Forum Elezioni 2010 :: Renata Polverini e il sindaco di Latina Vincenzo Zaccheo
pag. 1, 2  avanti...»
AutoreMessaggio
Spermy

Collaboratore
Reg: 20 Giu 2002
Msg inviati: 1478
Renata Polverini e il sindaco di Latina Vincenzo Zaccheo
Inviato il: 15 Apr 2010, 3:29
http://www.youtube.com/watch?v=e4XDxk28VCw&feature=player_embedded#!
rob

Reg: 22 Ago 2002
Msg inviati: 2159
Inviato il: 15 Apr 2010, 10:20
 New York è la grande mela ,l'Italia è la grande merda .
pugnale rosso
Reg: 3 Giu 2009
Msg inviati: 240
Inviato il: 15 Apr 2010, 10:22
rob ha scritto:
 New York è la grande mela ,l'Italia è la grande merda .
CIAO ROBERTO BEN TORNATO! TUTTO BENE LA PASQUA????   SALUTI
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Sono ca........ suoi adesso !
Inviato il: 15 Apr 2010, 10:38

Certe volte Latina diventa, Latrina, non generalizzare rob, non è vero che l'Italia è merda lo sono solo certi comuni amministrati da vecchie gerarchie che hanno fatto il loro tempo, perchè se L'italia è merda allora noi siamo tutti str......zi ? 

" Purtroppo l'arroganza nasce dalla presunzione di essere sempre e solo i depositari della verità che si è adulterata volutamente "   

Semplicemente pensiamo sempre di più a migliorare noi stessi, per non presentarsi al  pubblico in questo modo, mi preoccupa la Polverini che per diventare importante si è quasi maschilizzata del tutto, visto il linguaggio di entrambi che nascondeva un'intesa  collaudata o no ?  

Elena Munno

(Ultima modifica da parte di elenamunno il 15/04/2010, 11:42. Modificato 1 volta in totale)
rob

Reg: 22 Ago 2002
Msg inviati: 2159
Inviato il: 15 Apr 2010, 11:31

pugnale rosso ha scritto:
CIAO ROBERTO BEN TORNATO! TUTTO BENE LA PASQUA????   SALUTI

 

bene grazie,

 qualche kg di troppo ,

 spero di smaltirli con una bella passeggiata al lago   ( adesso ho una bici con le forcelle rinforzate!!!! )

 

rob

Reg: 22 Ago 2002
Msg inviati: 2159
Li raccomanda picone? no,zaccheo !!!
Inviato il: 15 Apr 2010, 15:24

Provo profondo disgusto...... 

per  questa gentaglia che ormai fa quello che vuole...

rob

Reg: 22 Ago 2002
Msg inviati: 2159
Inviato il: 15 Apr 2010, 21:56
vincenzo si è dimesso!
fondanissimo
Reg: 14 Dic 2009
Msg inviati: 21
Inviato il: 15 Apr 2010, 21:57

Giunta Latina, dimissioni in massa

Dopo un servizio di Striscia la Notizia

Ventidue consiglieri comunali di Latina hanno depositato le proprie dimissioni facendo ufficialmente cadere l'amministrazione del sindaco Vincenzo Zaccheo. A far dare il colpo di grazia alla giunta è stato un video di 'Striscia la notizia' in cui si vede il sindaco Zaccheo che si congratula col neo governatore del Lazio, Renata Polverini, e chiede di non favorire più il senatore Claudio Fazzone, coordinatore regionale del Pdl.

Polverini: "Non raccomando nessuno"
"Tranquillizzo i cittadini: non raccomanderemo nessuno", così la neo presidente della Regione Lazio ha 'sedato' le polemiche dopo lo scoop di Striscia la Notizia. Il tg satirico infatti ha beccato in un fuori onda, subito dopo la vittoria elettorale, Polverini e Vincenzo Zaccheo, sindaco di Latina del Pdl, che si scambiano congratulazioni, cortesie e raccomandazioni: Lui: "Mi raccomando, non ti dimenticare delle mie figlie", e il presidente della Regione: "No! Ma che stai a scherza'!", così nell video sovratitolato mandato in onda ieri sera da Striscia la notizia.

L'incontro tra i due è in occasione di un evento pubblico, durante un abbraccio di congratulazioni i due bisbigliano, e la conversazione è stata rubata dalle telecamere e mandata in onda sovratitolata da Striscia: la Polverini saluta l'ex compagno di Alleanza nazionale:

"Ciao Vince? ... mi raccomando ...hai portato 4 voti, hai portato!".

E Zaccheo: "Ti voglio bene, guarda ci ho creduto. Ti devo dire una cosa: complimenti! hai dimostrato di essere come me: una donna tenace. Io ho lottato, guarda, io sono andato a nuoto per te. Sono andato a Ponza, a Ventotene. A Ventotene sono andato a prendere 57 voti per te, non uno di meno. Il sindaco di Ventotene ti aspetta. Poi ho fatto ...( si avvicina all'orecchio ancora di più e sussurra, ) non ti dimenticare delle mie figlie!".

E la Polverini lo rassicura: "No, ma stai scherzando? Domani mi faccio il calendario, mi faccio un giro". Infine Zaccheo si raccomanda con la Polverini di non dare più appalti a Fazzone, il coordinatore provinciale del Pdl.

