Forum Elezioni 2010 :: Una proposta: scegliamo noi i prossimi candidati sindaci!
pag. «...indietro  1, 2
AutoreMessaggio
mimì

Reg: 10 Dic 2008
Msg inviati: 97
Re: Facciamo una cernita.
Inviato il: 24 Nov 2009, 16:18
qualitel ha scritto:


lo sai quanta gente si è laureata con i punti di dash?
sempre meglio una persona intelligente con la terza media e non un "alzamano" con la laurea

Effettivament,naturalment hai ragion.
elenamunno
Reg: 23 Feb 2008
Msg inviati: 1332
Senza esperienza ?
Inviato il: 24 Nov 2009, 18:06

Caro snagghy, cosa intendi per pecurialità passata, una specie di agnello sacrificale, dove il futuro candidato con la sua giovane faccia da specchietto per le allodole, oppure intendi una persona che non abbia avuto nessun passato politico, dove la sua inesperienza sia un merito, oppure usa solo l'istinto visto che non è consapevole.

Se usi wikipedia leggi tu stesso il significato !  

L' istinto è, in psicoanalisi, un impulso di origine psichica o motivazione che spinge un essere vivente ad agire per la realizzazione di un particolare obiettivo, mediante schemi d'azione innati ed, appunto, "istintivi". Sono comportamenti automatici, non sono frutto di apprendimento né di scelta personale. L'istinto ha un rapporto piuttosto rigido con ciò che desidera e a cui mira, difficilmente ottenendo soddisfazione da un oggetto diverso. Si distingue dalla pulsione in quanto questa mira alla soddisfazione dei propri bisogni (fame, sonno, sesso) basandosi su L' istinto è, in psicoanalisi, un impulso di origine psichica o motivazione che spinge un essere vivente ad agire per la realizzazione di un particolare obiettivo, mediante schemi d'azione innati ed, appunto, "istintivi". Sono comportamenti automatici, non sono frutto di apprendimento né di scelta personale.

Saluti virtuali, Elena

Lillo
Reg: 6 Mag 2007
Msg inviati: 340
Inviato il: 24 Nov 2009, 23:00
gbocci ha scritto:

sembra che sia vera la voce di un sansone. ma stiamo scherzando?

invece mi stuzzica l'idea dell'avv. di manno, anche se non ho condivisio la sua linea legale morbida sulla questione delle antenne di via roma mentre sulle querce si è adoperato meglio!

L'Avvocato Di Manno, come si è visto questa volta con Via Roma, non ha potuto far nulla per il semplicisimo fatto che non ha fatto nulla nemmeno l'altra volta. Nel senso che l'altra volta aveva un comitato più agguerrito, un Sindaco da contestare e tanta gente che credeva chissà cosa si potesse fare. Ci fu anche l'intervento diretto del Sindaco in favore della sospensione. Ma con un Commissario Prefettizio al Comune, che non gli frega nulla degli umori dei comitati, a differenza del Sindaco, abbiamo avuto la prova che facendo applicare la legge arrivano i Carabinieri e montano l'antenna in barba all'Avv. Di Manno. E chiariamola sta cosa una volta per tutte, sennò qua qualcuno si attacca medaglie al petto senza averne diritti.

miste

Reg: 12 Mar 2009
Msg inviati: 160
Inviato il: 24 Nov 2009, 23:58
Lillo ha scritto:

L'Avvocato Di Manno, come si è visto questa volta con Via Roma, non ha potuto far nulla per il semplicisimo fatto che non ha fatto nulla nemmeno l'altra volta. Nel senso che l'altra volta aveva un comitato più agguerrito, un Sindaco da contestare e tanta gente che credeva chissà cosa si potesse fare. Ci fu anche l'intervento diretto del Sindaco in favore della sospensione. Ma con un Commissario Prefettizio al Comune, che non gli frega nulla degli umori dei comitati, a differenza del Sindaco, abbiamo avuto la prova che facendo applicare la legge arrivano i Carabinieri e montano l'antenna in barba all'Avv. Di Manno. E chiariamola sta cosa una volta per tutte, sennò qua qualcuno si attacca medaglie al petto senza averne diritti.

