di illeciti ne risponderà alla magistratura. Io sono fermamente convinto che non ha nulla da temere perchè persona di specchiata onestà. Per il resto tanto per essere chiari: mai detto, contrariamente a molti altri del centrodestra, che la mafia non esiste, che la camorra non abbia in tutto il sud pontino forti radici. Spero che per il prossimo futuro le forze dell'ordine continuino ancora con più efficacia nell'azione di contrasto che ha portato a sgominare il clan Mallardo. Conosco personalmente Cristiano Tatarelli, capo della squadra mobile di Latina, posso dire che siamo in buone mani....

A proposito.... per tutto il resto lei fervido sostenitore di Fiore & Company non ha nulla da dire?

Le pare giusto che un Luigi Parisella debba stare fuori e Fiore in Consiglio a deliziare ancora i fondani con la sua ars oratoria? Unitamente a quell'altra mente eccelsa di Turchetta?

Berardi e Parisella, quasi 400 voti in due, quanto ancora devono aspettare per una prima esperienza da consiglieri comunali ?

Forse che i voti clientelari di Tom e Jerry si esauriscano naturalmente? Oggi da 750 a 400, da 600 a 270.....mah  ! forse la prossima volta da 400 a 100 e da 270 a 50 così entrerà pure Mauro Alfonso...........poveri illusi !

In tantissimi Comuni e Province d' Italia l'età media degli amministratori è 30/35 anni e qui diamo ancora credito a simili personaggi......che schifo!!

sbam
Reg: 8 Mar 2010
Msg inviati: 15
La verità?
Inviato il: 6 Apr 2010, 2:52
cavcnacc ha scritto:


Invece questo, sig. Stardust, ancora può essere sopportato?




Secondo tutti voi, qual'è la verità?
Attacco al bacino di voti nel Sud Pontino e quindi Favolette o Vero Marcio?
Rispondete!








fondix
Reg: 17 Dic 2009
Msg inviati: 260
Inviato il: 6 Apr 2010, 14:54
star vuoi sapere cosa hanno ancora da offrire quei 3??
un ottima opposizione che servira' almeno a diminuire gli errori della maggioranza, una maggioranza formata da persone per nulla libere... mettiti in testa che nella vostra coalizione non esiste democrazia!!!! decide sempre tutto e solo il senatore! Penso che questo sia stato un motivo fondamentale per i 3 per abbandonare la ex coalizione...fatti due e capirai che l opposizione dx e sx sono politicamente largamente superiori alla maggioranza!!!
cavcnacc
Reg: 30 Gen 2010
Msg inviati: 546
Inviato il: 6 Apr 2010, 16:01
stardust ha scritto:

Ma finiamola una buona volta con questi dinosauri ! Con questa sfacciata ipocrisia !



Sig. Stardust, di dinosauri ce ne sono molti altri:

