Gestione degli immigrati: sfruttamento a fini di lucro?

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da Ziogaetano, 22 Settembre 2016.

  1. Eddy

    Eddy

    Utente attivo

    Registr.:
    10 Mag 2003
    Messaggi:
    322

    Concordo totalmente!:mad: Purtroppo:( ...

    Purtroppo non si vuole capire che quando in qualunque sistema disordinato si riesce, finalmente e faticosamente, a raggiungere un equilibrio, per quanto precario, instabile e discutibile possa essere, esso va mantenuto ad ogni costo ... anche con il ferro, con il fuoco e con il sangue se necessario ... altrimenti si cade inevitabilmente in un caos ancora maggiore.

    La caduta del "Muro di Berlino" con annessa "Cortina di ferro" e dei vari regimi più o meno autoritari nei paesi Arabi e Africani ne sono una lampante dimostrazione:(.

    Meditate gente ... meditate!
     
    A Uber piace questo elemento.
  2. elenamunno in Fiore

    elenamunno in Fiore

    Utente

    Registr.:
    25 Lug 2012
    Messaggi:
    43
    Riconosce in me ingenuità, io riconosco in lei troppa durezza, forse una via di mezzo sarebbe la cosa migliore.
    Non è di questo poi che dobbiamo discutere, creda è da scegliere se essere umani o opportunisti, in questa epoca di grandi contraddizioni dove l'etica morale, non esiste quasi più, il buon senso mi indica che cosa migliore e controllare bene, non dimentichiamo se useremo gli altri saremo usati a nostra volta, caro ziogaetano !
     
  3. Ziogaetano

    Ziogaetano

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Lug 2016
    Messaggi:
    298
    Cara signora, preciso che ingenuità era intesa nella accezione migliore,mi auguro non si sia offesa.Tuttavia, la logica della "via di mezzo"é quella che ha portato questo mondo sull orlo di una guerra mondiale.Anzi, ci siamo già dentro,anche se non globale ma locazizzata in più punti del pianeta. A volte una decisione,bella oppure brutta che sia deve essere presa.Ed accertarne le conseguenze. Questo paese ha semplicemente scelto di non decidere. Io però le avevo proposto la mia,personale, filiera del rifugiato nel post precedente. Lei ci vede qualcosa di sbagliato o non veritiero?
    La saluto caramente ed un pochino la invidio.
     
  4. Eta Beta

    Eta Beta

    Utente attivo

    Registr.:
    11 Mag 2015
    Messaggi:
    177
    I rifugiati sono ben pochi, provate a passare per via Roma alle 9,00 di mattina. Tutti seduti in panchina con telefoni di ultima generazione, aspettando che arrivi l'ora di pranzo, mentre la gente lavora per mantenere sia i costi della politica, che questa massa di villeggianti. Se ne tornassero a casa loro a villeggiare. Stranamente sono tutti uomini e tutti giovani. Chi scappa dalla guerra porta con se moglie figli e soprattutto le persone anziane e mi pare evidente. Questi invece, al posto di restare a casa a difendere la propria patria, vengono a villeggiare. Ma a chi la vogliono dare a bere? Questo è solo un modo, per chi li ospita, di guadagnare denaro. Molti nei pochi centri di accoglienza, molti altri in strutture messe a disposizione di privati che, naturalmente prendono la loro parte. E allora quale accoglienza, quali rifugiati, quali guerre, questo è tutto un affare.......
     
    A ulisse2063 e Uber piace questo messaggio.
  5. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Mercoledi 28.09 alle 20.30 sala bar Conte riunione residenti e commercianti di via Roma per analizzare la questione immigrati, stranieri ed illegalità. Inoltre vi invito a leggere sull'Albo Pretorio online del comune lo scarno comunicato dell'amministrazione a seguito dell'incontro tenutosi questa mattina nella casa circondariale al cospetto delle coop che gestiscono e lucrano ed il comunicato di F.N. su fondani. Versioni contrastanti ......
     
  6. Ziogaetano

    Ziogaetano

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Lug 2016
    Messaggi:
    298
    Questa sera,in una nota trasmissione,il nostro ineffabile premier ad alta voce sfida l unione europea sul patto di stabilita per interventi nelle zone terremotate(giustissimo),e per accoglienza immigrati chiedendo che tali spese non vengano incluse nel patto.Vacilla la barzelleta sui presunti obblighi di accoglienza impostici dall unione È la dimostrazione che trattasi solo di un grande affare ecomico.
     
