Archivio forum

La richiesta di scioglimento del consiglio comunale :: Si erano battuti il petto e ora sono spariti, vergogna !
AutoreMessaggio
Francesco Fusco

Reg: 3 Nov 2004
Msg inviati: 3760
Si erano battuti il petto e ora sono spariti, vergogna !
Inviato il: 6 Dic 2009, 14:18

Associazione antimafia
“Antonino Caponnetto”
Regione Lazio

Associazione regionale di lotta contro le illegalità e le mafie
 
 

Caso Fondi: un’occasione mancata. Il fallimento della politica

 

“CASO FONDI”. SEMBRA CHE L’ITALIA DEI VALORI VOGLIA PRESENTARE IL RICORSO AL TAR CONTRO IL DECRETO DEL GOVERNO BERLUSCONI… ALMENO QUESTO!

 

Almeno questo!

Anche se non sarà risolutivo, temiamo.

Se non altro, qualcuno che dice di essere contro le mafie salverà la faccia dagli schizzi di… fango determinati da una ritirata vergognosa, dopo una battaglia che prometteva di schiudere, non solo alla Fondi delle persone oneste, ma a tutt’Italia (sempre quella delle persone oneste e non dei ladri e dei mafiosi), orizzonti meno foschi.

Avevamo sognato – e ci siamo spesi tantissimo per questo obiettivo – per la costituzione di un fronte che mettesse insieme cittadini, forze sociali e soggetti politici disposti a fare una battaglia contro un cancro che sta divorando il tessuto culturale, morale, politico e sociale dell’intera provincia di Latina e d’Italia.

Volevamo che la Fondi e l’Italia delle persone oneste prevalessero.

Una sorta di palingenesi politica e sociale.

Non ci siamo riusciti, a quanto pare.

Vuol dire che abbiamo sbagliato le analisi. E’ fondato quanto scrivono i cronisti della “Voce delle Voci”.

Una conferma della teoria che… per via politica non è possibile cambiare il corso delle cose e che ormai è vincente “ o sistema”. Quello delle mafie, della massoneria, dei… poteri forti.

Una conferma della bontà del nostro convincimento che… restano solamente Magistratura e forze dell’ordine a difendere lo Stato di diritto !

Fino a quando anche a queste sarà consentito ! E noi siamo intenzionati a non lasciarle sole.

Noi non ci arrendiamo.

Continueremo a fare quello che abbiamo sempre fatto: scavare, investigare e denunciare.

E’ questo il compito di un’associazione che vuole fare e fa antimafia non parolaia.

UN’ associazione di “pazzi” che credono fermamente nei valori per i quali i vari Falcone, Borsellino, Dalla Chiesa, Livatino, Don Puglisi, Don Diana e tanti altri hanno immolato la propria vita.

Avevamo suggerito la costituzione di una lista, senza bandierine, costituita da soggetti che si vogliano battere per un avvenire diverso, capeggiata da una forte personalità nazionale (Fava, Lumia ecc: ) caratterizzata e riconoscibile da tutti per il suo impegno antimafia.

Per costringere i cittadini a… fare una scelta. O di qua o di là.

Non è stato possibile, a quanto pare.

Malgrado le assicurazioni ricevute all’inizio.

Sarebbe stato un forte segnale di cambiamento, a prescindere dai risultati, che avrebbe rappresentato l’inizio di una riscossa della Fondi perbene, di una palingenesi appunto, in una situazione drammatica che ha fatto parlare tutta Italia ed anche la stampa internazionale.

Hanno vinto gli “altri”. Hanno vinto le “bandierine”!

 

 

____________________________________________________

http://comitatodifatto.spazioblog.it/

http://www.comitato-antimafia-lt.org/?p=6532

La richiesta di scioglimento del consiglio comunale :: Si erano battuti il petto e ora sono spariti, vergogna !