"Emozioni"

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da MinMax, 16 Agosto 2015.

  1. Bisonte

    Bisonte

    Utente

    Registr.:
    1 Dic 2013
    Messaggi:
    31
    Io ne dico una sola: e' come se De Libero, De Santis, Purificato (per citare i soliti noti) avessero, per tutta la loro vita, scritto, girato e dipinto opere di ALTRI. Questo, per rispondere a chi alludeva a prodotti doc fondani...A questo punto, apprezzo di più Virginio che ha avuto il merito di metterci del proprio, ma soprattutto la faccia. E poi, per me, Carroccia è stonato.
     
  2. AjejeBrazov

    AjejeBrazov

    Utente attivo

    Registr.:
    9 Mag 2015
    Messaggi:
    408
    Buonasera.
    Se permetti,vorrei esprimere un parere su quanto affermi a proposito dell'originalità di un'opera artistica.
    Di sicuro i concittadini da te citati sono tre esempi di originalità ognuno nel proprio campo,ma
    ritengo che non vi sia forma d'arte che non abbia subìto nella forma espressiva che rappresenta,
    una qualche "contaminazione".
    Non c'è pittore,regista,poeta o musicista che non abbia preso ispirazione da
    altri,a loro volta originali,ma che hanno attinto qualcosa da altri ancora.

    In campo musicale c'è da fare una doverosa distinzione: ci sono i cantautori(che scrivono ed eseguono i loro
    pezzi come Simonelli) e gli interpreti(che eseguono i pezzi scritti da altri come Carroccia).
    Capisco che per te,il pur bravo Virginio è più originale di Gianmarco,ma allora i Morandi,i Celentano,Mina,
    lo stesso Battisti,che non hanno mai scritto i loro brani ?Sono solo interpreti,eppure...
    I Maestri Abbado,Ughi,Muti,sono solo interpreti di "cose" scritte da altri.Gli "originali" rispondono al nome di Mozart,Beethoven,Vivaldi,Schubert...solo per citarne alcuni.

    Anche nel mondo del Jazz si attinge dai giganti del passato : Davis,Monk,Getz,Coltrane,Evans ecc.
    E per fortuna! Sono un bacino incommensurabile da cui il musicista trae ispirazione.Solo che
    in questo genere c'è
    più spazio nel reinterpretare un pezzo,diversamente da un'esecuzione di musica classica.

    Per concludere,i gusti musicali non andrebbero mai denigrati.
    Ogni artista ha un suo seguito,un pubblico di riferimento ed è ad esso che si rivolge la sua espressività.
    Quelli doc fondani sono tutti ottimi,da Virginio Simonelli a Gianmarco Carroccia,Tania Tuccinardi,
    Paolo Recchia,il maestro Pezone ecc.

    Affermare infine che Carroccia è "stonato" a me pare ingeneroso.Ma è il tuo giudizio e va rispettato.

    Un melodico,armonioso e ritmico saluto.
     
    Ultima modifica: 24 Agosto 2015
  3. Osservatore Fondano

    Osservatore Fondano

    Utente attivo

    Registr.:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    286
    Io plaudo sempre e comunque quando un giovane fondano mostra di avere delle ambizioni e voglia di andare oltre i confini paesani (e quelli mentali di certi suoi compaesani).
     
  4. qualitel

    qualitel

    Utente abituale

    Registr.:
    15 Gen 2004
    Messaggi:
    815
    molto ingenerosi.... al posto di sfogarvi con i sosia dei politici, perché di sosia e brutte copie si tratta, ve la prendete con un bravo ragazzo, serio, professionale, umile, per niente stonato e gran trascinatore di folle.... ma soprattutto uno che desta sentimenti sopiti in persone che forse, sono appiattiti nell'animo..... guardate cosa è successo a Sperlonga sabato scorso e ditemi se non vale la pena assistere ai suoi concerti (cover, così accontentiamo tutti i detrattori)..... io non so voi, ma anagraficamente parlando, io non ho mai potuto assistere ad un concerto di Battisti, e sinceramente, chiudere gli occhi durante un concerto di Gianmarco, beh, te le dona certe "emozioni"

    http://www.lenola.it/2015/08/23/sperlonga-gianmarco-carroccia-emozioni-tour-2015-video/

    e poi, comunistacci e non, non vi incazzate solo perché la bonanima di Battisti era di destra.... ogni tanto, ma questo vale per tutti, abbiate il buon senso di non abbandonarvi solo a quello che è il vostro istinto di base, ma sappiate accettare quanto di buono viene proposto.... e ci tengo a dire che questa non è una sviolinata per i galoppini erranti, ma un semplice attestato di stima nei confronti del giovane artista fondano!

    stat'v' buon'.....
     