oh, non ne hai azzeccata una, non sei per nulla informato. Non ha fatto nulla sulle querce? la questione è più semplice di quella che tu vuoi far credere: il comune non ha mosso un dito, la regione si, grazie anche alle capacità di Giancarlo Di Manno e del comitato VIVI LE QUERCE, punto. Il resto so tutte pinocchiate che andate mettendo in giro voi, ma penso che ormai il treno sia partito, provate a fermarlo

gbocci
Reg: 22 Feb 2008
Msg inviati: 580
Inviato il: 25 Nov 2009, 17:03
miste ha scritto:

oh, non ne hai azzeccata una, non sei per nulla informato. Non ha fatto nulla sulle querce? la questione è più semplice di quella che tu vuoi far credere: il comune non ha mosso un dito, la regione si, grazie anche alle capacità di Giancarlo Di Manno e del comitato VIVI LE QUERCE, punto. Il resto so tutte pinocchiate che andate mettendo in giro voi, ma penso che ormai il treno sia partito, provate a fermarlo

e come mai la Regione muove un dito su sollecitazione dell'avv. di manno e non lo fa per il comitato di via Roma?

perchè la regione lazio concede una sospensiva del parere paesistico(?) per ben TRE volte e non lo revoca definitivamente ?

perchè la prima sospensiva, che è stata chiesta dal SINDACO su richiesta del comitato le Querce (Presidente geom. Maurizio Macaro), è stata concessa il venerdì prima delle elezioni provinciali e consegnata a mano direttamente all'avv. Di Manno che la sera stessa del venerdì ne ha dato lettura a noi delle Querce con conseguente festa di vittoria?

sulla base di che cosa la Regione e il suo dirigente hanno firmato per ben TRE volte una sospensiova alle Querce e nemmeno una volta si son degnati di sospendere per ulteriori accertamenti l'installazione dell'antenna di Via Ponte Tavolato, Tumulito, Via Roma, Via Madonna delle Grazie, Via Garibaldi (centro storico),  il Cucuruzzo....?

Irghius

Reg: 7 Gen 2009
Msg inviati: 528
....lo so io dove mettere le antenne!!!
Inviato il: 25 Nov 2009, 20:57

io le antenne le metterei sulle case di tutti i tesserati pdellini!!!!  

miste

Reg: 12 Mar 2009
Msg inviati: 160
Inviato il: 26 Nov 2009, 0:45
gbocci ha scritto:

e come mai la Regione muove un dito su sollecitazione dell'avv. di manno e non lo fa per il comitato di via Roma?

perché la regione lazio concede una sospensiva del parere paesistico(?) per ben TRE volte e non lo revoca definitivamente ?

perché la prima sospensiva, che è stata chiesta dal SINDACO su richiesta del comitato le Querce (Presidente geom. Maurizio Macaro), è stata concessa il venerdì prima delle elezioni provinciali e consegnata a mano direttamente all'avv. Di Manno che la sera stessa del venerdì ne ha dato lettura a noi delle Querce con conseguente festa di vittoria?

sulla base di che cosa la Regione e il suo dirigente hanno firmato per ben TRE volte una sospensiova alle Querce e nemmeno una volta si son degnati di sospendere per ulteriori accertamenti l'installazione dell'antenna di Via Ponte Tavolato, Tumulito, Via Roma, Via Madonna delle Grazie, Via Garibaldi (centro storico),  il Cucuruzzo....?

non  entro nel merito  della questione antenna di via Roma perchè non conoscono i dettagli, comunque mi informo e ti farò sapere

Per l'antenna delle querce,  mi suona strano, se abiti lì, come dici, dovresti avere le risposte

a molte delle domande che poni. La zona destinata al ripetitore è gravata di un vincolo che, strano ma vero, nè il sindaco, di professione geometra (ex!), ne il presidente del comitato querce, Macaro, di professione geometra,sembravano esserne a conoscenza, in sostanza c'è voluto un avvocato, Giancarlo Di Manno, per farlo emergere.