Zaccheo: "Lascio, ma mi batterò per Latina"
"Lascio l'incarico da sindaco della città dopo otto anni di intensa attività amministrativa che, seppure contraddistinti da una dialettica politica vivace, a tratti da contrapposizioni forti fino al punto da interrompere traumaticamente la seconda consiliatura, hanno visto la città crescere". Così il sindaco di Latina Vincenzo Zaccheo esordisce nel suo messaggio alla città, affidato a un comunicato, dopo lo scioglimento del consiglio comunale. "Sono orgoglioso di quello che la mia amministrazione ha realizzato e riconoscente alla città che me lo ha consentito. L'amore intenso per la mia gente, però continuerà. L'impegno a battermi per le affermazioni delle ragioni di Latina in ogni sede, politica e istituzionale non si fermerà. Anzi, continuerà con più determinazione di prima".

Fazzone: "Provo pena per Zaccheo"
"Ne sono volutamente rimasto fuori. Stanno facendo tutto i consiglieri, io sono a Roma". Così commenta il senatore del Pdl Claudio Fazzone, coordinatore provinciale del partito, le dimissione dei 10 consiglieri di area ex Forza Italia, che hanno fatto decadere l'amministrazione di Latina guidata da Vincenzo Zaccheo. "Prima non c'era alcuna crisi, l'ho già detto - continua Fazzone - la situazione è precipitata dopo quello che abbiamo visto nel video - prosegue Fazzone riferendosi al filmato messo in onda da Striscia la notizia - è qualcosa di vergognoso". Sul sindaco Zaccheo ha poi aggiunto: "Provo pena e vergogna per lui. E' una persona alla quale non rivolgerò mai più la parola, nè politicamente nè personalmente. E' una vicenda per me chiusa".

Leonida
Reg: 20 Mar 2010
Msg inviati: 44
Inviato il: 15 Apr 2010, 23:10
Rob hai più che ragione.
Tra un pò dovrei laurearmi e più passa il tempo e più vedo certi individui,di qualsiasi colore politico,che ci prendono per il c...o così sfacciatamente e più penso che il mio futuro lo dovrò creare fuori dall'Italia.
Ho sempre studiato come un pazzo,sono parecchi anni che faccio avanti e indietro per Roma col treno e poi  la ricompensa: vederti scavalcato dal figlio di,dal nipote di,dal cugino di.
Per favore non ditemi che sono casi isolati perchè non è così.
E' un sistema marcio,ma tanto marcio.Non vi sarà una classe politica in grado di cambiarlo.I politici,con le migliori idee,quando arrivano in alto si adeguano...ci trovano gusto (tutti,destra sinistra centro).Anzi se non lo fai sei fuori dal sistema.
Quale futuro per i giovani??
E' meritocrazia questa??
dandy
Reg: 14 Mar 2010
Msg inviati: 56
Inviato il: 16 Apr 2010, 0:41

Leonida ha scritto:
Rob hai più che ragione.
Tra un pò dovrei laurearmi e più passa il tempo e più vedo certi individui,di qualsiasi colore politico,che ci prendono per il c...o così sfacciatamente e più penso che il mio futuro lo dovrò creare fuori dall'Italia.
Ho sempre studiato come un pazzo,sono parecchi anni che faccio avanti e indietro per Roma col treno e poi  la ricompensa: vederti scavalcato dal figlio di,dal nipote di,dal cugino di.
Per favore non ditemi che sono casi isolati perché non è così.
E' un sistema marcio,ma tanto marcio.Non vi sarà una classe politica in grado di cambiarlo.I politici,con le migliori idee,quando arrivano in alto si adeguano...ci trovano gusto (tutti,destra sinistra centro).Anzi se non lo fai sei fuori dal sistema.
Quale futuro per i giovani??
E' meritocrazia questa??

La meritocrazia non esiste, esiste solo il nepotismo; eppure, pur conoscendo la realtà (ora tutti in questo forum gridano allo scandalo per aver scoperto l'acqua calda, come se i protocolli di Fazzone fossero diversi dalle frasi di Zaccheo), in tanti danno linfa ad un sistema che toglie la dignità a tanti (coloro  che si piegano) e la possibilità di realizzazione dei propri sogni e delle proprie capacità (a coloro che non si piegano). E questo vale a 360°, sindacati compresi. A mio modesto giudizio, questo sistema non potrà non diventare che un fardello alla crescita economica e sociale del nostro paese.

Ti auguro di riuscire, una volta laureato, a trovare una occupazione nel posto che desideri e che ti soddisfi professionalmente, senza passare nell'ufficio di qualche politico. Vale 1000 volte di più di un posto ottenuto per raccomandazione, anche se avessi la metà dello stipendio.

 

Esperto finanziario
Reg: 15 Giu 2009
Msg inviati: 112
Inviato il: 16 Apr 2010, 6:24
Leonida ha scritto:
Rob hai più che ragione.
Tra un pò dovrei laurearmi e più passa il tempo e più vedo certi individui,di qualsiasi colore politico,che ci prendono per il c...o così sfacciatamente e più penso che il mio futuro lo dovrò creare fuori dall'Italia.
Ho sempre studiato come un pazzo,sono parecchi anni che faccio avanti e indietro per Roma col treno e poi  la ricompensa: vederti scavalcato dal figlio di,dal nipote di,dal cugino di.
Per favore non ditemi che sono casi isolati perché non è così.
E' un sistema marcio,ma tanto marcio.Non vi sarà una classe politica in grado di cambiarlo.I politici,con le migliori idee,quando arrivano in alto si adeguano...ci trovano gusto (tutti,destra sinistra centro).Anzi se non lo fai sei fuori dal sistema.
Quale futuro per i giovani??
E' meritocrazia questa??


Leonida mi permetto di darti del tu perchè condivido ed apprezzo la tua rabbia.

