Terreni di uso civico a prezzi popolari ??

Discussione in 'Fondi e i fondani' iniziata da eolica, 29 Settembre 2016.

  1. Eddy

    Eddy

    Utente attivo

    Registr.:
    10 Mag 2003
    Messaggi:
    322
    Non c'è nulla da dire ... per quanto mi riguarda non fa una piega e mi sembrerebbe il comportamento più logico e sensato da tenere ... se fossero cose di proprietà privata:rolleyes:.

    Visto che però, purtroppo, qui in terra Italiota vige il principio che quello che è mio è mio e quello che è di tutti non è di nessuno:mad: ... traete voi le conclusioni!:(
    :rolleyes:
     
  2. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.500
    IO, ARITOZZOLO !!

    Si, è vero, forse qualcuno se lo ricorderà, che avevo, in qualche modo, cercato, con uno sconsolato “passo e chiudo” di porre fine a questa “discussione”, da me aperta sulla scandalosa vendita dei terreni di proprietà collettiva, già nel demanio di Uso Civico.


    Il termine “discussione” è volutamente posto fra “virgolette” perché ho ancora, ringraziando Iddio, la consapevolezza che, in assenza di interlocutori questa discussione era, di fatto, diventata il monologo di un cittadino che prova ad usare propria testa e a capire le ragioni di questo disinteresse.


    Ragioni che possono essere le più disparate: timore di far capire meglio le cose ai cittadini, incapacità a comprendere la gravità della cosa (e mi riferisco in particolare ai cosiddetti amministratori comunali), assoluta indifferenza dei cittadini che, presi dai tanti loro problemi, non hanno tempo o voglia di provare a riflettere, a capire: non interessa, a questo punto, indagare


    Ho saputo, quasi per caso, che la stipula degli atti di trasferimento saranno affidati al Segretario Comunale Avv. Anna Maciariello.


    E allora, come diceva qualcuno, le domande, sorgono spontanee.


    Se un Funzionario Pubblico, con ruolo di Dirigenza, come il Segretario Comunale non debba, per ragioni connesse al suo compito, per evitare probabili danni erariali a suo carico o, forse, solo per rispetto del ruolo ricoperto e della sua intelligenza e capacità professionale porsi due problemi:


    1) Provare ad avviare, prima di trasferire i terreni in (s)vendita agli interessati (mi riferisco, ovviamente, a quelli su cui vengono eserciate proficue attività ricettive) ri-valutare tutta la storia delle vergognose (s)vendite di terreni di proprietà collettiva e provare, per esempio, a capire, perché da una stima base, quale prezzo-base, di 51 (cinquantuno/00) Euro al metro quadro del Marzo 2012, recepita, in atti ufficiali dal Comune e dalla Regione si è, inopinatamente, passati ad una inspiegabile “retrocessione” del prezzo-base a 25 (venticinque/00) euro, sulla base delle costose “perizie” del Dott. Noviello. Magari potrebbe chiederne conto ad uno degli interessati: il Perito Demaniale, di nomina Regionale per il Comune di Fondi, Ing. Giuseppe Cavone che ha peraltro a sua disposizione, per ragioni di servizio, un ufficio nel palazzo del Municipio.


    2) Provare a riflettere, visto che il Consiglio Comunale ha spazzato via la timida, e mal posta, riflessione avanzata dal Consigliere Luigi Parisella sulle tutele che il Comune dovrebbe adottare, magari sentendo qualche legale competente e “indipendente”, professionalmente e di pensiero, di fiducia dell’Amministrazione Comunale. Sintetizzo il tema: come può tutelarsi il Comune, che gestisce i nostri soldi di cittadini, dinnanzi al trasferimento con pagamento (scelto dal Comune, pur non essendovi obbligato, in 10 (dieci) anni ) di terreni di proprietà pubblica avere le giuste tutele e garanzie della regolarità e puntualità di incasso del prezzo di trasferimento ? Avanzo un’ipotesi-provocazione : perché non trasferire la proprietà solo dopo il pagamento integrale del dovuto ? Chi la vuole prima, sempre al giusto prezzo, la libera proprietà dei terreni, vada in banca e chieda, se ha le giuste garanzie, i soldi necessari e paghi tutto al Comune in un'unica soluzione !?



    Non aggiungo altro.


    Chi vuole, in primis il Dirigente Segretario Comunale Avv. Anna Maciariello, se avrà la ventura di conoscere le mie perplessità, si adoperi come può per tentare di evitare questo scandalo che, forse, i “super allineati” consiglieri di maggioranza hanno sottovalutato per il potenziale, concreto danno che potrebbe derivare al loro portafoglio (e l’ex Presidente della Comunità Montana, Onorato di Manno, ne conosce, dolorosamente per le sue tasche, gli effetti !!), quando magari saranno tornati a fare i “semplici” cittadini.
     
