- referendum costituzionale domenica 04/12/16: io voto "NO" -

Discussione in 'Del più e del meno' iniziata da Francesco Fusco, 17 Ottobre 2016.

  1. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.508
    -
    http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/09/28/16A07091/sg
    -
    http://www.comunedifondi.it/modulo.php?id=14247&tip=Referendum Popolare Domenica 4 dicembre 2016
    (dov'è il PDF ? ... in una pagina del sito si vede, nell'altra sempre del sito no ...)
    -
    -
    E' indetto il referendum popolare confermativo avente il seguente quesito:
    -
    « Approvate il testo della legge costituzionale concernente
    -
    "Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione" approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15
    aprile 2016? ».
    -
    -
    i relativi comizi sono convocati per il giorno di domenica 4 dicembre 2016.
    -
    io voto "NO" ...
    -
     
    Ultima modifica: 18 Ottobre 2016
  2. Tenente

    Tenente

    Utente

    Registr.:
    30 Ott 2000
    Messaggi:
    55
    Perché fuschetto? Perché?
    No ▶d'Alema, Berlusconi, Brunetta, Bindi, Bersani,
    Politici di oltre 50 anno di storia Repubblica senza risultati e che dai tu, dici quello che dicono loro!!!
    Non farti fregare dallo slogan della lesione della democrazia, anche perché sono ormai decenni che non la eserciti e non la esercitano più
    Fuschetto fatti onore e cambia qualcosa, non sappiamo se in meglio ma già mandare 350 senatori a casa è una grossa conquista
     
  3. Francesco Fusco

    Francesco Fusco

    Utente abituale

    Registr.:
    3 Nov 2004
    Messaggi:
    2.508

    Allegati:

  4. Eta Beta

    Eta Beta

    Utente attivo

    Registr.:
    11 Mag 2015
    Messaggi:
    177
    Una grossa conquista sarebbe mandare Renzi e il suo governo fantoccio a casa.
     
  5. pacato

    pacato

    Utente

    Registr.:
    24 Set 2013
    Messaggi:
    39
    Una grossa conquista sarebbe vedere gli Italiani finalmente leggere, capire ed andare oltre lo slogan, l'ideologia o Renzi e votare consapevolmente e responsabilmente. Ma non sarà così. Questa campagna è orribilmente superficiale a causa dei numerosi ed imperdonabili errori di Renzi e per il livello delle considerazioni e degli argomenti gridati dalla maggior parte dei più in vista fautori del No.
     
  6. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Purtroppo
     
  7. Tenente

    Tenente

    Utente

    Registr.:
    30 Ott 2000
    Messaggi:
    55
    Capire, leggere, oggi siamo troppo intelligenti, siamo troppo sicuri di noi stessi delle nostre sensazioni, ma non abbiamo il coraggio di cambiare.
    aspettiamo un'altra bicamerale, magari si siederanno D'Alema e Berlusconi, magari Prodi come moderatore.
    se questo referendum vince il no, l'Italia è praticamente finita
     
  8. elenamunno in Fiore

    elenamunno in Fiore

    Utente

    Registr.:
    25 Lug 2012
    Messaggi:
    43
    Non si può votare, forse, perchè non va bene ne il si, ne il no, e tornare alle urne, senza spendere soldi per il referendum, che ben si sa non piace agli italiani ?
     
  9. Carneade

    Carneade

    Utente

    Registr.:
    19 Ott 2016
    Messaggi:
    77
    Buongiorno,non sarà la migliore riforma possibile,ma votare no significherebbe tenerci questo assurdo sistema bicamerale, che ha impedito all'Italia di tenere il passo con le altre nazioni moderne.Oggi non esiste più il rischio di un ritorno di forme dittatoriali (il nostro sistema legislativo è improntato ad evitare questo,cosa forse logica 70 anni fa); è quindi sacrosanto e sensato dotarci di un sistema che legiferi in modo snello e rapido, che ci consenta di stare al passo con i tempi e con situazioni che evolvono in modo turbinoso e repentino.Ripeto non sarà il meglio possibile,ma è sicuramente meglio di quanto abbiamo adesso.Non fare la riforma vorrebbe dire restare impastoiati ancora per i prossimi 20/30 anni. Renzi o non Renzi,sarebbe il caso di ragionare solo sulla questione,non sulle simpatie (non sono e non sono mai stato del PD).
     
