Illuminazione pubblica,ceduto irrevocabilmente il credito a terzi (Banca) cosa potrebbe nascondersi

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da Francesco Fusco, 14 Ottobre 2015.

  1. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Scusate se mi intrometto. Da addetto ai lavori e non me ne vogliate se nel Contratto d'Appalto c'è il riferimento con specifico articolo alla cessione del credito a Terzi, siamo noi internauti in difetto. Diversamente se non prevista tale clausola è alquanto anomalo. Infatti, quando precedentemente mi sono congratulato con la mente diabolica dell'impresa è stato solo ed esclusivamente per la " finezza" di chi ha manovrato detta situazione in considerazione dell'annullamento della gara da parte del TAR. Altra considerazione e in questo caso più tecnica: l'impresa appaltatrice indipendentemente dai requisiti aveva anche l'obbligo di fornire progettazione esecutiva, piano di manutenzione dell'opera ed altri adempimenti burocratici oltre, la sostituzione delle armature ( pali), potenziamento delle linee ecc. ecc. mettendo da parte gli elaborati tecnici ,non mi pare che vi sia stato una sostituzione delle armature, così come un potenziamento delle linee se non in alcuni tratti e quant'altro. Infatti, in diversi quartieri, l'impianto funziona a giorni alterni e non certamente per il cd collaudo dell'opera. Comunque non voglio dilungarmi oltre e concludo con una osservazione ovvero, con un importo e se non erro di circa 9.000.000,00 di € con ribasso per eccesso e/o per difetto di circa il 5/6% il territorio comunale a fine lavori, dovrebbe avere circa 450 km di viabilità completamente illuminata sarà vero?
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  2. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    In una esperienza lavorativa di 5 anni fa, cedevamo il credito ad una banca con sede a fondi che puntualmente non inviava la raccomandata al cliente per chiedere l'autorizzazione alla cessione del credito...alla fine molti clienti non hanno pagato e hanno perso molti soldi. Non esiste che si possa vendere il credito senza l'autorizzazione del debitore a meno che non sia previsto dal contratto di assegnazione della gara e se è vero questo davvero ci vuole la procura della repubblica
     
  3. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.787
    . Screenshot_2015-10-16-23-51-27.png
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  4. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.787
    -
    l'amministrazione comunale quindi poteva opporsi alla cessione del credito; p.es:
    -
    se Ti spogli dell'intero credito, hai ancora la capacità finanziaria e economica, per continuare ad eseguire l'appalto, a regola d'arte e con la dovuta diligenza ?
    -
    -
    Inoltre
    -
    -
    prima di pagare mi fai verificare e collaudare l'opera ?... grazie
    -
    -
    -
    Ecco cosa afferma la Corte dei Conti:
    -

    -
    Screenshot_2015-10-17-07-20-05-1.png
     
    Ultima modifica: 17 Ottobre 2015
    A IPPOMAN e eolica piace questo messaggio.
  5. GNALATINA

    GNALATINA

    Utente

    Registr.:
    1 Ott 2015
    Messaggi:
    35
    Insisto: GUARDIA DI FINANZA ... possibilmente non quella di Fondi.
     
  6. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493

    Oggi abbiamo chiaro il sospetto che, quanto meno, appare evidente, anche nell'accettare passivamente la cessione di tutto il potenziale credito a terzi, la leggerezza e l'incompetenza amministrativa, che potrebbe creare danni al Comune ( e indirettamente a noi cittadini), e siamo in presenza di una gara annullata ( perché irregolare) in primo grado (Tar) e c'è stato un ricorso al Consiglio di Stato.

    Alla Finanza, che sembra essere il tuo unico, inevitabile approdo, ci si va con le carte alla mano (che si inviano eventualmente anche alla magistratura) e allora devi raccogliere elementi concreti per far partire la cosa.

    Altrimenti, perdonami, è solo un inutile abbaiare alla luna.

    Adelante, Pedro con juicio !!!
     
