20 milioni di euro per un teatro

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da veggente, 19 Febbraio 2015.

  1. gb2010

    gb2010

    Nuovo utente

    Registr.:
    3 Mar 2010
    Messaggi:
    20
    Ogni volta che vado alla Garibaldi a prendere mia figlia, specialmente nelle giornate di pioggia, maledico quel monumento al nulla e chi lo ha reso possibile. Una montagna di soldi per un opera sproporzionata alle esigenze di una città come Fondi, dove non c'è nemmeno un cinema degno di questo nome. E i genitori sono obbligati a camminare nelle pozzanghere per portare i loro figli a scuola. Ma fatemi il piacere!
     
  2. marco adolfi

    marco adolfi

    Nuovo utente

    Registr.:
    13 Feb 2015
    Messaggi:
    19
    Ovviamente se quel teatro viene valorizzato e vengono programmate cose importanti la zona di conseguenza deve essere curata quindi con parcheggio asfaltato , senza le erbacce ecc... credo che qual teatro sia una buona motivazione per rilanciare una zona di fondi non proprio curatissima. .
     
  3. gb2010

    gb2010

    Nuovo utente

    Registr.:
    3 Mar 2010
    Messaggi:
    20
    Che razza di ragionamento è questo? Il parcheggio deve essere asfaltato solo perché ci sarà un teatro? L'esistenza di una grande scuola frequentata da centinaia di persone non giustifica la presenza di un parcheggio degno di questo nome?
     
  4. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    In quell'area si tiene ogni domenica anche il mercato domenicale.

    Nell'accordo transattivo, di molti mesi addietro, fra Comune e Associazione Temporanea di impresa che ha realizzato la Sede Comunale e l'Anfiteatro di Piazza De Gasperi, alla quale saranno destinati, in pagamento dei lavori, i proventi dei parcheggi che pagheranno nei prossimi 40 anni i nipoti dei nipoti dei nostri nipoti, è previsto che debba essere asfaltata per destinarla a parcheggio a pagamento (esclusa, mi sembra, la domenica mattina).

    Statene certi,teatro o non teatro, prima dell'apertura dei seggi elettorali, i lavori saranno eseguiti,con cronometrica precisione elettorale.
     
  5. marco adolfi

    marco adolfi

    Nuovo utente

    Registr.:
    13 Feb 2015
    Messaggi:
    19
    Ma certo che un parcheggio fatto bene subito sarebbe meglio..mi sembra palese..io semplicemente auspico che tutta la zona, essendo abbastanza nel degrado, venga valorizzata da questa opera..se vengono presentati spettacoli di un certo livello, mi sembra ovvio che tutta la zona deve essere all'altezza e quindi non solo il parheggio ma anche l'l'illuminazione, la cura del verde ecc
     
  6. marco adolfi

    marco adolfi

    Nuovo utente

    Registr.:
    13 Feb 2015
    Messaggi:
    19
    Personalmente non mi interessa se lo finsicono prima o dopo le elezioni..basta che lo finsicono e che lo utilizzando per cose serie e non per fare recite della scuola e teatro in dialetto (con tutto rispetto per il genere..)..la struttura ha un potenziale serio e mi sembra ben visibile ma bisogna investire e organizzare..
     
  7. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Mi permetto solo di invitarti a leggere qualcosa sullo stato dei teatri stabili di tutta Italia che organizzano quegli spettacoli di un "certo livello" che piacciono a te e che piacerebbero a tutti gli amanti del teatro.

    La verità è che c'erano dei soldi in Regione ( soldi di noi cittadini) e qualcuno li ha portati a Fondi come fosse un dono grazioso ( di cui andavano privati gli altri "Comuni" del Lazio "concorrenti") e nessuno, compreso il Ghino di Tacco che ha "prelevato" quei fondi per portarli nel suo feudo elettorale, si è posto il problema di quanto alla fine quest'opera verrà a costare e, soprattutto, di fare un piano gestionale per capire come, con quali risorse, se ne dispone per l'uso, e se ne cura la gestione ( almeno in pareggio finanziariamente) e un'adeguata manutenzione.

    Ma, purtroppo, così l'intera classe politica spende troppo spesso i nostri soldi.
     
  8. marco adolfi

    marco adolfi

    Nuovo utente

    Registr.:
    13 Feb 2015
    Messaggi:
    19
    quindi secondo lei non c'è speranza di ricavare da questa struttura qualche cosa di positivo? Io non la vedo cosi, mi dispiace..la vedo come un opportunità da saper sfruttare, sempre se l'amministrazione espichi idonee capacità gestionali..
    una struttura di questa portata può presentare spettacoli interessanti e richiamare cultori da tutta la provincia..iinoltre si presta bene a concerti di musica classica e jazz...
    lei mi sembra piu interessato a denigrare l'amministrazione comunale e politici che non a sperare in un turismo culturale che può nascere da questa struttura..
    Un esempio solo..si informi bene dell'umbria jazz che si svolge a perugia e quante persone sono richiamate da questo meraviglioso evento..ma non faccia l'errore di pensare che artisti di un certo calibro si esibiscono in tutte le strutture..
     