  5. brandt

    brandt

    Utente attivo

    Registr.:
    3 Giu 2015
    Messaggi:
    184
    Bah, quello che sta succedendo dopo le mie parole mi lascia basito, e mi spiego per punti, partendo dallo sfogo dello stesso Carroccia sulla sua pagina Facebook.

    Scrive il Carroccia:

    "... in questi ultimi giorni, dopo la grande impresa che abbiamo tenuto lo scorso sabato nella nostra bellissima città, ho avuto modo di sentire un grandissimo affetto da parte di tutti i numerosissimi presenti che ancora parlano entusiasti e fieri di ciò che hanno vissuto, felici di aver assistito a qualcosa di unico e irripetibile... eppure qualcuno, magari nemmeno presente o troppo idiota da non possedere la stessa capacità organizzativa che il nostro gruppo di lavoro ha dimostrato di avere, si permette di parlare di sosia e imitatori sminuendo un lavoro fatto di assoluta qualità e totale passione... quel qualcuno che ama i pagliacci travesti da artisti e le polemiche scontate di paese dimostrando ancora una volta la più banale e opaca mediocrità..."

    Il solo fatto di aver suscitato una "emozione" nel Carroccia (perchè chiaramente si riferiva a questa discussione) da una parte mi lusinga, in quanto da perfetto sconosciuto ed anonimo vigliacco quale sono sono balzato di grado a tal punto da far prendere in considerazione le mie parole dall'artista; d'altro canto però un po' mi rattrista: come è possibile che un artista cosi compassato possa dare dell'idiota o del mediocre a chi (e penso ce ne saranno altri come me) solleva una piccola critica?

    Nessuno ha messo in discussione il lavoro che penso ci sia stato dietro, conosco personalmente quasi tutti i musicisti, ed ho il piacere di frequentarne alcuni, e so che sono tutti ottimi e validi elementi, quindi nessuno ha voluto sminuire niente. Ancora una volta il fulcro della discussione (per il Carroccia, s'intende) sta nella parola da me usata, ovvero "sosia", ma non voleva essere assolutamente offensiva: come detto riconosco la validità del progetto, dei musicisti, del prodotto offerto, ma personalmente quello che fa Carroccia è una imitazione, nè più nè meno di quelle che propone sul suo canale YouTube (ad esempio questa ).

    Per me il fulcro della discussione era un altro, ovvero l'offerta artistica del comune di Fondi, che con Rotunno e Mazzarrino portava gli originali, con l'attuale amministrazione deve accontentarsi di una imitazione, seppur locale e quindi di produzione propria; che poi lo spettacolo sia piaciuto nessuno lo mette in dubbio.

    Veniamo agli interventi sucessivi: sul fatto che Carroccia sia stonato penso faccia parte del pacchetto, Battisti nn eccelleva certo per tecnica vocale, e qualche "out" se lo concedeva spesso e volentieri...

    C'è chi poi parla di cantautori e di interpreti, ma io a sto punto aggiungerei una terza categoria, ovvero gli imitatori. Sono stati citati alcuni interpreti, ma io non ricordo Mina che cercava di imitare la voce di Battisti. Chi suona Caravan di Duke Ellington non segue uno spartito (ammesso che ce ne siano di originali), ma interpreta un tema.

    Chi poi cerca di affibbiare etichette politiche ad un artista lascia il tempo che trova...

    Lascio una chicca ai numerosi estimatori, pare che fra un po' la Feltrinelli faccia uscire una raccolta...
    https://www.facebook.com/gianmarco.carroccia.paginaufficiale
     
  6. qualitel

    qualitel

    Utente abituale

    Registr.:
    15 Gen 2004
    Messaggi:
    815
    senti brandt.... chi avrebbe portato il comune a Fondi? fai un po' di nomi, ma mi sa che già dai primi sbaglierai perché il comune, tranne il patrocinio per i luoghi, all'epoca ha chiesto solo biglietti gratis per parenti, amici e sodali. e mi fermo qui. offerta artistica di rotunno e mazzarrino? ma da quale pianeta vieni? e torno a ripetere a costo di sembrare logorroico, quello che scrivo non lo scrivo per sviolinare i galoppini erranti!
     