    Ultima modifica: 21 Gennaio 2017
    A IPPOMAN e Uber piace questo messaggio.
  3. Ziogaetano

    Ziogaetano

    Utente attivo

    Registr.:
    30 Lug 2016
    Messaggi:
    298
    1)anzitutto, come da prassi forzitaliota, va cercato il colpevole per il futuro, in questo caso molto probabilmente il segretario comunale.
    2) dubito che, fra una quindicina d'anni e molte prescrizioni,qualcuno pagherà un danno erariale, come da prassi consolidata.
    Buona domenica.
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  4. Uber

    Uber

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Lug 2014
    Messaggi:
    288
    Eolica, perchè non fai presente con una lettera, anche a nostro nome (chi sottoscrive) le perplessità, che sono anche le mie!!! Cordialmente ti saluto. L. de L.
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  5. Exiled

    Exiled

    Utente attivo

    Registr.:
    22 Nov 2016
    Messaggi:
    134
    Caro Eolica,
    la segretaria comunale ben farebbe a guardarsi dal sottoscrivere atti che sono visibilmente pericolosi, non fosse altro che potrebbe ella stessa, per la sua diretta funzione, risultare domani responsabile per le perdite causate. In un mio vecchio post sottolineavo i rischi gravissimi a cui il comune si espone passando immediatamente la proprietà dei beni non gravandoli di alcun privilegio a garanzia del proprio credito. L'esempio è che domattina su detti terreni ci ponga un'ipoteca la banca per finanziare un investimento o una miglioria da parte dell'acquirente. Volendo avere intenti truffaldini gravo i beni di ipoteche "prendo i soldi e scappo", gli unici che rimangono fregati sono i cittadini. Non parliamo di massimi sistemi, ma di minimi requisiti di cautela, che, apparentemente illuminati dal Verbo, i consiglieri di maggioranza decidono di non prendere. La tua indignazione è encomiabile così come appare malamente deplorevole il silenzio calato su questo misfatto esu altri numerosi misfatti. Fondi è così ama lamentarsi, ma poi colpevolmente tace, anche quando le stanno letteralmente sfilando il cappotto di dosso.
    Vedremo cosa vuole fare l'opposizione.
    Voglio davvero sperare che prima che detti atti vengano firmati qualcuno scriva alla magistratura contabile o almeno alla Procura. Altrimenti dovrò pensare che dato il voto contro e assicuratisi l'assenza di responsabilità diretta si sentono legittimati a fare finta di aver fatto il proprio dovere.
     
    Ultima modifica: 23 Gennaio 2017
    A IPPOMAN, brfiore e eolica piace questo elemento.
  6. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.500
    Ma che faccia tosta !!!!


    Leggo oggi, quasi per caso, sulla pagina di un quotidiano provinciale che (udite, udite !), il Comune di Fondi e chi legittimamente ma, per molte scelte, disastrosamente, lo governa, si vuole dotare (meglio tardi che mai) di un regolamento che disciplini le vendite di beni del patrimonio comunale, in grandissima parte terreni, già di natura demaniale.

    Proposito e iniziativa condivisibili,ma che si prestano ad almeno due osservazioni.

    La prima.

    Si parla oggi di varare un “regolamento” in un settore in cui ( la vendita dei terreni di proprietà collettiva) c’è stata una “deregulation”, a dir poco scandalosa.

    Si parla oggi di “vendite all’asta”, (a chi offre il prezzo più alto), a “prezzi di mercato “ (!!) mentre, come scrivo da mesi, i "gioielli di famiglia" (preziose aree attrezzate a campeggi e varie, a ridosso della duna costiera), stanno per essere (s)vendute a prezzi di “amicizia” o, forse, di convenienza politico-elettorale.

    La seconda.

    Vendere, come oggi si propone, con un senso di leggera, ma non tanto, “presa per il culo” (scusate il “francesismo”) i terreni al “prezzo di mercato” avrebbe, come minimo dovuto legare le valutazioni dei "gioielli di famiglia" ad una stima di base, di partenza, riferita almeno ai 51 Euro al metro quadro stimati nel 2012 (quasi 5 anni addietro) dal Perito Regionale del Comune di Fondi, Ing. Giuseppe Cavone.

    Si è invece, in forma inspiegata e inspiegabile, accettato un prezzo base di “stima” (sic!) € 25 al metro quadro (altro che “prezzi di mercato” !!) che, a conti fatti,per i soli tre campeggi beneficiati, fanno perdere alla collettività fondana qualcosa, come 3.052.426 (tre milioni cinquanta duemila quattrocento ventisei euro), ricavabili solo incrementando il vergognoso prezzo-base di 25 euro della differenza con la più corretta “Stima Cavone” di 51 euro al metro quadro (soldi che sarebbero utilizzabili per rifare da capo a piedi, sul piano dei servizi e dell’arredo urbano, l’intera città).
    Basta fare una semplice moltiplicazione ( vedi Delibere Consiglio Comunale) : aree complessive (s)vendute mq. 117.401 (36.850+41.145+ 37.539+1867) per 26 ( differenza fra 25 e 51 euro) e, anche un bambino che sappia far di conto, saprebbe ricavare l’importo di 3.052.426 : di perdita secca per tutta la collettività fondana.