  9. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Io non voglio "denigrare" nessuno : penso che siano soldi, ripeto, pubblici, che potevano essere spesi meglio, molto meglio e che abbiamo inseguito la vanità di qualcuno che, insieme ad una mediocre classe di governo regionale ( a 360°), ha investito soldi senza capire dove si andava a parare.

    Poiché sono appassionato frequentatore di teatro (l'Umbria Jazz è un'altra cosa) so per certo che mettere in circuito una struttura come quella che stiamo realizzando e renderne proficua l'attività è impresa difficilissima, in luoghi dove c'è una vera sensibilità e vera competenza, cose che non vedo all'orizzonte in questa nostra città ( l'esempio fallimentare del Teatro di Latina, per non andare molto lontano, mi sembra illuminante).

    Io eviterei, mi perdoni,di confondere i (suoi) desideri (che io condivido) con la realtà.

    Spero, ovviamente, di essere smentito dai fatti.


    P.S.
    Per sua informazione, e per dimostrarle che non idee preconcette sulla necessità / opportunità di una strutturale teatrale o, meglio, polivalente (teatro, vero auditorium e scuola teatrale) le segnalo che io sono stato, insieme ad altri, strenuo sostenitore di un teatro di minori dimensioni e meno pretenzioso, che forse si poteva realizzare solo con i fondi regionali dirottati su Fondi,ma nell'area dove sorge l'ex carcere mandamentale e in quella limitrofa.
    Dinnanzi alle proteste di uno sparuto gruppo di persone per la presunta originalità costruttiva di un brutto e inutile edificio come quello dell'ex carcere che doveva essere abbattuto, qualcuno ha preferito puntare al mega teatro,senza farsi i conti e dimostrando una avventatezza che stiamo già pagando in termini di costi proibitivi, ma che penso capiremo quando, dopo primi fuochi fatui di qualche spettacolo di facciata, diventerà una costosa, molto costosa, cattedrale nel deserto della cultura di questo territorio.
     
    Ultima modifica: 20 Febbraio 2015
  10. gaetano

    gaetano

    Utente

    Registr.:
    16 Gen 2015
    Messaggi:
    45
    Mi sa' che l'uccellino che si confida con veggente non ha tutti i torti.All'inizio furono stanziati oltre nove milioni di euro (immagino provvisti di copertura finanziaria).Dopo un po' , i lavori rimasero fermi per molto tempo perche' i soldi erano finiti.Quindi immagino che ce ne siano voluti altri oltre i nove iniziali ( mi pare altri cinque circa ma per sentito dire).Comunque, a parte i costi di costruzione ,il problema e' che questo "coso" bisognera'pure mantenerlo se vedra mai' la luce entro la fine del secolo.Immagino ,ad esempio, che ci vorra' un direttore adeguato alla magnificienza della struttura ( verra' gratis?) ,ci vorra' del personale, si dovranno avccendere le luci di tanto in tanto per vedere se funzionano....Altro che venti milioni....
    A proposito: mi pare che la scritta citta`di fondi sulla facciata contenga un errore grossolano: un apostrofo invece di un accento.ma potrei sbagliarmi...
     
  11. mena

    mena

    Nuovo utente

    Registr.:
    26 Lug 2014
    Messaggi:
    17
    Carissimo signor Eolica, lei ha perfettamente ragione ma prima della struttura dell'ex carcere si pensava anche all'acquisizione del vecchio cinema Astra, non quello trasformato nella Galleria Appio Claudio, ma quello che noi fondani abbiamo da sempre identificato come "il cinema dietro". Ottima acustica, 400 posti a sedere ( compresa la galleria e i due palchetti laterali.....sarebbe stato un gioiellino! Ma si sa, che a Fondi una ne pensano e cento ne fanno! Dal momento che la speranza è l'ultima a morire....moriremo disperati.:D
     
  12. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493

    Per sua informazione le comunico che, proprio ieri, parlando con un noto imprenditore fondano ho saputo che ha rilevato, forse all'asta, il vecchio "Novocine" (o, meglio, "ju cinem' peddret ", come lo chiamavamo) e conta, anche sulla spinta di un figlio che opera nel mondo dello spettacolo, di organizzare ( se riesce a trovare, finanziamenti incentivanti, così mi ha detto) di rimetterlo in uso e funzione.

    Bella notizia, no !?

