Notizie dal fronte : “teatro comunale”

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da eolica, 8 Settembre 2016.

  1. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Per ragguagliare i cittadini di come e quanti (loro) soldi vengono spesi in loro nome e, probabilmente, nel loro interesse, si segnala la Delibera della Giunta Municipale n.351del 4 Agosto scorso, con la quale si approva il quadro tecnico- finanziario di un ulteriore stralcio di Lavori Complementari, per opere (quali ?) non comprese (chissà perché) nell’antico appalto per la costruzione del Nuovo Teatro Comunale. Con l’atto deliberativo si prevede di spendere a breve, se arriveranno gli auspicati e richiesti contributi regionali, la cospicua somma di € 800.000 ( ottocentomila).


    Quando sarà conclusa questo nuovo intervento, la struttura, che sembra completata solo nella parte esterna ed è, inevitabilmente, senza arredi e attrezzature per il funzionamento, avrà contabilizzato un costo complessivo, salvo altri non conosciuti, pari ad € 9.891.284,70 (novemilioniottocentonovantunomiladuecentoottantaquattrovirgolasettanta) e siamo, per l’utilizzo ( quale, come, con quali mezzi ? ) ancora a ……………“Carissimo amico”.


    La telenovela continua.


    Riproporre oggi gli antichi quesiti sulla utilità dell’opera sembra veramente stucchevole, ma qualcuno si sta ponendo il problema di un serio e proficuo utilizzo della costosa struttura, quando sarà finita ?


    Io potevo solo aggiornarvi, le risposte spettano agli altri, quelli che hanno l’onore e l’onere di decidere sul da farsi.


    Noi cittadini possiamo solo vigilare, per evitare che al “danno” (costo eccessivo per un opera forse non urgente), si aggiunga la “beffa” di un cattivo, sotto tutti i punti di vista, utilizzo della stessa.
     
    A Francesco Fusco piace questo elemento.
  2. Ziogaetano

    Ziogaetano

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Lug 2016
    Messaggi:
    298
    La struttura fu pensata sulla base dell allora predominate cultura megalomane fazzonide tesa a fare di questo paesello una piccola corte settecentesca. Faccio notare come una citta di un milione e 300000 abitanti abbia forse uno dei teatri piu famosi del mondo,la Scala, con capienza di 2030 posti.Il costruendo teatro nostrano,a fronte di una popolazione di meno di 40000 abitanti,potrà vantarsi,spero entro la fine del secolo, di un teatro che prevede 292 posti in platea e 344 in galleria.Fatte le proporzioni,il nostro teatrino è piu grande di quello di Milano_Ovviamente, in accordo con la cultura predominante dell epoca, i blocchi che formano la scritta Città di Fondi, contengono un madornale errore :un apostrofo invece di un accento.Io spero di essere ancora vivo e partecipare alla prima di inaugurazione del mostro e che subito dopo venga chiuso ma non demolito affinché rimanga come monito per le future generazioni .
     
    A Uber piace questo elemento.
  3. simpaolo

    simpaolo

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Gen 2015
    Messaggi:
    126
    ma esiste un "business plan" dell'opera?
     
  4. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    E' improprio parlare di "Business Plan", che è un documento squisitamente aziendale, ma hai reso perfettamente l'idea.

    In un Paese "normale", quando si inizia un opera pubblica, si dovrebbe ( il condizionale ci aiuta) avere un'idea precisa, non al 100%, ma almeno al 90%, di dove si va a parare.

    Ma questo in un Paese "normale", e tu dimentichi che viviamo in un Paese "speciale" e noi, in particolare, in un microcosmo che si chiama Fondi dove molte, troppe cose si fanno a spanne, con l'occhiometro, come diceva un mio amico fantasioso, e i risultati sono quelli che abbiamo sotto gli occhi.

    Bisogna dire però che questo andazzo, anche con alcune cose positive, perchè non dirlo, va bene a 3 fondani su 4, e nessuno prova a costruire un'alternativa credibile a questo sistema,anzi,e allora......di cosa parliamo?
     
    Ultima modifica: 8 Settembre 2016
    A simpaolo piace questo elemento.
  5. simpaolo

    simpaolo

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Gen 2015
    Messaggi:
    126
    quello che mi preoccupa è che un teatro è un edificio difficilmente riconvertibile...
    non è che poi ci puoi fare una scuola o farci le case popolari...
    ...rimane un teatro!
    ...e una volta ultimato cosa ci faremmo con un teatro del genere se per ipotesi non fosse economicamente sostenibile?
     
  6. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Mi risulta, ma bisognerebbe averne conferma dall'interessato, che l'ex Sindaco Luigi Parisella, ad un certo punto della storia, quando capì senza il Presidente "smistatore di fondi" in Regione, non sarebbero più arrivati soldi esterni, e bisognava contrarre un mutuo ( € 2.850.000) con la Cassa DP, propose di ripensarci e riconvertire l'immobile, e allora era forse ancora possibile farlo ma, la megalomania "cultural-teatrale" di qualcuno, bocciò quel ripensamento.
     
