Chiude il MOF: chiude Fondi !!

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da eolica, 6 Febbraio 2017.

  1. masnut

    masnut

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Dic 2004
    Messaggi:
    199
    Eolica, stavolta sei tu ingenuo, ritieni che qualcuno in questa giunta di cui non esprimo giudizio altrimenti mi becco una querela ci sia uno, solo uno, che abbia, non dico gli attributi, ma almeno la voglia di provarci, per spostare le cose(figurati il sindaco)?
    Questo non avverrà mai, il Mof cadrà perché devono cadere nella polvere i reggitori e i loro referenti politici, come qualcuno ha detto, ci si è legati a un carro, e si pagano le conseguenze, può secondo te De Meo andare controvento? Più facile che lo scorpione non punga la rana e entrambi raggiungano la riva opposta.
    Quindi, chi si pone a capo di questa voglia di spostare certa gente dalle loro poltrone?
    Poi se si applica lo statuto, il codice civile, quello penale è un'altro problema.
    Da parte mia non posso fare nulla per il Mof, altre persone lo possono fare ma come diceva Sciascia, esistono gli uomini, i mezzi uomini, gli ominicchi e i quaquaraquà, e magari trovassi un qualche ominicchio in più.
     
  2. Exiled

    Exiled

    Utente attivo

    Registr.:
    22 Nov 2016
    Messaggi:
    135
    Come già detto, io non credo nella funzione salvifica della politica, almeno nel breve termine. Il MOF paga anni in cui non ha fatto pesare il suo valore economico. Fondi è situata in una landa desolata, mal servita dalle strade e logisticamente scomoda, ergo il primo problema è infrastrutturale.

    Le infrastrutture si costruiscono con prospettive decennali se non ventennali (applicando i tempi italiani), ergo, oggi, rischiamo di arrivare con un paio di decenni di ritardo rispetto agli altri mercati concorrenti.

    Verrebbe da dire che il MOF sarebbe perfetto come centro fieristico... se ci fossero gli alberghi. Ancora una volta assenza di pianificazione hanno reso anche questa possibilità non percorribile. Il Turismo è trend topic da decenni, ma non si è messa una pietra a terra e la mitica (talvolta mistica, vista la sua evanescenza) marina di Fondi è rimasta sulla carta. Si sono demolite le case, a macchia di leopardo, ma non si è fatto null'altro.

    La politica oggi può far arrivare qualche soldo, ma dubito possa risolvere problemi come quelli indicati sopra. Tanto più che la politica non può certamente impartire linee guida commerciali o convincere gente dura di testa come i commercianti fondani a federarsi per diventare competitivi davvero.

    Qualche anno fa proposi la creazione di un marchio locale che stabilisse anche dei disciplinari per poter spingere le produzioni locali... ancora aspetto che mi richiamino.
     
  3. Eddy

    Eddy

    Utente attivo

    Registr.:
    10 Mag 2003
    Messaggi:
    341
    A me personalmente dispiace solo per quei poveri Cristi che per anni sono stati sfruttati come gli schiavi nelle piantagioni di cotone della Lousiana.

    Se il M.O.F. salta finalmente per aria con tutti gli arroganti cafoni arricchiti che ne rappresentano la stragrande maggioranza (salvo qualche lodevole eccezione che per la legge dei grandi numeri c'è sempre!) degli operatori forse è la volta buona che finalmente a Fondi si apriranno gli occhi per cercare qualche altra cosa per mandare avanti l'economia e creare posti di lavoro e benessere maggiormente diffuso e meglio distribuito:rolleyes:.
     