L'italia è finanziariamente quasi al collasso per colpa di questi politici di destra, centro e sinistra. Persino in parlamento e nei ministeri vi è la massima espressione di questo sistema fatto di raccomandazioni e puttanizia.

Vai all'estero se vuoi sopravvivere, qui o inventi un lavoro oppure devi vendere la tua dignità in cambio di favori, solo che vista la pessima situazione economica(sempre più pessima) non tutti quelli che si sono calati i pantaloni riusciranno ad ottenere il favore.

Naturalmente se sei figlio di una famiglia importante, verrai sistemato senza alcun dubbio, ma dato il suo tono rabbioso mi pare che tu non godi di questi privilegi e neppure hai intenzione di venderti.

Chissà che nn avvenga una rivolta degli studenti senza futuro anke qui in italia come accaduto in grecia qualche mese fà.



elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
La protesta deve essere di tutti per essere utile !
Inviato il: 16 Apr 2010, 14:49

Esperto Finanziario, secondo me sarebbe più utile ed attendibile, la protesta dei genitori che mantengono i figli che studiano, in primis,  poi i studenti che da sempre sono stati i promotori di una politica idealistica, speri in un nuovo sessantotto, nostalgico ? 

X Dandy la prima cosa è riuscire a procurarsi un lavoro da soli, questa resta a mio dire una grande libertà, anche se è più duro e faticoso, poi una cultura al di sopra della  media, per essere attenti alle vere aspettative della vita.

X Leonida il futuro è incerto, solo lei deve essere certa di quello che vuole, nonostante tutto, se non cambia il mondo può tentare di cambiare lei, e trovarsi il suo spazio, il futuro in fondo è come te lo fai, non date colpa ad altri di tutto, non è sempre così anche se vi pare. 

Elena

Leonida
Reg: 20 Mar 2010
Msg inviati: 44
Inviato il: 16 Apr 2010, 20:38
Cara Elena,da quello che scrive si vede che lei non conosce quasi nulla del mondo degli studenti.
Non lo dico per controbbaterle o meglio per criticarla,rispetto le sue idee ed espongo le mie in base alla mia esperienza.
Lei dice che riuscirsi a procurare un lavoro da soli è una grande espressione di libertà;giustissimo.
Guardi si fidi,i giovani di oggi sono capaci di trovarsi lavoro: pizzaiolo,operaio,receptionist,addetto call center.........Il problema giunge quando,giustamente, un povero cristo fa valere la sua laurea e decide di trovare il lavoro adatto a se.In questo caso puoi seguire due filosofie di vita: lecchi a destra e a manca e prima o poi ti mettono a lavorare da qualche parte magari in qualche ente creato ad hoc fino a quando giunto sui 70 prendi una lussuosa pensione, oppure segui la filosofia di vita che ti lascia inalterata la tua dignità ma che però incide molto sulla tua persona.Navighi per due,tre,quattro,cinque anni tra part time,contratti a progetto e roba varia e poi solo Dio lo sa.
Lei dice che il futuro è incerto.Sbaglia,il futuro era incerto per i nostri nonni e bisnonni che sono usciti da due guerre mondiali e che non avevano la benchè minima idea da dove ripartire.
Il nostro futuro è fondato su delle basi molto solide,la scienza e la tecnica fanno passi da gigante ogni giorno.Prima o poi riusciremo a sconfiggere le malattie che ci infliggono,a me questo pare un futuro roseo.
Il problema è che a causa di questo sistema le menti migliori fuggiranno dall'Italia e mentre paesi come la Francia,la Germania,l'Inghilterra,l'America.....progrediranno sempre più,l'Italia sarà destinata alla rovina.In questo senso lei ha ragione: il futuro è incerto sì,ma per l'Italia non per noi giovani che abbiamo ancora la LIBERTA' di scegliere.
Se pensa che le mie sono parole al vento le consiglio in modo spensierato di leggere due libri
La Casta (gli autori nn li ricordo) e La Fuga dei Talenti di Sergio Nava (c'è anche il blog)
Un saluto.
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Condivido pienamente, con rammarico !
Inviato il: 17 Apr 2010, 0:46

X Leonida, ben impostata la tua risposta, comunque vedi il mio lavoro è in mezzo proprio ai studenti, confermo i successi sulla tecnica, di oggi infatti il mio lavoro è da trentraquattro anni nell'informatica, quindi conosco bene le fughe dei cervelli è giusto che ci siano, se non c'è alternativa, sono scelte difficili ma essenziali se si vuole equità sociale subito.

Abbiamo raggiunto la cultura, la professionalità, ma in una società competitiva come la nostra, sia sul lavoro, sia in politica, non tutti sopravvivono, se non c'è una famiglia forte e capace dietro questi nostri ragazzi.

Infatti mi ritrovo con i ragazzi a fare proprio questi paragoni, tante volte consiglio loro di imparare anche un mestiere artigianale, perchè la laurea non è più un punto di arrivo, come una volta, ma di partenza per un treno che non arriva mai in orario, nella stazione giusta poi.

ricambio i saluti, e leggerò questi testi che consigli.

Elena  

Esperto finanziario
Reg: 15 Giu 2009
Msg inviati: 112
Re: La protesta deve essere di tutti per essere utile !
Inviato il: 17 Apr 2010, 5:53
elenamunno ha scritto:

Esperto Finanziario, secondo me sarebbe più utile ed attendibile, la protesta dei genitori che mantengono i figli che studiano, in primis,  poi i studenti che da sempre sono stati i promotori di una politica idealistica, speri in un nuovo sessantotto, nostalgico ? 