    A brandt piace questo elemento.
  7. masnut

    masnut

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Dic 2004
    Messaggi:
    193
    qualitel e brandt parlano sempre per categorie, innazi tutto Battisti se ne fregava della politica, a lui interessava solo la musica, per cui mettergli una bandiera in mano è sbagliato, che poi votava destra o sinistra a me non può fregare di meno.
    d'altronde ha ragione danilo nel dire che non era il comune a fare venire Pino Daniele a Fondi, ci veniva perché c'era un gruppo di persone capaci di fare venire certi mostri, ora c'è molto vuoto, gli operatori di spettacolo attuali non possono paragonarsi a Attila, sono dei nani al confronto, ma d'altronde a Fondi siamo affetti da nanismo un po' da tutte le parti: politica economia, costume....
     
    A eolica piace questo elemento.
  8. qualitel

    qualitel

    Utente abituale

    Registr.:
    15 Gen 2004
    Messaggi:
    815
  9. qualitel

    qualitel

    Utente abituale

    Registr.:
    15 Gen 2004
    Messaggi:
    815
    e non solo pino daniele, ma anche bertoli, finardi, vasco rossi, i pooh, raf, antonello venditti etc etc tec... quindi, non affermate baggianate, please.
     
  10. masnut

    masnut

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Dic 2004
    Messaggi:
    193
    Ho qualcosa anche nella musica, non ho mica detto che era amato dai comunisti, ho detto che lui se ne fregava della politica, per cui agli occhi di chi vede o rosso o nero(non esistono altri colori :eek:) se non era rosso diveniva comunque nero, come a me succede che vengo scambiato comunista perché non mi ritengo di destra, i dogmatismi ci sono sempre stati, per i polli che si bevono queste cose, parenti dei tifosi che vedono chi non è della tribù come un nemico, per cui da distruggere.
    Ritornando a Battisti, lui era almeno 10 anni avanti, non solo nella musica, per cui a lui interessava solo la musica, le parole erano spesso un modo per fare musica e Mogol assecondava questa cosa, Battisti lo ha detto sempre se poi dei deficienti volevano ascoltare solo le parole che dicevano... questo avviene anche adesso, per cui non mettergli cose che a lui non interessavano, se votava PCI, DC, PSI, MSI o non votava affatto non è un problema mio, a me piace sentire la sua musica, se poi Gianmarco Carroccia ha fatto una bella operazione musicale(non sono potuto andare e me ne dispiace) questo è bene, lo invito ora, dopo questa bella parentesi, a esplorare nuovi orizzonti, altrimenti rischia di fare la fine di tutte le cover band che impazzano in zona.
     
  11. masnut

    masnut

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Dic 2004
    Messaggi:
    193
    Vabbè dicevo Pino Daniele perché fu un concerto mitico per le canne di contorno, ma rimane che come Attila non c'è nessuno in giro, neanche se si mettono angiongj tre quattro insieme arrivano al grande Filippone
     
  12. brandt

    brandt

    Utente attivo

    Registr.:
    3 Giu 2015
    Messaggi:
    184
    Era appunto quello che volevo dire, tant'é che alla successiva risposta di chi vuole mettere nello stesso calderone arte e politica (non offerta artistica e politica) ho risposto con un "mi piace", come a dire meglio assecondare.
     
  13. gb2010

    gb2010

    Nuovo utente

    Registr.:
    3 Mar 2010
    Messaggi:
    20
    Per fare l'imitatore di Battisti devi stonare dato che Battisti era stonato e non devi essere vocalmente particolarmente dotato. Solo che scriveva i grandi pezzi che conosciamo e li interpretava con la sua originalita'. Il Carroccia è un bravo imitatore di Battisti, nulla di più.
     