    Oggi, a cose fatte, forse per paura della concreta mannaia della Corte dei Conti (ma si aspetta ancora di capire con quali garanzie concrete sul pagamento dei sotto-prezzi pattuiti) qualcuno viene a dirci, “tomo, tomo, cacchio, cacchio”, come avrebbe soggiunto l’indimenticato Principe de Curtis , in arte “Toto’ “, che con un apposito “regolamento” (sic !), da varare, si vuole effettuare le vendite, solo quelle future ( poca cosa, senza i “gioielli di famiglia”) a prezzi di mercato !!

    La cosa per essere credibile deve attuarsi anche, e innanzitutto, per le svendite sin qui effettuate, altrimenti è una “presa per il culo” (ariscusatemi per il voluto “francesismo”)

    Ma che faccia tosta !!!

    E la pavida, inconcludente, sconcertante “opposizione” (sic !) cosa aspetta a dimettersi in blocco, con palese (ma a questo punto, onesto) riconoscimento della propria incapacità ??

    P.S. : Fondani, di qualsiasi orientamento politico, vi sta bene tutto questo ??

    Si troverà, prima o dopo, qualcuno abbia la capacità di
    riflettere e far sentire, forte e chiara, la sua voce, ad esclusiva tutela degli interessi generali ??

    Io non ho perso ancora la speranza, miei cari concittadini, ma il vostro silenzio (pavido, indifferente, complice ?) mi fa tremendamente "incazzare" (scusatemi ma oggi mi esprimo, prevalentemente,"in francese")
     
    Ultima modifica: 28 Gennaio 2017
    A IPPOMAN e Uber piace questo messaggio.
  7. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    233
    Alienazione dei terreni di proprietà collettiva di uso civico di cui all'art 8 L R 1/86 recepito e modificato dall'art 8 della L R 6/2005 lett. b - con le procedure di asta pubblica, se divenuti edificabili.... Quindi l'operazione è volta ai Comparti Edificatori previsti dal PRG salvo giochi di prestigio e cambio di retino sulla cartografia di Piano
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  8. Eddy

    Eddy

    Utente attivo

    Registr.:
    10 Mag 2003
    Messaggi:
    322
    Per la serie ... si chiude la stalla dopo che i buoi sono scappati!:rolleyes:
     
  9. Uber

    Uber

    Utente attivo

    Registr.:
    7 Lug 2014
    Messaggi:
    288
    Un uomo politico, migliaia di leghe lontana dalla mia IDEA Politica, diceva: " a pensar male, non si sbaglia mai" Dopo aver svenduto i terreni giù a mare, i furbetti si stanno inventando un regolamento comunale, che sarà a loro uso, per regalare agli amici degli amici quello che rimane del patrimonio comunale dei cittadini fondani. Il trucco è facile e cercherò di spiegarlo in breve. Il bene viene messo all'asta al prezzo di mercato al miglior offerente, se nessuno risponde va al ribasso e così di seguito...... così gli amici intervengono al momento giusto.... Vi siete domandate come ha fatto una cooperativa di Fondi ad avere i servizi comunali a se??!! Al momento si fà una delibera ad uso e consumo... dall'amico all'amico. Tra giorni vi darò un'esempio......
     
    A IPPOMAN piace questo elemento.
  10. Exiled

    Exiled

    Utente attivo

    Registr.:
    22 Nov 2016
    Messaggi:
    134
    Mi piace il concetto di approvare le regole dopo aver favorito gli amici. Così il normale cittadino dovrà vedere la terra di cui chiede l'alienazione, il più delle volte un abitazione, andare all'asta mentre gli amici hanno comprato terreni di altissimo pregio commerciale a prezzo di favore, direttamente e senza competizione.
    Mentre scrivo si è accesa una luce, che sa di allarme. Ma la concessione di terreni demaniali per l'uso fattone dai campeggi non sarebbe stata una vittima della Bolkestein? Deduco che la vendita sia stato un felice modo (per chi ne ha beneficiato) di aggirare la scure europea che avrebbe rimesso in circolo quelle proprietà con un bando di gara.
    Non ne ho la certezza assoluta, ma uno sguardo alla direttiva lo darò, ma spiegherebbe cotanta fretta e contato zelo nel disfarsi di terreni sì redditizi.
    In poche parole il piacere non è solo in termini di valore ma di vera e propria deprivazione di un diritto di tutti i cittadini, o almeno di quelli interessati, a poter un giorno usufruire di tali terreni ad un prezzo di mercato.
    Insomma non solo ti levo l'assillo di una futura gara di appalto ma te lo regalo quasi.
    La considerazione è assai amara e mi viene voglia di scriverle, confermati o meno che siano i miei sospetti, due righe alla Procura contabile e a quella "normale", affinché accertino se gli interessi di tutti siano stati tutelati o se invece il consiglio comunale abbia allegramente fatto gli interessi dei soliti amici, o degli amici degli amici.
     