  7. Tenente

    Tenente

    Utente

    Registr.:
    30 Ott 2000
    Messaggi:
    55
    Forse può anche funzionare visto che ne esiste uno solo a Latina. Ogni tanto non godiamo ad affossare Fondi più di quello che diventando. Il problema non è il costruire un teatro più grande della scala ma è che invece mancano autostrade di comunicazioni, oggi troppo essenziali
     
  8. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Vorrei tanto che tu avessi ragione. Ma non è così semplice.

    Prova a chiedere in quali di difficoltà di gestione operano, il Teatro di Latina e di tutte le parti d'Italia e mi fai un fischio.
     
  9. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Personalmente Simpaolo ha fatto centro. Anzichè Business Plan lo strumento di indirizzo strategico per il territorio è il Master Plan- che individua i soggetti interessati, le possibili fonti di finanziamento, strumenti e azioni necessari alla sua attuazione e quindi sta alla base della pianificazione territoriale - visto che la predetta area di cui al vigente e vetusto PRG è Verde Urbano..... Mi fermo qui perchè il caro Eolica mi stuzzica sempre con questi argomenti e per il momento non rientra nelle mie indagini.....
     
  10. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Anche perchè se mi metto a "scavare" son dolori poi più in la vi farò sapere. Buona serata torno alle mie scartoffie
     
  11. zorro

    zorro

    Utente

    Registr.:
    7 Giu 2016
    Messaggi:
    120
    sono tutte considerazioni condivisibili
    io mi auguro solo che con questo andazzo nazionale non ce lo ritroviamo riempito
    di extracomunitari o richiedenti asilo
    saluti
     
  12. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    E,come sempre, tutti i salmi finiscono in Gloria.

    Amen (teatrale)
     
  13. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Eolica ho dato una sbirciatina alla determinazione di G.C.. Ho dubbi approfondirò la tematica ma occorre tempo . A naso è una situazione controversa anche perchè si parla1) di Definitivo per opere non previste, 2) Appalto sopra soglia, 3) Trasmissione all'ANAC in quanto trattasi delle cd Varianti per opere non previste entro 30 gg dall'avvenuto affidamento onde evitare sanzioni ( pesanti) di cui all'art 6 del Dlgs 163 oggi 114/2014. Buona serata
     
  14. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Lo vedi che il mio "sfrocoliamento" stuzzica la tua professionalità che vede delle cose che io ho solo intuito?

    Io, da profano della materia lavori edili-pubblici, avevo unicamente sollevato interrogativi sulle "opere non comprese" e mi sono chiesto il perché non fossero state previste da chi ha progettato, con lautissima parcella penso, un mastodontico teatro di quelle dimensioni.
     
  15. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    232
    Per la parcella dovremmo stare su 80/100.000,00 € oltre Iva e Cassa. Ciao
     
  16. masnut

    masnut

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Dic 2004
    Messaggi:
    200
    Erano contemplate, ma si è pensato di non presentare il conto tutto insieme ;)
     
  17. Amico Fritz

    Amico Fritz

    Utente

    Registr.:
    1 Ago 2016
    Messaggi:
    68
    Non so come sia realmente andata la questione ma so immaginare come potrebbe essere andata nel paese di Moltomoltolontano!
    Se nel paese di Moltomoltolontano si volesse costruire un gigantesco palazzo delle feste che costasse 10 milioni di sesterzi ma in cassa ce ne fossero soltanto 2 o 3 si farebbe un progetto di un triliardo di pagine che nasconda sotto quintali di carta le vere cifre dell'operazione, si inizierebbe a costruire ed anno dopo anno si richiederebbero delle varianti incrementali di costo.
    Dopo 10 o 15 anni gli abitanti di Moltomoltolontano si ritroverebbero un grandioso palazzo delle feste e si ritroverebbero per generazioni a pagare un debito enorme senza sapere neppure da dove provenga!
    Vi sembra una tragedia? Proprio no perchè quegli stessi abitanti potrebbero rivolgersi alla magistratura e chiedere di verificare le cifre del progetto e magari condannare gli amministratori per danno erariale.

    Questo nel paese di Moltomoltolontano però!
     
  18. Eddy

    Eddy

    Utente attivo

    Registr.:
    10 Mag 2003
    Messaggi:
    341
    "La megalomania ... il grande difetto delle persone piccole!" (Badman)
     
  19. Eddy

    Eddy

    Utente attivo

    Registr.:
    10 Mag 2003
    Messaggi:
    341
    Un vecchio, saggio e quanto mai veritiero detto Fondano recita "Mast' a' occhij' ... mast' a' capocchij'!":rolleyes:
     
  20. quaqua69

    quaqua69

    Utente

    Registr.:
    14 Ott 2015
    Messaggi:
    31
    "A pensar male è un peccato, ma ci si azzecca sempre", celebre frase di uno che la sapeva lunga. Riprendento una frase detta da Schiavone davanti al PM non è che, oltre alle poco trasparenti faccende, dietro a queste opere si cela nei nostri terreni una discarica di materiali pericolosi? La casa comunale, l'anfiteatro, il teatro hanno richiesto scavi molto profondi. Boooooooooooooooo!!!!!!!
     

Condividi questa pagina