  14. qualitel

    qualitel

    Utente abituale

    Registr.:
    15 Gen 2004
    Messaggi:
    815
    che set' brav', tutti superiori, perciò funn' r'man' semp' arret' com' all' pall' d' ju porc'.... ecco, metti "mi piace" anche qui, giusto per assecondare un essere inferiore... .... m' s'mbrat' i pruf'ssur' d' sto c..... dai, ora ditemi anche che sono volgare, così il cerchio "quadra".... il problema è che non vi sta bene mai niente.... se una cosa non vi sta bene, o non ci andate oppure provatela a fare meglio, che a criticare, siamo bravi tutti. e arte e politica l'hai mischiata tu con rotunno e mazzarrino... n'n sai manc' d' che staij a parla e continui a parla 'ncianfr'... bo. questo è il problema d' Funn'... vuij parlat' e jav't' vann' ancopp' a ju cumun', tant' vuij set' cunvint' che s' venc' cu l' chiacchiere, e vai vai!!
     
    Ultima modifica di un moderatore: 1 Settembre 2015
  15. brandt

    brandt

    Utente attivo

    Registr.:
    3 Giu 2015
    Messaggi:
    184
    Edit: ho scoperto che il Carroccia prende molto in considerazione le cose che si dicono su questo forum, tanto che in fretta e furia ha reindirizzato su un'altra pagina la vecchia pagina Facebook che ho linkato prima "Le più belle frasi di Gianmarco Carroccia" (pagina per la verità abbastanza "imbarazzante"...), e sta postando di continuo lavori suoi personali, quasi a voler riappropriarsi della definizione di "artista".

    Dai che forse riusciamo a tirar fuori finalmente qualcosa di "vero".
     
  16. Bisonte

    Bisonte

    Utente

    Registr.:
    1 Dic 2013
    Messaggi:
    31
    Che la qualità dello spettacolo offerto sia stata buona nessuno lo mette in dubbio. Bravi musicisti (i veri talenti), buona interpretazione e pubblico numeroso. Un'operazione sicuramente ben riuscita che ha accontentato mamme, papà, bambini, nostalgici del passato (e qui non voglio essere dispregiativo).
    Accetto il discorso sulla stonatura, ma, mi spiace, non riesco proprio a passare sul discorso dei giovani talenti fondani. Sarà un mio limite, ma non posso pensare che Carroccia venga messo sullo stesso piano di altri. L'avrei sicuramente stimato di più se avesse proposto una rilettura (magari con arrangiamenti originali e un cantato diverso). La sua operazione, per me, rimane nell'ambito delle tribute band locali che numerosissime si avvicendano sui palchi italiani. L'unica differenza è che questo progetto ha più finanziamenti. Sarà per merito suo, abile nel trovarli, o per merito delle istituzioni che hanno deciso di supportare la cosa perché in grado di portare personaggi del calibro di Mogol in zona. Ricordo che Carroccia è allievo nella costosissima scuola di proprietà di quest'ultimo

    http://www.cetmusic.it/iscrizioni-cet-corsi-professionali-cantanti-autori-testi-compositori.htm

    Proprio questa sede è stata protagonista di una NUOVA RILETTURA dei classici, ad opera di allievi della suddetta scuola. Progetto di cui, il nostro, non fa ovviamente parte sebbene sia stato osannato dallo stesso Mogol davanti al pubblico locale come uno dei migliori interpreti di Battisti. Saranno state frasi di circostanza?

    Altra considerazione: Tour 2015? Di cosa parliamo? Fondi, Sperlonga, Monte San Biagio? Questo sarebbe un Tour? Ci vuole umiltà ragazzi... personalmente non mi sarei nemmeno degnato di intervenire se ce ne fosse stata.


    http://www.panorama.it/musica/mogol-battisti-canzoni-in-versione-rock-new-era/#gallery-0=slide-1
     
  17. around the tree

    around the tree

    Utente

    Registr.:
    20 Set 2012
    Messaggi:
    65
    Parole sante.
     
  18. around the tree

    around the tree

    Utente

    Registr.:
    20 Set 2012
    Messaggi:
    65
    Ma al di là di tutto questo, Carroccia e Mogol a parte, la finalità di tutti questi eventi e sagre fondani qual è?
     