Poi permettimi di fare un pò di ordine nelle varie sospensive. Nell'ordine, c'è stata la sospensiva da parte dl comune, seguita da tre della regione. La sospensiva da parte del comune, su richiesta del presidente del comitato querce, ma ho letto bene? ma stai scherzando? su richiesta del comitato querce? Il presidente Macaro consegnò semplicemente la sospensiva del comune, chissà poi perchè proprio a lui, dovresti intuirlo se sai chi frequenta, all'avvocato la sera prima del tentativo di installazione dell'antenna. Tale sospensiva, vale la pena di ricordare, non fu comunicata alla polizia, ai vigili e neanche al gestore, quindi la mattina dopo (che tempismo!!!) arrivò il ripetitore in via purpurale.In quell'occasione , furono vani i tentativi, da parte del presidente Vivi Le Querce, di rintracciare politici e istituzioni (se ricordo bene solo De Meo e il vice sindaco,anche se in ritardo, arrivarono). Quella mattina, certo sono piccoli particolari, ma se il buongiorno si vede dal mattino, Giancarlo era presente ed operativo.

Successivamente a questa, ci fu la prima sospensiva della regione, giustamente come dici, fu consegnata, il venerdì prima delle elezioni provinciali, e ti assicuro che Giancarlo era stravolto, gli si leggeva in faccia lo stess per ottenerla.

Lillo
Reg: 6 Mag 2007
Msg inviati: 340
Inviato il: 26 Nov 2009, 1:42
miste ha scritto:

non  entro nel merito  della questione antenna di via Roma perché non conoscono i dettagli, comunque mi informo e ti farò sapere

Per l'antenna delle querce,  mi suona strano, se abiti lì, come dici, dovresti avere le risposte

a molte delle domande che poni. La zona destinata al ripetitore è gravata di un vincolo che, strano ma vero, nè il sindaco, di professione geometra (ex!), ne il presidente del comitato querce, Macaro, di professione geometra,sembravano esserne a conoscenza, in sostanza c'è voluto un avvocato, Giancarlo Di Manno, per farlo emergere.

Poi permettimi di fare un pò di ordine nelle varie sospensive. Nell'ordine, c'è stata la sospensiva da parte dl comune, seguita da tre della regione. La sospensiva da parte del comune, su richiesta del presidente del comitato querce, ma ho letto bene? ma stai scherzando? su richiesta del comitato querce? Il presidente Macaro consegnò semplicemente la sospensiva del comune, chissà poi perché proprio a lui, dovresti intuirlo se sai chi frequenta, all'avvocato la sera prima del tentativo di installazione dell'antenna. Tale sospensiva, vale la pena di ricordare, non fu comunicata alla polizia, ai vigili e neanche al gestore, quindi la mattina dopo (che tempismo!!!) arrivò il ripetitore in via purpurale.In quell'occasione , furono vani i tentativi, da parte del presidente Vivi Le Querce, di rintracciare politici e istituzioni (se ricordo bene solo De Meo e il vice sindaco,anche se in ritardo, arrivarono). Quella mattina, certo sono piccoli particolari, ma se il buongiorno si vede dal mattino, Giancarlo era presente ed operativo.

Successivamente a questa, ci fu la prima sospensiva della regione, giustamente come dici, fu consegnata, il venerdì prima delle elezioni provinciali, e ti assicuro che Giancarlo era stravolto, gli si leggeva in faccia lo stess per ottenerla.

1) Se sei poco informato sei pregato di stare zitto. Parla quando le cose le sai.

2) L'Antenna delle querce funzionerà, Giancarlo Di Manno o no, perchè la sospensiva riguarda un problema paesistico che stanno risolvendo.