    Ma, domando, se questo meritorio imprenditore rimette in funzione come teatro, delle giuste dimensioni per Fondi, il vecchio "Novocine", del Mega Teatro dell'Impero che cosa ne facciamo ?
     
    Ultima modifica: 21 Febbraio 2015
  13. mena

    mena

    Nuovo utente

    Registr.:
    26 Lug 2014
    Messaggi:
    17
    Questa notizia, caro Eolica è già nota da tempo e ringrazio l'imprenditore (che conosco e stimo, come pure i suoi figli) fin da subito!
    E' cosa certa che dove arriva l'imprenditoria del fare, muore quella del dire;)
     
  14. gb2010

    gb2010

    Nuovo utente

    Registr.:
    3 Mar 2010
    Messaggi:
    20
    Quello che lei dice potrebbe avere un senso se c'è stata una programmazione di eventi e culturale prima della realizzazione del teatro. Qui la sensazione è invece quella che si vogliono spendere soldi pubblici per realizzare l'ennesima opera che non sarà utilizzata o lo sarà solo parzialmente (vedi centro multimediale etc. etc.) solo per dare degli appalti a ditte amiche. E le cose che servono veramente non si fanno, vedi rifacimento delle strade, parcheggi, verde pubblico.
     
  15. marco adolfi

    marco adolfi

    Nuovo utente

    Registr.:
    13 Feb 2015
    Messaggi:
    19
    scusi come si fa a programmare eventi senza avere prima il tutto organizzato? Mi sembra impossibile..:eek:
     
  16. karl

    karl

    Nuovo utente

    Registr.:
    10 Set 2014
    Messaggi:
    4
    Mi chiedo ma la manutenzione di quella struttura chi la fa? sicuramente graverà
    sulle spalle dei cittadini.
     
  17. chicco

    chicco

    Utente

    Registr.:
    15 Mag 2005
    Messaggi:
    396
    L'ipotesi che il noto imprenditore sulla spinta del figlio impegnato nello spettacolo voglia recuperare il vecchio cinema è un po' che gira. .ma non sembra che ci sia effettivamente tutta questa voglia...
    Anche perché credo che siano due i proprietari
     
  18. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Io ho notizie diverse.

    L'imprenditore ( o gli imprenditori, poco importa), pur cercando incentivi e finanziamenti agevolati, ci debbono mettere i LORO soldi e per questo, anche considerata l'indubbia crisi del settore, ci pensano e ci penseranno bene, anche se non hanno acquistato certo la struttura per speculazioni immobiliari ( peraltro impossibili,o almeno spero).

    Il dato che dovrebbe farci riflettere ( quelli in buona fede e scevri da pregiudizi di parte) è che quella del Mega Teatro Imperiale è stata, quanto meno, una scelta avventata che ci sta creando problemi oggi ( con molti milioni spesi, che potevano essere utilizzati più proficuamente) e ce ne creerà domani ( con i problemi ed i costi della gestione e della manutenzione).

    Sta di fatto che se gli imprenditori riuscissero nel loro intento, di rigenerare per l'uso ( anche teatrale) una struttura "vocata" per lo scopo, l'inutilità e la pacchianeria del Mega Teatro Imperiale verrebbe fuori in tutto il suo triste "splendore", forse per questo temo che gli stessi non saranno agevolati nel loro intento.

    Sono allo stesso tempo convinto che non serva a molto fare processi sommari e polemiche strumentali ( di accusa e di difesa) che sarebbero a questo punto inutili, considerato che il danno è ormai fatto.

    Mi piacerebbe che tutti provassimo, sempre pensando che sono soldi NOSTRI quelli spesi e da spendere, a come uscire fuori da questo pasticcio, ragionando su idee, proposte, soluzioni che almeno limitino i danni.
     
    Ultima modifica: 22 Febbraio 2015
  19. veggente

    veggente

    Guest

    Cari amici,

    io ho l'impressione che quando si progetta la costruzione di un "ponte sul nulla", di una "arena per il vuoto" o di un "castelletto per scritte mal accentate" non si pensi minimamente all'uso che se ne farà quanto a chi ne guadagna della sua realizzazione.
    Ogni volta che si realizza un'opera pubblica una pletora di progettisti, consulenti, imprenditori, muratori, amici ed amici di amici ne guadagna e spesso tanto basta a chi pensa l'opera.
    Come testimoniano i musei aperti per essere chiusi, le ristrutturazioni "ornamentali" e gli enti inutili poco conta l'utilità pubblica ed infinitamente conta quella di qualcuno.
     
  20. gb2010

    gb2010

    Nuovo utente

    Registr.:
    3 Mar 2010
    Messaggi:
    20
    Per fare due o tre spettacoli teatrali l'anno bastava il Centro Multimediale che invece rimane largamente inutilizzato ed utilizzare i soldi per le cose che servono veramente
     

Condividi questa pagina