DI MANNO ONORATO | 668, 754 NEL 2006

PARISELLA PIERO | 456, 776 NEL 2006

CARNEVALE MARCO ANTONIO | 343, 581 NEL 2006

MASCHIETTO BENIAMINO | 257, 420 NEL 2006

CIMA MAURIZIO VINCENZO | 213, 420 NEL 2006

PIETRICOLA SILVIO - PIETRICOLA Vincenzo

REFINI VINCENZO - REFINI Fabio

DE SANTIS ONORATO

matteomellozzi
Reg: 11 Nov 2009
Msg inviati: 20
Inviato il: 7 Apr 2010, 2:42
Ragazzi, potete dire quello che volete, ma non toccatemi Antonio Forte perchè è l'unico che ha sempre seguito il suo pensiero e se non sapete le cose non parlate perchè avete sentito dire che...Antonio Forte ancora oggi fa parte di alleanza fondana, che purtroppo non si è aggiunta alle liste di Cardinale, ma i vari candidati (i reduci che hanno onore e dignità) si sono smistati nelle liste.
Luigi Parisella è un bravo ragazzo e ha preso quei voti però, grazie all'azione giovani di alleanza fondana che lo ha appoggiato nel cammino della sua candidatura e comunque, sono stato presente alle riunioni e non l'ho mai sentito parlare però penso che sia un ragazzo intelligente e ha una vita davanti per fare il consigliere in quanto è giovane. Caso strano l'azione giovani di alleanza fondani ha deciso di appoggiare Parisella e non Ciccone che ha fatto parte per anni del partito...chissà perchè...comunque penso che Turchetta, Fiore, Forte e tutti i restanti consiglieri eletti tra progetto fondi e uniti per fondi faranno opposizione capitanati da Franco Cardinale!!!
Il resto si vedrà col tempo! Gli over possono ancora salvarci...
stardust
Reg: 3 Dic 2009
Msg inviati: 268
Inviato il: 8 Apr 2010, 2:19

Torno a ribadire con sempre maggior convinzione che Fiore Giorgio, Turchetta Egidio e Forte Antonio debbano dimettersi per far entrare in Consiglio Comunale rispettivamente Parisella Luigi, Berardi Vittorio e Corrado Sepe.

Devono avere la dignità di fare questo passo. La gente non li vuole più !!

Hanno fatto il loro tempo, politico ed anagrafico. Basta !! Aria nuova, facce nuove. Non rappresentate più nessuno, lo volete capire o no ?

Passare da oltre 600 voti a 270 per quanto mi riguarda significa soltanto una cosa: consenso costruito clientelarmente e basta! Appena questo elettorato ha capito che il proprio padrino non contava più niente gli ha voltato le spalle : niente più favori = niente più voti. Idem con patate per Fiore Giorgio ( da 730 a 400 ) e Forte Antonio ( da 500 a 240 ).

A casa... a casa !!! Largo ai giovani con i fatti e non con le chiacchiere!!

matteomellozzi
Reg: 11 Nov 2009
Msg inviati: 20
Inviato il: 8 Apr 2010, 2:52
Stardust avrai anche il tuo punto di vista ma penso che con una situazione come questa c'è bisogno di gente esperta per il consiglio...tu guardi Antonio Forte...perchè invece non guardi altre persone che si sono candidate per la prima volta con il pdl e non si sa come già sono consiglieri comunali!?!
pendragon
Reg: 19 Feb 2008
Msg inviati: 547
Inviato il: 8 Apr 2010, 23:55
stardust ha scritto:

 

Passare da oltre 600 voti a 270 per quanto mi riguarda significa soltanto una cosa: consenso costruito clientelarmente e basta! Appena questo elettorato ha capito che il proprio padrino non contava più niente gli ha voltato le spalle : niente più favori = niente più voti. Idem con patate per Fiore Giorgio ( da 730 a 400 ) e Forte Antonio ( da 500 a 240 ).

e che dici di fazzone che ha perso 10000 voti?vale lo stesso discorso?chissà perchè ma sospetto che per lui è diverso,vero?
cavcnacc
Reg: 30 Gen 2010
Msg inviati: 546
Inviato il: 8 Apr 2010, 23:58
stardust ha scritto:

Passare da oltre 600 voti a 270 per quanto mi riguarda significa soltanto una cosa: consenso costruito clientelarmente e basta!



Sig. Stardust proprio lei che acclama il PDL parla e condanna il "consenso clientelare"??
fondix
Reg: 17 Dic 2009
Msg inviati: 260
Inviato il: 9 Apr 2010, 18:22
stardust ha scritto:

Torno a ribadire con sempre maggior convinzione che Fiore Giorgio, Turchetta Egidio e Forte Antonio debbano dimettersi per far entrare in Consiglio Comunale rispettivamente Parisella Luigi, Berardi Vittorio e Corrado Sepe.

Devono avere la dignità di fare questo passo. La gente non li vuole più !!