    A IPPOMAN e eolica piace questo messaggio.
  11. eolica

    eolica

    Moderatore Membro dello Staff

    Registr.:
    11 Mar 2012
    Messaggi:
    1.500
    Tutto tace, tutto in pace !?

    Quando qualche pubblico amministratore vi dirà che per fare anche i più banali interventi per l'arredo urbano, per la manutenzione delle strade, per i marciapiedi dissestati ( provate a fare un giro per la città e guardate in quali buche, piene di acqua quando piove) e tanto, tanto altro, al Comune i SOLDI NON CI SONO, chiedetegli conto del regalo sfacciato che hanno fatto a privati (pagamento in 10 anni al tasso di interessi legale dello 0,20%) , svendendo in favore di questi signori i terreni a mare di proprietà collettiva, cioè di tutti i cittadini, con un danno quantificato facilmente ( attendo ancora smentite) in oltre 3 (tre ) milioni di Euro !!!!

    Ah, ricordatevi anche di dire a questi sprovveduti di mettersi da parte i soldi per quando la Corte dei Conti chiederà loro di risarcire il danno arrecato, in forza della loro conclamata incapacità di amministrare una comunità, tutelando gli interessi collettivi e non quelli di alcuni sparvieri che hanno forse come unici meriti quelli di finanziare campagne ( leggi cene) elettorali, squadre di calcio e di assumere, per pochi mesi nelle loro attività stagionali i "galoppini" (a cui va umano rispetto
    perché debbo portare avanti la loro vita, prostrandosi al padrone di turno) dei grandi e piccoli ras del potere locale.
     
    A Flip68, IPPOMAN e Uber piace questo elemento.
  12. Exiled

    Exiled

    Utente attivo

    Registr.:
    22 Nov 2016
    Messaggi:
    134
    Caro Eolica,

    le tue considerazioni come al solito sono pertinenti e dal terribilmente amaro retrogusto.
    Come detto prima forse le mie considerazioni riguardo la Bolkstein erano il motivo di tanta fretta ed il motivo di tale strano modo di pagamento. Ai fondani sta bene, perché forse aspettano la loro legittimazione, il loro Guicciardiniano "particulare" e quindi tutti in religioso silenzio. Tutti aspettano la "chorta" con buona pace del bene comune. Si lamenteranno quando non ci saranno più soldi per tentare di rendere la città abitabile.

    Ho una visuale distorta a distanza visto che si forma sulle foto postate sui forum o sulle descrizioni fatte dai miei genitori o dagli amici quando ci si sente per telefono di quello che succede a Fondi e della drammatica situazione (immondizia in ogni dove fuori dall'abitato), ma per quello che vedo sembra una spirale negativa senza fine.

    L'abbandono ormai regna sovrano, strade dissestate, illuminazione pubblica che funziona come quella degli alberi di Natale. Per non parlare dell'anfiteatro che diventa una piscinaa alle prime piogge, perché il terreno ha ceduto a tanto cemento, ma anche la nessuno scrive per chiedere i danni.

    La Corte dei Conti farà carne di porco di questa giunta, tra appalto per le luci, svendite, de Vizia etc, mi spiace per gli Yes-men che pagheranno caro un conto di cui alla fine hanno beneficiato solo in parte.

    Fa davvero impressione il numero di schifezze inanellate dalla giunta e ancora più impressione lo fa il tetro silenzio dell'opposizione e della cittadinanza. Una volta sotto il castello c'erano i ta tze bao dei partiti che denunciavano le malefatte della maggioranza, qualunque essa sia. Ora è solo silenzio e morte civile. Vedremo dove finirà la nostra povera citta.
     
  13. bat21

    bat21

    Utente attivo

    Registr.:
    18 Set 2013
    Messaggi:
    233
    Il destino della città e della piana è segnato: Campo Profughi per le risorse boldriniane e non
     
  14. Exiled

    Exiled

    Utente attivo

    Registr.:
    22 Nov 2016
    Messaggi:
    134
    Dare la colpa ai "negri" per lo sfacelo che abbiamo permesso non osteggiandoli o peggio votandoli mi sembra solo autoassolutorio e per molti versi assolutamente inutile.
     

Condividi questa pagina