Archivio forum

Pendolari fondani :: Presenza dei controllori
AutoreMessaggio
webnauta
Reg: 1 Mar 2012
Msg inviati: 16
Sorveglianza e verifica biglietti
Inviato il: 10 Set 2012, 13:52

E' sempre piu' raro vedere il personale in servizio a bordo del treno girare per le carrozze

e chiedere i biglietti. Nonostante il treno disponga di un capotreno e di un bigliettaio questi

per l'intero viaggio da Fondi a Roma o viceversa risultano completamente latitanti.Spesso li si puo'incontrare in qualche scompartimento sperduto tranquillamente intenti a lunghe chiacchiere personali.Quelli piu' furbi sono i dipendenti anziani che evitano accuratamente di fare controlli  per non avere discussioni con nessuno.Quelli piu' giovani,quando ci provano ,desistono subito alla prima reazione irosa del primo ragazzo di colore trovato senza biglietto. I treni sembrano ormai dei grandi carrozzoni della caritas ,alla faccia di chi paga regolarmente biglietto o abbonamento. allora perche' non realizzare ulteriori risparmi togliendo figure inutili come bigliettai e capotreni  e mettere semplicememte dei varchi agli accessi delle stazioni come negli aeroporti ?

masaniello

Reg: 7 Mag 2010
Msg inviati: 123
Inviato il: 12 Set 2012, 12:14
Te ne dico un'altra: il bar della stazione chiude alle 13 per cui se non hai il biglietto ti attacchi!
E tra parentesi anche se hai impellenti necessità(le chiavi del bagno sono nel bar....)
Grazie Ferrovie dello Stato(del quarto mondo)
votantoniovotantonio

Reg: 10 Set 2012
Msg inviati: 245
Re: Sorveglianza e verifica biglietti
Inviato il: 12 Set 2012, 21:39
webnauta ha scritto:

E' sempre piu' raro vedere il personale in servizio a bordo del treno girare per le carrozze

e chiedere i biglietti. Nonostante il treno disponga di un capotreno e di un bigliettaio questi

per l'intero viaggio da Fondi a Roma o viceversa risultano completamente latitanti.Spesso li si puo'incontrare in qualche scompartimento sperduto tranquillamente intenti a lunghe chiacchiere personali.Quelli piu' furbi sono i dipendenti anziani che evitano accuratamente di fare controlli  per non avere discussioni con nessuno.Quelli piu' giovani,quando ci provano ,desistono subito alla prima reazione irosa del primo ragazzo di colore trovato senza biglietto. I treni sembrano ormai dei grandi carrozzoni della caritas ,alla faccia di chi paga regolarmente biglietto o abbonamento. allora perché non realizzare ulteriori risparmi togliendo figure inutili come bigliettai e capotreni  e mettere semplicememte dei varchi agli accessi delle stazioni come negli aeroporti ?


Esperienza personale. Io non viaggio mai in treno, o meglio non sono un pendolare, ma la settimana scorsa ho visto e vissuto una scena che mi conferma quello che dici tu. Salgo a Roma e capito al vagone di coda e capito verso i sedili vicino la motrice. Appena parte il treno di fronte a me si siede il controllore. Due palle che non ti dico perchè prima attacca con tre ragazzi a lato, ma poi con me che mi racconta tutte le ferie che si è fatto con dovizia di particolari. 
Il bello è che siamo anche andati a finire al discorso del timbrare i biglietti, e lui aveva tutta una sua teoria strana a riguardo, ma mi sono accorto che stava solo giustificando il perchè era seduto e non era invece a fare il controllo. Secondo lui non serviva. Ma i ragazzi di fronte mi dissero (quando lui si allontanò un attimo) che un ragazzo suo collega che faceva servizio su un altro treno, ci si mise di punta e fece solo su uno scompartimento ben 15 multe. 
Insomma ho capito che sui treni ci sono i fessi che pagano, e chi viaggia a scrocco alla faccia nostra, e chi prende lo stipendio senza fare un cavolo, ma con l'aggravante che fa perdere migliaia di euro al giorno alle FFSS.
Pendolari fondani :: Presenza dei controllori