3) Perchè il tuo Bravo Giancarlo di Manno non è stato altrettanto bravo con il Comitato  Porta Roma? 

4) Finiamola a fare i primi della classe facendo a gara su chi ha letto o portato un documento di sospensiva facendo politica sul nulla. Da una parte e dall'altra.

 

David

Reg: 27 Apr 2003
Msg inviati: 1153
Inviato il: 26 Nov 2009, 10:59
Lillo ha scritto:

1) Se sei poco informato sei pregato di stare zitto. Parla quando le cose le sai.

2) L'Antenna delle querce funzionerà, Giancarlo Di Manno o no, perché la sospensiva riguarda un problema paesistico che stanno risolvendo.

3) Perché il tuo Bravo Giancarlo di Manno non è stato altrettanto bravo con il Comitato  Porta Roma? 

4) Finiamola a fare i primi della classe facendo a gara su chi ha letto o portato un documento di sospensiva facendo politica sul nulla. Da una parte e dall'altra.

 

l'antenna di porta roma, secondo me, era praticamente impossibile da bloccare poiché già ce ne era una installata.

alle querce uno dei vari motivi, oltre, se non ricordo male a quello paesaggistico e altri, per cui è stata concessa la sospensiva è che l'antenna ricade nel PAI ossia in piano assetto idrogeologico. per tale piano diverse richieste di interventi urbanistici chiesti dai privati sono stati bloccati ma stranamente per l'antenna nessuno si è preso la briga di verificarlo.

presumibilmente il PAI una volta terminati i lavori di tombinamento del fossato delle querce il PAI potrebbe essere modificato poiché dovrebbero essere eliminati i rischi di inondazione.

inoltre, è bene sottolinearlo, nei pressi dell'antenna fu recuperato dei reperti archeologici più importanti che sono custoditi nel museo di fondi ossia il sarcofago che, se non ricordo male, è di santa porpora.

firenze
Reg: 30 Gen 2007
Msg inviati: 728
Inviato il: 26 Nov 2009, 12:47

quindi mi sembra di aver capito che il Comune si è interessato e ha bloccato i lavori. Qualcuno invece diceca che il sindaco non aveva mosso un dito.

Anche per via Roma esiste un vincolo paesistico ed uno archeologico ma come mai Di Manno non ha richiesto la sospensiva di questi pareri?

Vi sembra bello che questa antenna deturpa l'ingresso della città e quella alle querce no?

Come mai l'ex consigliere Faiola che è andato sulle querce ha manifestare la sua solidarietà non si è fatto vivo a via Roma?

Perché l'avv. Di Manno non interviene in REgione per l'antenna di tumulito?

 

miste

Reg: 12 Mar 2009
Msg inviati: 160
Inviato il: 26 Nov 2009, 13:53
Lillo ha scritto:

1) Se sei poco informato sei pregato di stare zitto. Parla quando le cose le sai.

2) L'Antenna delle querce funzionerà, Giancarlo Di Manno o no, perché la sospensiva riguarda un problema paesistico che stanno risolvendo.

3) Perché il tuo Bravo Giancarlo di Manno non è stato altrettanto bravo con il Comitato  Porta Roma? 

4) Finiamola a fare i primi della classe facendo a gara su chi ha letto o portato un documento di sospensiva facendo politica sul nulla. Da una parte e dall'altra.

1) Se sei poco informato sei pregato di stare zitto. Parla quando le cose le sai.
    che cosa dovrei sapere che non so, molte cose, sicuro, non le conosco e che cosa avrei scritto di inesatto?