X Dandy la prima cosa è riuscire a procurarsi un lavoro da soli, questa resta a mio dire una grande libertà, anche se è più duro e faticoso, poi una cultura al di sopra della  media, per essere attenti alle vere aspettative della vita.

X Leonida il futuro è incerto, solo lei deve essere certa di quello che vuole, nonostante tutto, se non cambia il mondo può tentare di cambiare lei, e trovarsi il suo spazio, il futuro in fondo è come te lo fai, non date colpa ad altri di tutto, non è sempre così anche se vi pare. 

Elena



I genitori sono la linfa vitale del sistema dei favori,  precisamente rappresentano la base di partenza(la fase 1) per le raccomandazioni.

In aggiunta, sono gli studenti a faticare sui libri e a sopportare eventuali abusi di potere dei docenti/assistenti, nonchè sono sempre loro ad avere un pessimo futuro, non i loro i genitori.

Elena la rivoluzione talvolta è necessaria per raggiungere i propri diritti e qui si parla di diritto al lavoro.

La costituzione all'art. 1 sancisce che l'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro.

All'art 36 in essa si riconosce il diritto ad una retribuzione che consente all'individuo ed alla sua famiglia un'esistenza libera e dignitosa.

La disoccupazione giovanile in Italia è la più alta in europa, circa il 28% contro il 20% della media ue, e la politica sta pensando solamente ad evitare la galera "presente e futura" per il presidente del consiglio senza risolvere i gravi problemi della collettività italiana. Senza poi dimenticare che il 28% non tiene conto di chi si è stufato di cercare attivamente lavoro e che non pochi sono precari.

Complice di tutto questo è male è anke il sistema universitario italiano che forma tanti laureati e pochi uomini; inoltre quel pezzo di carta non di rado è un documento che non rende l'individuo che ne è in possesso di essere capace di saper creare valore nel concreto.

Le università conoscono tutto ciò ma a loro interessa solo accumulare quattrini facendo restare gli studenti nelle sue aule il più a lungo possibile.

Più si andrà avanti e più la situazione economica peggiorerà a causa di diversi fattori macroeconomici e sociali, e questo è accaduto anke nelle fasi positive di congiuntura economica.

Vi sono altre terribili variabili che non sto qui a citare, che ora sono nascoste nell'ombra ma se venissero fuori(e più passano i giorni e più aumenta la probabilità che ciò avvenga) ci sarebbe da piangere tutti i giorni.

Che dio ce la mandi buona ma chi è causa del proprio male...

Per questo non tollero chi difende i politici fallimentari nei risultati e che non perseguono il bene collettivo attraverso manovre economiche o leggi.
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
I giovani sono come noi, solo più moderni e leali di noi !
Inviato il: 17 Apr 2010, 13:54

x Esperto finanziario, lei parla di pedagogia, anzi di psicopedagogia, applicata alla psicologia comportamentale dei genitori bene mi invita a nozze, rispolvero i mie studi, solo per lei, se lei è un'esperto finanziario, io sono un esperta educatrice.  

Naturalmente, per poter lavorare sulla formazione dei nostri figli, noi genitori dovremmo avere un sistema di valori abbastanza coerente e difendibile. Difendibile significa almeno "socialmente accettabile": non includo nella categoria i valori di chi danneggia ed inganna il prossimo a scopo di arricchimento personale, o chi pensa in termini razzisti o di interessi occulti.

Già sto restringendo il campo: chi non pensa che sia più corretto insegnare ai figli l'onestà , l'uguaglianza ed il rispetto per la giustizia e per gli altri , anche se diversi da noi,non troverà certo interessante ciò che sto dicendo.

Per gli altri, spero numerosi , prima di avere dei figli o almeno entro i loro tre anni di vita, è indispensabile essersi chiariti questo punto: quali sono i miei veri e profondi valori riguardo ad apertura agli altri, accettazione dei diversi, disponibilità ad aiutare e condividere, giustizia distributiva, arricchimento personale, cinismo,prevaricazione,onestà, senso di responsabilità, lealtà? Sono consapevole che riuscirò a trasferire questi valori ai miei figli solo se sarò coerente ad essi nel mio comportamento quotidiano?

Sono tra i temi più importanti dei nostri tempi così orientati all'individualismo e al " mors tua vita mea" ma non si tratta di invitare ad un'esposizione moralistica ed ipocrita di buoni principi da manuale. I bambini ed i giovani captano con estrema facilità i comportanti e le affermazioni ipocriti e non li apprezzano affatto, soprattutto gli adolescenti.

Quindi gli adolescenti sono il frutto del nostro operato, lei condanna tutti i genitori per  totale fallimento educativo, non è poi così diverso quello che vogliamo dire, io propongo genitori responsabili e capaci, lei invece vede i figli usati dai genitori incapaci, raccomandatari, per i figli, in modo che diventino passivi e inerti, plasmamabili insomma.

Quindi il problema è la scala dei valori attuali, personalmene ritengo che in primis nell'educazione per dirla terra terra, è l'esempio. 

Abbiamo dato l'esempio sbagliato, dovevamo dare in pasto la nostra città al peggio improvvisato, in base a che cosa, dovevamo fare come cade Sansone e tutti i filistei, forse per questo abbiamo resistito per non ammettere di aver sbagliato proprio tutto?

Non credo, l'educazione verso la nuova generazione non finisce qui , noi vigileremo sulla nostra città, ora più di prima, iniziando proprio dai giovani volenterosi, sempre è comunque con l'apporto di genitori responsabili, che vogliono evitare l'insuccesso dei propri figli e di Fondi tutta.