Hanno fatto il loro tempo, politico ed anagrafico. Basta !! Aria nuova, facce nuove. Non rappresentate più nessuno, lo volete capire o no ?

Passare da oltre 600 voti a 270 per quanto mi riguarda significa soltanto una cosa: consenso costruito clientelarmente e basta! Appena questo elettorato ha capito che il proprio padrino non contava più niente gli ha voltato le spalle : niente più favori = niente più voti. Idem con patate per Fiore Giorgio ( da 730 a 400 ) e Forte Antonio ( da 500 a 240 ).

A casa... a casa !!! Largo ai giovani con i fatti e non con le chiacchiere!!



questo lo pensa lei!!!!!
ti sembrano pochi 280 - 410-250 voti?? quando non saranno piu' eletti potra' dire che queste persone non sono piu' ben accettate!!
River
Reg: 23 Lug 2003
Msg inviati: 189
Re: Una richiesta a Giorgio Fiore, Egidio Turchetta e Forte
Inviato il: 10 Apr 2010, 4:42
stardust ha scritto:

Vorrei avanzare ai sigg. Giorgio Fiore, Egidio Turchetta e Antonio Forte una richiesta molto seria sulla quale chiedo espressamente un parere da parte di tutti gli utenti del forum, anzi proporrei una specie di sondaggio al riguardo:

perché non vi dimettete ?

Lo dico molto seriamente e mi spiego:

1 - vi siete per l'ennesima volta riproposti, portando avanti una pseudo idea di rinnovamento che l'elettorato ha sonoramente e giustamente bocciato  ritenendovi alla prova dei fatti ipocriti e falsi, dei voltagabbana per intenderci;

2 - anagraficamente e non solo avete ormai fatto il vostro tempo, la cosa al di la di ogni inutile polemica è condivisa da tutti i fondani, indipendentemente dall'appartenenza politica;

3 - avete avvicinato diversi giovani che in assoluta buona fede vi hanno creduto e seguito e si sono allo spasimo impegnati in una campagna elettorale faticosa e difficilissima;

4 - dando uno sguardo alle liste ho notato che in quella di Progetto Fondi nel caso di dimissioni da parte di Fiore e Turchetta entrerebbero in Consiglio, nell'ordine, Luigi Parisella e Vittorio Berardi: due giovani seri, onesti, laureati. In quella di Uniti per Fondi nel caso di dimissioni di Antonio Forte entrerebbe in Consiglio Corrado Sepe: un giovane imprenditore ed in questo caso lo dovreste anche come segno di riconoscenza a Franco Cardinale che, nonostante tutti gli sforzi profusi, non è riuscito a portare con se in Consiglio nessuno dei suoi più vicini.

5 - avete urlato ai 4 venti durante la campagna elettorale il vostro progetto di rinnovamento teso a formare una nuova classe politica fatta di giovani seri, preparati per dare vita ad un nuovo modo di fare politica. 

Ebbene quale migliore prova di questa? Dimettetevi !!

Fondi non vi vuole più lo avete capito o no ! Offrite un ultimo sussulto di dignità e orgoglio: andatevene a casa. Sareste almeno ricordati per quest'ultimo gesto serio e dignitoso.

Luigi Parisella e Vittorio Berardi per Progetto Fondi, Corrado Sepe per Uniti per Fondi meritano di stare in Consiglio Comunale al posto vostro. Si sono messi in gioco, ci hanno messo la faccia come si dice ed hanno ottenuto un risultato più che lusinghiero. Date loro la possibilità di fare politica direttamente, voi non avete più nulla da dire e da offrire.

Ve lo chiedo molto seriamente. Dimostrate con i fatti che credete davvero a quel rinnovamento per il quale avete chiesto ancora una volta la fiducia ai fondani insieme a questi giovani che vi hanno in buona fede seguito e creduto in voi.