2) L'Antenna delle querce funzionerà, Giancarlo Di Manno o no, perché la sospensiva riguarda un problema paesistico che stanno risolvendo.

   ti ha risposto bene David, aggiungo una sola cosa, il problema paesaggistico che tu dici stanno risolvendo, è una barzelletta che va in giro dal primo giorno   di presidio:"...andatevene a dormire, l'antenna si DEVE mettere, stanno solo sistemando le carte ecc.., ecc..", intanto sono passati 8 mesi, io non lo posso    sapere se l'antenna alla fine verrà installata, ma di una cosa sicuro, la battaglia che molti cittadini hanno fatto alle querce verrà ricordata per parecchio    tempo ed è la dimostrazione di come l'unione, la compattezza, lo spirito di sacrificio portano sempre dei buoni frutti. Per favore, abbiate almeno   rispetto per quelle persone, non andando in giro a raccontare fesserie su di loro e dicendo in continuazione che hanno perso tempo.    Non so se è chiaro il concetto: potranno pure installare 1000 antenne alle querce, ma quella gente andrà in giro sempre a testa alta e non saranno mai  in vendita, semplicemente perchè non hanno prezzo

3) Perché il tuo Bravo Giancarlo di Manno non è stato altrettanto bravo con il Comitato  Porta Roma?
   Ripeto non conosco la questione in via Roma, non posso risponderti. "B/bravo Giancarlo Di Manno": non sei simpatico, non mi piace il bravo, Giancarlo non è al soldo di nessuno,   neanche di qualche "Don Rodrigo" di sinistra... 

4) Finiamola a fare i primi della classe facendo a gara su chi ha letto o portato un documento di sospensiva facendo politica sul nulla. Da una parte e dall'altra.   
   ma che primi della classe, è semplicissima la questione: tra i pochi problemi di un certo rilievo che la    contrada ha avuto, a mia memoria,in questo, il comitato querce+bush si sono defilati da subito (magari oliando la “banana”, ma sono solo dicerie...),   si è dovuto costituire un comitato apposito, Vivi Le Querce, per organizzare il tutto

Lillo
Reg: 6 Mag 2007
Msg inviati: 340
Inviato il: 26 Nov 2009, 21:16
miste ha scritto:

1) Se sei poco informato sei pregato di stare zitto. Parla quando le cose le sai.
    che cosa dovrei sapere che non so, molte cose, sicuro, non le conosco e che cosa avrei scritto di inesatto?

2) L'Antenna delle querce funzionerà, Giancarlo Di Manno o no, perché la sospensiva riguarda un problema paesistico che stanno risolvendo.

   ti ha risposto bene David, aggiungo una sola cosa, il problema paesaggistico che tu dici stanno risolvendo, è una barzelletta che va in giro dal primo giorno   di presidio:"...andatevene a dormire, l'antenna si DEVE mettere, stanno solo sistemando le carte ecc.., ecc..", intanto sono passati 8 mesi, io non lo posso    sapere se l'antenna alla fine verrà installata, ma di una cosa sicuro, la battaglia che molti cittadini hanno fatto alle querce verrà ricordata per parecchio    tempo ed è la dimostrazione di come l'unione, la compattezza, lo spirito di sacrificio portano sempre dei buoni frutti. Per favore, abbiate almeno   rispetto per quelle persone, non andando in giro a raccontare fesserie su di loro e dicendo in continuazione che hanno perso tempo.    Non so se è chiaro il concetto: potranno pure installare 1000 antenne alle querce, ma quella gente andrà in giro sempre a testa alta e non saranno mai  in vendita, semplicemente perché non hanno prezzo

3) Perché il tuo Bravo Giancarlo di Manno non è stato altrettanto bravo con il Comitato  Porta Roma?
   Ripeto non conosco la questione in via Roma, non posso risponderti. "B/bravo Giancarlo Di Manno": non sei simpatico, non mi piace il bravo, Giancarlo non è al soldo di nessuno,   neanche di qualche "Don Rodrigo" di sinistra... 

4) Finiamola a fare i primi della classe facendo a gara su chi ha letto o portato un documento di sospensiva facendo politica sul nulla. Da una parte e dall'altra.   
   ma che primi della classe, è semplicissima la questione: tra i pochi problemi di un certo rilievo che la    contrada ha avuto, a mia memoria,in questo, il comitato querce+bush si sono defilati da subito (magari oliando la “banana”, ma sono solo dicerie...),   si è dovuto costituire un comitato apposito, Vivi Le Querce, per organizzare il tutto

 

Miste, hai dalla tua una disarmante semplicità e si intravede il fatto che sei in buona fede. Spero.