Saluti, Elena  

Esperto finanziario
Reg: 15 Giu 2009
Msg inviati: 112
Re: I giovani sono come noi, solo più moderni e leali di noi
Inviato il: 20 Apr 2010, 5:05
elenamunno ha scritto:

x Esperto finanziario, lei parla di pedagogia, anzi di psicopedagogia, applicata alla psicologia comportamentale dei genitori bene mi invita a nozze, rispolvero i mie studi, solo per lei, se lei è un'esperto finanziario, io sono un esperta educatrice.  

Naturalmente, per poter lavorare sulla formazione dei nostri figli, noi genitori dovremmo avere un sistema di valori abbastanza coerente e difendibile. Difendibile significa almeno "socialmente accettabile": non includo nella categoria i valori di chi danneggia ed inganna il prossimo a scopo di arricchimento personale, o chi pensa in termini razzisti o di interessi occulti.

Già sto restringendo il campo: chi non pensa che sia più corretto insegnare ai figli l'onestà , l'uguaglianza ed il rispetto per la giustizia e per gli altri , anche se diversi da noi,non troverà certo interessante ciò che sto dicendo.

Per gli altri, spero numerosi , prima di avere dei figli o almeno entro i loro tre anni di vita, è indispensabile essersi chiariti questo punto: quali sono i miei veri e profondi valori riguardo ad apertura agli altri, accettazione dei diversi, disponibilità ad aiutare e condividere, giustizia distributiva, arricchimento personale, cinismo,prevaricazione,onestà, senso di responsabilità, lealtà? Sono consapevole che riuscirò a trasferire questi valori ai miei figli solo se sarò coerente ad essi nel mio comportamento quotidiano?

Sono tra i temi più importanti dei nostri tempi così orientati all'individualismo e al " mors tua vita mea" ma non si tratta di invitare ad un'esposizione moralistica ed ipocrita di buoni principi da manuale. I bambini ed i giovani captano con estrema facilità i comportanti e le affermazioni ipocriti e non li apprezzano affatto, soprattutto gli adolescenti.

Quindi gli adolescenti sono il frutto del nostro operato, lei condanna tutti i genitori per  totale fallimento educativo, non è poi così diverso quello che vogliamo dire, io propongo genitori responsabili e capaci, lei invece vede i figli usati dai genitori incapaci, raccomandatari, per i figli, in modo che diventino passivi e inerti, plasmamabili insomma.

Quindi il problema è la scala dei valori attuali, personalmene ritengo che in primis nell'educazione per dirla terra terra, è l'esempio. 

Abbiamo dato l'esempio sbagliato, dovevamo dare in pasto la nostra città al peggio improvvisato, in base a che cosa, dovevamo fare come cade Sansone e tutti i filistei, forse per questo abbiamo resistito per non ammettere di aver sbagliato proprio tutto?

Non credo, l'educazione verso la nuova generazione non finisce qui , noi vigileremo sulla nostra città, ora più di prima, iniziando proprio dai giovani volenterosi, sempre è comunque con l'apporto di genitori responsabili, che vogliono evitare l'insuccesso dei propri figli e di Fondi tutta.

Saluti, Elena  



Elena in finanza c'è molta più psicologia di quanto lei crede e non a caso la formazione di un determinato prezzo è il frutto delle diverse opinioni di tutti gli operatori.

Ho una pessima opinione dei genitori in quanto non pochi(per non dire tutti) di quelli che conosco credono che i valori siano rappresentati dalla borsa di gucci, dalla cilindrata dell'auto che si possiede, dal numero di appartamenti di cui si è proprietari, dalla firma dell'abito che s'indossa, dal numero di volte che si va a cena al ristorante o in vacanza a mare, dall'essere amico di un politico o di un ricco imprenditore, nel prendersi beffa dei deboli e degli indifesi, ma anke trattare diversamente le persone in virtù dal colore della pelle o dal paese di provenienza  e quanto altro di peggio c'è nell'epoca attuale.

Non serve leggere libri di psicologia, basta accendere la tv(specie mediaset) per avere la visione dell'epoca attuale, perchè per molti è essa a dettare la moda e l'informazione.

Il bello è che poi si definiscono anke cattolici e guai a chi tocca il crocifiso di legno appeso sul muro,mentre nella vita perseguono l'esatto contrario di quanto ha insegnato Gesu Cristo.

Con ciò non voglio accusare tutti i genitori, ce ne saranno anke di ottimi ma a me personalmente quasi mai mi è capitato d'incontrarli.

Per quanto concerne la politica a Fondi, è il frutto di quanto ci meritiamo ma mi riferisco assolutamente al male e non certamente al bene.

Sono anni che il paese peggiora dal punto di vista economico ed anke legale, ma molti hanno ritenuto conveniente(conveniente per loro chissà in cambio di cosa) sostenere nuovamente i politici che hanno fallito.

Se lei ha figli, si preoccupi intensamente del pessimo futuro che gli attende e provveda con i suoi sacrifici a renderglielo quanto meno più dolce.

E' quanto auguro a lei ed a tutti i genitori, anke quelli di cui non provo ammirazione.
Valerio Massimo
Reg: 18 Feb 2008
Msg inviati: 49
Re: I giovani sono come noi, solo più moderni e leali di noi
Inviato il: 20 Apr 2010, 14:07

Esperto finanziario ha scritto:


Elena in finanza c'è molta più psicologia di quanto lei crede e non a caso la formazione di un determinato prezzo è il frutto delle diverse opinioni di tutti gli operatori.