Aspetto al riguardo l'opinione degli utenti del forum, organizziamo un vero e proprio sondaggio.

Ripeto, voi per primi lo avete detto e ripetuto "largo ai giovani! " allora date l'esempio, dimettetevi e largo ai giovani per davvero non a chiacchiere !!



Sono daccordo sul fatto che gli elettori hanno votato queste persone per governare e non certo per fare opposizione. Un passo indietro sarebbe indubbiamente un grande gesto verso quei giovani che loro hanno richiesto, quei giovani che hanno lavorato e creduto nel loro progetto e che gli hanno permesso, con i loro voti, di ottenere quei posti all' opposizione.
David

Reg: 27 Apr 2003
Msg inviati: 1153
Re: Una richiesta a Giorgio Fiore, Egidio Turchetta e Forte
Inviato il: 10 Apr 2010, 12:02

River ha scritto:


Sono daccordo sul fatto che gli elettori hanno votato queste persone per governare e non certo per fare opposizione. Un passo indietro sarebbe indubbiamente un grande gesto verso quei giovani che loro hanno richiesto, quei giovani che hanno lavorato e creduto nel loro progetto e che gli hanno permesso, con i loro voti, di ottenere quei posti all' opposizione.

da quel che ho capito progetto fondi si proponeva di valorizzare i giovani che aveva nelle proprie liste sarei daccordo che vada dato un riconoscimento a coloro che si sono candidati ed hanno contribuito alla elezione dei consiglieri.

io non ho votato progetto fondi, tuttavia, considerata questa discussione, penso che, per esempio, tra 2-3 di anni potrebbero effettuare un turnover tra i consiglieri permettendo anche ai consiglieri più giovani di fare questa esperienza e dare il loro contributo.

fondimia
Reg: 21 Feb 2010
Msg inviati: 12
Caro stardust
Inviato il: 10 Apr 2010, 23:49
stardust ti faccio notare che il calo di voti è stato un fattore comune a tutti [troppi candidati] e che Egidio Turchetta è stato eletto per la 5^ volta consecutiva al consiglio comunale, non scherza.

Saluti





River
Reg: 23 Lug 2003
Msg inviati: 189
Re: Caro stardust
Inviato il: 11 Apr 2010, 1:55
fondimia ha scritto:
stardust ti faccio notare che il calo di voti è stato un fattore comune a tutti [troppi candidati] e che Egidio Turchetta è stato eletto per la 5^ volta consecutiva al consiglio comunale, non scherza.

Saluti







Be'...dal tuo messaggio sembra quasi che abbia vinto. Diciamo le cose come stanno. E' stata una disfatta totale. E se sono riusciti ad ottenere una misera sedia all' opposizione lo devono solo a quei giovani che hanno lavorato per loro, credendo in buona fede a loro. In genere quando si perde, fare un passo indietro e' sempre un gesto dignitoso.
Lupin

Reg: 2 Dic 2004
Msg inviati: 62
Inviato il: 16 Apr 2010, 10:01

purtroppo credo che si tratta di un discorso che non porta da nessuna parte.

questi signori che da tanti anni sono attori politici, se volevano il rinnovamento non si sarebbero candidati. hanno chiamato rinnovamento l'essersi emancipati dal pdl e basta, senza offrire un'alternativa.

tanti giovani e professionisti hanno creduto in loro, si sono dati da fare, ci hanno messo la faccia anche parlando male della politica del pdl, ed ora come in un gioco dell'oca sono tornati al punto di partenza, sono stati degli ottimi gregari e hanno tirato la volata solo per gli altri gia citati.

ora un candidato eletto, ha dalla sua i voti ed i politici tengono alla poltrona come un bene vitale. per il motivo che ho detto all'inizio non credo che ci sara' questo rinnovamento.

resto dispiaciuto per i tanti nuovi che si sono spesi in lungo e in largo per fondi, esponendosi all'inizio della carriera politica contro un partito troppo forte a fondi. si sono bruciati questo e' il problema.