  10. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
  11. jeffrey_lebowski

    jeffrey_lebowski

    Nuovo utente

    Registr.:
    9 Nov 2007
    Messaggi:
    15
    Finalmente uno spazio un po' piu' libero su questo forum, quasi quasi torno a partecipare attivamente (scherzo, ormai non ha quasi piu' ragione di esistere, visto l'ormai presenza schiacciante dei social).
    Pero' questo argomento mi sta particolarmente simpatico, visto le schermaglie di cui sono protagonista con i miei conoscenti sui social.
    Ammetto di non aver letto il papello postato da Eolica (scorrere sommariamente non significa leggere), per cui mi rifaccio invece al confronto televisivo da Mentana fra Renzi ed il campione del fronte del NO, Zagrebelski, e faccio alcune considerazioni facendo riferimento a quello.

    Penso che il NO sia oggettivamente insostenibile, a fronte dei concetti espressi dal campione di quello schieramento.
    Al netto dei tecnicismi sull'articolo 70 e sul titolo V, su cui fra l'altro si è detto d'accordo, le ragioni fondamentali ribadite anche nell'arringa finale sono 2, ovvero la possibile deriva oligarchica ed il clima in cui questa riforma sarebbe varata.

    Riguardo il primo punto, per stessa ammissione del professore, questa deriva è possibile solo se si prendono in considerazione la riforma e la nuova legge elettorale; la legge elettorale non è stata ancora definita (e quel volpone di Renzi ha annunciato proprio il giorno dopo che intende portarla alla camera prima del voto referendario), riforma elettorale che nella forma e sostanza è la stessa che il prof auspicava nel 2013, meschino.

    Riguardo il secondo: il prof ricordava il clima di larga intesa presente al momento della stesura della Costituzione, ma si dimentica di sottolineare da quale esperienza veniva fuori l'Italia, esperienza in cui le larghe intese erano un bisogno fisiologico.
    Diversa la situazione odierna: come si può auspicare un clima di larghe intese, dove la parte politica stessa che lo erge a paladino insulta quotidianamente gli oppositori politici?

    Sinceramente mi hanno deluso i contenuti del professore, non tanto il fatto che non abbia "bucato lo schermo".
    Ovviamente è una questione di punti di vista e soprattutto di bias, ma ad un certo punto la faccia di Zagrebelski cominciava ad assumere un turbinio di fisionomie diverse: a momenti alterni sembrava Fanfani, Moro, Colombo, Segni, La Pira, Dossetti, Andreotti, Scelba, Forlani, De Mita...

    E soprattutto il fatto di essere il più mainstream dei costituzionalisti non lo esime dal dire cazzate, come ampiamente dimostrato dall'intervista citata del 2013.

    Riguardo i corollari, come ad esempio la storia che si risparmierebbe solo il 20% degli attuali costi: mi sembra un numero che al massimo può tirare fuori qualche testata tipo il Fatto Quotidiano; non ho fatto i conti ma vorrebbe dire che gli stipendi (e che stipendi) di 315 senatori incidono per il 20% sul costo di tutta la macchina, e di conseguenza tutta la demagogia che fa una certa parte politica sui costi dei parlamentari verrebbe immediatamente meno.

    Il resto sono solo tecnicismi, e, mi perdonerete, anche abbastanza pretestuosi, che non mi cinvinceranno certo a dire no ad una riforma che staccherebbe definitivamente il cordone ombelicale con un sistema che ha come ultimi baluardi l'Italia e la Romania, e che aspetta dal 1984 (Spadolini) di essere definitivamente affossato.
     
    A JonnyBravo piace questo elemento.
  12. jeffrey_lebowski

    jeffrey_lebowski

    Nuovo utente

    Registr.:
    9 Nov 2007
    Messaggi:
    15
    PS: Eolica, non servono link, basta ragionare con la propria testa.
     
  13. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Io, nonostante l'età, ci provo ancora ad utilizzare la "mia" testa, con gli strumenti che mi capita di avere a disposizione, fra cui anche il link che ho inserito come contributo al dibattito.

    Provo a rispettare le idee di tutti, ma dicendo con franchezza quello che penso su tante cose, e non solo sul "Renzerendum" che, a prescindere dalle opinioni che ognuno può avere, e la discussione in questo spazio serve proprio al confronto, sta facendo passare in secondo piano i problemi veri di questa Nazione.