Che le lotte fatte insieme alla fine diano dei frutti è risaputo. Penso che addirittura al di la della lotta vera e propria, è stato anche un momento di grande aggregazone sociale. Su questo non c'è dubbio. Ma non sai forse che la legge sulle antenne non lascia spazi e dubbi alle interpretazoni personali. Sono opere di primaria importanza. Sui suoi canali ci passano i telefoni delle forze dell'ordine, dei servizi civili, pronto soccorso, e via discorrendo. E la legge è dalla loro parte. Immagihate solo una cosa: in caso di un terremoto(facciamo corna) quanto serve che le antenne funzionino al massimo? Se le telefonate sono tantissime si blocca il sistema se le antenne sono poche e la zona non è coperta bene. E le compagnie telefoniche lo sanno e fanno i padroni in casa d'altri. Mettiamo che si blocchi la messa in opera di un'antenna che ha tutte le carte in regola (e le ha sempre le carte in regola). Davanti ad un giudizio, quando deve essere risarcita si parla di milioni di €uro. E a Fondi è già successo. Il Comune doveva pagare quasi qualche milione di €uro, ma furono i buoni uffici del Sindaco a far buttare acqua sul fuoco e a far si che la società telefonica rinunciasse al risarcimento. Questo per dire che non c'è comitato che tenga. E poi gioca molto l'ignoranza della gente e il terrorismo elettromagnetico che si vuole introdurre nel pensiero comune con slogan tipo : Di elettrosmog si muore. Oppure: L'elettrosmog provoca il cancro. Cosa non provata ne scientificamente ne a livello pratico. Che fanno male si sa, ma anche l'alcool uccide. Ma nessuno disdegna un buon bicchiere di vino a tavola.  

miste

Reg: 12 Mar 2009
Msg inviati: 160
Inviato il: 27 Nov 2009, 11:04
Lillo ha scritto:

 

Miste, hai dalla tua una disarmante semplicità e si intravede il fatto che sei in buona fede. Spero.

Che le lotte fatte insieme alla fine diano dei frutti è risaputo. Penso che addirittura al di la della lotta vera e propria, è stato anche un momento di grande aggregazone sociale. Su questo non c'è dubbio. Ma non sai forse che la legge sulle antenne non lascia spazi e dubbi alle interpretazoni personali. Sono opere di primaria importanza. Sui suoi canali ci passano i telefoni delle forze dell'ordine, dei servizi civili, pronto soccorso, e via discorrendo. E la legge è dalla loro parte. Immagihate solo una cosa: in caso di un terremoto(facciamo corna) quanto serve che le antenne funzionino al massimo? Se le telefonate sono tantissime si blocca il sistema se le antenne sono poche e la zona non è coperta bene. E le compagnie telefoniche lo sanno e fanno i padroni in casa d'altri. Mettiamo che si blocchi la messa in opera di un'antenna che ha tutte le carte in regola (e le ha sempre le carte in regola). Davanti ad un giudizio, quando deve essere risarcita si parla di milioni di €uro. E a Fondi è già successo. Il Comune doveva pagare quasi qualche milione di €uro, ma furono i buoni uffici del Sindaco a far buttare acqua sul fuoco e a far si che la società telefonica rinunciasse al risarcimento. Questo per dire che non c'è comitato che tenga. E poi gioca molto l'ignoranza della gente e il terrorismo elettromagnetico che si vuole introdurre nel pensiero comune con slogan tipo : Di elettrosmog si muore. Oppure: L'elettrosmog provoca il cancro. Cosa non provata ne scientificamente ne a livello pratico. Che fanno male si sa, ma anche l'alcool uccide. Ma nessuno disdegna un buon bicchiere di vino a tavola.  