non sta a me dare soluzioni a nessuna parte, spero che tutti quanti possano riflettere bene sul risultato di queste elezioni e trarne le giuste conclusioni. 

questo valga per i giovani come per gli anziani.

elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Il discorso se non porta da nessuna parte e di parte sempre
Inviato il: 16 Apr 2010, 13:14
X Lupin

Il discorso ideologico stà alla politica come il pesce mangiato con la carne, la politica odierna è strategia, è carpe diem, è conoscere l’avversario, soprattutto l’amico, o l’alleato, ecco sapere tutto proprio tutto, dell’alleato.

Il rinnovamento viene con il cambiamento, cosa del tutto sbagliata, il cambiamento è graduale, mai totale, perché proprio una parte di quelli andati via, sono stati allontanati da quelli rimasti, allora come si potrebbe iniziare un nuovo gruppo senza l’apporto di quelli rimasti, poi il gioco continua …………

I giovani, i professionisti, di cosa la politica non si improvvisa, credere di prepararsi in poco tempo alla carriera politica, è utopistico, questa tipologia di carriera politica  è per pochi fortunati che si sono trovati al momento giusto, quando partiva il treno accelerato, loro sono stati  pronti con la valigia della loro determinazione, capacita intrinseche, e volontà indomabile.

Parlando male del PDL, chi non la fatto tutti, chi in pubblico, chi in privato, chi nella pubblica piazza, loro stesso parlavano male di loro stessi, questo perché certi errori sono stati fatti sotto gli occhi di tutti, ma questo è un altro discorso, perché è intrinseco di eccessiva sicurezza di se, provocazione, deliri di onnipotenza ecc. ecc.

L’alternativa da offrire, alla giovane età dei candidati se si vuole cambiare per imporsi, per esserci, i giovani vivono troppo in un mondo virtuale, la realtà della politica tutta è dei strateghi, dei camaleonti, poi ai giovani vorrei dire chi lascia andare tali figuri lo fa volutamente, oppure li manda in avanscoperta.

Serve il vivaio delle giovani leve, dove attingere elementi per il futuro politico, tutto questo sotto l’occhio del tutor, non sotto l’occhio del dissidente dell’ultimo minuto.

Il gioco dell’oca, meno male che in maggior parte i candidati sono maschi, il punto di partenza, perché c’era una gara, ecco perché il gioco dell’oca, gregari poi, era una squadra collaudata, si allenavano da tempo, oppure è stato tutto improvvisato all’ultimo momento ?

Si sono bruciati, dove in che punto, nell’orgoglio non credo, nelle loro capacità improvvisate,  credo ai candidati che sono o dei professionisti o soggetti che da tanto lavorano in un campo dove sono utili a parecchi votanti, per questo una volta candidati sono ricompensati dal loro pubblico, questa è la lobby.

Il rinnovamento non è salutare, il tutto deve essere fatto in modo graduale, si può rinnovare solo una coscienza sociale, nel migliorare noi stessi, per poi migliorare il tutto, perché se così non fosse saremo alla mercè di quelli più stupidi di noi.

Le conclusioni valgono per tutti, perché siamo in un sistema che coinvolge tutti anche quelli che non votano, le soluzioni contro un partito forte, non siamo a Formia, o quasi, il problema è come il vecchio detto che cita “ chi cambia la via vecchia per quella nuova sa cosa perde non sa cosa trova.

I Fondani vogliono rinnovare solo il sistema viario , non quello politico dirigenziale per questa tornata elettorale.

La poltrona è un detto, vecchio,  obsoleto, ormai ci sono poltrone tecniche che ti fanno alzare e abbassare da sole, la poltrona se tenuta bene può lanciarti lontano, oppure  tenerti seduta ad essa, legato alla sedentarietà alla vita in panciolle, alla vita in pantofole, meglio una scarpa con la punta aguzza, alzarsi spesso e confrontarsi con se stessi e poi con altri, oppure come il musichiere di una volta, alzarsi solo se si sente la musica che si conosce bene, nei suoi s….partiti.