    Ultima modifica: 20 Ottobre 2015
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  7. GNALATINA

    GNALATINA

    Utente

    Registr.:
    1 Ott 2015
    Messaggi:
    35
    Vedrete che a forza di abbaiare alla luna, qualche maresciallo sentirà ed andrà a prendersi le carte in comune. Bau Bau Bau
    Insisto: solo la Guardia di finanza ... ma non quella di Fondi
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  8. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    Bella a Francesco......colpito e speriamo affonda.
     
  9. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.787
    -
    il Comune di Fondi (mi sembra e correggetemi se sbaglio):
    -
    intervenendo nella causa dinanzi al TAR ha sostenuto la soc. che ha vinto la gara e la correttezza e la validità della gara
    -
    se queste le premesse, Tirate le conclusioni...
    -
    -
    in via cautelativa:
    -

    • non poteva contestare la cessione del credito,
    • eseguire una verifica dei lavori fin 'ora eseguiti,
    • adottare le misure cautelative di diritto amministrativo ?
    -
    -
    -
    -
    -
     

    Allegati:

    Ultima modifica: 18 Ottobre 2015
  10. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Ma nessuno pensa che questa ingarbugliata vicenda, nella quale oltre al danno ( costo eccessivo di un appalto in rapporto ai vantaggi ) sembra profilarsi la beffa ( richiesta del pagamento da parte del terzo a cui il credito è stato ceduto, senza che il debitore si è cautelato in qualche modo in caso di definitivo annullamento della gara, da cui discende in qualche modo il credito ceduto) dovrebbe essere ripresa da qualche consigliere comunale ( di opposizione, perché su quelli di maggioranza è inutile sperare) e proposta per una pubblica, documentata discussione ?

    Cosa aspettano questi "distratti" signori, che cinque mesi addietro si sono proposti, con successo, come pubblici amministratori, che siano i cittadini a sostituirsi a loro nel fare il loro dovere, innanzitutto di informazione e di chiarezza sulla vicenda ?

    Fra costoro ci sono consiglieri che nel precedente Consiglio Comunale hanno avanzato, riserve e critiche sulla gara per la pubblica illuminazione, e consiglieri che addirittura si sono proposti per la carica di Sindaco di questa città, e adesso che fanno: dormono ?

    Se oltre il piccolo, misero cabotaggio per andare a ricoprire una carica inutile,in un Ente inutile e dannoso ( la Comunità Montana) non hanno altro interesse nell'esercizio della loro carica, possono sempre dimettersi e fare spazio ad altri.

    Visti i risultati di questi primi cinque mesi di loro presenza in Consiglio Comunale, non sentiremmo la mancanza per la loro assenza, che è già oggi conclamata e deplorevole.
     
    Ultima modifica: 20 Ottobre 2015
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  11. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Cittadini di Itri, organizzati in comitato civico, hanno inviato al Commissario Prefettizio del Comune di Itri una lettera-denuncia molto documentata con la quale chiedono di annullare il contratto, simile a quello di Fondi per l'illuminazione pubblica, vinto dalla stessa società che ha vinto la gara a Fondi, gara che è stata, al momento, annullata, perchè sia la società vincitrice che l'altra partecipante (che ha presentato l'esposto) sono poi risultate, secondo la sentenza del TAR di Latina NON idonee a partecipare alla gara.

    Per la gara fondana, il nostro Comune ha accettato, senza battere ciglio, la cessione ad una Banca dell'intero potenziale credito che la società "vincitrice" potrebbe vantare nei confronti del Comune di Fondi per i prossimi quindici anni, senza almeno far presente nella determinazione dirigenziale al potenziale creditore( Unicredit) che la gara, al momento, in attesa del pronunciamento del Consiglio di Stato, ha ricevuto una battuta di arresto da parte del TAR di Latina, che l'ha annullata.

    I cittadini di ITRI hanno segnalato la cosa al Commissario Prefettizio che regge le sorti del Comune Dott.ssa Raffaella Vano, invitandola, sulla base anche di altre argomentazioni tecniche, ad annullare la gara.