    Grazie comunque per il tuo contributo "elvetico" al dibattito.

    Ciao
     
  14. jeffrey_lebowski

    jeffrey_lebowski

    Nuovo utente

    Registr.:
    9 Nov 2007
    Messaggi:
    15
    No, sinceramente questo non me lo aspettavo, o per lo meno non da te, pensavo che il "benaltrismo" non ti appartenesse.
    La discussione verte sul Referendum, e qui dovremmo restare; non per ripetere un mantra dell'attuale premier, ma discutiamo nel merito.
     
  15. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.493
    Mio spigoloso amico, al di là dei convincimenti, che tu hai maturato e che io sto maturando ( ma sono a buon punto e li esporrò, anche su "Fondani", prima del 4 Dicembre) mi sembra indubitabile che il dibattito sulla consultazione referendaria stia assorbendo, senza peraltro chiarire bene tutto a tutti, l'attenzione che andrebbe invece dedicata a scelte di governo, a mio avviso, molto, molto discutibili.

    Certo " l'accusa" di "benaltrismo", a me che sono rimproverato ad ogni piè sospinto dai miei amici perchè, forse dicendo cose inesatte, esprimo sempre a viso a perto il mio pensiero senza eludere l'argomento in discussione ..............va lavata con il rosso del pomodoro di una pizza che dovrai offrirmi quando verrai al paesello. Sempre che tu abbia piacere di farlo con un "benaltrista".

    Adesso torno al mio lavoro.
     
    Ultima modifica: 19 Ottobre 2016
  16. Ziogaetano

    Ziogaetano

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Lug 2016
    Messaggi:
    298
    Buongiorno a tutti. In mezzo a tanta passione politica vedo che manca la figura del qualunquista. Cercherò di farla io. Io, semplicemente, non andrò a votare per i seguenti motivi :
    1 pago lautamente dei politici per prendere iniziative al posto mio e non mi va il fatto che, se le cose dovessero andare in un certo senso,poi dovrei addossarmene la colpa, diciamo che non mi piacciono le responsabilità

    2 è innegabile che eliminando un ramo del parlamento il timore di consegnare il paese in mano ad un ristretto numero di persone sia maggiore. Non credo nemmeno che la possibilità di trasformare il paese in una oligarchia sia tanto remota:gli intrecci tra stato e mafia in passato sono stati il pane quotidiano di chi è entrato negli "anta" ed il pericolo è sempre in agguato
    3 trattasi di referendum confermativo, non è necessario il quorum ed in questa mancanza vedo il lato oscuro della nostra pseudo democrazia :il voto di dieci persone decide per la totalità del popolo.
    4 trattasi di riforma promossa da un parlamento fuorilegge, votato con il cosiddetto ", porcellum", sistema già dichiarato incostituzionale
    5 per le leggi di Iniziativa popolare, se passa la riforma, ci vorranno non più 50000 firme, ma il triplo.
    6 il signor Renzi,dopo aver promesso a più riprese di voler ritirarsi in caso di vittoria del No, sembra, ultimamente, averci ripensato.
    Io non voglio essere parte di questo imbroglio, quindi me ne starò a casa.
     
  17. Tenente

    Tenente

    Utente

    Registr.:
    30 Ott 2000
    Messaggi:
    55
    Se rimani a casa poi come farai a discutere della vittoria del si o del no.
    saresti in una posizione inetta, non partecipo no
     
  18. jeffrey_lebowski

    jeffrey_lebowski

    Nuovo utente

    Registr.:
    9 Nov 2007
    Messaggi:
    15
    Visto la piega che ha preso la discussione, piega fra l'altro per niente inaspettata, abbandono il campo, ma per la pizza il tempo si trova sempre, magari coinvolgiamo anche Masnut.
     
  19. masnut

    masnut

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Dic 2004
    Messaggi:
    200
    A parte che nessun presidente del consiglio è stato mai eletto dalla creazione del regno d'italia, non si era deciso di parlare del referendum come cosa c'è di positivo e cosa di negativo per farci un'idea?
     
    A eolica piace questo elemento.
  20. Ziogaetano

    Ziogaetano

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Lug 2016
    Messaggi:
    298
    S
    Semplicememte non discutero della vittoria del si o del no
    Io ho solamente espresso la mia volonta di mia non votare, rispettAbile come quella di chiunque altro.Grazie.
     

Condividi questa pagina