  7. elenamunno in Fiore

    elenamunno in Fiore

    Utente

    Registr.:
    25 Lug 2012
    Messaggi:
    43
    Condivido adesso e un affare, caro Eta Beta, se si credeva che l'unione Europea nel mettere i muri, pagasse a noi italiani il loro soggiorno, siamo stati smentiti, l'italiano ci fa sempre la figura approssimativa acuta di cui soffre, la nostra superficialità è chiamata mafia, e purtroppo ci stà tutta.
    Siamo veramente stanchi, noi cittadini sappiamo che è sbagliato, il governo invece fa quello che gli pare, dimostrando la loro prepotenza imponendoci cose assurde come questo fenomeno, e poi il fertilit day, e stato il massimo, siamo tornati indietro al tempo del fascismo, dove si dovrebbero fare i figli per la patria, e caso mai con i stranieri per essere cristiani, come dice il papa, siamo veramente allo sbando, ci deve essere buon senso, perchè siamo veramente al tripudio del non senso. Ieri sera su rai 3 chi lo ha visto questo reporter avrà le idee piu chiare, ma confuse allo stesso tempo, siamo ormai Burundi ecco perchè vengono tutti qua !
     
  8. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Corre voce che una Coop stia mettendo fuori queste povere anime di Hallah perchè l'oasi dorata è a secco. Alla faccia delle cd coop onlus.
     
  9. ulisse2063

    ulisse2063

    Utente attivo

    Registr.:
    6 Lug 2009
    Messaggi:
    154
    dopo una lunga giornata, sveglio dalle 5, in ufficio alle 7 ritorno a casa alle 18, mi gusto una bella foto di due turisti rifugiati, alle spalle della chiesa di San Francesco (sull'aiuola di fianco al chiosco d' cupptej) noto che il turista rifugiato fotografato faceva le corna,
    mi sono chiesto: a chi farà le corna???? forse agli amici che non sono potuti venire in vacanza con lui nel nostro bel paese.:rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes:
     
  10. Osservatore Fondano

    Osservatore Fondano

    Utente attivo

    Registr.:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    286
    Mi permetto di intervenire ma per riportare qualche dato che arriva dai media. Il Viminale avrebbe dichiarato che non ci sono più soldi per le cooperative che ospitano i clandestini, e che ci sia il rischio che queste decidano di metterli alla porta se non ricevessero il denaro previsto. In sintesi, l'Italia, e quindi anche Fondi, si ritroverebbe, perché dicono che anche finito il denaro a disposizione non ci sarebbe espulsione, in giro branchi di giovani forti e disperati perché privi del cibo e del tetto assicurato. La domanda è: cosa fa uno straniero che si ritrova improvvisamente senza un posto dove dormire, dove lavarsi, senza cibo e denaro? Torna a casa sua? In che modo? A spese di chi? Oppure rimane qui e decide di tentare di forzare i confini tedeschi, o di vivere in altro modo? Oppure, non arrivando i soldi dal governo, sarebbero i comuni a rimetterci per continuare l'opera di accoglienza? Qualcuno mi aiuti a capire, perché nella mia ignoranza la vedo piuttosto ingarbugliata.
     
    A Uber piace questo elemento.
  11. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Sicuramente sarà il Comune a farsi carico del mantenimento- ovviamente a carico Nostro- distogliendo qualche centinaia di migliaia di Euro dalle casse e poter ingrassare ulteriormente le 3 "Aziende" che lucrano.
     
    A TRAFFICANTE e Uber piace questo messaggio.
  12. Eta Beta

    Eta Beta

    Utente attivo

    Registr.:
    11 Mag 2015
    Messaggi:
    177
    bat 21 lei ha molta fantasia, si nota che è una persona di ottimo livello culturale e sociale ma, per favore, non credo proprio che dal comune partano bonifici a favore delle aziende che provvedono al mantenimento dei villeggianti, o turisti, o nullafacenti colorati, presenti sul territorio. Se così fosse, allora qualcosa non va.
     
  13. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Tutto è possibile ormai. Del resto sono sempre risorse che possono essere utilizzate per lavori socialmente utili
     
  14. Osservatore Fondano

    Osservatore Fondano

    Utente attivo

    Registr.:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    286
    Ma come si può far lavorare chi non ha ancora ricevuto una risposta alla richiesta di diritto d'asilo, ammesso che lo abbia fatto? Se si fanno male sul lavoro chi paga? Diamo soldi per l'infortunio o peggio, una pensione da invalido civile ai richiedenti asilo? Mi sembra strano. E chi li coordina? Non sanno la lingua. Con quali competenze lavorano? Magari non hanno un mestiere. Credo sia più difficile di quello che si pensa.
     