Ho una pessima opinione dei genitori in quanto non pochi(per non dire tutti) di quelli che conosco credono che i valori siano rappresentati dalla borsa di gucci, dalla cilindrata dell'auto che si possiede, dal numero di appartamenti di cui si è proprietari, dalla firma dell'abito che s'indossa, dal numero di volte che si va a cena al ristorante o in vacanza a mare, dall'essere amico di un politico o di un ricco imprenditore, nel prendersi beffa dei deboli e degli indifesi, ma anche trattare diversamente le persone in virtù dal colore della pelle o dal paese di provenienza  e quanto altro di peggio c'è nell'epoca attuale.

Non serve leggere libri di psicologia, basta accendere la tv(specie mediaset) per avere la visione dell'epoca attuale, perché per molti è essa a dettare la moda e l'informazione.

Il bello è che poi si definiscono anche cattolici e guai a chi tocca il crocifiso di legno appeso sul muro,mentre nella vita perseguono l'esatto contrario di quanto ha insegnato Gesu Cristo.

Con ciò non voglio accusare tutti i genitori, ce ne saranno anche di ottimi ma a me personalmente quasi mai mi è capitato d'incontrarli.

Per quanto concerne la politica a Fondi, è il frutto di quanto ci meritiamo ma mi riferisco assolutamente al male e non certamente al bene.

Sono anni che il paese peggiora dal punto di vista economico ed anche legale, ma molti hanno ritenuto conveniente(conveniente per loro chissà in cambio di cosa) sostenere nuovamente i politici che hanno fallito.

Se lei ha figli, si preoccupi intensamente del pessimo futuro che gli attende e provveda con i suoi sacrifici a renderglielo quanto meno più dolce.

E' quanto auguro a lei ed a tutti i genitori, anche quelli di cui non provo ammirazione.

avere dei figli è un atto di coraggio... soprattutto oggi in un modo così difficile!!!

forse è proprio l'ambiente in cui vivi che ti porta a fare certe considerazioni... crescere un figlio è una cosa bellissima che prescinde dalle cose che puoi e che vorresti dargli....

Tutti vorremmo per i nostri figli il massimo (io in primis), e non sembre dare il massimo significa comprare una borsa di gucci, un abito firmato, chiedere una raccomandazione etc... ti consiglio di variare (non cambiare del tutto) le tue amicizie perchè forse sono proprie le tue frequentazioni che ti portano a fare considerazioni così assolutistiche....

sono convinto che il futuro che attende i nostri figli non e' certo più difficile di quello che attendeva i nostri genitori.... il catastrofismo non aiuta...

scelgo per l'occasione delle parole di Doret's Law Nolte: 

I bambini imparano ciò che vivono

Se un bambino vive nella critica impara a condannare

Se un bambino vive nell'ostilità impara ad aggredire

Se un bambino vive nell'ironia impara ad essere timido

Se un bambino vive nella vergogna impara a sentirsi colpevole

Se un bambino vive nella tolleranza impara ad essere paziente

Se un bambino vive nell'incoraggiamento impara ad avere fiducia

Se un bambino vive nella lealtà impara la giustizia

Se un bambino vive nella disponibilità impara ad avere una fede

Se un bambino vive nell'approvazione impara ad accettarsi

Se un bambino vive nell'accettazione e nell'amicizia impara a trovare l'amore nel mondo

Fai le tue considerazioni

elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Firmiamo noi il nostro abbigliamento, ed il nostro io !
Inviato il: 20 Apr 2010, 15:01

X Esperto Finanziario e nel contempo a Valerio Massimo, la capacità di prescindere delle donne odierne, mamme ed educatrici, è fondamentele, sicuramente le donne muovono l'economia sono loro il motore, voi uomini di più il pallone.

Rispondo così amo la via di mezzo, o delle figlie grandi già laureate, lavoro tra i giovani, quindi, ho applicato la pedagogia, e la psicologia, insieme alla filosofia nella vita, ma anche tanto senso pratico.

Non ho niente di male verso le cose belle firmate ti rallegrano la vita, poi è il made in italy no, ma da sempre applico una formula ogni tanto solo un cosa firmata, poi tanto non firmato, mischiare le cose è molto femminile, questa è un'attrattiva della donna di oggi e dell'uomo.

La duttilità è molto importante, la capacità di non generalizzare anche, lei Esperto Finaziario, è crollato sulla borsa ( firmata ovviamente), Valerio Massimo invece usa un bellissimo vadecum per i genitori, sempre attuabile, portato da esempio dai pedagoghi, meglio il secondo per questa volta !

Saluti Elena

Esperto finanziario
Reg: 15 Giu 2009
Msg inviati: 112
Re: I giovani sono come noi, solo più moderni e leali di noi
Inviato il: 21 Apr 2010, 4:46
Valerio Massimo ha scritto:

avere dei figli è un atto di coraggio... soprattutto oggi in un modo così difficile!!!

forse è proprio l'ambiente in cui vivi che ti porta a fare certe considerazioni... crescere un figlio è una cosa bellissima che prescinde dalle cose che puoi e che vorresti dargli....