 

Lillo,mi devi scusare, probabilmente, nella mia semplicità, ho difficoltà a farmi capire. Non siamo contro le antenne. Siamo contro le antenne piazzate a ridosso di zone sensibili e su suolo privato. Vogliamo, in definitiva, un piano antenne in un paese civile, niente più di questo. Un'ultima cosa, ti pongo una domanda. Anzi la faccio a tutti gli utenti di questo forum.

Il terrorismo elettromagnetico di cui tu parli è tanto diverso dalla paura che si introduce quando si dice che chi blocca la messa in opera dovrà sborsare di tasca propria i soldi e che in caso di calamità occorre che le antenne funzionino al massimo?

 

Lillo
Reg: 6 Mag 2007
Msg inviati: 340
Inviato il: 27 Nov 2009, 12:05
miste ha scritto:

 

Lillo,mi devi scusare, probabilmente, nella mia semplicità, ho difficoltà a farmi capire. Non siamo contro le antenne. Siamo contro le antenne piazzate a ridosso di zone sensibili e su suolo privato. Vogliamo, in definitiva, un piano antenne in un paese civile, niente più di questo. Un'ultima cosa, ti pongo una domanda. Anzi la faccio a tutti gli utenti di questo forum.

Il terrorismo elettromagnetico di cui tu parli è tanto diverso dalla paura che si introduce quando si dice che chi blocca la messa in opera dovrà sborsare di tasca propria i soldi e che in caso di calamità occorre che le antenne funzionino al massimo?

 

 

Per le calamità neturali io ho fatto solo qualche esempio, ma sono deduzioni mie, personali. Per tutto il resto, caro Miste, è legge. C'è il decreto Gasparri che regolamenta tutto a dovere. Non sono io a dirlo. E la legge deve essere fatta applicare. La legge non ammette ignoranza e ne che si discuta. La legge è stata già discussa. Va solo applicata.

miste

Reg: 12 Mar 2009
Msg inviati: 160
Inviato il: 27 Nov 2009, 14:29
Lillo ha scritto:

 

Per le calamità neturali io ho fatto solo qualche esempio, ma sono deduzioni mie, personali. Per tutto il resto, caro Miste, è legge. C'è il decreto Gasparri che regolamenta tutto a dovere. Non sono io a dirlo. E la legge deve essere fatta applicare. La legge non ammette ignoranza e ne che si discuta. La legge è stata già discussa. Va solo applicata.

Lillo, mica mi metto a sindacare sulla legge in vigore, io parlo di questo:

"..garantire il razionale inserimento degli impianti di stazioni radio base,
  attraverso la pianificazione e l'ottimizzazione degli interventi previsti  dai Gestori di  concerto con i Comuni,   anche attraverso l'individuazione e messa a disposizione di aree ed immobili pubblici, a partire da quelli tecnologici;..."


fonte: PROTOCOLLO D'INTESA TRA ANCI E MINISTERO DELLE COMUNICAZIONI PER L'INSTALLAZIONE, IL MONITORAGGIO, IL CONTROLLO E LA RAZIONALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI DI STAZIONI RADIO BASE [17-12-03].

azimut
Reg: 1 Ott 2007
Msg inviati: 151
Antenne e centro storico
Inviato il: 27 Nov 2009, 23:00

al di là delle leggi da applicare, un regolamento comunale avrebbe potuto evitare l'installazione di antenne nel centro storico per l'impatto che una tecnologia moderna ed invasiva genera nel contesto di pregio che rappresenta la storia urbana di Fondi.

filipppo
Reg: 8 Gen 2009
Msg inviati: 910
Inviato il: 28 Nov 2009, 16:08
un regolamento condiviso e accettato dai gestori i quali forti della legge da loro parte chiederanno al comune di mettere le antenne nelle posizioni a loro più comode e vantaggiose economicamente.
pag. «...indietro  1, 2
Forum Elezioni 2010 :: Una proposta: scegliamo noi i prossimi candidati sindaci!