Perchè Lupin ? 

 Elena 

 

Lupin

Reg: 2 Dic 2004
Msg inviati: 62
Inviato il: 18 Apr 2010, 11:04

rimanendo al tema con cui e' stata iniziata la discussione, volevo solo dire che tante persone hanno creduto che progetto fondi e franco cardinale fossero il rinnovamento necessario alla politica di fondi.

gli elettori hanno risposto di no. tanti giovani hanno cercato di guadagnarsi un seggio nell'assise cittadina senza riuscirci e tirando la volata ad alcuni candidati anziani della politica.

io credo che forse va analizzato il corpo elettorale, che nonostante tutto rinnova la fiducia al pdl.

ai tanti giovani, dico che vanne riviste tutte le scelte perche' il partito conta alla grande, non e' solo questione di faccia nuova.

elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Il partito, preso, è ripreso !
Inviato il: 18 Apr 2010, 12:48

X Lupin, di dice per Partito preso, la realtà è il radicamento sul territorio da tanto, il cambiamento e graduale, anche i partiti sono per il cambiamento al loro interno, quindi non è per partito preso che si faranno i cambiamenti, ma cambiando all'interno i parametri e le logiche di potere che si perpetuano in questi organismi, il rinnovamento ormai  è necessario per riavere credito.

I giovani non si devono adeguare comunque, il loro compito è di essere portatori sani di energia vitale, come l'entusiasmo, con il coraggio delle proprie idee, sempre sotto la guida di chi vuole veramente il cambiamento per essere all'altezza del momento che viviamo.

Saluti virtuali, Elena

Esperto finanziario
Reg: 15 Giu 2009
Msg inviati: 112
Inviato il: 20 Apr 2010, 5:25
Lupin ha scritto:

rimanendo al tema con cui è stata iniziata la discussione, volevo solo dire che tante persone hanno creduto che progetto fondi e franco cardinale fossero il rinnovamento necessario alla politica di fondi.

gli elettori hanno risposto di no. tanti giovani hanno cercato di guadagnarsi un seggio nell'assise cittadina senza riuscirci e tirando la volata ad alcuni candidati anziani della politica.

io credo che forse va analizzato il corpo elettorale, che nonostante tutto rinnova la fiducia al pdl.

ai tanti giovani, dico che vanne riviste tutte le scelte perché il partito conta alla grande, non è solo questione di faccia nuova.



il problema è che nei fatti/numeri la risposta degli elettori è quasi sempre controproducente.

Chi ci rimette non è il partito che ha perso, ma la collettività, specie quei soggetti che nn parteciperanno alla spartizione della torta dei favori.



elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Torte si o no ?
Inviato il: 20 Apr 2010, 15:42

In questo momento politico per tutta la nostra citta è meglio la torta dei valori, preparata con ottimi ingredienti, quali l'orgoglio, la determinazione, la capacità di ascolto  verso i cittadini, attenzione massima delle regole legislative, un'occasione per ritrovare i valori non i favori, il favoritismo ragionato può esserci solo nel caso massimo di una prerogativa ottimale per essere favoriti.

Lei pensi al PIL, Esperto Finanziario, non ai  pil nii ov, ognuno per fare gol sceglie la squadra preparata e l'allena, con più o meno capacità, poi conterrà il risultato no.

Comunque buone le torte, fatte in casa io sono bravissima in questo, metto gli ingredienti giusti, e poi hmmmmm, conta pure con chi le mangi, devono essere dei bongustai, poi con la dolcezza si ottiene tutto credi.