    A Fondi, fatte salve le perplessità che sono state avanzate su questo sito, tutto tace !

    Ma chi tace, dorme o acconsente ???
     
    Ultima modifica: 20 Ottobre 2015
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  12. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Caro Eolica non si è battuto ciglio per l'incanto del MOF figuriamoci se i benpensanti locali battano ciglio per l'illuminazione
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  13. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    Cittadini non riesco a scaricare la sentenza del TAR lazio citata nel ricorso del comitato Pandora, Francesco per favore l'hai tu?????
     
  14. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.787
    Ultima modifica: 19 Ottobre 2015
  15. IPPOMAN

    IPPOMAN

    Utente attivo

    Registr.:
    27 Ago 2008
    Messaggi:
    191
    Allora ho trovato la sentenza, il contratto è nullo ma i lavori continuano fino a dicembre ( questa cosa non l'ho capita non sono un avvocato) quello che non capisco è perché il comune insieme alla ditta vincitrice si oppone, non dovrebbe aspettare la sentenza? perché parteggia??? solo per non ammettere che non hanno controllato i requisiti???
    Mistero!!!!

    Omissis:
    Ritiene il Collegio di dichiarare inefficace il contratto.

    Questa decisione è giustificata dalla unitaria e complessiva considerazione della natura dei vizi riscontrati e dalle conseguenze che deriverebbero dalla dichiarazione di inefficacia oltre che dalla considerazione della durata di 15 anni del contratto stipulato.

    Tenendo poi conto dei tempi occorrenti per lo svolgimento di una nuova gara e per selezionare un nuovo gestore, la cessazione dell’efficacia del contratto è stabilita a decorrere dalla data del 1° gennaio 2016.

    Per quanto concerne le spese di giudizio, ritiene il Collegio che possa disporsi la compensazione nei rapporti tra ricorrente principale e incidentale, data la reciproca soccombenza, e che, per il resto, debba applicarsi la regola della soccombenza e salvo ovviamente il recupero dei contributi unificati versati.

    P.Q.M.

    Il Tribunale amministrativo regionale del Lazio, sezione staccata di Latina, definitivamente pronunciandosi sul ricorso in epigrafe, accoglie il ricorso principale e il ricorso incidentale e, per l’effetto, annulla l’atto impugnato.

    Condanna il comune di Fondi al pagamento a ciascuna delle altre parti della somma di euro quattromila, oltre accessori di legge.

    Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall'autorità amministrativa.
     
    Ultima modifica: 19 Ottobre 2015
  16. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Domanda da un milione di dollari, a cui possono rispondere ( ma non lo faranno perché sono in attesa di ordini dall'alto, molto in alto) gli ormai famosi " mazzieri internauti" .

    Per chi si mettesse ora alla lettura, gli appartenenti a questa particolare genia di internauti sono, tanto per fare qualche esempio, coloro che, a comando, si tuffano nella denigrazione di un parroco di campagna che vuole, senza rispettare proprio gli ordini dall'alto, tenere ( giustamente) separato il momento religioso dal momento ludico di una festa patronale; che provano a schernire ogni tentativo, anche il più innocuo, di discutere, capire, valutare alcune scelte amministrative; che però rifuggono come la peste ogni confronto sulla erigenda "cattedrale nel deserto" ( spaventoso spreco di pubblico denaro) chiamata Teatro Comunale, sulla svendita del demanio civico e sui mancati interventi a tutela dei beni collettivi, sul mancato introito ( da venti anni ormai) di milioni di euro dovuti da coloro che hanno usufruito dei passati " condoni edilizi".

    Pur essendo personalmente convinto che fra essi ci sono persone che le cose, se vogliono, le sanno capire e valutare, che sono dalla parte del (politicamente) più forte, perché "cummanà e meglio che f...e",ma non sono direttamente coinvolti in scelte di sfacciato potere clientelare, ho la sensazione però che nemmeno a questa domanda, che spero però vogliano fare propria i consiglieri comunali di opposizione ( se ci siete...battete un colpo!!), proveranno a dare una risposta.