  19. Bisonte

    Bisonte

    Utente

    Registr.:
    1 Dic 2013
    Messaggi:
    31
    Io ricordo anche un emozionante concerto del Banco del Mutuo Soccorso e un discreto Max Gazzè (al dilà di chi può averli organizzati, poco mi interessa). Ma ormai sono passati quasi dieci anni. Chiaro che decenni fa le cose più interessanti avevano il patrocinio del comune ma trent'anni fa organizzare Vasco Rossi a Fondi non costava come costerebbe oggigiorno e poi c'erano persone che si occupavano di gestire i contatti con passione.
    Poi dipende sempre dall'attitudine culturale della giunta in carica.
    Negli ultimi anni ho ascoltato, sempre con i patrocini comunali e per citarne solo alcuni: De Gregori, Giorgio Canali a Itri, Verdena, PFM, Subsonica e Napoli Centrale a Formia, Africa Unite, Giardini di Mirò, Meg dei 99 Posse a Terracina. Noi invece ci meritiamo la cover band di Lucio Battisti, che di per se ci può anche stare, ma ce la meritiamo come "evento dell'estate".
     
    A Emanuele piace questo elemento.
  20. Zikky

    Zikky

    Nuovo utente

    Registr.:
    10 Feb 2013
    Messaggi:
    8
    Tribute Band oppure Cantautore?

    Io sono del parere che bisognerebbe fare una scelta, cioè scegliere di essere una Tribute Band oppure un cantautore.

    Tribute Band

    Una tribute band (dall'inglese tribute, "tributo", "omaggio") è un gruppo musicale creato con l'intento esplicito di riproporre (di solito dal vivo) brani di un complesso o di un artista famoso del passato, talvolta arrivando al punto di imitare tale artista nell'aspetto, nell'equipaggiamento, e così via. (wikipedia).

    Spesso le Tribute Band sono dei veri e propri sosia.

    La Tribute Band, se fatta bene, può essere una vera e propria attività artistica. Ad esempio a Fondi, alcuni anni fa, alla festa della Madonna degli Angeli, vennero i Palasport, che sarebbero l' Official Tribute Band dei Pooh. Molto bravi. Fu davvero piacevole ascoltarli.

    Nella Tribute Band sussiste il rischio della depersonalizzazione, in modo particolare nel caso dei sosia.
    Il rischio di annullare e perdere la propria personalità e la propria identità. Il pubblico non applaude te ma la "maschera" del personaggio famoso che stai proponendo sul palco. Questo è un rischio che bisogna valutare e che bisogna saper affrontare.




    Il cantautore

    Un giovane cantautore che possiede la voce somigliante ad un altro cantante famoso non deve mai commettere l'errore di imitarlo e di presentarsi come un sosia, perchè altrimenti scatta inevitabile il paragone e ne verrebbe automaticamente annientato. Un cantautore "sosia" di un personaggio famoso, il quale propone le proprie canzoni, è poco piacevole a vedere e sentire.

    Possiamo fare l'esempio di Giovanni Donzelli degli Audio2.

    Donzelli possiede una voce straordinariamente simile a Lucio Battisti e da giovane aveva anche una fisionomia piuttosto simile e avrebbe potuto creare una buona Tribute Band di Lucio Battisti. Siccome Donzelli è un grande autore (ha composto anche per Mina e Celentano), pur sfruttando agli esordi la somiglianza del tono di voce con Battisti, ha sempre evitato di somigliarli, presentandosi con altro look e cantando le proprie canzoni. Solo in rare occasioni Donzelli interpreta qualche canzone di Battisti, lasciando stupiti per la somiglianza, ma costui mantiene sempre una propria originalità e una propria personalità.

    Il rischio della strada del cantautore è che se non sei una "cima", se non sei un ottimo cantautore come Donzelli degli Audio2, rischi che non ti ascolta nessuno, perchè una canzone orecchiabile non basta, e non basta nemmeno una voce somigliante.....di imitatori nel mondo ce ne sono quanti ne vuoi, e al riguardo basta guardare una puntata di Tale e Quale per rendersene conto.

    Quindi, se la strada della Tribute Band ti permette comunque di fare un attività con un piccolo riscontro di pubblico, la strada del cantautore, se non sei una “cima”, rischi di non fare nessuna attività. Entrambe le strade possiedono i pro e i contro.

    Al momento sembra che si vuole perseguire entrambe le strade, tuttavia, come spiegato sopra, queste due strade sono in forte contrapposizione tra loro, non si possono praticare entrambe, quindi arriverà un momento in cui io penso che occorrerà fare una scelta, la quale comporterà per sua natura un taglio drastico con una delle due strade.

    Per quanto riguarda le frasi, suggerisco di evitare titoli come “Le mie più belle frasi “, e altre cose di questo genere.
     
    Ultima modifica: 28 Agosto 2015

Condividi questa pagina