Tante buone torte a tutti, 

Elena 

Esperto finanziario
Reg: 15 Giu 2009
Msg inviati: 112
Re: Torte si o no ?
Inviato il: 21 Apr 2010, 5:03
elenamunno ha scritto:

In questo momento politico per tutta la nostra citta è meglio la torta dei valori, preparata con ottimi ingredienti, quali l'orgoglio, la determinazione, la capacità di ascolto  verso i cittadini, attenzione massima delle regole legislative, un'occasione per ritrovare i valori non i favori, il favoritismo ragionato può esserci solo nel caso massimo di una prerogativa ottimale per essere favoriti.

Lei pensi al PIL, Esperto Finanziario, non ai  pil nii ov, ognuno per fare gol sceglie la squadra preparata e l'allena, con più o meno capacità, poi conterrà il risultato no.

Comunque buone le torte, fatte in casa io sono bravissima in questo, metto gli ingredienti giusti, e poi hmmmmm, conta pure con chi le mangi, devono essere dei bongustai, poi con la dolcezza si ottiene tutto credi.

Tante buone torte a tutti, 

Elena 



Elena la politica di destra e di sinistra è molto abile a mascherare le menzogne con belle parole,  e per avere la prova del loro attaccamento al bene dei cittadini gli attuali politici non avrebbero neppure dovuto candidarsi.

Mentre invece si sono dapprima auto-dimessi(per non essere sciolti per infiltrazioni malavitose) e poi dopo pochi mesi si sono ricandidati di nuovo, e questo dimostra il bene collettivo o quello personale?il rispetto delle regole legilative?

La determinazione di cui parla è quella di attaccamento alla poltrona.

Non capisco se lei è oggettiva nei suoi ragionamenti o se ha convenienza a difendere politici indifendibili soprattutto sotto il profilo morale a cui lei ha detto di tenere.

Nel primo caso dimostrerebbe una logica incoerente, nel secondo caso ne avrebbe vantaggi personali.

La mia attenzione ai risultati è motivata dal semplice fatto che utilizzo i dati economici per dimostrare le menzogne e il fallimento dei politici.


elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Economia politica, filosofia, finanze, storia !
Inviato il: 21 Apr 2010, 15:22

Continuo a dire che lei è un filosofo, non un esperto finanziario, oppure è esperto si ma senza o troppe finanze, lavora di notte, cita le menzogne belle parole, siamo tutti dei pirla, quindi noi sappiamo prescindere dal vero e dal falso, troppo facile dire di non candidarsi, non si sceglie di far politica, se non si possiede la costanza e la grinta necessaria, sia a destra che a sinistra, lei poi generalizza su tutta la linea politica ? 

 

Regole rispetto, da un esperto finanziario, lei mi fa crollare la borsa di mano ?

Attaccamento alla poltrona, sfido lei che prima lavora per un capitale e dopo se lo fa sfilare di mano,  il politico è anche una persona che gli piace essere.

 

Personalmente non sono oggettiva, bensì obiettiva caso mai, convenienza nel difendere i politici, non difendo nessuno si difendono bene da soli, faccio il punto della situazione in modo semplice cercando di sfatare il “ mostro politico “, che lei vede, tra virgolette.

 

Tutto questo  per ampliare il concetto che facile parlare con un anonimo precisino matematico come lei no, che segue la logica di potere, studiando dati economici che sono per lei il tutto, senza parlare della psiche umana, come è difficile unire la passione politica, con  il bilancio economico,  impossibile ?   

Esperto finanziario
Reg: 15 Giu 2009
Msg inviati: 112
Re: Economia politica, filosofia, finanze, storia !
Inviato il: 22 Apr 2010, 5:58
elenamunno ha scritto:

Continuo a dire che lei è un filosofo, non un esperto finanziario, oppure è esperto si ma senza o troppe finanze, lavora di notte, cita le menzogne belle parole, siamo tutti dei pirla, quindi noi sappiamo prescindere dal vero e dal falso, troppo facile dire di non candidarsi, non si sceglie di far politica, se non si possiede la costanza e la grinta necessaria, sia a destra che a sinistra, lei poi generalizza su tutta la linea politica ? 