    Ma, avendo istituito ( opportunamente ) da quasi un anno il servizio di "Avvocatura Comunale", sul quale ci auguriamo che qualcuno voglia finalmente avviare un monitoraggio su qualità e quantità dei contenziosi coltivati e sull'esito degli stessi, ci domandiamo : ma nel prendere atto della cessione del credito potenzialmente vantato dalla società a cui è stato assegnato l'appalto della Pubblica Illuminazione, che suscita in noi comuni mortali perplessità e preoccupazioni ( forse eccessive ma, penso, legittime), è stato chiesto un parere scritto (verba volant) all'Avvocatura Comunale in merito,e con quale esito ?

    Vogliamo sperare che tutto non sia stato " digerito " dallo stesso Mega Dirigente ai Lavori Pubblici, Edilizia Privata, Usi civici etc. etc. ,che ha "dimenticato" di verificare i requisiti dei partecipanti alla gara di appalto che hanno portato, per il momento (restiamo in attesa del Consiglio di Stato), all'annullamento della gara, con tutte le implicazioni che nessuno si preoccupa di valutare.
     
    Ultima modifica: 20 Ottobre 2015
  17. lupacchiotto

    lupacchiotto

    Nuovo utente

    Registr.:
    1 Set 2015
    Messaggi:
    28
    io credo che l'unica persona che potrebbe illuminarci e votantonio chissà!!!!
     
  18. lupacchiotto

    lupacchiotto

    Nuovo utente

    Registr.:
    1 Set 2015
    Messaggi:
    28
    dove sono i galoppini fedeli a difendere il padrone???sindaco perchè non fai un comunicato stampa per spiegare a noi comuni mortali la situazione?sai giusto per sapere!!!!tu sei stato scelto dal 70%della popolazione e come giusto devi amministrare i nostri soldi,ecco come una banca ogni mese invii un estratto conto della situazione potrebbe essere un idea!!!non dico con lettere al cittadino ma con una bacheca nei punti più frequentati di Fondi e zone limitrofe!!!!IDEONA!!!!PENSACI!!!!
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  19. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.787
    -
    dalla determina si evince che è stato ceduto non l 'intero credito ma solo una parte;
    -
    domanda: siccome l'appalto è stato annullato: con quale criterio si devono pagare i lavori ?
    ossia secondo il contratto nullo oppure secondo i prezzi di mercato ?
    -
     

    Allegati:

  20. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Giusta osservazione.

    La confusione nasce, o potrebbe nascere, per il fatto che nella determinazione si fa inutilmente riferimento ai valori dell'intera gara (oggi sub judice e annullata dal TAR) quando il credito ceduto è al momento inferiore, e nessuno ci dice come sia stato quantificato.


    Per capirci, se la gara venisse annullata anche dal Consiglio di Stato ( cosa probabile) chi stabilisce quale sia il prezzo da pagare per opere che sono, a quel punto, fuori dalla gara ?


    Il grosso limite per noi cittadini, che non abbiamo accesso a tutti gli atti, che invece sono di facile acquisizione per gli amministratori comunali, è che manchi al (nostro) appello qualche decisione, qualche documento,che potrebbe chiarire il tutto o far aumentare le nostre preoccupazioni.

    Vorremmo solo sapere e capire meglio. E saremmo felici che qualcuno ci tranquillizzasse sugli scenari ( di costo economico per la collettività) che potrebbero aprirsi in caso di conferma dell'annullamento di una gara, nata male e gestita peggio.

    Questo mentre rimangono tutte le riserve sulla scelta di affidare a terzi un opera di miglioramento ( vero) della pubblica illuminazione e una manutenzione che, dopo la sostituzione delle lampade con quelle a LED e la messa a regime dell'impianto, poteva / potrebbe essere fatta dal Comune a costi nettamente inferiori.
     
    Ultima modifica: 20 Ottobre 2015
    A IPPOMAN e qualitel piace questo messaggio.

Condividi questa pagina