Tutti vorremmo per i nostri figli il massimo (io in primis), e non sembre dare il massimo significa comprare una borsa di gucci, un abito firmato, chiedere una raccomandazione etc... ti consiglio di variare (non cambiare del tutto) le tue amicizie perché forse sono proprie le tue frequentazioni che ti portano a fare considerazioni così assolutistiche....

sono convinto che il futuro che attende i nostri figli non è certo più difficile di quello che attendeva i nostri genitori.... il catastrofismo non aiuta...

scelgo per l'occasione delle parole di Doret's Law Nolte: 

I bambini imparano ciò che vivono

Se un bambino vive nella critica impara a condannare

Se un bambino vive nell'ostilità impara ad aggredire

Se un bambino vive nell'ironia impara ad essere timido

Se un bambino vive nella vergogna impara a sentirsi colpevole

Se un bambino vive nella tolleranza impara ad essere paziente

Se un bambino vive nell'incoraggiamento impara ad avere fiducia

Se un bambino vive nella lealtà impara la giustizia

Se un bambino vive nella disponibilità impara ad avere una fede

Se un bambino vive nell'approvazione impara ad accettarsi

Se un bambino vive nell'accettazione e nell'amicizia impara a trovare l'amore nel mondo

Fai le tue considerazioni



Massimo Valerio l'ambiente in cui vivo e lo stesso in cui vive lei, basta accendere la tv che è lo specchio dell'era in cui viviamo e forse capirà le mie affermazioni che le sembrano eccessive.

Le pare che io frequenti gente di quel genere? Sarei incorerente con me stesso se lo facessi, e non a caso non li sostengo politicamente.

Sul ruolo dei genitori è naturale che la quasi totalità dei genitori desideri il meglio per il proprio figlio, non è questo il punto oggetto della mia discussione mentre il nocciolo che lei non ha afferrato è "come può un genitore senza valori etici insegnarli al proprio figlio? "

Per valori etici intendo: solidarietà verso i deboli, rispetto di ogni individuo senza alcuna distinzione di sesso razza, religione e posizione sociale, rispetto della legge, rispetto delle opinioni altrui, lealtà, sincerità ecc ecc

Ed infine per quanto concerne la sua visione futura, a me dimostra una scarsa conoscenza dell'economia ed è inutile che stiamo a discutere di fatti che non segue e che non ha studiato. Le accenno solo che ha confuso realismo con catastrofismo e lo stesso accadde in Argentina negli inizi del 2000.

Poi sta a lei capirlo ed è libero di farlo o meno.





elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
La politica economica odierna è istabile ?
Inviato il: 21 Apr 2010, 14:31

Se cita l'Argentina vuol dire che lei ho investe per altri, oppure lei ha dei capitali molto copiosi investiti, comprendo che l'istabilità politica la preoccupa molto, vede che il PIL, centra sempre ?    

jeffrey_lebowski

Reg: 9 Nov 2007
Msg inviati: 2459
Re: La politica economica odierna è istabile ?
Inviato il: 21 Apr 2010, 19:51
elenamunno ha scritto:

Se cita l'Argentina vuol dire che lei ho investe per altri, oppure lei ha dei capitali molto copiosi investiti, comprendo che l'istabilità politica la preoccupa molto, vede che il PIL, centra sempre ?    

Lei è il killer della lingua italiana.
E spesso non va molto d'accordo neanche con Gödel...
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Addirittura citare Godel, amico di Einstien !
Inviato il: 21 Apr 2010, 23:52

X Lebowski, citare addirittura Godel, i suoi teoremi  troppo difficile per me creda, quello più famoso poi secondo me è opinionabile, nel mondo odierno virtuale, poi la verità nelle   nostre affermazioni di getto, ironiche che scriviamo quantomai è verità ?

Ad esempio ne cito una famosa  di Godel, " la dimostrabilità si può definire facilmente , ma la verità non può essere espressa nel linguaggio : quindi, vero è diverso da dimostrabile " 

Lei è troppo acculturato per il sito creda, il linguaggio virtuale è tuttaltra cosa, è espressione libera dai teoremi che lei ama.

    

Leonida
Reg: 20 Mar 2010
Msg inviati: 44
Inviato il: 22 Apr 2010, 1:43
http://www.youtube.com/watch?v=ja2ygVtgWrA&feature=channel
Questa discussione era iniziata per dimostrare il marcio e la corruzione che c'è in politica.
Stamattina su un giornale ho letto che i fondi sono stati stanziati già nel 2006,ma a causa di LUNGAGGINI BUROCRATICHE non sono mai pervenuti.Due ragazzine di 14 anni sono morte mentre prendevano il sole (!!!) a causa di LUNGAGGINI BUROCRATICHE.
Signori svegliamoci,i politici fanno più morti delle malattie.
Come si fa a non essere indignati,come si fa a non sentirsi feriti nel cuore.
jeffrey_lebowski

Reg: 9 Nov 2007
Msg inviati: 2459
Re: Addirittura citare Godel, amico di Einstien !
Inviato il: 22 Apr 2010, 4:09
elenamunno ha scritto:

X Lebowski, citare addirittura Godel, i suoi teoremi  troppo difficile per me creda, quello più famoso poi secondo me è opinionabile, nel mondo odierno virtuale, poi la verità nelle   nostre affermazioni di getto, ironiche che scriviamo quantomai è verità ?

Ad esempio ne cito una famosa  di Godel, " la dimostrabilità si può definire facilmente , ma la verità non può essere espressa nel linguaggio : quindi, vero è diverso da dimostrabile " 

Lei è troppo acculturato per il sito creda, il linguaggio virtuale è tuttaltra cosa, è espressione libera dai teoremi che lei ama.

    

Una carneficina direi...
Esperto finanziario
Reg: 15 Giu 2009
Msg inviati: 112
Re: La politica economica odierna è istabile ?
Inviato il: 22 Apr 2010, 5:27
elenamunno ha scritto:

Se cita l'Argentina vuol dire che lei ho investe per altri, oppure lei ha dei capitali molto copiosi investiti, comprendo che l'istabilità politica la preoccupa molto, vede che il PIL, centra sempre ?    



se parlo dell'argentina non vuol dire nulla di ciò che ha detto.