 

Regole rispetto, da un esperto finanziario, lei mi fa crollare la borsa di mano ?

Attaccamento alla poltrona, sfido lei che prima lavora per un capitale e dopo se lo fa sfilare di mano,  il politico è anche una persona che gli piace essere.

 

Personalmente non sono oggettiva, bensì obiettiva caso mai, convenienza nel difendere i politici, non difendo nessuno si difendono bene da soli, faccio il punto della situazione in modo semplice cercando di sfatare il “ mostro politico “, che lei vede, tra virgolette.

 

Tutto questo  per ampliare il concetto che facile parlare con un anonimo precisino matematico come lei no, che segue la logica di potere, studiando dati economici che sono per lei il tutto, senza parlare della psiche umana, come è difficile unire la passione politica, con  il bilancio economico,  impossibile ?   



Elena mi ritrovo a riparlare di concetti logici espressi più volte.

Riprovo a spiegarglielo sotto un altro profilo sempre concreto e semplice.

Lo stato è un'azienda, e come tale in essa si manifesta un andamento economico misurabile attraverso i dati.

Ebbene l'andamento economico di qualsiasi azienda dipende dalla competenza e dall'onestà di chi la dirige.

Quando l'andamento dell'azienda è negativo, gli stakeholder(portatori d' interesse) spingono affinchè i responsabili della cattiva gestione vadano via, perchè se questi rimanessero i loro interessi continuerebbero ad andare male. E se rimanessero attaccati sulla poltrona nonostante i deludenti risultati è un segno di poca lealtà, oltre che d'incompetenza e per questi motivi nessun stakeholder sarebbe stupido a risostenerli....a meno che non goda di privilegi...

Applichi questa logica alla politica, nel calcio o in altra attività in cui contano i risultati e ne capira la logica semplice ed efficace, il resto sono chiacchiere a vanfera senza logica.

La morale è che in virtù di questa logica che persegue il miglioramento del benessere collettivo, bisogna sostenere persone competenti ed oneste, sulla cui testa non grava alcuna indagine e della grinta/costanza/determinazione a me non frega nulla perchè non sono condizioni necessarie, poichè anke Toto Riina aveva molta grinta/costanza/determinazione e non credo che sarebbe stato un buon politico.

Poi sei per lei la simpatia o la grinta contano più del benessere collettivo allora lo credo che nn condivide il mio discorso, magari in virtù di quelle caratteristiche potrebbe scegliere il suo uomo ideale o l'amico preferito ma non il politico che faccia migliorare il benessere collettivo.

Naturalmente in virtù della mia coerenza, la logica vale sia a destra e sia a centro o a sinistra.

Infine mi dica dove io abbia scritto che tutti sono pirla; se lei ha interpretato questo sappia che nn ha capito, al più vedo moltissima disinformazione



elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
La sua informazione è complessa creda per me ?
Inviato il: 22 Apr 2010, 10:19

L'esperto è lei no ?

L''idealismo con i soldi, stanno come i cavoli a merenda, l'etica morale che lei cita la condivido molto, ne ho comunque vista ben poca,  quando si tratta soldi, c'è comunque chi non ha prezzo chi si vende per 100 euro, sicuramente condivido la via di mezzo i soldi sono necessari ma non comprano tutto.

L'uomo viene visto nella sua completezza, nella sua vita privata, poi dei grandi uomini della  finanza , o della politica, un mondo complesso questo, in fondo non mi interessa poi tanto, lascio a lei esperto finanziario, l'indottrinamento che vuole dare ?  

pag. 1, 2  avanti...»
Forum Elezioni 2010 :: Una richiesta a Giorgio Fiore, Egidio Turchetta e Forte