  15. Eta Beta

    Eta Beta

    Utente attivo

    Registr.:
    11 Mag 2015
    Messaggi:
    177
    Sono contento che osservatore abbia dato una risposta sensata e convincente, del resto è proprio così, capito sig. Bat 21. Il problema tra l'altro non è il colore della pelle, ma la grande quantità di persone di colore che giungono ogni giorno è con ogni mezzo in città, sprovviste di permesso di soggiorno e quindi non utilizza i, nemmeno per lavori di manovalanza. Lei sig. Bat 21 vedo che ce l'ha con questa gente. La colpa è di chi li accoglie e di chi mette a disposizione seconde case. Sono disperati in cerca di un futuro migliore, come molti italiani cercarono fortuna in america, sud america e Australia tanto anni fa.
     
  16. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Ho fatto semplicemente qualche battuta inerente queste risorse boldriniane ed un loro presunto impiego per i lavori socialmente utili. Poi del resto questi soggetti mi sono indifferenti e non mettiamola sul piano della disperazione, della schiavizzazione e della ricerca di un futuro migliore- visto che la maggior parte sono palestrati ed in ottima forma fisica.- - quindi idonei per combattere le presunte guerre da cui scappano.
     
  17. Ziogaetano

    Ziogaetano

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Lug 2016
    Messaggi:
    298
    http://www.cir-onlus.org/it/per-i-r...98-quali-sono-i-diritti-dei-richiedenti-asilo
    immagino che qualcuno non abbua ben chiare le forma di tutela previste per questi soggetti vi invito alla lettura del link soprattutto le ultime righe .ricordo anche a qualcuno che lo stato prevede tirocini formativi di avviamento al lavoro per rifugiati che un normale iscritto all ufficio di collocamento nemmeno si sogna aggiungo poi che un malato di sla hA diritto ad un assegno di cura che non supera i 500 euro.io la disperazione la vedo qui.
     
  18. Osservatore Fondano

    Osservatore Fondano

    Utente attivo

    Registr.:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    286
    E già qui ci sarebbe molto da dire, ma il problema è che a tutta questa gente non è stato riconosciuto lo status di rifugiato, ma nel frattempo vanno in giro anche per anni, ospiti delle coop, a spese nostre e dell'Europa e senza far nulla, con il rischio che possa venirgli in mente di "arrangiarsi" in ogni senso, e ora si rischia che vengano messi fuori dalle coop? Non mi pare una situazione sotto controllo ma forse mi sbaglio.
     
    Ultima modifica: 30 Settembre 2016
  19. Osservatore Fondano

    Osservatore Fondano

    Utente attivo

    Registr.:
    23 Gen 2015
    Messaggi:
    286
    Ma io non ho voluto contraddire Bat21 ma ho preso spunto da quello che ha scritto per approfondire l'idea. Lei ha ragione nel dire che il problema è l'invasione, e anche per questo non possono essere paragonati agli emigranti italiani, che non invasero nessuno e non si misero a chiedere wifi o la televisione. Bat21 dice bene quando osserva che si tratta di giovani palestrati e non morti di fame, e lei ha ragione quando dice che sono qui non perché scappano dalla guerra ma per un vantaggio economico. Il mio dubbio riguarda cosa succederà quando il viminale non darà più soldi alle coop e quando migliaia di africani si ritroveranno in Italia (quindi a Fondi, dove si dice ce ne siano 500) senza lavoro ne sostentamento e, se le cifre del Viminale sono corrette, anche senza diritto a chiedere lavoro in quanto non riconosciuti come rifugiati. Che fine faranno? torneranno a piedi in Africa? Pongo il quesito per ricevere chiarezza sul problema.
     
  20. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    E se cominciassimo a non utilizzarli come manodopera in nero, a farci pagare da loro affitti in nero ?

    E' un tema complesso e che, oggettivamente, è fuori dalla nostra diretta possibilità di intervento.

    Ma il fatto che cominciamo a capire il fenomeno in tutta la sua importanza e in tutte le implicazioni forse, ripeto forse, ci consentirà di pensare soluzioni e pretendere che ci governa le prenda in considerazione.

    L'idea, ad esempio, per coloro che hanno i requisiti (richiesta di asilo in corso) di utilizzarli in lavori socialmente utili (l'esperienza è stata /viene fatta da diversi comuni d'Italia) servirebbe a dividere il fronte fra "regolari", fra cui quelli impegnati a fare qualcosa di utile per loro e per gli altri, e irregolari" ( senza fissa dimora e senza requisiti per l'asilo) ed evitare che, giustamente, qualcuno si lamenti se li vede bighellonare o, peggio, chiedere l'elemosina fuori i supermercati o ai semafori.

    Spero possa essere un contributo alla discussione che, se svolta senza isterismi, può forse aiutare le soluzioni possibili, con il concorso di tutte le forze in campo.
     

Condividi questa pagina