    A LIMITE IGNOTO e Ziogaetano piace questo messaggio.
  4. masnut

    masnut

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Dic 2004
    Messaggi:
    199
    Non vedere solo il MOF, parliamo dell'indotto, già ora società che prima avevano per pricipale cliente operatori del Mof si stanno indirizzando su altri mercati, molti artigiani hanno chiuso bottega e lavorano fuori, se chiude il Mof quelli che ci lavorano saranno semplicemente licenziati, gli altri, quelli meno previdenti e tracotanti avranno un po' meno soldi, quelli più furbi o legati a certe logiche spartitorie, saranno operatori turistici :eek::eek::eek::eek::eek::eek::eek:
     
  5. simpaolo

    simpaolo

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Gen 2015
    Messaggi:
    126
    Allora...
    In questi giorni si è tenuta la fiera di Berlino e anche quest'anno anno decine di operatori di fondi ci sono andati...
    Mi chiedo... ma molti di loro cosa ci vanno a fare?
    Ma lo vedono come sono organizzati i loro colleghi e come funzionano i mercati del nord?
    Il settore dell'agricoltura rispetto ad altri ha risentito molto meno la crisi tuttavia molti operatori di fondi chiudono.
    Mancanza di infrastrutture?
    Sicuramente non siamo facilitati ma perché è stato chiuso il binario interno al mof?
    Perché non è mai stato usato?
    Carichi il treno stasera e domani sera la frutta, o le mozzarelle, sta a mosca... serve per forza l'autostrada?
    Sicuramente un collegamento con l'autostrada avrebbe facilitato il commercio ma i problemi che lo stanno affossando sono altri secondo me.
    L'amministrazione per statuto è affidata da sempre ai privati... secondo voi è possibile che un privato possa facilitare l'entrata di nuovi operatori oppure il lavoro dei propri concorrenti?
    Per esempio in che modo il mof come struttura sta facilitando gli operatori in questo periodo di crisi?
    Per quello che pagano il mof che servizi da agli operatori?
    Il mof non potrebbe porsi esso stesso come intermediario con i grandi mercati del nord Europa?
    Perché invece è stato fatto fallire il progetto Comitaly che invece andava in questo senso?
     
  6. simpaolo

    simpaolo

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Gen 2015
    Messaggi:
    126
  7. Exiled

    Exiled

    Utente attivo

    Registr.:
    22 Nov 2016
    Messaggi:
    135
    Domande intelligenti.
    Il trasporto su rotaia ha senso se spedisci vagoni interi diretti ad un operatore singolo, un macello invece se devi inviare due bancali soli.
    Il discorso è che la mentalità individualista degli operatori (malattia italiana non solo fondana) ha minato il futuro del MOF. Si pensi alla fornitura della grande distribuzione che ovviamente vuole quantità garantite, quantità che il singolo operatore, per grande che sia, non può sostenere in alcun modo.
    Purtroppo come dicevo sopra bastava creare un marchio e gestire il marchio in maniera apicale sì da spedire grandi quantitativi con qualità certificata, forzando, una volta che il marchio avesse preso piede, il cliente a tornare. Avremmo risolto il problema della scomodità del mof con la necessità di venirci se si volevano certi prodotti.
    Questi sono grandi ragionamenti che lasciano il tempo che trovano. Oggi non ci sono più i capitali per creare un marchio di peso (es. pubblicità su canali nazionali).
    Quanto ai servizi resi dalla MOF spa non si sa, visto che qualche tempo addietro chiedevano soldi alla regione per pagare il servizio rimozione dell'immondizia. La sala contrattazione ho appreso che non è mai partita, servizi traduzione mai creati etc.
    Credo dia da mangiare agli impiegati della MOF spa, non molto di più. Fermo restando che non ho fonti certe a riguardo.
    Il dramma è che il MOF era il ponte tra nord e sud, ora nord e sud parlano tra di loro via internet ed al sud le arance ora se le lucidano loro e non serve più farle passare per Fondi per sovraprezzarle (e mi pare anche piuttosto ovvio), ma di questo se ne sono accorti a festa finita.
     
    Ultima modifica: 16 Febbraio 2017
    A picone piace questo elemento.
  8. simpaolo

    simpaolo

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Gen 2015
    Messaggi:
    126
    In effetti è così...
    Proprio per questi motivi sarebbe necessaria (da molti anni fa) una svolta...
    Ma questa "svolta" può essere affidata a chi non l'ha messa in opera fino a oggi?
    Oppure... se nulla cambia vuol dire che alla maggioranza degli operatori sta bene così ma il problema è che in questo modo stanno comunque depauperando un bene pubblico...
     

Condividi questa pagina