Utilizzo l'esempio dell'Argentina o della Grecia perchè vi sono molti elementi in comune con l'italia...e non solo con l'italia.

Il concetto è: in virtù di queste analogie, quale sarà il futuro di tutti i cittadini italiani(Leonida incluso)? Dico tutti perchè quasi nessuno scamperà alle numerose conseguenze negative.

Ciò che mi preoccupa non è l'instabilità politica, ma la loro incompetenza e disonestà.Se l a nave venisse guidata da un individuo disonesto ed incompetente le probabilità che affonderebbe sono notevolmente maggiori.

Tuttavia a scegliere questi signori sono proprio i cittadini.

Alcuni hanno trovato inteligente sostenere Iva Zanicchi al parlamento europeo per il Pdl.




elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Lei esperto ha ragione su tutti i fronti idealistici ma ....
Inviato il: 22 Apr 2010, 10:33

X L'esperto fiscale, esempio esasperato il suo no ?

Forse la gente non ne può più della politica, dell'economia, dell'inflazione, dell'ingordia del potere acquisito, forse voleva che cantasse, " prendi questa mano zingara dimmi pure che destino avrò " !

Forse si voleva dimostrare che alla politica odierna serve tutto ok il prezzo è giusto no ? 

Siamo un popolo di navigatori, di santi, di poeti, di cantanti, di politici canzonieri no,  in fondo, cosa c'è meglio della musica, in fondo con la musica tanti dicono la propria, meglio di qualsiasi idealistico navigato, vedi Cristicchi.

La gente non ha voglia di pensare cose negative
La gente vuol godersi in pace le vacanze estive
Ci siamo rotti il pacco di sentire che va tutto male
Della valanga di brutte notizie al telegiornale
C’è – l’Italia paese di Santi
Pochi idraulici e troppe badanti
C’è – l’Italia paese della Libertè
Egalitè e del Gioca Giuè!
C’è – l’Italia s’è desta ma
Dipende dai punti di vista
C’è la crisi mondiale che avanza
E i terremoti ancora in vacanza
Ma meno male che c’è Carla Bruni
Siamo fatti così – Sarkonò Sarkosì
Che bella Carla Bruni
Se si parla di te il problema non c’è
Io rido… io rido…
Ambarabaciccicoccò soldi e coca sul comò!
C’è l’Italia dei video ricatti
C’è la nonna coi seni rifatti
E vissero tutti felici e contenti
Ma disinformati sui fatti
Osama è ancora latitante
L’ho visto ieri al ristorante!
Lo so che voi non mi credete
Se sbaglio mi corigete
Ma meno male che c’è Carla Bruni
Siamo fatti così – Sarkonò Sarkosì
Che bella Carla Bruni
Se si parla di te il problema non c’è
Io rido… io rido…
La verità è come il vetro
Che è trasparente se non è appannato
Per nascondere quello che c’è dietro
Basta aprire bocca e dargli fiato!
…Carla Bruni… Carla Bruni…
Ma meno male che c’è Carla Bruni
Siamo fatti così – Sarkonò Sarkosì
Che bella Carla Bruni
Se si parla di te il problema non c’è
Io me la prendo con qualcuno
Tu te la prendi con qualcuno
Lui se la prendi con qualcuno
E sbatte la testa contro il muro
Io me la prendo con qualcuno
Tu te la prendi con qualcuno
Lui se la prendi con qualcuno
Noi ce la prendiamo…
 

Elena

masnut

Reg: 7 Dic 2004
Msg inviati: 1168
Re: La politica economica odierna è istabile ?
Inviato il: 22 Apr 2010, 19:52
jeffrey_lebowski ha scritto:
Lei è il killer della lingua italiana.
E spesso non va molto d'accordo neanche con Gödel...
No detta i versi a Pasquale Panella
(per niente fondano nonostante il cognome)
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Una carneficina ?
Inviato il: 23 Apr 2010, 11:13

X Lebowski, addirittura una carneficina, come la corrida raffigurata da Picasso, nell’arena, oppure altro,  devi essere più esplicito, ultimamente sei senza vocaboli, manchi sul sito, ci preoccupa la sua assenza, è una pausa riflessiva oppure anche lei è su facebook, come dipendente ?

 

X Masnut, grande!  Pasquale Panella definito come paroliere ermetico, enigmatico, volutamene senza legami con il passato, grazie del complimento  

 

Elena Munno

masnut

Reg: 7 Dic 2004
Msg inviati: 1168
Re: Una carneficina ?
Inviato il: 23 Apr 2010, 14:56
elenamunno ha scritto:


X Masnut, grande!  Pasquale Panella definito come paroliere ermetico, enigmatico, volutamene senza legami con il passato, grazie del complimento  

 

Elena Munno

Appunto senza legami col senso di quello che si vuole dire!
Ti contesto solo una cosa, elena, quando scrivi mi viene enorme mal di testa ed alla fine, dopo aver provato a rileggerlo un paio di volte mi dico. ma che significa?
Vabbe' riprovo a leggerlo magari chiodo scaccia chiodo e mi levo il mal di testa 
Senza offese per Panella, molto meglio Mogol che in poche righe racconta una storia(e ci mette pure le sensazioni)
Sì certo mi piace pure Cristicchi.
pag. 1, 2  avanti...»
Forum Elezioni 2010 :: Renata Polverini e il sindaco di Latina Vincenzo Zaccheo